Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

mercoledì 26 settembre 2012

Incentivi del conto energia per la produzione di energia elettrica

Si rinnovano gli incentivi per la produzione elettrica da fotovoltaico. Il decreto ministeriale dello scorso 5 luglio 2012 regola il cosiddetto quinto conto energia che purtroppo taglia drasticamente le tariffe incentivanti. Se da una parte scendono gli incentivi dall' altra però si abbassa anche il prezzo dei pannelli solari. Quelli a basso costo , guardare qui per i prezzi: http://pannellifotovoltaiciprezzi.blogspot.it/2012/03/pannelli-fotovoltaici-basso-costo-i.html, di marca e produzione cinese costano circa 1,5 euro per watt, il che significa un prezzo di 4500 euro di soli moduli per un impianto da 3 kwp.

L'investimento si recupera quindi in 7-8 anni, dipende dalla zona in cui verranno installati i pannelli. Al sud, dove l'insolazione è maggiore, la produzione di energia sarà ovviamente più alta rispetto al nord d'Italia.

Come si può accedere agli incentivi? Possono accedere all’incremento degli incentivi fotovoltaico i piccoli impianti fotovoltaici installati sugli edifici che rispettino questi requisiti:
-  Siano dotati di attestato di certificazione energetica relativo all’edificio su cui sono installati, con indicazione dei miglioramenti energetici apportati.
- In seguito all’entrata in esercizio dell’impianto vengono effettuati interventi all’edificio che comportino una riduzione di almeno il 10% degli indici di prestazione energetica dell’edificio.
- Richiedano una nuova certificazione energetica dell’edificio che attesti la riduzione del fabbisogno di energia individuato al punto a).

Premi incentivi: la tariffa incentivante stabilita dal Conto Energia, viene incrementata delle seguenti percentuali in questi casi: Incremento del 5% per gli impianti fotovoltaici “non realizzati su edifici” ubicati in zone classificate come industriali, miniere, cave o discariche esaurite, area di pertinenza di discariche o di siti contaminati alla data di entrata in vigore del DM 05/05/2011 Incremento del 5% per i piccoli impianti fotovoltaici realizzati da Comuni con meno di 5.000 abitanti (fa fede l’ultimo censimento dell’Istat effettuato prima della data di entrata in esercizio). Incremento di 0,05 euro/kWh per gli impianti fotovoltaici realizzati su edifici in sostituzione di coperture in eternit o contenenti amianto. Incremento del 10% per gli impianti fotovoltaici il cui costo d’investimento per quanto riguarda i componenti diversi dal lavoro, sia per non meno del 60% riconducibile ad una produzione realizzata all’interno della Unione Europea.
Per gli impianti realizzati su pensiline, tettoie, serre, barriere acustiche e pergole fotovoltaiche, l’incremento della tariffa di incentivo è pari alla media aritmetica tra la tariffa spettante agli impianti realizzati su edifici e quella spettante agli altri impianti.

Nessun commento: