Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

martedì 31 gennaio 2012

I migliori carnevali del mondo


Se quest'anno volete provare altro rispetto agli splendidi carnevali italiani, come Venezia, Viareggio o Sciacca, prendete in considerazione una delle seguenti feste carnevalesche, tra le più famose ed entusiasmanti del mondo.
Prima di passare a queste ambite destinazioni, dove i preparativi sono ormai agli sgoccioli, merita un rapido sguardo latendenza nella ricerca dei voli dall'Italia per il periodo di Carnevale*. In cima alla classifica ci sono le intramontabili Londra e Parigi, dove certamente non mancheranno i festeggiamenti. Due le città spagnole, Madrid e Barcellona, mentre al settimo posto l'unica destinazione asiatica ovvero Bangkok. Notevole la nona posizione di Venezia, che normalmente si colloca oltre al 20° posto.
Dalle sfilate allegoriche a quelle più tradizionali, dai mix culturali alla pura samba, nei seguenti luoghi, scelti da Skyscanner.it, sito leader nella comparazione di voli aerei, il divertimento è assicurato.

Rio de Janeiro, Brasile

Rio de Janeiro, si sa, ha un'ottima reputazione in quanto a feste di Carnevale, essendo la più grande festa del mondo. Non c'è altro luogo sulla terra dove questo evento viene vissuto con così tanta passione e tempo dedicato. Le scuole di ballo, i carri imponenti, i costumi sfavillanti, il carnevale a Rio è senza paragoni. Pronti per partecipare alla Samba Parade? La prima giornata di festa è il 18 febbraio, giusto il tempo per cercarvi dei voli economici per Rio de Janeiro.

Seychelles, Victoria

Le Seychelles, oltre ad essere un'ambita meta turistica per le sue spiagge ed il clima paradisiaco, è un "melting pot di culture", una ricca miscela di influenza e di tradizioni che caratterizzano questa piccola isola dell'Oceano Indiano. Tra il 2 ed il 4 marzo avrà luogo il 'Carnaval International de Victoria', per questa occasione vengono invitati a festeggiare, tutti insieme, i rappresentanti dei principali carnevali dell mondo... E la temperatura media in questo periodo è di circa 28°.

Malta, Gozo

Celebrato già a partire dal 16° secolo, il Carnevale a Malta è un'esperienza unica. La piccola isola di Gozo, a nord-ovest di Malta, è nota per la sua particolare versione del Carnevale, che si svolge nella piazza principale di Victoria, It-Tokk, e nel villaggio di Nadur. In questo luogo, la festa assume dei toni assurdi e grotteschi per favorire un completo anonimato. I locali, infatti, fanno molta attenzione a non farsi riconoscere, anzi, addirittura rimangono in silenzio ed è per questo che la festa è anche conosciuta come 'il Carnevale silenzioso'.

Bolivia, Oruro

A oltre 3.700 metri di altitudine, una parte dell'altopiano della Bolivia diventa il centro culturale della nazione per i 10 giorni precedenti il ​​mercoledì delle ceneri. In questo periodo dell'anno, il Carnevale di Oruro mostra la sua vera natura con costumi ornamentali, musica senza interruzioni e bevande a non finire. Una mescolanza di credenze religiose ha ispirato balli di gruppi tipici boliviani, come il Morendaas, Tinus, Caporales e llameradas, con una vera e propria parata attraverso la città. Due dei protagonisti più importanti sono il diavolo e l'arcangelo, quando entrambi arrivano allo stadio la mattina della domenica di Carnevale, prima della Quaresima, si svolge una 'battaglia' di danza che simboleggia lo scontro tra bene e male. Nel caso voleste parteciparvi, prenotate in anticipo i voli ma soprattutto gli hotel, perché oltre al freddo pesante, la cittadina si riempirà improvvisamente di visitatori.

Portogallo, Madeira

Tra il 15 ed il 22 febbraio la capitale della magnifica isola portoghese, Funchal, ospiterà il famoso Carnevale di Madeira. Ci sono due sfilate principali, molto diverse tra loro. La sfilata allegorica è quella più sofisticata e necessita di grande impegno ed organizzazione, un po' come a Rio. Numerosi gruppi con migliaia di partecipanti si danno alla samba scatenata, indossando costumi colorati e sfilando per le strade di Funchal. La seconda sfilata, meno organizzata e lasciata più all'immaginazione di chi vi partecipa, è chiamata 'trapalhão' ed è la più antica. Si svolge su tutta l'isola e dilaga anche per le strade del centro città fino a Terz-feira Gorda (diciamo martedì grasso), che termina il periodo di Carnevale.

Croazia, Kvarner

Il cuore carnevalesco della vicina Croazia batte nella città costiera di Fiume, nella regione del Kvarner, che ospita grandi feste di strada e parate in costume. Le tradizioni nazionali croate rendono unica la festa di Carnevale, ad esempio i festaioli più iconici sono i campanari. Tra magia e pastorizia, nelle strade risuonano migliaia di campane, personaggi rivestiti in lana ed enormi maschere di animali. Una lunga processione di villaggio in villaggio, suonando le campane che indossano attorno alla vita. L'obiettivo è sempre lo stesso: allontanare gli spiriti maligni! Il più massiccio dei cortei si svolge a Rijeka, una sfilata internazionale di circa cinque chilometri, con migliaia di partecipanti provenienti da tutta la Croazia e dall'estero, fino a 100 mila persone.

* Classifica della ricerca voli su Skyscanner.it con partenza dall'Italia tra il 16 ed il 21 febbraio 2012:
Posizione
Destinazione
1
Londra
2
Parigi
3
Milano
4
Roma
5
Madrid
6
New York
7
Bangkok
Barcellona
Venezia
10
Amsterdam

Negozi di Compro oro Torino: per dare un valore agli oggetti d'oro passati di moda

{Oggigiorno diventa sempre più diffusa la procedura di vendere degli oggetti d'oro usati, che magari sono fuori moda e non più utilizzati, per avere in cambio il prezzo pattuito in contanti. La sezione compro oro Torino del portale Torinogioielli, è appunto dedicata all'acquisto di oro usato. Sul portale è visionata la quotazione internazionale dell'oro, aggiornata ogni 15 minuti, così come cambia sui mercati, ed è possibile vendere il proprio oro ricevendo in cambio il corrispettivo in denaro o assegno circolare rivolgendosi alla gioielleria Colombo di Torino, alla quale si affida la Torino Gioielli.

Attraverso il portale è possibile conoscere la quotazione e ci si rivolgerà alla gioielleria soltanto per la consegna effettiva degli oggetti e della documentazione richiesta per legge, ottenendo quindi il pagamento, che verrà effettuata in contanti, assegno circolare o bonifico. Sul sito della Torino gioielli, la pagina dedicata all'acquisto di oro usato, è soltanto una delle svariate di un vasto catalogo di oggetti preziosi di ogni genere e modello, fra cui senz'altro potrete trovare degli oggetti di vostro gusto se siete intenzionati per esempio a rinnovare i vostri oggetti preziosi e a comprare qualcosa di più attuale e dei brand più alla moda. Visitate quindi con fiducia il portale, fate on line le vostre compere, o andate di persona presso la gioielleria se intendete vendere il vostro oro usato.

Visure camerali: perché richiederle

La visura camerale è un documento che raccoglie le informazioni più salienti della vita di un'impresa

Le visure camerali sono dei documenti che raccolgono le principali informazioni a proposito di un’impresa individuale o collettiva, depositate presso le Camere di Commercio, Artigianato, Industria e Agricoltura. Tramite domanda è possibile consultare tutte le informazioni economiche e amministrative principali, prime tra tutte natura giuridica, organi sociali, esponenti, cariche amministrative, attività svolta e data di costituzione.

E’ possibile richiedere due diversi tipi di visure camerali: ordinaria e storica. La prima tipologia di visura camerale contiene tutte le informazioni sullo stato attuale dell’impresa, mentre la visura camerale storica fornisce dettagli anche in merito alle modifiche registrate nel corso del tempo.

Esistono diverse occasioni in cui può essere vantaggioso richiedere una visura camerale, come ad esempio prima di avviare importanti rapporti d’affari. In queste circostanze è infatti preferibile avere a disposizione la maggior quantità possibile di informazioni, così da poter valutare al meglio le varie opzioni.

Vuoi scoprirne di più? Visita il sito www.supermercato.it!

Colluttori senza alcool per l’igiene orale dei tuoi bambini!

Qual è il segreto di una bocca sana e di denti e gengive forti? Come spesso accade la risposta non è una sola: una ottima igiene orale può dipendere infatti da una serie di fattori e di abitudini diverse. Ovviamente spazzolino e filo interdentale sono gli strumenti più utilizzati per una corretta pulizia dentale, tuttavia per completare al meglio l’azione igienizzante è consigliabile l’utilizzo di un collutorio antibatterico, che serva specificamente per ridurre la presenza di microorganismi nella bocca, spesso causa di placca o disturbi gengivali.

Il più delle volte l’uso combinato dei normali presidi di pulizia dentale (spazzolini, filo interdentale, scovolino) può non garantire i risultati attesi, e questo accade, in special modo, quando la prevenzione coinvolge i più piccoli, soggetti meno attenti e meno propensi alla propria cura dentale. D’altra parte, bisogna anche ammettere che, anche se l’uso abituale del colluttorio è utile per mantenere un buon grado di salute della bocca, la maggior parte di essi contengono alcool, elemento non idoneo nella cura dell’igiene orale dei bambini.

Fortunatamente in commercio esistono collutori senza alcool aggiunto: Listerine Zero senz’alcool, ad esempio, che proprio per la sua caratteristica formulazione può essere utilizzato anche dai più piccoli (dai 6 anni di età in su). Listerine Zero, più delicato e a nuova formulazione zero alcool, è un collutorio antibatterico a base di Oli Essenziali (Mentolo, Timolo, Eucalitpolo e Metil Silicilato) che aiuta a combattere i batteri della bocca, causa di placca, disturbi gengivali e alitosi. Grazie al fluoruro di sodio contenuto nel colluttorio, inoltre, Listerine Zero aiuta a rafforzare lo smalto prevenendo, così, la formazione della carie dentale e preservando una  completa igiene orale per la salute dei tuoi bambini.

Blog Immobiliare

All'indirizzo dbcasa.it è attivo il blog dbCasa con le nuove funzioni per condividere notizie ed approfondimenti nel campo immobiliare. Grazie ad una veste grafica semplice ed intuitiva potrete seguire le nuove leggi in materia di compravendita in Italia, seguire gli andamenti del mercato immobiliare italiano o semplicemente scaricare un contratto per vendita o locazione alla sezione documenti.

  • Le Inserzioni vengono caricate dal gestionale annunci raggiungibile all'indirizzo dbCasa.eu ed in automatico riversate sul dbCasa.it in modo da attrarre un numero maggiore di potenziali clienti.

  • Gli articoli sono inseriti dall'amministrazione, nel caso vogliate pubblicare un articolo della vostra zona potete inviarci comodamente il contenuto da inserire (max 2 link verso il vs. sito) a info >>chiocciola<<

- - - - - - dbCasa - - - - - - -

All'interno del nuovo blog per la casa trovate in alto a destra le pagine Documenti, Guide, Contattaci. Con queste potrete scaricare contratti di locazione, compromessi immobiliari, canoni rai, alla sezione "Guide immobiliari" troverete informazioni per comprare, vendere o affittare al meglio il vostro immobile.

Assicurazioni e authority di garanzia: l'Isvap


L’ISVAP, l’istituto di vigilanza delle assicurazioni private, tra i vari compiti ha anche quello di accogliere le istanze dei consumatori che si ritengono in qualche modo insoddisfatti del rapporto con la propria compagnia e, infatti, è a quest'organo che devono rivolgersi i clienti che vogliono avanzare le proprie rimostranze o semplicemente che vogliono avere dei chiarimenti circa alcune procedure che potrebbero suonare poco trasparenti.

Nel mondo delle assicurazioni auto un esposto ufficiale deve essere redatto in forma scritta e inoltrato all’ufficio preposto della compagnia.
L’impresa ha 45 giorni di tempo per rispondere al cliente e fornire tutti i riscontri richiesti.
Una volta che il consumatore ha ricevuto la risposta, può decidere di non proseguire con le sue azioni oppure – se insoddisfatto – può inoltrare un esposto all’ISVAP, il quale funge da un lato da “arbitro”, cercando di capire l’oggetto della controversia e i possibili modi di conciliare le due controparti; dall’altro da autorità di controllo.
Infatti, in alcuni casi possono essere decisi degli interventi di ispezione oppure, nei casi più gravi, possono essere comminate delle sanzioni amministrative e pecuniarie molto ingenti.

lunedì 30 gennaio 2012

Nonsoloteatroshop il sito per acquistare i costumi per il teatro

Il mondo del teatro in particolare e dello spettacolo in generale richiede tanta attenzione per i dettagli e soprattutto prodotti professionali per le sceneggiature e il trucco degli attori.
E’ proprio questo che vende il sito nonsoloteatroshop.it tutto il necessario per il trucco teatrale e professionale. Il punto forte del sito sono senza dubbio i costumi teatrali infatti sia in negozio che nel sito è facile trovare numerosi costumi per impersonare diversi personaggi sia per spettacoli teatrali che per feste in maschera. Non solo teatro però è specializzato anche nella vendita di trucco professionale di importanti marchi come la kryolan e naturalmente i relativi accessori come pennelli trucco, postazioni, valigette etc.
Qualsiasi make up artist può trovare nel sito tutti i prodotti di cui ha bisogno per svolgere la propria professione.
Per il teatro sono disponibili accessori di tutti i tipi che vanno a completare i costumi come ad esempio parrucche, baffi e barbe finte, e ancora protesi per creare ferite finte etc.
Ma nonsoloteatroshop.it è anche il posto ideale per le appassionate di trucco e accessori per le feste in maschera infatti si possono comprare ciglia finte, lenti a contatto colorate e particolari, occhiali stravaganti e così via. L’acquisto sul sito è facile e sicuro e la spedizione avviene in tempi rapidissimi.

I prodotti per il trattamento delle acque

Qualsiasi apparecchiatura funzioni con l’acqua va incontro ad un problema particolare vale a dire quello che finisce col guastarsi a causa del calcare che è contenuto dentro l’acqua.
Per tale motivo è necessario prevenire per evitare che questo accada utilizzando prodotti per il trattamento acque che possano controllare o rimuovere il calcare.
Molto soggette al problema del calcare sono le caldaie le quali naturalmente funzionano ad acqua, acqua che preferibilmente dovrebbe essere priva di quest’ultimo.
Per fortuna invece i climatizzatori fanno l’effetto contrario infatti sono proprio loro a produrre acqua distillata ideale magari per piante e fiori.
Come prodotti per il trattamento acque troviamo: anticalcare magnetici, addolcitori, dosatori anticalcare e pompe disincrostanti.
Proprio a causa del calcare è sconsigliato bere l’acqua del rubinetto a meno che non si utilizzi un depuratore anche per quella. La buona notizia è che in questo senso possiamo ricorrere a delle brocche con filtro che depurano l’acqua del rubinetto facendoci così risparmiare i soldi dell’acquisto dell’acqua minerale consentendoci dunque di bere quella della fontana.
Ad ogni modo ciò che è necessario ricordare è che tutte queste apparecchiature hanno bisogno di una continua revisione per assicurarci il corretto funzionamento e per ripulire eventuali incrostazioni di calcare e farli durare di più.

Intervista di Alessia Mocci ai quattro autori della raccolta Stagioni Poetiche, Rupe Mutevole Edizioni


“Stagioni Poetiche”, edito nel gennaio 2012 dalla casa editrice Rupe Mutevole Edizioni per la collana editoriale “Trasfigurazioni”, è una raccolta poetica con quattro autori partecipanti: Antonio de Lieto Vollaro (“Vibrazioni Poetiche”), Lorenzo Traggiai (“Graffiti Notturni”), Gabriele Fabiani (“Polvere Poetica”) e Cristina Parente (“Urla la vita”). Quattro sillogi che consolidano un legame tra parole ed il ciclo consueto della creazione, inteso come ideazione artistica ed umana. Quattro sillogi che esprimono la volubilità del momento, la volubilità del verso poetico. La stagione poetica come simbolo della variatio e sincronismo del pensiero umano con la Natura, la stagione poetica come interscambio fra intelletti devoti all’emblema dell’esistenza.
I quattro autori hanno risposto ad alcune domande sulla loro pubblicazione. Buona lettura!

A.M.: Qual è, secondo te, il significato di Essere Poeta?

Antonio de Lieto Vollaro: Ognuno di noi è un poeta, in quanto esprime le proprie emozioni come meglio crede, ed esserlo è uno dei doni divini più belli, in quanto comunque si comunica e si vuole trasmettere l'amore che si ha dentro, ispirato dall'evento di quel preciso istante.

Cristina Parente: Essere Poeta può essere molto semplice così come molto difficile. Non esistono misure per valutare la grandezza di un Poeta, perché penso che la poesia si presti a diverse interpretazioni e richiede talvolta un particolare sforzo per immedesimarsi nel contenuto poetico di un autore. Penso anche che merito del Poeta sia farsi capire senza espressioni troppo ricercate e di difficile interpretazione.

Lorenzo Traggiai: Penso che, oggi, essere poeta significhi stare in una posizione intellettualmente diversa rispetto al resto della società, non dico superiore od inferiore, ma alternativa: un po' come essere studente (ed il fatto di essere tutt'e due mi fa sentire sfacciatamente gasato). Il poeta coglie aspetti della vita o di altre cose che gli altri non colgono o coglie in modo diverso aspetti già noti.

Gabriele Fabiani: Secondo me il poeta è colui che ha un rapporto speciale e diretto con il suo cuore. Il poeta riesce ad organizzare le parole in versi che si tramutano in emozioni, le stesse emozioni che battono nel suo cuore. Anche se il mondo poetico è cosi vasto che è difficile estrapolarne una definizione di poeta. Io stesso non riesco a definirmi poeta ma aspirante poeta, perché a confronto con i veri grandi poeti che hanno fatto la storia della letteratura, io mi sento cosi piccolo.



A.M.: Perché pubblicare in una raccolta a 4 autori?

Antonio de Lieto Vollaro: La cultura, nei secoli, si è sviluppata grazie a molteplici confronti, sicché essere presenti in una antologia, insieme ad altri illustri colleghi, non può che far aumentare il valore di ognuno di noi.

Cristina Parente: Tendenzialmente preferisco pubblicare raccolte personali, ma ho voluto fare una nuova esperienza. Indubbiamente una scelta non valutata appieno perché è un po’ come un salto nel buio, con i pro ed i contro. Confrontarsi nello stesso libro penso sia una bella sfida ed anche un modo per conoscere autori anche molto diversi da te.

Lorenzo Traggiai: A parte che può essere un buon modo di far conoscere il proprio stile anche a chi ne predilige un altro, una raccolta a 4 autori offre quattro punti di vista diversi sul mondo, quattro modi diversi di intendere la poesia stessa, in pratica quattro universi differenti accomunati dal modo di essere esposti. In quest'occasione c'è finalmente un po' di pluralismo autentico, considerando anche che abbiamo età, gusti e provenienze geografiche diverse.

Gabriele Fabiani: Il motivo sta nel fatto che la condivisione fa parte dello scrivere e condividere insieme ad altri tre autori questa raccolta è indice di confronto fra poetiche e stili diversi, ma soprattutto rapportandomi agli altri autori riesco a capire come gli altri intendono la poesia. E mi ha reso felice ed onorato questa esperienza.



A.M.: C’è una lirica nella tua raccolta a cui sei molto legato?

Antonio de Lieto Vollaro: Si, ed è quella della riflessione sull'amore, innamoramento, passione, la vita quotidiana che il nostro cuore vive, palpita, gioisce, si rattrista, e detto ciò è palese il motivo, senza l'amore l'uomo non va da nessuna parte.

Cristina Parente: Non nello specifico. Mi ritengo legata a tutte le liriche della silloge perché sono nate in un periodo poetico molto felice e che io prediligo rispetto ad altri.

Lorenzo Traggiai: Tengo a tutte, perché le ho tirate fuori da un gruppo più grande in cui già trattavo tematiche molto sentite (denuncia sociale, sentimenti, antimilitarismo...). Però se devo scegliere dico “All'ombra di una stella”, una mia piccola dichiarazione di intenti fatta a 16 anni, ancora valida, il cui scenario è quello notturno di gran parte della mia vita; poi “Freddo”, che parla della recente morte prematura della persona che mi ha fatto amare la poesia, la mia professoressa di lettere del liceo.

Gabriele Fabiani: Sono due le liriche a cui mi sento più legato, il loro titolo è “ 29-07-2006” e “25-07-2006”. La prima perché mi ricorda che chi scrive una poesia è spesso una persona sensibile, che vive sensazioni forti ed a volte è fragile. L’ho scritta perché a volte è la tristezza, la malinconia a muovere la penna. La seconda lirica, invece, è la descrizione del posto dove sono cresciuto, un giorno d’estate, me lo ricordo ancora, li c’è casa mia, in quelle parole c’è il mio stare bene fra le colline, gli alberi e a metà strada fra mare e montagna.



A.M.: Dei tre autori presenti, qualcuno ti ha colpito maggiormente?

Antonio de Lieto Vollaro: Bhe ognuno ha un suo stile, eleganza, sensibilità, quindi colpiamo ciascuno in modo differente, sperando di restare indelebili nei ricordi degli altri, autori e non.

Cristina Parente: Sì, mi ha colpito la poetica del giovanissimo Lorenzo Traggiai, per il contrasto stridente tra poesia metropolitana e poesia classica che lo contraddistingue.

Lorenzo Traggiai: Sono interessantissimi tutti e tre, anche se non ho avuto ancora tempo di leggere le loro poesie con l'attenzione che meritano.

Gabriele Fabiani: Mi hanno impressionato in senso positivo tutti e tre. Ero curioso di sapere e di leggere le loro liriche e quando ho avuto la bozza della raccolta, leggendo le altre poesie, ero felice. Mi sono sentito a casa, in un mondo di versi dolci, passionali, soavi. Certi versi mi hanno lasciato senza fiato, completamente in sintonia con la penna dello scrittore.



A.M.: A chi dedichi “Stagioni Poetiche”?

Antonio de Lieto Vollaro: Lo dedico a tutti coloro che leggendo le poesie incluse, possano trovare sollievo alla loro anima e cuore, gioia, conforto, se in esse si raffigurano con le loro storie personali.

Cristina Parente: A tutti coloro che amano la poesia e a coloro che non la amano. La poesia dice molto, basta saperla leggere.

Lorenzo Traggiai: La dedico anzitutto alla mia famiglia: per primi i miei genitori, splendidi, che mi hanno sempre permesso di fare le mie scelte e sono orgogliosi di questa pubblicazione, a mio nonno, a cui da sempre piace leggere poesie, a mia sorella ed a tutti gli altri parenti, contenti per me. La dedico alla persona con cui sto, che mi ispira non poco. La dedico a quelli che hanno sempre apprezzato quello che scrivo, tra cui la professoressa di prima e alcuni amici ed ex compagni di scuola.

Gabriele Fabiani: Questa raccolta la dedico ai miei genitori, a mia sorella ed alla mia fidanzata. Ai miei genitori ed a mia sorella perché ci sono sempre stati, il “nido” da cui migrare e tornare sempre, il loro abbraccio nei momenti più duri mi ha sempre reso più forte. Alla mia fidanzata perché ha sempre creduto in me, perché continua a farlo nei giorni che lei ha reso più completi.



A.M.: Come ti trovi con la casa editrice Rupe Mutevole Edizioni? La consiglieresti?

Antonio de Lieto Vollaro: E' ancora presto per dare un giudizio, ma l'inizio è partito bene, con molta professionalità e serietà, dal come si sono proposti, e fattomi sentire coinvolto nella stesura dell'antologia, chiedendo a noi autori, consigli per la copertina, titolo e dettagli vari. Speriamo che prosegua nel marketing.

Cristina Parente: Non mi è piaciuta la modalità di far pagare molto tempo prima della pubblicazione, vi sono alcuni errori tipografici ed il costo mi è parso troppo elevato… Per quanto riguarda la promozione non mi posso ancora sbilanciare ma già quest’intervista è un buon segno!

Lorenzo Traggiai: Sì, sicuramente, posso dire che mi è piaciuto il modo in cui Rupe Mutevole si è occupata di questo progetto.

Gabriele Fabiani: Con la casa editrice Rupe Mutevole Edizioni mi sono trovato subito benissimo. Sempre disponibile alle mie domande e curiosità. Siamo sempre stati in contatto su qualsiasi scelta e durante la preparazione della raccolta hanno dato sempre spazio al dialogo e alla partecipazione. La consiglio a tutti gli autori che sono in cerca di una casa editrice seria e affidabile, chiara e lungimirante.



A.M.: Hai delle presentazioni di “Stagioni Poetiche” in programma?

Antonio de Lieto Vollaro: Sì, sto giusto preparando, già da ora, un incontro di un giorno a settimana, per il mese di Maggio, in un agriturismo, qui nella mia terra in Sicilia, intitolata: Poesia e Vino, degustazioni di due arti siciliane.

Cristina Parente: Ho in programma delle presentazioni del mio ultimo libro di poesie ma porterò anche “Stagioni poetiche”. Sarebbe interessante fare una presentazione con uno o più autori dell’antologia.

Lorenzo Traggiai: Non ne ho in programma ma ne voglio organizzare il più presto possibile. Intanto sto facendo pubblicità attraverso Facebook e ne sto parlando con chiunque conosco.

Gabriele Fabiani: Certamente, ancora non conosco le date certe, ma saranno organizzate presentazioni nel mio paese, nella città vicina e grazie alle persone che mi stimano e apprezzano la mia scrittura ci saranno altri eventi in cui sarà presentata questa raccolta. Sono veramente felice e non vedo l’ora di iniziare.

La copertina di “Stagione Poetiche” è una creazione del fotografo Fabio Costantino Macis.
http://fabiocostantinomacis.carbonmade.com/

Notizie su Rupe Mutevole:
http://oubliettemagazine.com/2011/05/04/presentazione-della-casa-editrice-rupe-mutevole-edizioni/

Lascio link utili per visitare il sito della casa editrice e per ordinare il libro:
http://www.rupemutevoleedizioni.com/
http://www.reteimprese.it/rupemutevoleedizioni
http://www.facebook.com/pages/Ufficio-Stampa-Rupe-Mutevole/126491397396993

Alessia Mocci
Responsabile Ufficio Stampa Rupe Mutevole Edizioni

Assicurazioni: disdetta e periodo di mora


Se si fosse intenzionati a cambiare compagnia di assicurazioni, sarebbe bene conoscere la procedura da seguire alla scadenza della propria polizza auto.

Per i contratti a tacito rinnovo, secondo le normative vigenti, va inviata la disdetta per iscritto tramite fax o raccomandata almeno 15 giorni prima della scadenza della polizza; per i contratti senza tacito rinnovo, tipici delle compagnia telefoniche, la disdetta non è necessaria in quanto il contratto cessa automaticamente alle ore 24.00 del giorno di scadenza della polizza.
Per i contratti a tacito rinnovo, e per molti di quelli senza il tacito rinnovo (in questo caso sarebbe bene consultare le Condizioni Generali di Assicurazione della propria compagnia), è sempre previsto il cosiddetto “periodo di mora”, ovvero, nel caso si dovesse provvedere a pagare il premio per l’anno successivo, seppure in ritardo si sarebbe ugualmente coperti fino al quindicesimo giorno oltre la scadenza del contratto assicurativo.

Al contrario, il cliente che non comunicasse la propria volontà di disdire la polizza entro i termini previsti per legge, sarebbe obbligato a rinnovare la propria polizza assicurativa con la medesima compagnia. L’unica eccezione riguarda un caso particolare: se il premio proposto per il rinnovo è superiore al tasso di inflazione programmato – stabilito annualmente da Governo - è possibile dare la disdetta fino all’ultimo giorno di scadenza del contratto, facendo attenzione a verificare la variazione di premio escludendo l’incidenza di tasse e imposte.

Lotti edificabili residenziali? Realizza la casa dei tuoi sogni nelle Terre Verdiane

Immobiliare Busseto, società presente nel Parmense dal 1960 per la vendita di terreni destinati alla realizzazione di opere urbane, comunica la disponibilità di terreni residenziali Busseto. La lottizzazione, definita Parco Urbano 1, si estende su un’area di oltre 70 mila metri quadrati - 40 mila metri quadrati è l’effettiva superficie fondiaria disponibile per la vendita. L’area si trova a Busseto, paese della campagna emiliana in posizione strategica rispetto alle maggiori città d’arte del Nord Italia. A circa mezz’ora d’auto da Parma, Piacenza e Cremona, l’area urbana di Busseto è cresciuta negli ultimi anni senza smarrire l’identità di tranquillo paese della Bassa Parmense, famoso in tutto il mondo per la musica di Giuseppe Verdi e i racconti di Giovannino Guareschi.

La lottizzazione “Parco Urbano 1” si trova alle porte di Busseto, a nord rispetto alla pista ciclabile. Si tratta di una zona tranquilla e facilmente accessibile con ogni mezzo, servita da moderni impianti sportivi e ricreativi comunali e ben collegata con il centro del paese, a poche centinaia di metri dall’area. Il Parco Urbano 1 si caratterizza per una suddivisione del terreno edificabile in linea con le esigenze del mercato: sono disponibili lotti di varie metrature per case Busseto, adatti alla realizzazione di opere residenziali di varia tipologia e orientamento geografico; accanto all’edilizia esclusivamente residenziale, l’area può accogliere anche piccoli insediamenti per la distribuzione commerciale.

Nel sito www.immobiliarebusseto.it realizzato dalla Web agency KosmoSol è possibile prendere visione in anteprima dell’area disponibile per la lottizzazione. Una mappa multimediale animata consente di visualizzare il rendering grafico dei singoli lotti; per ognuno di essi viene indicata la disponibilità, la superficie fondiaria, la superficie drenante e l’altezza massima degli edifici realizzabili.

Nelle aree prossime alla lottizzazione “Parco Urbano 1”, negli anni passati Immobiliare Busseto ha ceduto al Comune di Busseto diversi terreni successivamente resi edificabili per la realizzazione di opere di pubblica utilità, tra cui la palestra di via Mozart e la pista ciclabile annessa.

Per maggiori informazioni e per richiedere una quotazione per uno o più lotti edificabili Busseto, è possibile compilare l’apposito modulo contatti presente nel sito di Immobiliare Busseto.

Immobiliare Busseto
Via dei Mille, 46
43036 Fidenza (Parma)
Tel.: 335 6318178
Web: www.immobiliarebusseto.it
e-Mail: info@immobiliarebusseto.it

Informazioni utili per il Mar Rosso

Quando si programma una vacanza nel Mar Rosso ci si pone sempre tante domande per cercare di organizzare una vacanza al meglio. Nonostante l’estrema vicinanza con l’Italia, l’Egittoè una terra a parte sia dal punto di vista socio-culturale che meteorologico. Così se non si vuole incappare in qualche inconveniente è bene prendere informazioni prima di pianificare una vacanza. La prima cosa da decidere è chiaramente dove andare, visto che il Mar Rosso mette a disposizione un gran numero di mete possibili tutte ugualmente affascinanti, tra le quali non è poi così semplice scegliere. Per chi è alla ricerca di una vacanza di divertimento e di svago allora non c’è niente di meglio della movimentata Sharm El Sheikh, tra le località più conosciute di tutte il Mar Rosso, mentre se è il riposo e il contatto con la natura ciò che state cercando, certamente la giusta opzione è quella di prenotare un resort Marsa Alam, visto che questa località si distingue appunto per i suoi paesaggi incontaminati e per il suo aspetto ancora piuttosto rurale. Oltre a queste, che sono certamente le destinazioni più conosciute, potete optare anche per Hurghada, Berenice o per una delle tante mete dei Sinai. Detto questo, per quanto concerne il clima bisogna dire che in queste zone il clima è sempre piuttosto piacevole, con la sola eccezione di dicembre, gennaio e febbraio. Nei mesi estivi le temperature possono raggiungere anche livelli piuttosto elevati, mentre il vento sembra essere una vera costante di queste zone. Per quanto concerne l’organizzazione del viaggio in generale è sempre bene affidarsi ad agenzie che ci garantiscono pacchetti completi comprensivi di volo ed alloggio a prezzi più che interessanti ed in totale sicurezza. Per quanto concerne altre informazioni ricordiamo che è sempre bene informarsi sulle norme e sulle leggi locali, sulla documentazione necessaria per il viaggio e su eventuali vaccinazioni da fare prima della partenza.

Vendita grandi firme on line

Nuvolari è un marchio di abbigliamento nato 1977 e diffusosi poi nel 1985 anno in cui nasce anche il primo negozio. In pochi anni Nuvolari apre 21 punti vendita unendo al proprio marchio anche quelli delle grandi firme come G-star, Clarks, Blauer, Lacoste etc. Oggi Nuvolari oltre ai numerosi punti vendita multimarca vanta anche uno store monomarca il “Nuvolari Loft”. Nuvolari è tuttavia anche un sito di vendita online che appunto si occupa della distribuzione di grandi firme come quelle citate sopra e anche altre come Armani Jeans, Woolrich, Diesel, Stone island etc. Sul sito è possibile trovare diversi prodotti e anche offerte speciali, soprattutto poi in questo periodo ovvero quello dei Saldi dove si arriva anche a sconti del 50%. Naturalmente il sito si occupa anche della vendita dei prodotti di produzione propria che offrono una qualità ed un design esclusivi che possono essere ammirati come concept nel negozio Nuvolari Loft. L’acquisto sul sito nuvolari.biz è facile e sicuro e le spedizioni sono affidabili e veloci. Il sito di nuvolari è anche l’ideale per un regalo di San Valentino davvero esclusivo per il proprio lui. Per trovare i prodotti si può navigare attraverso il menu categorie dove si seleziona il tipo di capo che stiamo cercando oppure attraverso il menu in basso che elenca tutti i marchi presenti sul sito.

Nuove iniziative per capire la sclerosi multipla

Quando si tratta di malattie e cure non c'è niente di meglio per capire la condizione dei pazienti se non coinvolgerli direttamente, rendendoli parti attive della ricerca di cure efficaci e sopportabili. Un principio, questo, che vale anche per la sclerosi multipla, una malattia della quale ancora oggi non si sa molto. Ecco perché si è deciso di dar vita ad il primo Audit Civico sulla sclerosi multipla nel Lazio, con lo scopo appunto di ascoltare i pazienti per valutare e conseguentemente migliorare i servizi sanitari erogati dalle sei strutture laziali. Questo interessante progetto è stato promosso da Cittadinanzattiva grazie al sostegno e al supporto dell'azienda farmaceutica Biogen Idec. E vedrà il coinvolgimento e la partecipazione di tutti quei pazienti che si appoggiano ai sei principali centri per la sclerosi multipla attivi nella regione Lazio. I pazienti colpiti da sclerosi multipla, che solo nel Lazio arrivano a quota 5.600, sono costretti a scontrarsi ogni giorno con tanti disagi come le attese infinite per una risonanza magnetica, le tante difficoltà per accedere a strutture riabilitative specializzate e così via con conseguenze importanti non solo sulla salute ma anche sul versante economico. Ecco perché Cittadinanzattiva con questa iniziativa ha inteso creare un canale di contatto diretto e di stretto dialogo con le strutture ospedaliere con lo scopo di riportare il paziente al centro dell'attenzione. L'Audit offrirà quindi un momento di lavoro condiviso tra pazienti e medici che insieme cercheranno di identificare gli indicatori di valutazione che consentiranno di valutare tutto il percorso di ripresa a carico dei pazienti. L'Audit contribuirà quindi in maniera decisiva all'individuazione dei punti critici e al miglioramento degli stessi, ma sarà anche un'importante punto di riferimento per le cosiddette good practice.

Il trapianto: una soluzione a diversi tipi di problemi

Quando parliamo di trapianto automaticamente pensiamo al trapianto capelli che ormai è diventata la soluzione più utilizzata per risolvere il problema della calvizie che colpisce sempre più persone sia uomini che donne. Il settore del trapianto capelli ha fatto passi da gigante tanto da parlare ormai di autotrapianto capelli attraverso il quale vengono estratti i singoli follicoli dal soggetto i quali poi vengono ritrapiantati in maniera indolore nella zona calva. Tuttavia il trapianto è ormai una tecnica che viene utilizzata per risolvere più problemi che non riguardano solo i capelli. Capita talvolta che a causa di incidenti, come ad esempio ustioni, in alcune zone del nostro corpo non ricresca più la peluria ed è quindi necessario per alcune di esse ricorrere al trapianto. Se vogliamo entrare nel caso specifico allora possiamo dire che posti dove non possiamo restare senza “peli” sono le ciglia e le sopracciglia ecco perché da un po’ di tempo negli stati uniti si pratica il trapianto anche in quelle zone. Il trapianto di sopracciglia può avvenire anche a seguito di una errata depilazione che come sappiamo può portare alla non ricrescita delle sopracciglia. Naturalmente in Italia questa tecnica è ancora sperimentale mentre negli USA è già praticata da un po’.

Scatti d’autore con le polaroid

Chi di noi non conosce le polaroid, ovvero quel sistema fotografico che ha caratterizzato un'intera epoca e che ha finito con l'inaugurare un certo modo di fare fotografia. Non solo, visto che le istantanee Polaroid si sono negli anni trasformate in un vero e proprio linguaggio, soprattutto per molti artisti e fotografi che ne sono rimasti incantati. Ad esempio Andy Warhol ne fu profondamente influenzato così come Ansel Adams e Rovert Mapplethorpe che lavorarono molto sull'utilizzo della tecnica Polaroid. Una delle caratteristiche principali della Polaroid è appunto quella di dare alle fotografie un aspetto particolare e riconoscibile che ha come caratteristica fondamentale proprio quella di non essere perfetta, cosa questa che la differenzia molto dalle moderne tecniche di stampe foto, sempre più precise e perfezionate anche nella forma della stampa foto online. Altra caratteristica fondamentale del sistema Polaroid è poi quello di dare alle fotografie un aspetto riconoscibile e del tutto speciale, senza poi trascurare chiaramente il fatto che da una visione istantanea del risultato, aspetto questo che ha forse contribuito più di ogni altro al successo di questo sistema fotografico non solo sul piano della popolarità o sul livello hobbistico ma anche in relazione agli aspetti artistici. Sarà forse per questo che si sta tornando a parlare in maniera insistente di Polaroid, sebbene la maggior parte delle persone continui ancora oggi a scattare in digitale. Nell'era della tecnologia molto famosa è un'applicazione per iPhone che permette di condividere facilmente foto con gli amici e di riproporre la possibilità di avere una stampa delle foto in tempo reale, proprio in stile Polaroid.

Articoli e ultime notizie sull' eiaculazione precoce - Area Stampa

Articoli e ultime notizie sull' eiaculazione precoce - Area Stampa
Harem Sexy Shop ti diamo molto di più rispetto ai nostri concorrenti


Harem Sex Shop è il nuovo Sexy Shop on line dedicato al mondo degli adulti, Singoli o in coppia che vogliono trasgredire senza inibizioni o falsi pregiudizi.

Oggi su internet ci sono molti E.Commerce simili al nostro, ma noi vi offriamo un’attenzione particolare che nessun altro vi da:
  • Prezzi chiari e trasparenti,  i più bassi che si possono trovare oggi in commercio, nessun prezzo rialzato per poi scontarlo, i nostri prezzi di listino sono stati ribassati mediamente dal 30 al 70 % del loro valore: “Il nostro listino equivale agli sconti degli altri. Quello che vedi e quello che paghi;
 
  • Potrai acquistare in modo semplice e in pieno anonimato tra i tanti prodotti delle migliori marche, in caso di bisogno potrai utilizzare la nostra comoda Chat per chiedere informazioni , il nostro personale, sempre gentile e discreto, sarà lieto di aiutarvi;
  • Abbiamo predisposto un area dedicata agli omaggi, che potrai scegliere sempre e che riceverai insieme alla merce da te ordinata. Per ricevere l’omaggio non ti è richiesto nessun minimo d’ordine. Su Harem Sex Shop abbiamo predisposto quattro categorie di omaggi: 0-50 Euro di spesa1, 60-100 Euro di spesa, 110-200 Euro di spesa, oltre le 200 Euro
  • Con soli Euro 50,00 la spedizione e completamente gratuita. La merce acquistata verrà spedita tramite corriere, e consegnata entro le 48 ore successive all’evasione del tuo ordine.

Q8 Recard, la carta rifornimento carburante che elimina il contante e regala vantaggi

L’eliminazione progressiva dei contanti dalle transazioni economiche di varia natura è una tendenza ormai affermata. Non si tratta in effetti solo della risposta ad una raccomandazione più generale di controllo dei movimenti finanziari, ma anche di una felice abitudine che si va radicando, e che elimina l’impaccio e l’ingombro della carta moneta a favore delle carte di credito e prepagate. Un’abitudine che riguarda sempre più anche le nostre piccole azioni quotidiane: anche per fare il pieno al distributore, ad esempio, si può utilizzare una carta di rifornimento carburante, che oltre a rappresentare un modo comodo e semplice di pagamento, offre una serie di vantaggi ed una interessante convenienza in termini economici.  

Q8 Recard è una carta prepagata ricaricabile, utilizzabile in tutti i punti vendita del circuito Q8, che riconosce al cliente un bonus su ogni ricarica effettuata online: fino a 500 euro si avrà accreditato l’un per cento dell’importo, mentre da 501 a 1000 euro il bonus sarà del due per cento. Per ogni litro di carburante, inoltre Q8 Recard accredita un punto fedeltà “Stella”, da accumulare per ricevere premi da scegliere all’interno di un ricco catalogo. La carta di rifornimento carburante Q8 Recard si può richiedere online sul sito http://www.q8recard.it/, registrando i propri dati ed effettuando contestualmente una ricarica; a questo punto si riceverà un codice che permetterà di caricare il credito acquistato tramite una semplice operazione POS sul punto vendita abilitato al circuito Q8Recard. E la Q8Recard può essere anche aziendale: i possessori di partita Iva possono infatti richiedere fino a 5 carte, e visualizzare in ogni momento e in tutta sicurezza tutte le transazioni, gestire il credito residuo, controllare lo stato delle ricariche e dei punti bonus del programma fedeltà.

Ecco cosa dicono alcune recenti ricerche sull’amore

Sulle coppie e sull'amore si fanno continuamente ricerche ed indagini con lo scopo di capirci di più o di fare un po' di chiarezza sul mondo dell'amore e della coppia. Ebbene due recenti indagini hanno analizzato due aspetti fondamentali all'interno di una coppia: il matrimonio e la capacità di esprimere i propri sentimenti. Ma vediamo nel dettaglio di cosa si tratta, partendo da un tema abbastanza spinoso e caro soprattutto alle donne, ovvero la capacità, soprattutto degli uomini, di esprimere i propri sentimenti alla compagna. E' cosa risaputa che le donne si lamentano spesso della difficoltà dei propri compagni di esprimere le proprie emozioni, ovvero di pronunciare la fatidica frase. Ebbene una recente ricerca della MIT Sloan School OF Management di Cambridge, apparsa sul Daily Mail ha dimostrato come siano invece proprio gli uomini, nella fascia di età compresa tra i 25 e i 60 anni, ad esprimere per primi nella coppia i propri sentimenti. A ciò la ricerca aggiunge anche un altro dato importante, ovvero il fatto che se un uomo è veramente interessato a portare avanti una relazione pronuncia le parole "ti amo" solo dopo aver fatto sesso. Un'altra indagine ha analizzato un altro aspetto importante nella vita di una coppia: il matrimonio, visto sia come il coronamento che come la tomba dell'amore. A chi dare ragione? Ebbene una ricerca ha evidenziato come sia preferibile in termini di benessere, autostima e salute una sana convivenza al vero e proprio matrimonio. A dimostrazione di questa tesi l'analisi è stata condotta su un tot di coppie sposate e si coppie conviventi e alla fine dello studio si è potuto evidenziare come queste ultime fossero molto più sereni e felici, probabilmente a causa del maggior senso di indipendenza che la convivenza garantisce, anche solo a livello di percezione, rispetto al matrimonio.

I dati sulla richiesta di prestiti in Italia

Sono allarmanti i dati diffusi recentemente sullo stock di debito a carico delle famiglie italiane che pare abbia raggiunto la cifra record di 503 miliardi di euro. A fornirci i dati è la Cgia di Mestre che ha rilevato come nel corso degli ultimi tre anni si sia verificato un indebitamento delle famiglie pari al 36,4%. Questo sta a significare che su ogni famiglia italiana grava un debito di circa 20mila euro procapite, a fronte di un indebitamento che raggiunge livelli record nelle provincie di Roma, Lodi e Milano. In linea di massima, inoltre, l'associazione ha potuto verificare come i livelli di debito in media siano più elevati in quelle zone del paese dove i livelli di reddito sono più alti. A dimostrarlo è anche un altro dato, ovvero il fatto che le famiglie del Sud risultano molto più virtuose per quanto concerne il livello di indebitamento. A Vibo Valentia ad esempio le famiglie residenti registrano un livello di indebitamento pari a 9.342 euro, vale a dire al di sotto della media nazionale. Per quanto concerne i motivi per la richiesta di prestiti, si è evidenziato come in passato si ricorreva ai finanziamenti per acquistare un auto o una casa, mentre oggi, invece, sono sempre più frequenti le richieste di prestito per matrimoni, viaggi o per finanziare costi legati a cure mediche. A mettere in evidenzia questo aspetto è stata l'Associazione Adoc che ha altresì sottolineato come questa tendenza sia causata dal fatto che nel nostro paese il potere di acquisto dei redditi delle famiglie si sta assottigliando. D'altra parte l'ultimo rapporto pubblicato dalla Banca d'Italia ha rilevato come i redditi delle famiglie italiane siano scesi e come ci sia una fetta sempre più ampie di famiglie con un indebitamento pari anche a 40mila euro.

Call center un buon modo per vendere i nostri servizi

In tempi di crisi come quelli che stiamo attraversando trovare il miglior modo per pubblicizzare i prodotti della nostra azienda o addirittura venderli è fondamentale per mandare avanti l’attività. Certo è indispensabile avere delle buone offerte da proporre alla clientela ma serve anche trovare il modo migliore per farlo. C’è chi ultimamente continua a rivolgersi al web e chi invece usa metodi alternativi come i servizi call center. Per servizi call center intendiamo attività di telemarketing e teleselling attraverso le quali si cerca di vendere direttamente un prodotto oppure di prendere appuntamento con possibili clienti per tentare poi la vendita di persona. Ma perché scegliere i call center come strada per pubblicizzare la propria attività? Semplice perché, rispetto ad un volantino o una pubblicità per radio o tv, se l’operatore è bravo si può arrivare direttamente alla gente e farsi conoscere più facilmente rispetto a pubblicità che passano di sfuggita e che quasi nessuno riesce a vedere. In più se scegliamo un call center che utilizza per la sua attività un software gestionale possiamo ottenere una reportistica dettagliata dell’andamento dell’attività e capire se c’è qualcosa da modificare o se la strategia e l’offerta che abbiamo proposto sia vincente oppure va cambiata con qualcosa di più allettante.

Le caratteristiche del fotogiornalismo matrimonio

Il giorno delle nozze è uno dei momenti che si desidera ricordare per sempre, ecco perché ha una grande importanza scegliere un buon fotografo matrimonioche sia in grado di assecondare i nostri gusti e le nostre preferenze, regalandoci quindi il servizio fotografico matrimonio dei nostri sogni. Come detto oggi esistono diverse tecniche e gusti per realizzare un album di nozze capace di soddisfare anche gli sposi più esigenti. Tra le mode che stanno prendendo sempre più piede soprattutto negli ultimi tempi c'è certamente quella del fotogiornalismo di matrimonio. Ma di cosa si tratta? Il fotogiornalismo matrimonio, spesso detto anche reportage di matrimonio, è una vera e propria evoluzione del reportage, al quale si somma un approccio decisamente più sofisticato e studiato, capace di conferire alle foto, quindi, un aspetto molto più artistico ed evocativo. Si tratta, pertanto, di un genere fotografico non troppo propenso a ritrarre soggetti statici ed in posa, preferendo descrivere attraverso gli scatti delle situazioni o dei momenti importanti che caratterizzano il giorno delle nozze, prima dopo e durante. L'obiettivo è certamente quello di ricostruire attraverso le immagini le sensazioni e le emozioni di un giorno così speciale, lasciando trapelare attraverso gli scatti i caratteri e le emozioni dei protagonisti, gli sposi prima di tutti. E' chiaro che per definirsi un buon fotogiornalista matrimonio non è sufficiente fare fotografie non in posa, ma si deve essere capaci di capire che tipo di foto si vuole realizzare e soprattutto si deve essere in grado di costruire attraverso gli scatti una vera e propria storia, un racconto di quel giorno che parta dai frenetici preparativi pre-cerimonia e si concluda con le immagini scanzonate e divertite del banchetto di nozze. Amato soprattutto da quelle coppie che non amano mettersi in posa, il fotogiornalismo matrimonio è consigliato praticamente a tutti i tipi di sposi e di cerimonie.

Nasce il sito web bombonierecerimonia.it. L'arte delle bomboniere confezionate a mano. Scopri le promozioni.

Bomboniere Cerimonia il portale web, dove potete scoprire le bomboniere di grande qualità eseguite a mano per ogni ricorrenza. Svariati modelli presenti vi consentono di scegliere in modo attinente alle vostre preferenze ed alle vostre necessità.

Con ogni bomboniera, bombonierecerimonia.it regala, compresi nel prezzo di vendita: confetti più dedica. Fate in modo che ogni evento sia effettivamente speciale e fate sì che rimanga un ricordo bello ed originale ai vostri invitati. State per sposarvi? aspettate un bimbo? oppure aspetta di essere battezzato? nessun problema, bombonierecerimonia.it dispone di quello che fa al caso vostro. Comunione? Cresima? oppure vostra figlia si sta per laureare? Pretendete un ricordo sicuramente speciale. La passione e la precisione dei particolari, sono il valore aggiunto dato da Bomboniere Cerimonia, per proporvi un oggetto di qualità. I costi e le offerte promozionali sono il ciliegino sulla torta di questo sito web. Avere una bomboniera di qualità indubbiamente alta ad un prezzo mediamente basso, in questi giorni è neccessario, la crisi economica che sta attraversando il nostro paese e noi compresi ci impone a dare un taglio ad i costi anche sulle cose più piccole, ma questa volta nessun compromesso, la qualità è garantita.

Sfogliate il sito web di bombonierecerimonia.it, trovate la bomboniera che vi piace di più, pagate in tutta sicurezza. Vi verrà spedito direttamente tutto all'indirizzo da voi specificato nel più breve tempo possibile. Semplice, economico e di qualità. Ci state ancora pensando? inserite le bomboniere che più vi piacciono nella lista dei desideri e condividetela attraverso facebook ed altri social network per far conoscere alle vostre amiche le bomboniere che, per esempio, desiderereste per il vostro matrimonio. Effettuate la registrazione alla newsletter e ricevete gratuitamente nella vostra email sconti e nuovi prodotti.

domenica 29 gennaio 2012

Festa di SanValentino: amore, dolcezza, scambio di regali... è meraviglioso sentirsi desiderati!

Sta arrivando la festa degli innamorati e ci troviamo ad essere indecisi su cosa comprare. Fra i molti regali San Valentino che si potrebbero acquistare per la persona che amiamo, quale sarà quello migliore, quello che più farà che si senta amata ed apprezzata?

Probabilmente i gioielli sono i doni più adatti. I gioielli sono degli oggetti amati da uomini e donne, e come proviamo gusto nel mostrare quanto siamo amati, quanta fortuna abbiamo nell'avere vicino a noi una persona così speciale, allo stesso modo ci piace mostrare un gioiello donatoci da lei. Cerchiamo quindi un anello splendente o un bracciale di prestigio per lui. O dei begli orecchini, un anello, un collier... per lei. Molte sono le opportunità. Senza muoverci da casa è possibile vedere i cataloghi offerti in rete dalle gioiellerie. Sul portale della Torino Gioielli, ad esempio, si può trovare un catalogo con oltre 7000 prodotti, ben suddivisi in categorie per rendere semplice la ricerca. Troviamo quindi degli anelli da uomo, anche con diamanti bianchi o, seguendo le ultime mode del momento, impreziositi da diamanti neri. Ma inoltre bracciali e orecchini per uomini si possono trovare nel sito. Per i doni da donna, la possibilità di scelta è ancora più vasta. Senz'altro si potrà trovare il regalo giusto per illuminare il volto di lei.

sabato 28 gennaio 2012

Rolex è sempre un orologio di gran lusso e gran valore da portare ed esibire con gran piacere

Gli orologi Rolex sono gli orologi più prestigiosi, e tanti li desiderano e vorrebbero acquistarne uno di classe, ma possibilmente trovandolo ad un prezzo abbordabile.

Nel portale della Torino Gioielli, assieme alle sezioni che propongono la vendita di gioielli, ce n'è una dedicata agli orologi, ed in maniera particolare ai Rolex. Si possono trovare orologi Rolex nuovi ed usati. Per ciò che riguarda gli articoli nuovi, sono garantiti direttamente dal produttore, e sono messi a disposizione dalle gioiellerie autorizzate di Torino e di tutto il Piemonte, che utilizzano il portale come loro vetrina. Per ciò che riguarda gli articoli usati, vengono selezionati e revisionati dalle gioiellerie Rolex che li hanno rilevati, che ne forniscono personalmente una garanzia di 2 anni. I prezzi che vengono proposti nel portale sono veramente concorrenziali, e se non avete trovato il modello che piace a voi, potete comunque registrarvi e ricevere le nuove offerte che si presenteranno tramite posta elettronica.

La consegna dei Rolex, così come quella di tutti gli articoli in catalogo, è offerta senza spese aggiuntive dalla Torino Gioielli sull'intero territorio italiano. La consegna è assicurata, in maniera da mettere la propria clientela al riparo da eventuali danni e manomissioni che potrebbero esserci durante il trasporto. Ciascun prodotto viene consegnato assieme al certificato di garanzia che lo riguarda ed assieme ad una lussuosa scatola regalo.

Regali San Valentino: una ricorrenza per far vedere quanto ci si vuole bene

L'arrivo della festa di San Valentino, diventa sempre un buon momento per dimostrarsi ancora una volta tutto il nostro amore e la nostra stima, facendoci anche i regali San Valentino.

E' piacevole sentirsi amati, è piacevole avere chi ci stima, ed anche un bel regalo per la festa degli innamorati, fa che ci sentiamo apprezzati, ci riempie di gioia. E' piacevole vedersi donare il regalo giusto, un dono che ci faccia avere proprio la sensazione che sia stato scelto in maniera particolare per noi, che non sia un dono qualsiasi, di circostanza, ma proprio un "pensiero per noi", la dimostrazione che ci ha pensato, che ha pensato pensato proprio a noi.

Pensiamo quindi bene ai modi di fare della persona che riceverà il nostro dono, a cosa fa per lavoro, alle sue abitudini, in modo da acquistare qualcosa che possa sia piacergli che essergli utile. Se pensiamo ad una persona che viaggia spesso per lavoro, e alla quale piace vestirsi in maniera elegante e curata, teniamo presente anche il disagio che sopporta spesso se si trova a dover viaggiare con i peopei abiti eleganti. Spesso ci si ritrova a giungere a destinazione con gli abiti sgualciti. Nasce, per risolvere questo inconveniente, LordIron, speciale stampella che, utilizzando un'imbottitura sagomata riesce a tenere gli abiti in valigia evitando che si schiaccino e dunque che si formino delle pieghe. Si possono adagiare su questa stampella, tutti i tipi di abiti: giacche, tailleurs, camicie... Prodotto molto utile per molti. LordIron può diventare una buona idea regalo per San Valentino.

Comprare Scaldini e rubinetteria

Scegliere dei prodotti quando non si è intenditori di determinati settori non è per niente facile tuttavia quando si parla di acquisti di prodotti di casa che devono durare un bel po’ allora è bene scegliere accuratamente.
Per prodotti duraturi s’intendono cose come la rubinetteria bagno e cucina oppure gli scaldini a gas, le caldaie i climatizzatori e così via.
Questi prodotti vanno acquistati scegliendoli accuratamente in quanto si sa che devono durare un bel po’ e se la qualità è scadente siamo poi costretti a cambiarli in breve tempo ed è una cosa da evitare assolutamente.
Purtroppo a meno che non conosciamo persone di fiducia che ci possano consigliare le giuste marche e i giusti modelli l’unica cosa che possiamo fare per cercare di non sbagliare è affidarci ai negozianti oppure reperire informazioni utili su internet.
Sul web si possono trovare tantissime informazioni su tutti prodotti di cui necessitiamo ma anche li è necessario confrontare le informazioni o comunque prenderle da fonti affidabili per evitare di incappare in siti dove a scrivere sono persone che ne capiscono meno di noi.
Prendendo informazioni su internet e contemporaneamente interpellando un negoziante possiamo essere certi di fare il giusto acquisto per la nostra casa.

Intervista di Alessia Mocci a Fernando Mirra ed al suo Mielinconie, Rupe Mutevole Edizioni


“Se sono uscito allo scoperto è quindi per poter far conoscere le mie emozioni e fare in modo che anche chi legga si emozioni.”
“Mielinconie”, edito nel gennaio 2012 dalla casa editrice Rupe Mutevole Edizioni per la collana editoriale “Trasfigurazioni”, è la prima raccolta poetica del promettente Fernando Mirra (1976, Asti). Una cinquantina di liriche che denotano una forte intensità emotiva. Il particolare titolo della raccolta è un neologismo dell’autore, formato da due parole “miele” e “malinconia”, una sorta di proclamazione di dolcezza anche nella malinconia, dolcezza nel vedere il mondo, comprenderlo e tramutarlo in versi così che ogni lettore possa aver la percezione dell’altro, del diverso.
Fernando Mirra è stato molto disponibile nel rispondere ad alcune domande presentandosi amabilmente ai lettori.

A.M.: Scrivere in versi e scrivere in prosa. Perché si diventa poeti?
Fernando Mirra: Non esiste, secondo me, un perché si diventi poeti. Una persona può avere momenti poetici, oppure neanche uno nel corso della vita. Ci si nasce, ma si cresce anche come poeti. È una cosa che hai dentro e può rimanerti in fondo per tutta la vita, senza che nessuno, nemmeno tu stesso, te ne accorga. Io ho iniziato per caso, come la maggior parte delle volte in cui ti accade qualcosa di meraviglioso. Sono sempre andato bene nelle materie umanistiche, c’ero portato. Avevo, e spero di averla mantenuta, una fantasia molto accesa nel raccontare storie e sono stato molto spigliato nel parlare. Un giorno un amico mi ha chiesto di scrivere una poesia da dedicare ad una ragazza che gli piaceva. L’ho fatto, era il 1993, ma fino al 1996 non avevo mai preso seriamente in considerazione scrivere poesie. Ma un’estate sono stato colto da una voglia irrefrenabile di buttare su un foglio i miei pensieri, quel che mi passava per la testa e da allora non ho più smesso. Si può dire che si è risvegliata in me la vena poetica, anche perché le persone che avevo intorno, mi spronavano a continuare e si complimentavano con me per la mia bravura. Bravura che, sinceramente, non ho mai sostenuto di avere.

A.M.: Cinque anni di scrittura e finalmente una raccolta. Qual è stato il motivo principale del tuo voler uscire allo scoperto?
Fernando Mirra: Come tutti gli aspiranti scrittori, soprattutto quando sono giovani ed inesperti, ero preso dalla frenesia di dover pubblicare, magari con un editore famoso e di fare successo. Un bel pensiero, ma anche una bella favola ed i brutti risvegli sono all’ordine del giorno. Le provi tutte per farti conoscere, soprattutto con il passaparola. Poi chiedi in giro, cerchi un editore nella tua zona, e vieni freddato da tutta una serie di scuse, prezzi di stampa inaccessibili e poi ti ostentano un sorriso diabolico, quello che si stampa in faccia alle persone che credono di avere davanti uno sprovveduto che vuole fare il grande salto subito… ed in effetti era così! Veramente la mia intenzione era di pubblicare un libro, un romanzo od anche solo dei racconti, ma evidentemente non era arrivato il momento. Mi hanno poi spinto gli amici più cari a provare a pubblicare per prima le poesie, in modo da farmi conoscere, anche se, effettivamente, il genere poetico non è molto popolare, non vende (Almeno è questa l’impressione generale!). A me non interessa vendere, interessa emozionare. Amo emozionare, certo e questo lo posso fare anche attraverso i racconti, ma la poesia è più diretta, calda, che crea subito l’atmosfera. Se sono uscito allo scoperto è quindi per poter far conoscere le mie emozioni e fare in modo che anche chi legga si emozioni.

A.M.: Un titolo molto particolare. Ci puoi spiegare l’essenza di “Mielinconie”?
Fernando Mirra: Nel libro è descritto molto bene cosa sono le “mielinconie”. Immagino sempre che tutte le nostre storie, le nostre avventure, i nostri amori, ma anche l’amicizia ed in generale tutte le situazioni che coinvolgono in modo particolare il cuore, lascino in ognuno un ricordo particolare. Spesso, se la situazione è stata dolorosa, il ricordo rimarrà doloroso per molto tempo. Ma a mente fredda, quel ricordo non sbiadisce, rimane indelebile dentro di noi e acquista a suo modo una dolcezza che contrasta con il sentimento iniziale, quasi un “bel ricordo”; dico quasi, perché appunto la malinconia è sofferenza nel ricordare qualcosa che forse poteva essere, ma che non sarà più, viene però addolcito dalla memoria del tempo, come se noi stessi ci addolcissimo da soli la nostra pillola amara.

A.M.: Quali sono le tematiche predominanti della raccolta?
Fernando Mirra: Fondamentalmente scrivo meglio quando sono triste. La tristezza è una scintilla che fa esplodere quello che ho in me. E naturalmente, cosa, se non l’amore può rendere, sì felice, ma anche triste? Ma, oltre che di amore, in questa raccolta si parla di amicizia (Fratello Lupo; Filo d’erba; Abbracciami), di morte (Cara Signora Morte), ma contiene alcuni testi molto più spirituali, che ripercorrono alcuni momenti della vita di Gesù (Io sono il cammino), della Madonna (La Madre e la rondine), ispirata ad una leggenda che avevo sentito quando ero bambino, oppure dedicata a San Francesco e Santa Chiara (Il ponte delle nuvole), questa ispirata invece da un sogno raccontatomi da una persona a me cara (Nuni, a cui ho dedicato la raccolta).

A.M.: Hai una poesia della silloge poetica a cui sei legato in modo speciale?
Fernando Mirra: Sono molto legato a tutte le poesie che ho scritto, anche quelle che ho omesso dalla raccolta, ma pensandoci bene, mi viene in mente la poesia “Nome”. Dedicata ad un mio zio, fratello maggiore di mio padre, a cui ero molto legato, ma con cui, per varie ragioni famigliari, non ho avuto modo di frequentare per un bel po’ di tempo, fino a quando, ormai alla fine, sono riuscito ad andarlo a trovare, perché sofferente e prossimo alla fine. Infatti, dopo una settimana è venuto a mancare. Un’altra è “La madre e la rondine”. Da bambino, alle elementari per la precisione, la maestra ci raccontò di una leggenda, seconda la quale le rondini avevano la pancia nera, finché una di loro non si andò a posare nel grembo di Maria, mentre questa piangeva per Gesù Crocifisso, e le lacrime sbiancarono il petto della rondine. Non l’ho mai scordata questa storia.

A.M.: Qual è, secondo te, il target di lettori interessati a “Mielinconie”?
Fernando Mirra: La poesia, la cultura in genere, appartiene a tutti. Tutti possono leggere tutto. È opinione di molti che le donne siano più interessate ed inclini alla poesia che gli uomini, ma questa forse è una risposta un po’ sessista. Ho conosciuto molti uomini che scrivono poesie e che quindi possono essere potenziali miei lettori. Ma al di là del sesso, penso che un pubblico dai 25 anni in su possa trovare interessante il mio libro (Ma spero di sbagliarmi! Dai 0 ai 99 e oltre anni possono benissimo comprarlo!)

A.M.: Cosa ne pensi della pubblicità della poesia tramite il booktrailer?
Fernando Mirra: Da appassionato di cinema, teatro, e dei meccanismi che lo compongono, sono fortemente interessato ad un’iniziativa del genere. Perché poi solo i film devono godere di una presentazione? Solo perché non ci sono nomi grandi? Azione? No, no. È senz’altro un’idea lodevole e quasi quasi faccio un pensiero per il mio; iniziano a venirmi certe idee…

A.M.: Come ti trovi con la casa editrice Rupe Mutevole Edizioni? La consiglieresti?
Fernando Mirra: Altroché! Anzi: l’ho già consigliata a quanti mi chiedevano come ero riuscito a pubblicare! Devo essere sincero: ho scritto e riscritto a più riprese a molte case editrici, più o meno famose. Ho avuto la fortuna di trovare voi, ma avete avuto voi l’accortezza di spiegarmi per filo e per segno tutto il meccanismo che si nasconde dietro ad un libro, compreso l’enorme lavoro di redazione, dal primo contatto con l’autore, fino ad arrivare alla distribuzione e via anche dopo: la cura del libro, la pubblicità etc... Ovviamente mi avevano avvertito del pericolo che serpeggia tra questi editori che vogliono solo soldi, danno solo promesse e mantengono meno ancora!!! No, no: con Rupe Mutevole mi sono trovato più che bene. Anche per quell’atmosfera (sia pur tramite e-mail), di confidenza che si è venuta a creare. Tu, Alessia, mi ha trattato con una grande professionalità e cortesia ed il risultato finale, che ho sfogliato e sfogliato fino a consumare le pagine, è davanti a me e mi riempie di orgoglio!!!

A.M.: Ci saranno, a breve, delle presentazioni della tua silloge poetica?
Fernando Mirra: Non ho ancora organizzato nulla a proposito. Capirete: è il mio primo libro, sono nuovissimo in questa esperienza e non ho davvero pensato a nulla di concreto per presentarlo. Pensandoci qualche idea mi verrà in mente, ma non subito. Per quanto riguarda le novità… sì devo dire che ce ne sono. Non poesie questa volta. Per fare una raccolta decente ci potrei mettere una vita, visto che le poesie le scrivo solo quando mi arriva l’ispirazione e possono passare mesi tra una composizione e l’altra. Sto scrivendo una raccolta di favole, quattro per la precisione, che vorrei anche fare illustrare, poi mi concentrerò sul mio primo amore: i racconti. Ho in cantiere un buon numero di storie: alcune solo abbozzate, altre iniziate e alcune già pronte, ma sono state scritte più di dieci anni fa, quindi necessitano di una restaurazione, sia dal punto di vista linguistico, sia strutturale.

A.M.: Ringrazio Fernando per la disponibilità e la sincerità delle sue risposte … ed aspetto come voi lettori le novità editoriali di questo promettente autore!

La copertina di “Mielinconie”, “Miele di Fiele” è del fotografo Alessandro Murgia.
Notizie su Rupe Mutevole:
http://oubliettemagazine.com/2011/05/04/presentazione-della-casa-editrice-rupe-mutevole-edizioni/

Lascio link utili per visitare il sito della casa editrice e per ordinare il libro:
http://www.rupemutevoleedizioni.com/
http://www.reteimprese.it/rupemutevoleedizioni
http://www.facebook.com/pages/Ufficio-Stampa-Rupe-Mutevole/126491397396993

Alessia Mocci
Responsabile Ufficio Stampa Rupe Mutevole Edizioni