Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

giovedì 16 dicembre 2010

Scuri, finestre e porte in legno: ritorno al classico

Le finestre in legno sono adatte per tutti quegli ambienti in cui si vuole ottimizzare lo spazio senza gravare sull' estetica dell’abitazione. Sono infatti tantissime le varietà di finestre scorrevoli, modelli, colori, forme, che permettono una ampia scelta poiché utilizzabili in qualsiasi tipo di utilizzo, sia nelle nuove abitazioni che nelle ristrutturazioni. Le tipologie sono differenti, in base allo spazio disponibile, si va dalla intramontabile porta finestra, alla doppia anta fino alla tripla anta con una parte fissa. Le finestre scorrevoli variano di tipologia anche per quanto riguarda l’estetica ed i materiali: legno, alluminio e PVC, ma anche con vetro satinato, liscio, colorate, bianche… un’ampia scelta in grado di soddisfare la fantasia ed il gusto di chi vive la casa, con la salvaguardia di una finestra scorrevole stabile grazie all’applicazione di sostegni. È chiaro quindi che le finestre scorrevoli sono semplicemente personalizzabili in base alle singole esigenze.

Le porte in legno apportano dei vantaggi chiari, oltre l’ottimizzazione degli ambienti, come la facilità di manutenzione, la possibilità di isolamento termico ed acustico e l’elevata durata nel tempo grazie ad una superiore resistenza agli agenti atmosferici. In ogni casa parte basilare sono gli infissi. Optare per degli infissi più appropriati alle proprie finestre , soprattutto per quanto riguarda gli infissi esterni, non è difficoltoso, ma occorre un’occhio esperto che possa consigliare in base al tipo di finestra, di abitazione e in base alle condizioni atmosferiche che per lo più dovranno sopportare gli infissi esterni.

Gli scuri in legno, in genere sono impiegati per case di struttura più arcaia per l’estetica migliore. Lo svantaggio di avere infissi esterni in legno è quello della cura, soprattutto se la finestra è posta verso il sole per la maggior parte del tempo. Gli infissi in alluminio, anche pitturato, sono molto più robusti del legno e si adattano meglio agli agenti atmosferici. Non sono però dei buoni isolanti termici come gli infissi in PVC che mantengono le stesse particolarità di quelli in alluminio ma sono più coibentanti. Lo sfavore è la scarsa scelta di utilizzo per gli rifiniture, come le maniglie, e la minor resistenza dei colori. Per questo in genere vengono utilizzati nella fabbricazione di uffici o locali commerciali. La scelta degli infissi esterni, quindi, va misurata attentamente in base alla qualità che si preferisce fra estetica, costo e resistenza.

Nessun commento: