Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

domenica 9 dicembre 2018

SAITA a Sanremo Giovani con “NIWRAD”, un brano che parla di emozioni e di semplicità





"Il Brano è stato scritto insieme ad un amico che ha vissuto un'esperienza personale. Niwrad significa Darwin al contrario, proprio per sottolineare l'involuzione, mentre come si sa, la teoria di Darwin è il contrario. Questo per evidenziare l'errore nel pensare che un meccanismo complesso sia più evoluto di uno semplice. Cerchiamo sempre la perfezione, ma in realtà continuamo solo ad adattarci alle condizione e all'ambiente che ci circonda per sopravvivere. Siamo in realtà troppo vulnerabili e non solo fisicamente ma anche emotivamente. Può sembrare una visione pessimistica, ma in realtà è il contrario. Cercando di vivere appIeno le cose semplici, riusciamo a goderci maggiormente la vita stessa. Essere consapevoli di tutto, anche delle cose più difficili, accettando anche i propri limiti".

SAITA, cantautore, musicista e artista poliedrico, spazia dal pop al rock, dal funky al reggae e al blues. Ultimo di tre figli maschi, nasce il 16 ottobre 1989, da madre Siciliana e padre Italo-argentino e abita con la sua famiglia in Svizzera, dove i genitori si sono trasferiti per motivi di lavoro. Saita è un ragazzo molto umile e di grande cuore, gia’ da bambino si notano le doti artistiche, quindi da subito i genitori capiscono che quella sara’ la sua strada.
Inizia cosi’ un percorso articolato tra studi e serate come solista  in giro per la Svizzera, al punto che forma la sua prima band che di fatto, si chiamerà Saita Band.
Con i primi concerti in giro per il paese con la sua band, Saita matura sempre più il suo essere artista. Iniziano anche le sue prime incisioni, da lui scritte e arrangiate,  sia come cantautore che come cantante della sua band. Adesso SAITA è pronto ad affrontare tutto quello che la vita gli riserverà. Attualmente si divide tra la Svizzera e il Kossovo per la realizzazione del suo primo album.
Niwrad (testo: Marco Leali e Roberto Saita - musica: Roberto Saita, Bruno Sonetto, Besim Baftiu, Durim Krasniqi).

giovedì 6 dicembre 2018

Apple ricondizionati: Ricambi telefonia per un consumo etico e moralmente giusto

Quello che non serve più a noi può essere utile ad altri: negli ultimi anni stiamo assistendo ad un’idea di consumo etico e collettivo. Per quanto riguarda il mondo dei ricambi telefonia il trend è infatti chiedere una valutazione dell’iPhone di cui vogliamo disfarci, ad esempio, per acquistare un modello superiore di Apple ricondizionato.
Valutazione iPhone e Apple ricondizionati la lotta allo spreco e la filosofia del riuso collettivo
Ancora non sono stati divulgati i dati del 2018, ma bastano già quelli del 2017 per farci restare senza parole. Come riporta il Sole24Ore, il secondo trimestre dello scorso anno ha registrato una vendita di telefoni pari ad oltre 3,6 milioni di unità. Solo in Italia ben il 74,4% di chi ha un telefono cellulare, possiede uno smartphone.
Sempre nel suddetto articolo, emerge come il trend sia in costante aumento anno dopo anno, tanto che in un rapporto stilato da “We Are Social” e “Hootsuite” l’Italia, nel 2018, è il terzo Paese al mondo per numero di cellulari posseduti.
Basti pensare che ogni mese esce un nuovo modello di smartphone che rende quello acquistato da poco, già vecchio nel momento stesso in cui lo compriamo. Pensiamo alla valutazione dei nostri iPhone che decresce di giorno in giorno.
E che fine fanno tutti questi smartphone ancora nuovi, magari tenuti bene, ma ormai vecchi secondo le logiche che muovono il mercato? O vanno a finire nella spazzatura o, nelle migliori delle ipotesi, vanno a riempire cassetti e scatole.
Per fortuna, negli ultimi anni stiamo assistendo ad una nuova tendenza di mercato: il non buttare niente a favore del riutilizzo intelligente delle risorse già in nostro possesso in ottica collettiva.
Abbiamo smesso di scordarci i vecchi device nei cassetti: li portiamo nei negozi specializzati nel ricambio telefonia.
Infatti un oggetto che noi non vogliamo più, per una svariata serie di motivi, può essere interessante per un’altra persona e, mettendolo in vendita, non solo prolunghiamo il ciclo di vita dell’oggetto stesso, ma riduciamo la produzione di rifiuti inutili.
Nella maggior parte dei casi si parla di telefoni tendenzialmente nuovi che se ricondizionati e rivenduti come usato garantito, ci permettono di contribuire al risparmio simbolico dell’energia che sarebbe stata impiegata per produrre un altro device.
Questa scelta si traduce nell’azione consapevole di rivolgersi alla vendita dell’usato per avere, ad esempio, una valutazione dell’iPhone o per acquistare un prodotto Apple ricondizionato.
C’è chi poi sceglie di rivolgersi a negozi specializzati in ricambi telefonia prima di passare all’acquisto di un nuovo smartphone: a volte basta sostituire un piccolo pezzo per avere un telefono che sia a livello di funzionalità praticamente nuovo.
E iRiparo, azienda specializzata nei ricambi telefonia del gruppo Prink, quest’ultimo noto per l’attenzione alle tematiche ambientali, ha fatto della lotta allo spreco e all’accumulo inutile uno dei suoi cavalli di battaglia.
Il piano d’azione seguito dall’azienda, che vanta numerosi franchising in tutta Italia, è duplice: da un lato ribadisce la necessità di effettuare dei ricambi di telefonia, invece di buttare lo smartphone al primo segnale di malfunzionamento, dall’altro offre una linea di cellulari usati pari al nuovo, accompagnandone la vendita con una serie di garanzie atte a incentivarne l’acquisto. L’azienda offre la valutazione per l’iPhone o lo smartphone di cui ti vuoi disfare e ti permette acquistarne Apple ricondizionati o diverse marche di smartphone ad un prezzo competitivo.
Ottimizzare per noi e per gli altri le risorse già in nostro possesso, oltre ad essere una scelta etica e moralmente giusta, ci permette anche di non dover mettere eccessivamente mano al portafoglio pur di rimanere al passo con i trend dei modelli di smartphone.

Fonte: marketinginformatico.it

lunedì 3 dicembre 2018

Cubi Rossi “Nel disordine” è il singolo d’esordio della teen-band pisana


Quattro giovanissimi musicisti danno vita ad un progetto pop-rock di ultima generazione.

In “Nel Disordine” la band invita l'ascoltatore a vivere una vita senza piani particolari, senza precise mete e quindi in un completo disordine che permetta di affrontare ogni giorno con più spensieratezza e senza programmi prestabiliti, sognando e desiderando il possibile e l’impossibile.

«La canzone va ad esprimere il disordine "astratto" di una vita senza schemi. È un voler esortare il pubblico a viaggiare con noi e con la nostra musica, buttandosi così in una vita disordinata senza alcun timore». Cubi rossi


Etichetta: ADVICE MUSIC
Testi: Fabio Vaccaro - Daniele Contestabile
Arrangiamenti: Fabio Vaccaro
Produzione artistica: Alberto Boi per ADVICE MUSIC

Radio date: 23 novembre 2018

BIO

I Cubi Rossi sono una giovane band pisana nata da circa un anno e mezzo composta da quattro ragazzi: Marina Giusti (voce) di 17 anni, Federica Sutera (basso) di 18 anni, Gianluca Leoncini (chitarra) di 19 anni, Alessandro Leoncini (batteria) di 17 anni. Nel 2017 si presentano ad Area Sanremo Tour piazzandosi nelle prime posizioni guadagnando i complimenti della commissione e dell’organizzazione. I quattro partecipano in seguito all’European Social Sound di Perugia dove arrivano in finale raggiungendo il quarto posto.
Da maggio 2018 collaborano con l’etichetta ADVICE MUSIC di Milano. Il 23 novembre viene pubblicato il primo singolo “Nel Disordine”.



Contatti e social

Instagram: cubirossi
Twitter: Cubi Rossi

Sito internet: www.cubirossi.com

sabato 1 dicembre 2018

"Una stella per te", il singolo di Natale da Alessandra Ebelianta in radio dal 30 Novembre



Arriva dritta al cuore. Pronta a scaldare anche la notte più fredda, dell'inverno e della vita. Una “Stella per te” è una canzone, la prima scritta e composta da Alessandra Ebelianta. Semplice, diretta, capace di avvolgere anima e corpo in un dolce abbraccio ristoratore. Arriva e dondola, come una ninna-nanna, come un soave canto di Natale, perché soave e intima è la voce, sulle note morbide di un'atmosfera magica. Perché Ebelianta è questo, è la stella che ci arriva accanto, è la luce che rischiara, è la speranza di chi un giorno ha deciso di riprendere in mano un sogno e farlo diventare realtà. La canzone è disponibile in due versioni, pianoforte e chitarra.

“Dicono che la mia canzone è semplice, racconta Ebelianta. Vero!!! Le cose più semplici arrivano dal cuore.   Dare voce alla mia anima è un'esperienza talmente forte che l’emozione esplode in mille colori e atmosfere. Per questo ho proposto il brano in due versioni. Pianoforte l'una, chitarra l'altra. Così che ognuno possa amare la sua, il suo angelo e la sua stella. E il canto riprende, mentre la melodia danza, tenera, tra cielo e terra, in una notte di stelle e di prodigi". Disponibile su tutte le piattaforme digitali.



venerdì 30 novembre 2018

Ahri in radio con il singolo “E poi arrivi tu”, primo estratto dall’ Ep “Non Siamo Le Maschere Che Portiamo”


Dal 30 Novembre in promozione nelle radio italiane "E poi arrivi tu", il singolo della cantautrice milanese  Arianna Vitale in arte Ahri, primo estratto dall' Ep "NON SIAMO LE MASCHERE CHE PORTIAMO". Il brano è dedicato all'incontro con la musica che, giocoforza, ha radicalmente cambiato la vita di Arianna, alla quale da tempo mancava una valvola di sfogo, un mezzo espressivo con cui comunicare di se stessa. Essendo una persona pudica e introversa, lei riesce a parlare di sé solo attraverso la composizione. Nel video compare anche una ballerina/performer. "Questo perché qualunque forma d'arte e di espressione libera le energie altrimenti sopite sotto il peso di una vita troppo spesso frenetica e stressata".

Biografia:
Arianna Vitale, classe 1970, milanese di nascita e cremasca di adozione ha sentito la passione per la musica fin dalla tenera età. Figlia maggiore di una famiglia numerosa non ha potuto seguire le sue inclinazioni artistiche optando per studi di economia aziendale. A 24 anni Arianna diventa mamma di una splendida bambina e sarà di lei che si occuperà per gli anni a venire. La sua vita procede regolarmente finché, nel 2013 succede qualcosa che le darà il tempo di guardarsi dentro e capire cosa vuole davvero fare nella vita……. perde il posto di lavoro.
Disoccupata, approfitta del periodo di inaspettato tempo libero e comincia a scrivere.

Il primo Ep:
Conosce Clemmy Della Rocca e insieme intraprendono  la collaborazione artistica che avrebbe fatto nascere il primo EP, “Semplicemente AHRI”, pubblicato poi il 14 marzo 2014.
Nasce quindi AHRI quale cantautrice e questo  percorso, pur rallentato dalla ripresa dell’attività lavorativa, non si è più arrestato. Il nome d'arte comprende anche il nome intero, a significare che la realtà musicale non offusca la realtà esistenziale della cantautrice. Al contrario, coesistono molte persone in una unica, alla ricerca estenuante di un equilibrio perfetto, che, lei ne è consapevole, non troverà mai.
Ma forse è proprio il continuo viaggio interiore che affascina questa controversa donna, da sempre in lotta contro la mediocrità e la banalità dell'essere.
Il 17 maggio 2016 pubblica il singolo, “Non chiamarlo amore”, che parla di violenza domestica, argomento molto caro all’artista, da sempre sensibile alle fasce deboli della società. Il primo brano interamente concepito e scritto dalla cantautrice con la sua nuova compagna di giochi: la chitarra acustica.

Premi e risultati:
2015/6 Emotiva Instabile (Semplicemente Ahri) TOP 10 #2 Classifica Euro Indie Music Chart
2015/6 Insicura (Semplicemente Ahri) TOP 20 #12 Classifica Euro Indie Music Chart
2016 Non chiamarlo amore TOP 20 #12 Classifica Euro Indie Music Chart
2016 1° POSTO cat. inediti Non chiamarlo amore PREMIATISSIMI SANREMO  (Franco Longobardi, Cristina Sporeni)
2017 2° POSTO assoluto con “Non chiamarlo amore” CANTAFESTIVAL (Marcello Granata, Produzioni 0523) + PREMIO CRITICA Marinella Venegoni.

ALI in radio dal 30 Novembre con il primo singolo “Invisibile”



Da Venerdì 30 Novembre nelle radio italiane "Invisibile", il singolo d' esordio della cantautrice  Alice Caroli, in arte ALI, brano che porta anche le firme di Francesco Ciccotti e Giovanni Germanelli. Un brano pop/rap, prodotto dallo stesso Ciccotti (Waves Music Center) che rappresenta in pieno il mondo dell' artista pugliese, giovanissima ma con numerose esperienze nel campo musicale.
-Desiderare di “esistere” agli occhi di qualcuno che ha deciso di non vederci è come posizionare ogni obiettivo che possediamo, in una sola direzione, inquadrando il viso di quel qualcuno mentre lui ci sta sfocando, fino a renderci “INVISIBILE”-.

Biografia:

Alice Caroli, nata a Bari il 19.09.1996 e residente in Fasano (BR). È una cantautrice; all’età di sei anni ha iniziato a suonare la chitarra e all’età di sette ha iniziato a scrivere le mie prime canzoni. Dal 2016 lavora al suo progetto inedito con l’autore e produttore artistico Francesco Ciccotti, presso il Black Diamond Studio di Genova (GE); è chitarrista turnista presso stesso studio.
Il 7 Novembre 2017 si è laureata alla specialistica di II Livello in Chitarra classica presso il Conservatorio Nino Rota di Monopoli (BA), con votazione di 110/110. Ha frequentato un anno di canto pop e quattro anni del corso pre accademico di Composizione classica presso stessa sede insieme allo studio del pianoforte come strumento complementare. Dal 2018 ha intrapreso i suoi studi con Danila Satragno presso Savona (SV) e ha iniziato il corso abilitante di 1° livello riguardante la metodologia Suzuki come insegnante di Chitarra Suzuki, presso Saluzzo (CN).
Nell’anno accademico 2017/2018 ha frequentato un corso avanzato di lingua inglese con insegnante madrelingua presso la scuola “Fluent - Scuola di Lingue e Cultura” in Locorotondo (BA), per il conseguimento del Livello B2 della lingua inglese.
È la presidente dell’associazione musicale Musima in Monopoli (BA) dove è anche insegnante di chitarra classica. Insegna chitarra anche nella scuola “Aphard Academy” di Ostuni (BR).
- Il 7 Aprile 2006 ha vinto il 1° Premio, in qualità di chitarrista, del sesto Concorso Nazionale Europeo dell’Accademia Internazionale di Musica “Don Matteo Colucci”, in Torre Canne di Fasano (BR).
- Il 16 Maggio 2008 ho vinto il 1° Premio del concorso Nazionale Musicale di Chitarra - categoria A, presso la Città di Casamassima (BA).
- Il 31 Luglio 2016 ha vinto il 1° Premio del concorso “Puglia Festival” di Maglie dopo essersi esibita con un suo brano inedito (chitarra e voce); in giuria Giulio Nenna, compositore e sound designer.
- Il 28 Maggio 2017 ha vinto il premio “Migliore cantautrice fra i quindici migliori cantanti o cantautori in Puglia”, conseguito presso gli studi televisivi Canale 7, in Monopoli (BA).
- Il 17 Giugno 2018 ha vinto un “Riconoscimento speciale per l’originalità” dopo essersi esibita in qualità di chitarrista cantante alla prima edizione di “InCanta Faso” tenutasi in Piazza Ciaia presso Fasano (BR), in giuria Franco Fasano, Dario Salvatori, Ciro Greco, Domenico De Mola.
- Il 29 Luglio 2018 è stata giudice ed ospite alla terza edizione del concorso canoro "Puglia Festival" di Maglie, dopo averlo vinto nel 2016.

giovedì 29 novembre 2018

In radio “Le Favole”, il nuovo singolo del cantautore toscano Il Migno




Il nuovo brano di Francesco Mignogna, in arte il Migno è un brano dalla sonorità ipnotica con un testo ancora una volta malinconico. Anche stavolta l'artista toscano non usa i soliti convenevoli con i testi,  arrivando dritto all'anima parlando di verità che in un rapporto talvolta sono nascoste. Scritto e arrangiato presso il Seventh Floor studio dallo stesso Mignogna, è accompagnato da un videoclip girato come quello precedente in Islanda.

Biografia

 Arrangiatore, musicista ed autore per : Viola Valentino, Scialpi, Valeria Rossi, Leandro Barsotti, Den Harrow, Lidia Pastorello (Amici 2011), Paolo Macagnino (Amici 2013) e per vari ragazzi di “Io canto” e “Ti lascio una canzone”. Ha inoltre firmato canzoni con Paolo Limiti ,Vladi Tosetto e scritto un brano per il film "Italian businness". I suoi brani sono stati programmati su molte radio italiane tra cui: Radio Italia, Radio 105, Radio Uno RAI. Ha fatto parte della giuria di idoneità di Area Sanremo per le selezioni della regione Toscana. La sua attività si alterna tra Live e il suo studio di Piombino (Li).