Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

mercoledì 20 luglio 2011

Calvizie femminile: la tragedia che incombe

I capelli da sempre hanno un ruolo essenziale per quanto riguarda la bellezza femminile ed infatti le donne tendono a ad averne particolarmente cura anche se a volte le cure eccessive tendono ad avere effetti contrari. In alcuni mesi dell'anno§ la caduta dei capelli subisce un incremento, fino ad ottenere nella spazzola un vero e proprio cimitero del capello! Fino a che ci limitiamo a questa caduta è del tutto normale tuttavia si possono verificare casi in cui non ci accorgiamo che il problema è piuttosto serio perché stiamo andando incontro ad una vera e propria calvizie ovvero l'alopecia androgenetica femminile! Se già per un uomo perdere i capelli è traumatico, per una donna è un vero e proprio dramma al quale non ci si può abituare in nessun modo! Possiamo distinguere due tipi di alopecia femminile, quella delle donne mature e quella delle ragazze. L'alopecia che si verifica nelle donne mature inizia dopo la menopausa a causa della diminuzione degli ormoni femminili a favore di quelli maschili, questo tipo di calvizie si limita al vertice del capillizio e la loro progressione meno drammatica. L'altra invece verifica intorno ai 18 – 20 anni sotto forma di un diradamento dei capelli del vertice, insieme ad una notevole untuosità dei cuoio capelluto. Nella sfortuna abbiamo però la fortuna la medicina ha fatto passi da gigante per risolvere il problema in quanto a differenza della calvizie maschile che comprende quasi sempre l'autotrapianto capelli, quella delle donne può essere risolta senza chirurgia che riattiva la rigenerazione follicolare naturale e stoppando dunque la perdita di capelli. Insomma se essere donna ha i suoi svantaggi rispetto ad essere uomo almeno su tal piano possiamo consolarci sapendo che possiamo risolvere più facilmente il problema.

Nessun commento: