Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

sabato 20 ottobre 2012

Come organizzare un trasloco all’estero


Quando si decide di traslocare si devono affrontare una serie di difficoltà e far fronte a moltissimi impegni che spesso possono essere fonte di grande stress. Un trasloco, quindi, è sempre abbastanza complicato ma lo diventa ancora di più quando ci si deve trasferire in un altro paese.
E’ vero che l’unificazione dei paesi europei e, in generale l’apertura delle dogane, hanno facilitato lo spostamento delle merci e delle persone e semplificato, dal punto di vista dei traslochi, tutti gli aspetti di carattere burocratico. Tuttavia la difficoltà organizzativa e materiale dei traslochi internazionali permane, soprattutto quando il trasloco deve essere definitivo.
In questi casi l’unica soluzione possibile è organizzarsi al meglio, rivolgendosi ad una ditta specializzata anche in questo tipo di servizi che, evidentemente, sono molto più complessi rispetto ai traslochi nazionali.
Prima della nascita dell’Unione Europea uno degli aspetti decisamente più complicati del traslocare all’estero era rappresentato, come detto, dalle pratiche burocratiche necessarie per accedere in un paese straniero. Non solo documenti di carattere personale, ma anche autorizzazioni per il passaggio di confine dei camion e dei container necessari per trasportare mobili e oggetti vari. Oggi, grazie alla creazione dello spazio comunitario, tutti questi inconvenienti sono stati eliminati, sebbene alcuni oneri siano rimasti. Per questo quando si procede alla scelta della ditta alla quale affidare il proprio trasloco è indispensabile verificare che l’azienda sia in grado di affrontare anche queste problematiche che non sono di certo di minore importanza.
E’ quindi molto importanze, anzi addirittura indispensabile, che la ditta alla quale ci si rivolge sia capace di garantirci assistenza anche all’estero, e sia inoltre in grado di informarsi sulle norme e sulle leggi che vigono in materia nel paese in cui si sta effettuando il trasloco .
Ovviamente non si deve dimenticare di appurare con la dovuta attenzione che l’azienda prescelta sia effettivamente in grado di gestire il trasloco internazionale, sia ovvero dotata di servizi adeguati e all’altezza di un trasloco così impegnativo. Ultima cosa da verificare è chiaramente il prezzo del preventivo; è sempre bene fare una comparazione di tutte le tariffe senza però dimenticarsi di comparare il costo agli effettivi servizi offerti. La vostra priorità deve quindi essere sempre la qualità dei servizi garantiti anche a fronte di un prezzo leggermente superiore. 

Nessun commento: