Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

giovedì 24 febbraio 2011

Campania: rinasce il turismo dopo l’emergenza

Una recente indagine commissionata da un popolare sito di viaggi online ha fatto sapere come il turismo in Campania stia vivendo un momento di ripresa, dopoil brutto arresto dello scorso anno dovuto all’emergenza spazzatura. Secondo ai dati diffusi le positive prove turistiche della Campania sono da attribuirsi al successo sempre più marcato dimete come Amalfi, Positano, Ravello, Capri e della stessa Napoli. Proprio Napoli e la Costiera Amalfitana hanno segnato a livello nazionale un ottimo risultato in termini di presenze, con turisti che la scorsa estate hanno riempito i residence Capri o deciso per una casa vacanze Palinuro. Un terzo posto guadagnato con un netto 51% in più rispetto ai dati dell’estate 2010, che attesta non solo una crescita del peso turistico della costiera e di Napoli, ma anche delle isole, dando inizio un’inversione di tendenza rispetto ai dati che rivelavano una crisi profonda per il comparto turistico della regione, a causa soprattutto della cattiva immagine diffusasi a livello mondiale l’indomani della crisi spazzaturaq. La Campania si piazza quindi il terzo posto, mentre al primo si posiziona la Liguria, con la Riviera di Levante e la zona delle Cinque Terre, chela scorsa estate hanno fatto registrare un +117% di presenze, seguita dalla Puglia, che conferma di essere una delle regioni più apprezzate d’Italia. Un ultimo dato significativo è il fatto che se la richiesta di prenotazioni cresce, ma si riduce la durata dei soggiorni, il che significa che le vacanze stanno diventando più frequenti ma meno lunghe.

Nessun commento: