Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

mercoledì 21 novembre 2012

Tutte le possibilità per ottenere un prestito a Milano


La crisi economica ha reso difficile l’accesso al prestito da parte dei privati e delle aziende. Al contempo, però, a causa della disoccupazione in aumento, dei costi della vita in costante crescita... l’esigenza di ricorrere ad un prestito è incrementata. Molte persone, inoltre, sono intenzionate ad avviare una nuova attività imprenditoriale che, però, spesso richiede ingenti investimenti iniziali. Indipendentemente da quali siano le motivazioni alla base dell’esigenza di un prestito, le possibilità per chiedere ed ottenere un prestito  in tutta sicurezza a Milano e nelle altre città italiane sono diverse:
  • ·         Banche ed istituti creditizi: nonostante la crisi le banche e gli istituti creditizi (denominati comunemente “finanziarie”)  sono gli enti più affidabili e convenienti a cui chiedere prestiti. Grazie alle molteplici operazioni di prestito svolte da ogni banca e istituto di credito esse nel corso degli anni sono riuscite ad ottenere un livello di tassazione sul prestito notevolmente inferiore rispetto alla tassazione prevista in presenza di un prestito tra privati, con benefici sia per la banca o la finanziaria sia per il privato o azienda debitore. Esistono numerose banche e finanziarie a Milano in grado di concedere un prestito;
  • ·         Prestiti tra privati: la crisi economica ha ridotto la disponibilità delle banche e delle finanziarie di concedere prestiti. Qualora non sia possibile ricorrere ad una banca o ad una finanziaria è possibile stipulare un prestito tra privati. Si tratta di una modalità di prestito prevista e regolamentata dalla legge:  due o più persone fisiche stipulano un contratto secondo il quale il creditore presta una determinata somma di denaro al debitore che si impegna alla restituzione entro un determinato periodo di tempo. Per essere valida dal punto di vista legale, e quindi impugnabile in tribunale, il prestito tra privati deve essere testimoniato da un contratto, preferibilmente sotto forma di scrittura privata, stipulato tra le parti in cui vengono indicati diversi elementi tra cui la data di contrazione/concessione del prestito, i dati anagrafici dei due contraenti, l’entità del prestito, le modalità e i tempi di restituzione del prestito, la firma di entrambi i contraenti e l’eventuale presenza del tasso di interesse. La legge lascia piena libertà ai contraenti di prevedere degli interessi sul prestito o meno. Il contratto deve essere in duplice copia, ciascuna per ogni contraente, e non è necessario stipularla in presenza di un notaio e di eventuali testimoni. Il prestito tra privati è sottoposto a tassazione secondo le normative tributarie in vigore. Il creditore può essere qualsiasi persona fisica purchè esso non svolga attività di credito in modo continuativo. Un caso particolare di prestito tra privati è il prestito tra coniugi;
  • ·         Prestito tra coniugi: la legge consente ad un coniuge di concedere un prestito all’altro coniuge. In questo caso , però, il prestito viene interpretato dalla legge come mutuo soccorso e pertanto prevede che il coniuge debitore non sia in alcun modo obbligato alla restituzione del prestito. Di conseguenza il prestito potrà essere restituito solo volontariamente dal debitore e nell’entità da lui desiderata. Nulla vieta che siano previsti interessi di mora ma il coniuge debitore non ne è bbligato alla restituzione.

Le possibilità di ottenere un prestito a Milano sono dunque molteplici ed è consigliabile rivolgersi a fonti creditizie affidabili e regolamentate dalla legge italiana.

Nessun commento: