Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

lunedì 27 febbraio 2012

Sesso in auto, sesso sicuro?

Spesso parlare di assicurazioni auto equivale ad affrontare il tema dei prezzi, delle coperture e delle garanzie, ma qualche volta può non essere così.
In questi giorni Direct Line, una delle compagnie dirette che operano nel mercato italiano delle assicurazioni, ha pubblicato i dati di una indagine legata al tema del sesso in auto. L'indagine che è stata condotta da una divisione di ricerca dell'azienda, ha riguardato un campione di italiani interpellati su un argomento che poteva essere percepito come tabù, ma che contrariamente alle aspettative si è rivelato un tema di cui non imbarazza parlare. Tant'è che osservando le risposte del campione, il dato più interessante tra quelli emersi ci dice che all'80% degli italiani piace il sesso in auto.

Ad apprezzarlo sarebbero in particolare gli uomini che fanno registrare un impressionante 94% di pareri favorevoli, mentre soltanto un 67% delle donne si dice appagata da questa pratica spesso scomoda e frettolosa.
A parte le distinzioni di genere, l'indagine mostra che neppure l'età sembra una riserva sufficiente per declinare il sesso in auto e, in effetti, solo il 31% degli intervistati sostiene di non avere più le energie e il fisico adatto per fare l'amore tra i sedili dell'auto. Inoltre, la pratica sembra talmente diffusa che a manifestarsi sono vere e proprie preferenze: gli under 25, per esempio, preferiscono i sedili posteriori (42%), mentre i 35-45enni tendenzialmente gradiscono quelli anteriori (44%).

Guardando al concentramento di dati per città, emerge che fiorentini, bolognesi e palermitani non gradiscono molto il doversi appartare in macchina, giudicando tale pratica un po' superata o tutt'al più appannaggio dei ragazzini; al contrario per milanesi, torinesi e cagliaritani si tratta di un modo di consumare il sesso piuttosto naturale, magari legato a esigenze di intimità che non possono essere soddisfatte tra le mura di casa. Per i ragazzi più giovani infatti, il non poter disporre di una indipendenza economica e dover convivere con i genitori sovente costringe a incontri furtivi con il proprio partner, traducendosi così in un bisogno effettivo di procurarsi altri luoghi più o meno appartati per fare sesso lontani dal giudizio di mamma e papà. E l'auto, per questo, sembra l'ambiente ideale.

Nessun commento: