Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

lunedì 24 ottobre 2011

Il mutuo in via di estizione

Alcuni prodotti finanziari in via di estinzione Abbiamo parlato spesso delle varie tipologie di prestito che si possono richiedere in base alle proprie esigenze, dalla cessione del quinto per cattivi pagatori ai mutui per chi deve comprare e ristrutturare casa. Ma alcuni prodotti finanziari tendono con il tempo a scomparire o meglio a non essere più proposti da banche ed istituti di credito come ad esempio il mutuo variabile a rata costante. Negli anni passati tra i mutui probabilmente questa tipologia risultava quella più appetibile in quanto riusciva a sfruttare il meglio del tasso variabile e dei mutui a tasso fisso. Ma in cosa consiste il mutuo variabile a rata costante? Semplice in pratica si tratta di pagare una rata prestabilita che viene calcolata in base al tasso variabile nella fase del primo piano di ammortamento. Purtroppo però questa tipologia di prodotto per quanto in alcuni casi possa sembrare la più conveniente, rivela spesso diversi punti deboli. In punti deboli del mutuo variabile a rata costante sono principalmente due casi che si possono verificare nel momento in cui viene estinto il mutuo. Nel primo caso vediamo che se la media dei tassi di riferimento risulta più alta di quella stabilita inizialmente, allora si dovrà suddividere la differenza su rate aggiuntive che, prolungheranno la durata. Se invece si dovesse verificare il caso opposto che comporterebbe la riduzione della durata stessa si deve far fronte ad un costo aggiuntivo che viene calcolato sul valore dello spread che se troppo alto in in fase di rinegoziazione, rischia di annullare i vantaggi del mutuo variabile a rata costante. Proprio per tali svantaggi e per i tassi notevolmente alti negli ultimi periodi questo è un prodotto che attualmente viene offerto solo da un paio di istituti di credito.

Nessun commento: