Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

mercoledì 19 settembre 2012

Caldaie: quali sono le più convenienti

Quando si acquista una caldaia bisogna fare una scelta ben ponderata in quanto è un investimento a lungo termine sia che si tratti di un singolo appartamento che di un intero condominio.
La domanda che ci viene più spontaneo porci è “che marchio devo scegliere?” “una caldaia beretta, una vaillant, una ferroli…?”, ma in realtà le domande da porci sono ben altre ovvero “che tipo di caldaia comprare?”.
Prima di tutto dobbiamo stabilire se parliamo di piccoli o grandi condomini in quanto per i primi si può optare una soluzione autonoma mentre per i secondi meglio un sistema centralizzato, soprattutto considerando che al giorno d’oggi questi consentono di conteggiare anche i consumi dei singoli condomini.
Stabilito ciò dobbiamo decidere una cosa importantissima che riguarda il risparmio.
Quando parliamo di risparmio abbiamo una duplice possibilità ovvero quella di risparmiare sul momento acquistando una caldaia che costa meno, oppure risparmiare a lungo termine comprando un prodotto che costa di più ma che consente di risparmiare in quanto a consumi, salvaguardare l’ambiente e dunque non solo recuperare l’investimento iniziale ma anche guadagnare con il passare degli anni.
Senza dubbio la scelta più indicata è la seconda e per risparmiare dobbiamo indubbiamente scegliere una caldaia con combustibile a gas metano.
Il gas metano è diventato uno dei combustibili più utilizzati sia per il risparmio economico che per l’ambiente ma ciò non vuol dire che non abbia alcun impatto su quest’ultimo.

Nessun commento: