Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

mercoledì 21 settembre 2011

Aumenta l’IVA sull’acquisto dell’auto

Una frase molto amata in ambito sportivo recita che i record sono fatti per essere battuti. Nello sport questa fraseh a un'accezione positiva ma non si può dire altrettanto in altri contesti. Con l'ultima manovra finanziaria l'Italia si è assicurata la palma d'oro, si fa per dire, del paese europeo con la più alta imposta sul valore aggiunto. Su una serie di beni non di primissima necessità infatti l'Iva è passata dal 20 al 21% fra questi beni vi sono anche le automobili e la cosa non deve destare stupore dato che la filiera automobilistica è tra le predilette dal fisco.



Perché il fisco ama tanto il mondo auto? Possono esserci varie risposte ma la più ovvia è senz'altro la considerazione secondo cui il mondo auto non ha nessuna possibilità di sottrarsi al fisco. Prendendo il caso della benzina è cosa nota che su di essa gravano numerose accise e imposte. Tale imposizione è valida per tutto il territorio italiano a prescindere dalla compagnia petrolifera presso cui si fa rifornimento. Esiste realtà una fascia di popolazione che può sottrarsi a questo prelievo, si tratta di un numero di persone abbastanza ridotto avente la fortuna di abitare nei pressi del confine svizzero o nei pressi del confine con la Slovenia. Questi due paesi il prezzo della benzina è assai più basso perché non gravato in misura minore rispetto alla benzina che si acquista il territorio nazionale.

L'elenco delle imposte sul mondo auto potrebbe andare avanti ancora per diversi paragrafi ma risparmio all'eventuale lettore questa triste sequenza che probabilmente è già di sua conoscenza e mi limito a segnalare alcuni dati salienti legati all'ultima manovra finanziaria. Il valore complessivo della manovra assomma a circa 52 miliardi di euro, una somma immensa che si fatica a calcolare nelle vecchie lire. Parliamo infatti di qualcosa come 100.000 miliardi delle vecchie lire. Nessuna finanziaria della storia del nostro paese si è mai neanche lontanamente avvicinata questa cifra spaventosa. Nel 2014 quando tutti i meccanismi saranno a regime la pressione fiscale sfiorerà il 45% a fronte di servizi degni di un paese del terzo mondo.

Se ti interessano i finanaziamenti auto, un finanziamento Lancia potrebbe essere la soluzione giusta per acquistare la tua auto nuova.

Nessun commento: