Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

martedì 27 settembre 2011

La mostra sulla canzone d'autore a Cervia

È stata inaugurata il 22 settembre e terminerà il 3 ottobre la mostra Tre colori come fiori, la canzone d'autore tra regione e ragioni, allestita nella Sala Rubicone di Cervia. Il titolo è un verso di una canzone sanremese di Tricarico e la mostra intende valorizzare il contributo che la canzone d'autore nostrana ha dato alla costruzione di un fenomeno italiano.

Prendendo a prestito il verso di un brano presentato al Festival di Sanremo 2011 dal cantautore Tricarico, la mostra intende valorizzare il contributo che la canzone d’autore nostrana ha dato e continua a dare alla costruzione di un fenomeno culturale tipicamente italiano, quello della canzone d'autore, pur se con tutte le inevitabili differenze regionali.

La manifestazione parte dalla fine degli anni cinquanta, quando il microsolco soppiantò definitivamente il 78 giri e, grazie anche al completamento dell’elettrificazione della rete iniziò a diffondersi rapidamente con l’avvento di giradischi portatili e maneggevoli, e sottolinea come il fenomeno della canzone d’autore si sviluppò per una serie di fattori concomitanti.

In più, i riflettori si accenderanno anche sulle influenze straniere, sulle scuole e formazioni locali di jazz, la forte tradizione popolare in tutte le aree rurali della penisola ma soprattutto al Sud, la presenza di locali come il Derby di Milano o il Folkstudio di Roma o di movimenti culturali come i Cantacronache di Torino, Ancora, si studierà l'opera di discografici illuminati come Nanni Ricordi, Enzo Micocci ed Ennio Melis che seppero essere lungimiranti sulle potenzialità artistiche e commerciali di artisti sconosciuti. L'ingresso è gratuito e per visitare la mostra e trascorrere qualche giorno di relax al mare niente di meglio che inserire la visita nel programma di una più lunga vacanza a Milano Marittima.

Nessun commento: