Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

lunedì 23 gennaio 2017

Tutto ad un tratto il nuovo Ep del cantautore Alessandro Nardozza


Alessandro Nardozza classe 91, è un giovane cantautore parmigiano , la passione per la musica nasce a soli 14 anni grazie al fratello Rocco.
Luciano Ligabue è stato un punto di riferimento da seguire per il percorso artistico di Alessandro, grazie a lui si cimenta nel mondo cantautorale.



Incomincia da qui a suonare autodidatta la chitarra e a scrivere i suoi primi brani .
Nel 2013 esce in tutte le piattaforme digitali “Come sempre" La musica è sempre stata presente nella sua vita, una forza che l'ha aiutato a superare le difficoltà -
Dopo una storia d'amore terminata , Alessandro concentra tutte le sue energie nella scrittura e nel 2016 pubblica il suo primo Ep con 5 tracce “Tutto ad un tratto” L'album contiene anche il singolo “Nel mio tempo” uscito come apripista del progetto nel 2015 .
Nonostante le difficoltà che ci sono oggi per emergere Alessandro è molto determinato e continua a camminare con entusiasmo verso il suo obbiettivo

Ma andiamo a conoscerlo più a fondo …
Il 16 Settembre è uscito il tuo primo ep Tutto ad un tratto , cosa racchiude questo progetto ?
"tutto ad un tratto” racchiude tutte le sfumature della mia storia d'amore più importante , durata quasi tre anni. In questi 5 brani ho messo un po' di felicità come "riparto da zero" e il singolo d'esordio “come sempre” negli altri invece viene fuori il lato più malinconico, nel singolo infatti “tutto ad un tratto” parlo della fine della mia relazione-

Cosa ne pensi dei Talent ?
…Arma a doppio taglio. Il talent oggi è uno dei palcoscenici più ambiti per chi vuole emergere ma ricordiamoci anche che è facile finire poi nel dimenticatoio , soprattutto se non lo vinci
 Il brano di Ligabue che ami di piu?
Non c'è un brano in particolare che amo di più di Luciano Ligabue , ha fatto davvero dei capolavori , ma è certo che quello che mi rappresenta di più è “Questa è la mia vita” lo ritengo il mio cavallo di battaglia

Che rapporto hai con i fans?

Il rapporto con i fans è magnifico, chi mi segue sa che amo la musica e che sono un tipo aperto con tutti...sono molto social, mi piace quando condividono la mia musica... è un bel segnale, vuol dire che qualcosa di me arriva – Questo lo noto anche nei live nello scambio di energia

Descrivici la tua musica e il mondo con cui scrivi i brani

La mia musica ha venature pop/Rock le mie canzoni spesso nascono da emozioni realmente vissute , quando ho l'esigenza di scrivere mi chiudo in camera con la chitarra e mi immergo nella fantasia per trovare subito un legame melodico
Per affermarsi , secondo te , conta di piu il talento o lo studio?
…Talento e un pizzico di fortuna ma lo studio è un ingrediente fondamentale , utile da non sottovalutare

C'è un artista con cui ti piacerebbe collaborare?

Mi piacerebbe collaborare con Luciano Ligabue perche' la scossa è arrivata da lui.... Le sue canzoni sono state la colonna   sonora del mio percorso artistico.
Il tuo sogno nel cassetto ?
Vivere di musica e cantare davanti ad un pubblico da stadio le mie canzoni e perchè no... approdare a Sanremo


Siamo Noi il nuovo singolo del giovane cantautore Fedele Ammirati


La musica è per me la massima espressione di vita tradotta in sentimenti che vibrano nell’aria ed ispirano i nostri cuori” con queste parole si racconta il giovane cantautore Fedele Ammirati

 Fedele è cresciuto ascoltando la musica classica napoletana , una passione trasmessa dal nonno -

Partecipa a moltissimi concorsi canori, riscuotendo diversi consensi da parte del pubblico -
Inizia autodidatta a suonare la chitarra e poi il pianoforte, questo nuovo viaggio lo porta a comporre il suo primo Ep – (Genere pop) .ll singolo estratto si chiama "Siamo Noi" 

Il tuo sogno nel cassetto?

I sogni: non so la mia musica quanto mi possa portare lontano, ma questo non è importante per me, per me riuscire a vivere di musica sarebbe un gran sogno realizzato, riuscire a dedicare intere giornate ad essa per poterla vivere davvero.

Cosa pensi dei talent?

Se mi guardo intorno vedo tutti questi talent show in cui non credo molto, però devo ammettere che qualche grande artista è riuscito ad emergere da tali.
Credi nei concorsi canori ?

Quest'estate ho fatto la mia prima esperienza canora partecipando al concorso musicale tour music fest diretto da Mogol, è stata una bella esperienza anche se non sono arrivato in finale

Quanto conta per te la musica ?

La musica resterà sempre parte della mia vita e credo che difficilmente riuscirei a farne a meno.


MARGHERITA ZANIN “ZANIN” È L’ALBUM D’ESORDIO DELLA CANTAUTRICE DI SAVONA


Otto brani che ospitano con grande eleganza soul, folk-rock e country, regalando sfumature narrative legate ad un intimo percorso emotivo diventato musica.

Si chiama “Zanin” il primo album di Margherita Zanin, la ventitreenne cantautrice ligure che ha esordito a metà marzo di quest’anno con una reinterpretazione del singolo “Generale” di De Gregori. Il disco, contiene 8 brani, due in italiano e sei in inglese:

Non è un controsenso, ma una rappresentazione fedele di chi sono io oggi, del percorso che mi ha portata alla bella canzone italiana, attraverso un background blues internazionale che mi ha permesso di crescere”, Margherita Zanin.

Infatti la giovane artista ha trascorso diverso tempo a Londra negli ultimi 4 anni, ed è proprio a metà strada tra l’Inghilterra e l’Italia che ha ideologicamente partorito il progetto.
Pubblicato da Platform Music, neonata etichetta indipendente milanese, l’album è prodotto da Roberto Costa, già produttore di Lucio Dalla, Luca Carboni, Ron, Gli Stadio, Luca Barbarossa.




TRACK BY TRACK

. Piove
Atmosfera cantautorale e intimistica per un brano che nonostante l'impostazione classica, offre degli spunti insoliti e presenta talvolta una ritmica da bossanova. Un pezzo senza tempo.

. Generale
Un omaggio al grande cantautorato italiano con la reintepretazione e nuovo arrangiamento di un grande classico di sempre. 

. Feeling Safe
Una ballade che strizza l'occhio alle atmosfere di certi brano i americani. Il testo racconta del senso di sicurezza e di salvezza che talvolta il sentirsi amati comporta. Un'interpretazione che parte quasi in acustica per poi allargarsi a sonorità arricchite da archi.

. I must forget
Atmosfera british e sonorità quasi psichedeliche per un brano che racconta la disperazione per un amore perduto per sempre e l'impossibilità di dimenticare. Il ritmo si ripete come una cantilena ossessiva, per poi esplodere sul finale con un ritmo pressante e arricchito da archi e batteria.

. Travel Crazy
In pieno stile rock USA, il brano è un inno all'amore per la musica, compagna di viaggio unica e insostituibile di Margherita. Una presenza costante in ogni momento della vita: rock come segno di libertà. Musica come simbolo di vita.

. You're better out
Una ballade malinconica e intimistica dedicata al sentimento della perdita irreparabile e senza ritorno di una persona amata che non c'è più. Quel sentimento di malinconia che si prova nel profondo e ti fa sentire come se piovesse solo dalla tua finestra, mentre il mondo fuori va avanti come se niente fosse. It's a rainy day on my window dice il refrain. 

. Joe's Blues
Un blues dalle sonorità classiche con qualche sfumatura american folk, dedicato all'amore per il blues e per lo stile di vita on the road. Un'esperienza di vita da condividere con il proprio ragazzo e con la musica: perennemente in giro da un bar all'altro percorrendo chilometri in lungo e largo. Alla ricerca della JAM perfetta.
. The Lord Coming Home
Un blues in piena regola con cori gospel di sfondo. Racconta l'esperienza di Margherita che appena arrivata a Londra, entra in una chiesa e assiste ad un coro gospel che la fa sentire più vicina a Dio. Come se quell'accoglienza le volesse dire che ha fatto bene ad essere lì, nel luogo dove si trova e infonde in lei un senso di spiritualità profonda.


Produttore Artistico: Roberto Costa _MUSITAL
Etichetta: PLATFORM MUSIC Milano

BIO
Margherita Zanin è nata a Savona nel 93 e dopo aver ascoltato in ambiente familiare da piccola, il blues dei primi anni 40, il folk country acustico di Gillian Welch, la musica americana woodstockiana ed il rock delle band inglesi dei primi anni 70. A 17 anni ha iniziato a studiare musica con Mauro Castellano pianista classico ed insegnante di conservatorio. Da giovanissima, ha avuto la possibilità di maturare esperienza nei live attraverso numerose serate in Italia e allestero, accompagnata da diversi musicisti anche di fama internazionale quali Pippo Matino, Gigi Cifarelli, Stefano di Battista, Jorge Bezerra e di partecipare e numerosi festival musicali in Liguria. Dopo lesperienza di Amici nel 2013 (ha superato tutti gli otto provini tranne lultimo) Margherita fa lunghe permanenze a Londra ed è proprio a metà strada tra lInghilterra e lItalia che comincia a pensare al suo primo album. Nel 2015 incontra Roberto Costa, bassista storico di Lucio Dalla, già produttore dello stesso Dalla, Carboni, Ron, Gli Stadio, e insieme decidono che sarà il produttore del suo disco: 8 brani, due in italiano e sei in inglese. Pubblicato da Platform Music, neonata etichetta indipendente milanese, nasce così ZANIN, disponibile nei Digital Store.
Lalbum è stato preceduto da un singolo, una cover di Generale di Francesco De Gregori che ha ottenuto riscontri molto positivi dal pubblico e dai media.
Il nuovo singolo, uscito insieme allalbum “Zanin”, si chiama PIOVE ed è una ballata originale interamente scritta, testi e musica, da Margherita.



domenica 22 gennaio 2017

All'Enoteca Letteraria si presenta "Romanticus Dei"

Domenica 29 gennaio 2017 alle ore 19 nella storica Enoteca Letteraria di via Quattro Fontane 130 (Zona Barberini), a Roma, verrà presentato da Michela Zanarella il romanzo d’esordio di Ivano Petrucci “Romanticus Dei”. 

Le droghe distruggono la cultura

La Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga è un’associazione di pubblica utilità, non a scopo di lucro, che dà ai giovani e agli adulti informazioni basate sui fatti in merito alla droga, affinché possano prendere decisioni consapevoli e vivere liberi dalla droga. Il modo migliore di comunicare la verità sulla droga è attraverso le parole di coloro che l'hanno sperimentata "sulla loro pelle”. Raccontando le loro storie, queste persone possono trasmettere quello che hanno imparato, così che altri evitino di imboccare lo stesso cammino. La campagna Mondo Libero dalla Droga si fonda sul fatto, statisticamente provato, che laddove ai giovani viene presentata la pura e semplice “verità sulla droga”, il suo uso cala. Di conseguenza, la campagna di informazione e prevenzione di Mondo Libero dalla Droga presenta tredici opuscoli della Verità sulla Droga: uno per ciascuna delle sostanze di cui si fa più comunemente uso. I materiali della campagna includono anche un “kit per l’insegnante” per fornire ai docenti, alle forze dell’ordine e ai gruppi presenti nella società strumenti efficaci per aiutare i giovani a prendere la giusta decisione. Annunci di pubblica utilità incisivi e video documentari completano la serie La Verità sulla Droga: novanta minuti su ogni singola droga, raccontati da coloro che ci sono finiti dentro. Ad oggi, più di 700 milioni di persone hanno sentito o visto il messaggio La Verità sulla Droga ed i tassi di utilizzo sono drasticamente calati, ovunque i materiali della campagna abbiano raggiunto intere popolazioni. “Ciò che i giovani e gli adulti non sanno sulla droga può ucciderli”, questa affermazione viene ripetuta spesso, e non è mai stata più vera di oggi, con persone di età sempre più giovane esposte a sostanze pericolose e letali. Alcuni studi suggeriscono che un giovane che arriva all'età di 21 anni senza usare la droga, di solito non lo farà neanche in seguito. Quindi è vitale arrivare ai giovani con la verità sulla droga prima che inizino. Ed è questa la missione che definisce la Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga, e motiva il suo network mondiale di dediti volontari. Anche in Toscana opera un gruppo di volontari molto attivo nel portare a Firenze, ma anche nel suo interland le giuste informazione attraverso i materiali messi a disposizione dalla Fondazione. Oggi ad esempio i volontari hanno distribuito centinaia di opuscoli al centro città e in zone limitrofe. La ricerca dimostra che le droghe sono l'elemento più distruttivo nella nostra cultura attuale”. L. Ron Hubbard

sabato 21 gennaio 2017

Alessandro Travaglia autore di prestigio nella musica italiana



La carriera discografica di Alessandro inizia nei mitici anni '60 con il gruppo "Amorino e i pianeti" che con le loro note hanno trascorso per oltre un decennio momenti felici e indimenticabili. La voce solista del gruppo è del fratello Amorino Travaglia che con la sua ineguagliabile voce alla Zucchero e la sua chitarra fece sognare ed innamorare tutte le fans.

La passione di Alessandro era suonare l'organo Hammond, che utilizza tutt'ora nelle cover, ed inoltre, come manager del gruppo, organizzare tutti i loro tour musicali. Ricorda con gioia i primi concerti a Levico con i Nomadi, poi le serate con Giorgio Gaber, la mitica Gigliola Cinquetti, i meravigliosi Nuovi Angeli e la partecipazione al Festival d'Ariccia con la formazione di Travaglia Alessandro organo hammond , Travaglia Amorino voce chitarra, Benaglio Mariano batteria e Cavalieri Roberto al basso. Poi negli anni le orchestre vengono sempre meno richieste, il fratello decide di volare in Australia ed allora comincia l'esperienza da solista nei vari piano bar di tutta Italia. Successivamente, una decina di anni fa, la nuova formazione di "Alessandro Travaglia group" con la figlia Sabrina come vocalist, Antonio Fedeli al sax e Alessandro vocalist e pianista.

La scelta fu un successo enorme con un programma di serate e concerti sempre più frequenti. Lo spazio alla musica si è nel frattempo ridimensionato e si doveva trovare qualcosa di innovativo che potesse colpire la nuova generazione. Ecco che, con il grande talento di Sabrina e l'aiuto di Antonio al sax, Alessandro decise di scrivere alcuni brani che potessero valorizzare il gruppo nella propria individualità. Con la collaborazione dell' amico Deimos Virgillito, coreografo, ballerino e cantante nel musical dei Qeen "We will rock you", è uscito dopo diversi anni di lavoro l'album "Orizzonte".  Oltre al genio musicale di Deimos, hanno collaborato nella realizzazione anche altri artisti come  Luca Fronza, , Tino Vecli, Albino Bombardelli, Antonio Fedeli sax contralto soprano tenore-

   "Attraverso te" è il singolo di Sabrina esalta a pieno l'univocità della sua voce ed il suo talento. Ultimo album "Sensations" che racchiude i 20 anni con i successi scritti dall'autore Alessandro Travaglia- Una delle doti più importanti di Alessandro è la sua classe che viene trasmessa in ogni momento durante le serate musicali. Le voci sincrone di Sabrina e Alessandro non lasciano dubbi sul loro affiatamento. Il tocco al pianoforte è inimitabile e la sua voce "pastosa" e "graffiante" la rendono unica.


venerdì 20 gennaio 2017

Dave Ruda in radio con il nuovo singolo “Simili e diversi”


Dopo "L'Amore Esplode", nelle radio italiane il nuovo singolo di Dave Ruda “Simili e diversi”, canzone scritta e composta dall'autore sardo Gabriele Oggiano. Il brano, presente nelle principali indie charts per molte settimane, parla di una storia d'amore vista come un lungo viaggio percorso da due persone che,  pur amandosi, non riescono a trovare un punto di incontro nelle loro vite e per questo uno dei due deve necessariamente trovare il coraggio di mettere un punto, lasciando però dietro le spalle un ricordo che nessuno potrà mai cancellare. Il genere è electro-pop in chiave moderna, ed è reso rock dall'interpretazione vocale di Dave Ruda, che crea così un sound molto originale.
Dave Inizia a cantare alle elementari, la madre ascoltava Elvis, Dave le rubava le cassette, si chiudeva in camera e cantava a squarciagola. Alle superiori tutti sapevano che è un fanatico di Elvis, ma un compagno gli fa sentire il live di “Made in Japan” dei Deep Purple e il loro modo di cantare lo colpisce molto, a tal punto da trasformare la sua visione del canto ......diventa così una professione nel 2008. Inizia più progetti musicali, si crea il suo giro in Sardegna, lavorando con Ian Paice , Andrea Braido , Pino Scotto
Nel 2016 entra a far parte del Talent show su RAI 2 The Voice Of Italy - Team Killa. 
Sempre nel 2016 arriva il suo esordio discografico con il singolo " L'amore Esplode " , abbinato ad un videoclip girato interamente nel territorio di Alghero,  con la regia di Gianpaolo Stangoni  e la direzione artistica di Maurizio Pulina che  ricopre anche il ruolo di attore protagonista