Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

sabato 8 dicembre 2012

Cosa mangiare a Roma


Roma è una città ricchissima di luoghi da visitare con moltissimi monumenti, chiese, palazzi e musei che richiedono molto tempo e pazienza per essere visti. Trascorrere una vacanza a Roma potrebbe quindi risultare molto stancante, specialmente se si hanno pochi giorni a disposizione ma non si vogliono perdere almeno i luoghi simbolo della città.
Se avete programmato un viaggio nella Capitale e avete anche stillato un ricco itinerario, allora dovete inserire, tra una tappa e l’altra, anche delle soste per ristoravi e per conoscere un lato non meno interessante della città: la gastronomia.
Roma è ricca di eccellenti ristoranti di pesce e di ottime trattorie dove potrete gustare i sapori più antichi di questa città sia nella loro versione “tradizionale” sia nella loro variante moderna.
Ma quali sono le caratteristiche e i piatti più conosciuti e famosi della gastronomia romana?
Come prima cosa bisogna dire che la cucina romana si basa essenzialmente su piatti semplici ma molto gustosi e saporiti. Buona parte dei piatti della cucina romana prevede come ingrediente principale il cosiddetto “quinto quarto”, ovvero parti di carne come la trippa, i rognoni, il cuore, ma anche il fegato, la milza e la lingua. Per quanto riguarda il condimento quello preferito è sicuramente lo strutto di maiale che viene utilizzato sia per i primi che per i secondi.
Per quanto riguarda i primi piatti tra i più celebri bisogna ricordare i rigatoni con la pagliata, vale a dire pasta condita con sugo di interiora di manzo o di vitella e il tutto arricchito con pecorino romano, molto conosciuti anche i bucatini all’amatriciana, vale a dire bucatini che vengono poi conditi con sugo a base di pomodoro, pancetta e pecorino romano. Impossibile non citare gli spaghetti alla carbonara o gli spaghetti cacio e pepe, un piatto che viene preparato con uova, guanciale, pepe e pecorino romano. Tra gli altri primi ci sono anche gli gnocchi alla semoletta e le fettuccine paja e fieno, preparate con piselli, prosciutto. Tra i secondi quelli caratteristici della cucina romana sono l’abbacchio al forno, la trippa aromatizzata con la menta, la porchetta e la famosissima coda alla vaccinara, ovvero coda di bue tagliata e poi fatta rosolare con il lardo e lo strutto. Altri piatti famosi della cucina romana sono il pollo con i peperoni, i carciofi alla giuda, il saltimbocca alla romana e gli straccetti alla romana; tra gli ingredienti che accompagnano sempre i piatti romani sono la cicoria e le puntar elle, verdure caratteristiche della campagna romana.


Nessun commento: