Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

venerdì 30 agosto 2013

“Perrin a Siracusa”, alla Galleria Montevergini una retrospettiva dell'artista argentino

Siracusa - Dal 13 settembre all'8 novembre 2013 la Galleria civica d'arte contemporanea Montevergini (Via Santa Lucia alla Badia, 1) ospiterà una retrospettiva dell'artista argentino George Gonzàles Perrin. "Perrin a Siracusa", questo il titolo della mostra-evento (vernissage venerdì 13 settembre, ore 18,30), è organizzata con il patrocinio dell'Assessorato alle Politiche culturali del Comune di Siracusa in collaborazione con la Galleria Quadrifoglio di Mario Cucè.

Il percorso espositivo comprende oltre novanta opere recenti, realizzate con tecniche miste su carta e su tela, in formati di varia grandezza.

L'opera di Gonzàles Perrin, scrive Natalia March nel catalogo della mostra, descrive "il reale divenire di forme e figure". Se in apparenza i suoi lavori tratteggiano "un universo carico di concetti che dialogano con il puro piacere di texture e materia", "una somma di immagini casuali", uno sguardo più attento rileva un livello profondo della struttura, grafie ordinate e metodiche, segni, simboli, archetipi e metafore, "ombre occulte" e "presenze quasi fortuite" dove il disegno diventa solo essenza.

Terna: via all’innovazione con l’elettrodotto Italia-Francia

Energia, Terna, iniziati i lavori per realizzare il cavo interrato più lungo del mondo con tecnologia d’avanguardia a corrente continua. L’elettrodotto, lungo quasi 200 km, collegherà Italia e Francia senza il minimo impatto sull’ambiente e sul paesaggio ma con impatti più che positivi sul mercato dell’energia: l’innovativa infrastruttura incrementerà l'interscambio energetico fra i due Paesi e consentirà all'Italia di ottimizzare le rinnovabili ed esportare. Flavio Cattaneo, AD di Terna: “7,9 miliardi di euro di investimenti già stanziati per i prossimi dieci anni”.
Elettrodotto Francia
Quasi 200 km di cavo interrato, con tecnologia d’avanguardia a corrente continua, che collegherà Italia e Francia senza il minimo impatto sull’ambiente e sul paesaggio ma con impatti più che positivi sul mercato dell’energia: l’innovativa infrastruttura che col tempo permetterà di risparmiare sul costo dell’elettricità e che farà finalmente dell’Italia un Paese esportatore di energia e non solo importatore, è frutto della collaborazione tra Terna e la francese Rte, con la virtuosa partecipazione degli enti pubblici locali e il co-finanziamento della Commissione europea.
Proprio sull’asse di territorio che vede ancora i cantieri dell’alta velocità ferroviaria contestati e di fatto fermi, il corridoio elettrico tra i due Paesi è invece già partito e diventerà nel 2019, anno della prevista conclusione dei lavori, il collegamento sotterraneo e invisibile più lungo del mondo, facendo dei due Paesi divisi dalle Alpi i rispettivi primi partner nell’interscambio energetico.
“Ci saranno però voluti 12 anni per farlo”, ricorda Dominique Maillard, presidente della transalpina Reseau de Transport d’Electricité. Ma i benefici sono molti di più dei punti d’ombra rilevati dal partner francese nel corso dell’inaugurazione di Piossasco, piccolo centro in provincia di Torino dove si può dire che tutto ebbe inizio, visto che grazie al suo cittadino più famoso, Alessandro Cruto, proprio qui fu utilizzata per la prima volta, il 16 maggio 1883, la lampadina elettrica ad incandescenza.
FlavioCattaneo_480
Esattamente 130 anni dopo, un invisibile cavo che parte da Grand’Ile, in Savoia, e attraverso un lungo viaggio nascosto fra strade, ponti e gallerie (compresi i 13 km del traforo del Frejus) giunge in Piemonte, garantirà sostenibilità ecologica, risparmio energetico e creazione di posti di lavoro, nell’ottica di un mercato unico dell’energia europea  che vede nella collaborazione Italia-Francia un importante passo, già sancito ai tempi delle presidenze di Prodi e Sarkozy con gli accordi bilaterali di Nizza del 2007.
Il tutto grazie soprattutto a un forte investimento di Terna, società in piena salute che nel 2012 ha fatturato oltre 1,8 miliardi di euro con utili a 464 milioni, come sottolineato al “taglio del nastro” dall’amministratore delegato Flavio Cattaneo: “Dalla sua nascita (nel 2004, ndr) Terna ha fatto investimenti per 8 miliardi, di cui 1,5 miliardi solo nel 2013, e con altri 7,9 miliardi già stanziati per i prossimi dieci anni”. Investimenti, come l’elettrodotto italo-francese denominato “Piemonte-Savoia”, che consentiranno al Paese di diventare negli anni sempre più esportatore e sempre meno importatore, come riconosciuto dallo stesso Maillard: “La nuova infrastruttura permetterà di ottimizzare le energie rinnovabili, sulle quali l’Italia è avanti, soprattutto grazie al fotovoltaico”.
Energia che potrà dunque essere venduta alla Francia, specialmente nei periodi invernali, in cui il Paese transalpino non sempre riesce a soddisfare la propria domanda interna. Oltretutto sempre lo stesso presidente della società di trasporto elettrico francese ricorda che, verrebbe da dire una volta tanto, è l’Italia ad aver investito di più e ad essere più avanti nei lavori: “Mentre oggi a Piossasco si dà il via, in Francia inizieremo solo fra 6 mesi”.
Motivo d’orgoglio, ma non solo. Il Ministro dello Sviluppo economico, Flavio Zanonato, ricorda anche i benefici in termini economici per la popolazione: “A pieno regime con l’opera, che porterà la capacità di trasporto della rete tra i due paesi dagli attuali 2.650 megawatt a oltre 4.400 megawatt, si risparmieranno 150 milioni di euro di energia all’anno: solo qualche euro per ogni singolo utente, ma che di questi tempi non fanno mai male, e senza contare l’impatto positivo che la nuova opera avrà sull’ambiente e sul mercato del lavoro”.
FONTE: First Online

giovedì 29 agosto 2013

Serie A: tra pronostici e acquisti

Il calcio italiano ha da poco riaperto i battenti, ma sembra si sia già entrati nel pieno della stagione calcistica, con pronostici Serie A sempre più accesi per le partite della seconda giornata e continui colpi di scena sul versante degli acquisti da parte di numerosi club.
Il calciomercato è nel vivo e sono ancora molte le questioni in sospeso da parte di numerosi club, ansiosi di rinforzare le proprie file.
A tenere banco sono soprattutto le strategie di Napoli e Juventus che stanno cercando di portare a termine gli ultimi colpi.
Per quanto concerne il Napoli, in molti ritenevano che la campagna acquisti fosse per il momento terminata, ma stando alle ultime indiscrezioni non sembra così. Se l’attacco pare ormai completo con l’arrivo di Duvan Zapata e il caso Matri è stato definitivamente archiviato, sembra che al momento gli obiettivi principali del club siano il rinnovo di Zuniga e il rafforzamento di difesa e centrocampo, così come richiesto dal nuovo tecnico Benitez.
Al momento sembra che si stia lavorando sostanzialmente su due fronti, la difesa e il centrocampo appunto, e stando alle indiscrezioni diffuse da Sky pare che ci sia stato da parte del club partenopeo un ritorno di interesse per Jucilei Da Silva, centrocampista brasiliano al momento in forza all’Anzhi. Giocatore abbastanza versatile, capace di muoversi bene anche in difesa, con un contratto in scadenza nel 2014 e con il desiderio di lasciare la Russia, avrebbe attirato l’interesse del Napoli che, però, per il momento non sembra voler cedere alle richieste dell’Anzhi che chiede 10 milioni.
Per quanto concerne la difesa, sembra che gli obiettivi Sakho e Mangala si allontanino sempre di più; il centrale del Psg non convince del tutto, mentre per il difensore del Porto la cifra chiesta appare troppo alta. Più probabile sembra invece l’arrivo di Martin Montoya, difensore del Barcellona, che pare molto lusingato dall’interesse del Napoli.

Per quanto concerne la Juve, l’obiettivo del momento è Marc-Oliver Kemf, difensore dell’Eintracht al quale però sarebbe molto interessato anche il Borussia Dortmund. 

mercoledì 28 agosto 2013

Sculptra è il filler non filler

Sculptra è il filler non filler , il migliore per ottenere un ringiovanimento del volto .
Cosa determina infatti? La costituzione di nuovo collagene , fibre elastiche e connettivo. Il risultato è una completa restituzione delle normali forme del viso , aumento della compattezza,  della tensione dellla pelle in tutta naturalezza.
Il trattamento di sculptra consiste in praticare piccole iniezioni in profondità su tutti i contorni del volto. In queste microiniezioni verrà inserito acido polilattico che è il costituente di sculptra.
L'acido polilattico è un prodotto bioriassorbibile, Biocompatibile e biodegradabile , quindi assolutamente inerte anche dal punto di vista allergenico.

I trattamenti vanno effettuati 1 volta al mese e ripetuti per 3 o 4 sedute a seconda del problema da risolvere ovvero dalla gravità della situazione. A cosa serve ? Per rimodellare i contorni del volto , per dare tono alla pelle , per rigenerare i tessuti regalando luminosità e tensione con effetto pelle nuova ..un vero e proprio effetto lifting sano ovvero ottenuto senza chirurgia ! Una volta finiti i trattamenti la durata sarà di circa 2 anni . Quindi allo scadere del tempo consiglia la dott. Dvora Ancona , si consiglia di ripetere 1 seduta di mantenimento.  

Il primo vino della nuova vendemmia

Il primo vino della nuova vendemmia è quello che viene definito il "vino novello" che viene preparato con una tecnica di vinificazione diversa da quella utilizzata normalmente che non prevede un periodo di invecchiamento.
Si può acquistare il vino novello on line presso enoteche virtuali e si può avere così la certezza di riuscire ad accaparrarsi un prodotto di qualità a prezzi decisamente contenuti.
Ma prima di parlare di acquisto è bene chiarire alcuni concetti per evitare di confondere il vino novello con il vino nuovo perché si tratta di due prodotti assolutamente diversi.

Vino novello o vino nuovo?
Il vino nuovo è quello che deriva dalla vendemmia appena conclusa e viene vinificato seguendo il procedimento classico. Le uve vengono raccolte, pigiate, deraspate e quindi segue un periodo di fermentazione.
Per il vino novello invece si devono seguire quelle tecniche che vengono definite di macerazione carbonica e che sono state messe a punto dai coltivatori francesi di beaujolais. Le uve non vengono pigiate e neppure deraspate e vengono poste a fermentare integre, ciò fa sì che il tasso alcolico sia più basso, mentre il gusto appare più dolce e fruttato e lo si può gustare a partire dal 30 ottobre.
Visita il sito Enotecavenditavinionline.it

Prenotiamo il vino novello annata 2013

Il vino novello viene prodotto seguendo una particolare tecnica che si definisce macerazione carbonica che conferisce alla bevanda un sapore particolarmente gradevole, dolce e fruttato, mentre la gradazione alcolica si mantiene molto bassa. E' bene prenotare il vino novello 2013 in anticipo per aver modo di poterlo gustare nel mese di novembre quando viene dato il via alla sua commercializzazione. La sua quantità è limitata perché il processo di vinificazione è completamente diverso da quello degli altri vini e dunque si può affermare che va letteralmente a ruba.

Dove trovare il vino novello?
Il vino novello è senza dubbio un prodotto pregiato oltre che estremamente gradevole e non è reperibile presso tutte le cantine. E' bene perciò rivolgersi a enoteche che trattino grande varietà di prodotti, come appunto l'enoteca Le Cantine dei Dogi, un rivenditore che mette a disposizione dei clienti centinaia di prodotti nazionali e internazionali della migliore qualità. Sono oltre 160 i produttori che riforniscono l'enoteca e la qualità dei vini commercializzati viene sempre testata da un sommelier. Il fatto che la prenotazione e l'acquisto possono essere effettuati online offre poi la comodità di poter venire in possesso dei migliori prodotti vinicoli con pochi click.

Poltrone e sedie da ufficio: quali scegliere?

Finite le ferie, si ritorna in ufficio. Ore e ore davanti al pc seduti, ma avete mai pensato a quanto sia importante per la propria salute, avere un'ottima poltrona da ufficio? Se pensiamo che trascorriamo seduti gran parte della nostra giornata, diventa una scelta importantissima, non a caso, le poltrone devono avere determinati requisiti, per legge.



Imbottite e oscillanti, girevoli e con le ruote, le poltrone di ottimo livello e qualità vi risparmieranno dolori di schiena e... tanti soldi! Stesso discorso vale per le sedie da ufficio, anche se destinate ad ospitare sedute per tempi più brevi, devono essere imbottite ed ergonomiche.


Tanti modelli, tante varianti e colori per ogni tipo di ufficio su Arredoufficioshop.it


Il matrimonio all’aperto, anche in Italia cresce la moda della location made in Usa.


Il Matrimonio all'americana, cioè celebrare la cerimonia all'aperto in una location insolita e poco usuale  è  sempre più di moda anche in Italia, nonostante la burocrazia spesso non renda semplice i preparativi, sono comunque sempre più le coppie che si rivolgono a chi organizza matrimoni in location particolari.

Ecco dunque, alcune dritte e idee da copiare per sposarsi in una insolita location.

Le possibilità per un matrimonio in un contesto giovane moderno ed originale sono varie, si può optare infatti per un matrimonio all'aperto sulla spiaggia, con le damigelle in deliziosi vestiti dello stesso colore, tra petali di fiori e magari con una dolce brezza che accarezza il velo della sposa, per molti sposi con qualche mossa di ingegno e giorni di ricerca spasmodica sposarsi sulla spiaggia può diventare infatti un desiderio realizzabile!

Si può optare per un matrimonio nel bosco, per chi ama la natura, un matrimonio come questo è l'ideale, pochi fronzoli, tanto verde in un bosco o un parco, madre natura come testimone per nozze giovani e rilassate e fuori dai canoni classici.

Si può optare ancora per un matrimonio in una villa antica per chi vuole rivivere il piacere di un giorno speciale con un dolce salto nel passato.

C’è però da dire che per le coppie che si sposano con rito civile organizzare un matrimonio in spiaggia o in un bosco o in un parco non è  almeno in linea generale cosi semplice come un matrimonio che si svolga in una location classica.

Le leggi italiane tendono a non permettere questa possibilità, infatti, il Comune scelto per le nozze deve avere espressamente a disposizione location e spazi all'aperto che siano specificamente indicati come possibili luoghi in cui celebrare matrimoni e soprattutto  in cui i registri dell'anagrafe possano essere portati per le firme.

Solo in questi casi, il Sindaco può celebrare il rito su terrazze sul mare o nel giardino di Ville da favola o ancora in un bosco di proprietà del comune dove il matrimonio si deve celebrare.



Stanno nascendo comunque sempre più ditte specializzate e convenzionate con ville o location come spiagge, terrazze a mare o ville con grandi boschi privati convenzionate e con tutti i requisiti di legge necessari per un matrimonio a regola d’arte.

E’ possibile infatti grazie ad una ricerca sul web  trovare diversi siti specializzati che offrono tutte le informazioni logistiche, burocratiche e tecniche necessarie per un matrimonio fuori dagli schemi.  

Per chi riceve un originale invito per un matrimonio in spiaggia o in un bosco o parco, in un contesto a stretto contatto con la natura  invece ecco alcuni preziosi consigli. 

In principio l’idea é di indossare qualcosa di leggero, marino e il fatto di essere formale o informale dipenderá molto dal tuo stile e dall’utilizzo di complementi adeguati

Se il matrimonio é di sera:

La sera sulla spiaggia é un evento unico e puoi permetterti qualche estrositá in piú rispetto al giorno, senza però esagerare! Tieni presente che il meno é preferibile al piú e che la sposa é sempre la protagonista. Per questo, se indossi qualcosa di bianco, spezzalo con complementi colorati e scegli tessuti tipo il cotone, il lino o la seta.

Se il matrimonio é di giorno:

Se vuoi indossare uun vestito corto, animalo con complementi come una cintura con strass, fermagli nei capelli o un fiore colorato a tono con altri dettagli. I capelli possono essere sciolti o semiraccolti. Per quanto riguarda la bigliotteria, meglio optare per qualcosa di artigianale.
 
Redato da:
Marisa Spose SNC

martedì 27 agosto 2013

Bluexpress summer 2013: parte il volo low cost Roma Mosca

Blue Panorama, Blu Express, novità della summer 2013 i voli per la Grecia da Roma con destinazione Cefalonia e Zante: da Catania nuovi voli per Mikonos e Santorini.
IF
Grande novità della programmazione per l’estate 2013 di Blu-express.com è il primo volo low cost che collegherà Roma a Mosca. Blue Panorama Airlines, attraverso il suo marchio no frills, si è infatti aggiudicata la gara pubblica per la designazione, quale secondo vettore italiano, ad effettuare i collegamenti aerei fra le due capitali. Dal 1° di aprile operativi i collegamenti tra Fiumicino e l’aeroporto Domodedovo, il più confortevole della metropoli russa, con 2 frequenze settimanali: il lunedì ed il venerdì sera dall’Italia; il martedì mattina ed il sabato dalla Russia.
Questo programma voli riflette le preferenze tipiche dei viaggiatori russi che vanno dal city break di 4 giorni, alla vacanza tipo di una settimana o 10 giorni, in modo da godere appieno delle bellezze della capitale italiana. Naturalmente la possibilità del long week-end a partire dal venerdì sera è di grande attrattiva anche per il pubblico italiano.
bluepanorama summer 2013
Quello russo verso l’Italia è infatti uno dei principali mercati e Blu-express.com ha già raggiunto accordi con tour operator locali, alcuni dei quali collaborano con soddisfazione ai servizi che il vettore opera da Palermo per Mosca e San Pietroburgo, destinazioni servite per il 3° anno consecutivo. I biglietti per i voli tra Mosca e Roma sono già disponibili sui www.blue-panorama.com e www.blu-express.com, nonché sui terminali GDS (Global Distribution System) utilizzati da tutte le migliori agenzie di viaggio.
Le novità dell’Estate 2013 di Blu-express.com che vedono protagonista lo scalo capitolino non si limitano alla Russia. Prime assolute sono infatti i voli per la Grecia con partenza da Roma per Cefalonia – la maggiore delle isole Ionie – e Zante (o Zacinto), celebre per aver dato i natali a Ugo Foscolo che ne cantò le bellezze in un famoso sonetto. Da allora sono passati oltre 2 secoli, ma la bellezza di queste due amatissime mete è ancora pura poesia. Altra novità sono i voli da Catania per Mykonos – l’isola greca più chic, elegante e mondana – e per Santorini, la maggiore delle 12 isole che compongono l’omonimo arcipelago di origine vulcanica.
Per il marchio no frills di Blue Panorama Airlines una stagione estiva di conferma del posizionamento altamente competitivo che il vettore ha raggiunto sull’area mediterranea. Per questo Blu-express propone un programma estivo ancora più completo con i voli stagionali con destinazione Grecia in partenza da Roma per Corfù, Creta, Kos, Mykonos, Preveza (Lefkada), Rodi, Santorini e Skiathos, e da Catania per Creta. Confermato inoltre l’operativo per la Spagna con i voli da Roma Fiumicino per Ibiza, Minorca e Palma de Mallorca; quello per la Turchia con il volo da Roma per Bodrum; ed i collegamenti da Milano Malpensa e Roma Fiumicino per le isole di Lampedusa e Pantelleria.
Proseguono naturalmente le rotte annuali del brand low cost del gruppo Blue Panorama Airlines con collegamenti fra Roma e Catania, Palermo, Torino e Nizza, ed i voli da Bari per Catania e Palermo, e da Reggio Calabria per Roma e Milano.
Blue Panorama Airlines propone per il lungo raggio, una programmazione estiva in linea con la tradizione di compagnia di riferimento sulle più incantevoli destinazioni leisure. Blue Panorama Airlines opererà su tutte le principali isole e destinazioni dei Caraibi a cominciare da Cuba dove, da est ad ovest, vengono raggiunte le affascinanti destinazioni di Holguin, Santiago de Cuba, Cayo Largo e l’Havana. Ed ancora Repubblica Dominicana, Messico e Giamaica. L’attività di medio raggio per il turismo organizzato, che vede nella Primavera/Estate la stagione di massima attività, registra un consolidamento dei flussi turistici verso le principali destinazioni balneari del Mar Rosso e del Mediterraneo. Blue Panorama continua ad offrire per i più richiesti prodotti da “fine settimana” massima disponibilità di flotta verso le mete di Marsa Alam, Sharm El Sheikh ed El Alamein in collaborazione con i principali tour operator italiani.
FONTE: ostiatv.it

Mokume Gane: dalle Katana agli anelli in oro

Avete mai sentito parlare del Mokume Gane? Sicuramente chi pratica le arti marziali o in genere è un appassionato della cultura giapponese, sa che si tratta di una tecnica molto particolare con cui vengono lavorate le spade dei Samurai, altrimenti dette Katana.



Tecnica antica, risalente al Medioevo, e preziosa che consiste nel lavorare i metalli, in maniera tale da avere dei risultati assolutamente originali e unici. Nasce come una peculiarità estetica e diventa una prerogativa delle spade dei combattenti giapponesi.

La caratteristica è la trama lignea, simile a quella dei pezzi di legno, appunto ognuno unico e originale, mai uguale ad un altro, come un'impronta digitale. Le spade dei Samurai sono infatti pezzi unici e pertanto molto pregiati. La stessa tecnica viene utilizzata ora per creare delle fedi e in generale anelli in oro bianco o giallo o in altri metalli che sono pezzi unici, mai uguali ad un altro. 

Il loro valore a questo punto è molto alto, data la loro singolarità. Ogni anello ha delle incisioni originali e combinazioni diverse di metalli, gli orafi sanno sicuramente di cosa sto parlando.

Per i fanatici di arti marziali ma anche chi ama avere pezzi esclusivi tra i propri accessori, sono articoli da non perdere, realizzati da pochissimi orafi nel mondo a causa della loro difficoltà di lavorazione e costosità. Sfido chiunque a trovare un orafo che applica questa tecnica. Entrando nello specifico, si tratta di una lastra composta da 12 strati di metallo dallo spessore di 10 mm . La moda delle fedi nuziali in Makume Gane è scoppiata!

Where are they now?

Gossip news
L’estate è fatta per uscire, assaporare l’aria aperta, giocare in spiaggia e quindi in TV spesso vengono riproposte le repliche di film e telefilm famosi.

In questi giorni mi sono imbattuta in una vecchia, ma ancora divertente puntata di Friends. La serie televisiva statunitense seguita in diverse parti del mondo che ha chiuso in battenti nel lontano Maggio 2004, con la puntata nella quale i nostri protagonisti lasciano la famosa casa di Monica e vanno a bere un ultimo caffè al Central Perk.

Che fine hanno  fatto le protagoniste femminili?  Scopriamo nuovi gossip. Il personaggio di Monica Geller, alias Courtney Cox ed il marito David Arquette hanno reso effettivo il loro divorzio nel maggio di quest’anno.
Rachel Green, migliore amica di Monica e compagna del fratello Ross Geller con il quale ha avuto una figlia Emma Geller Green, alias Jennifer Aniston è la protagonista femminile della nuova commedia romantica “We’re the Millers”, in uscita a breve nelle nostre sale.
Phoebe Buffet, interpretata dalla simpaticissima Lisa Kudrow ha partecipato recentemente ad un programma televisivo statunitense con la costar di Friends Matthew Perry, che interpretava Chandler Bing, marito di Monica Geller e migliore amico di Ross e di Joey Tribbiani, terzo ed ultimo protagonista maschile. Matthew Perry ha dichiarato che se avesse la macchina del tempo, tornerebbe indietro al 2004 e farebbe continuare ancora il telefilm. Sarà forse per la cifra stratosferica che ognuno di loro percepiva a puntata?

Continuate a seguirci su www.juvamagazine.com per conoscere i nuovi gossip e paparazzate!

La seduzione a portata di click

Sui sexy eshop online trovi tutto ciò che occorre per aggiungere quel pizzico di fuoco alla relazione di coppia e per rendere le tue notti di passione ancor più trasgressive, seducenti, colme di passione!
Rovistando nelle varie sezioni del portale Sexyshopsonline.eu  infatti, ogni giorno è disponibile un'offerta ampia e aggiornata di articoli in grado di soddisfare i piaceri nascosti sia di lui che di lei: capi d'abbigliamento hot da indossare in intimità per accendere la passione del partner, giochi erotici di ogni tipo, forma e dimensione: vibratori in vari modelli per stimolare le parti intime più sensibili, e tanti altri articoli da tenere sempre a portata di mano per ogni occasione.


Ognuno di questi giochi è creato con materiale di qualità, per garantire un piacere intenso sempre nella massima sicurezza! Inoltre sul sito trovi ogni giorno mille giocose idee da regalare ai tuoi amici o amiche in occasioni speciali, che sapranno senz'altro suscitare l'interesse di chi li riceve! Scopri le mille proposte disponibili sui siti e scegli i tuoi giochini preferiti: potranno esser recapitati a casa tua in 48 ore senza impegni e in piena discrezione, pronti da godere, da soli o insieme a lui/lei!

XIII edizione del Festival Jazz Musica sulle Bocche, dal 29 agosto al 1 settembre 2013, Santa Teresa Gallura

Anche quest’anno il panorama musicale sardo di fine agosto sarà oggetto della presenza del Festival Jazz “Musica sulle Bocche”, giunto alla tredicesima edizione. Il Festival avrà la durata di 4 giorni, dal 29 agosto al 1 settembre presso diverse sedi di Santa Teresa Gallura. “Musica sulle Bocche” è un Festival ideato ed inventato, fin dalla prima edizione, dall’Associazione Jana Project, progetto musicale a cavallo tra musica e bellezze naturali diventato una delle manifestazioni di grande attrazione turistica della Sardegna. Il 2013 ha segnato un'importante novità per la musica e per l'espansione del festival in quanto, dal 7 al 24 agosto, si è svolto il progetto di congiunzione tra natura e jazz "Tramonti di Musica" che ha toccato ben 14 località sarde: Badesi, Calasetta, Isola dell'Asinara, Muravera, Mogoro, Alghero, Caprera, Bosa, Sant'Antioco, Gonnesa, Fluminimaggiore, Elini, Lanusei, Bari Sardo. Musica sulle Bocche, ogni anno conferma che il format di cultura - arte – musica, inserito in un contesto geografico di alto livello, incontra il grande consenso del pubblico ed è proprio per la sua caratteristica di festival jazz non convenzionale, di festa della musica con una serie di concerti ed happening distribuiti nel territorio di Santa Teresa Gallura, che da quest’anno diventerà di carattere territoriale, coinvolgendo le comunità dell’intera fascia costiera, ponendosi al centro di una serie di appuntamenti nei comuni che vanno da Castelsardo fino ad Olbia. Ogni anno la direzione artistica del festival aggiunge un innovativo tassello nella complessa ed intrigante programmazione, nel corso degli anni sono stati introdotte altre location od attività, con l’obbiettivo riuscito di aumentare la fascia di utenze, come il workshop “Tutti Quanti Voglion fare Jazz” divertente azione di coinvolgimento dei bambini in uno spazio a loro dedicato nel quale incontrano in maniera coinvolgente e ludica la musica jazz. Da un paio di anni il festival ospita una sezione di musica classica contemporanea nelle Chiese del paese, una scelta che ha avuto un successo inaspettato e che ha dato un valore aggiunto al fittissimo programma del festival. Dalle famose albe sulla spiaggia di Rena Bianca, alla musica sulla spiaggia durante la mattina, alla musica sulle strade, nelle piazze, sulle navi per la Corsica, nel pomeriggio, Porto Turistico, Piazza centrale Vittorio Veneto, Piazza Santa Lucia, Chiesa di Santa Lucia, Scalette Angioi, Vecchio Faro di Capotesta. Tutto questo è merito di un luogo speciale come Santa Teresa Gallura, degli artisti sardi, italiani ed europei che ogni anno la popolano e del pubblico sempre più numeroso e attento, spettatori che giungono da ogni parte e che desiderano muoversi, ascoltare, partecipare. PROGRAMMA Giovedì 29 agosto 2013 Ore 17:30 Scuola Elementare - Tutti quanti Voglio fare jazz con UT Gandhi: Workshop di batteria e percussioni dedicato ai bambini e grandi Ore 19:30 Chiesa Parrocchiale - Costantino Mastroprimiano: uno dei migliori specialisti al mondo del fortepiano (antenato del pianoforte), che attraversa il repertorio complesso del famoso Clementi Ore 20:30 Piazza Santa Lucia - Paolo Carrus New Ensemble: il pianista sardo decano del jazz sardo per la prima volta a Musica sulle Bocche con uno scoppiettante ottetto composto da sezione ritmica e sassofoni. Paolo Carrus (pianoforte), Corrado Salis (basso), Alessandro Garau (batteria), Stefano D’Anna (sax soprano), Dario Pirodda (sax alto), Andrea Morelli (sax tenore), Walter Alberton (sax tenore), Francesco Sangiovanni. Ore 22:00 Piazza Santa Lucia - Bobo Stenson trio: il Pianista svedese ritorna dopo alcuni anni con il suo trio per una nuova performance di presentazione del suo ultimo disco Bobo Stenson (pianoforte), Anders Jormin (contrabasso), Jon Faelt (batteria). Venerdì 30 agosto 2013 Ore 17:30 Scuola Elementare - Tutti quanti Voglio fare jazz con UT Gandhi: workshop di batteria e percussioni dedicato ai bambini e grandi Ore 20:30 Piazza Santa Lucia Corrina Hewat - Dave Milligan: grande arpista della tradizione scozzese conosciuta in tutto il mondo collabora con artisti di fama internazionale tra cui Sting. Dave Milligan pianista ed arrangiatore tra i grandi talenti della Scozia contemporanea. Ore 22:20 Piazza Santa Lucia - Eivild Aarset Jan Bang Paolo Vinaccia Enzo Favata: il profondo nord dell’Europa con i suoi suoni psichedelici ed ancestrali si incontra con la melodia solare e mediterranea. Produzione originale del Festival. The inner map theory. Sabato 31 agosto 2013 Ore 17:30 scalette di Via Angioy - Tutti quanti Voglio fare jazz con UT Gandhi: workshop di batteria e percussioni dedicato ai bambini e grandi Ore 20:00 Chiesa Parrocchiale - Erika Pierantoni: arpa classica, giovanissimo talento della musica classica, una stupenda esecutrice della musica classica e contemporanea per arpa. Ore 21:20 Piazza Santa Lucia - Edimburg Jazz Festival - Stone Island Big Band: big band internazionale composta da 12 elementi. Progetto in cooperazione con Festival Jazz di Edimburgo (Scozia) e Musica sulle Bocche, progetto speciale del festival nuova produzione Colin David Steele (tromba), Conrad Paul Wiszniewski (sax tenore), David Alasdair Milligan (piano), Martin Kershaw (sax alto), Stephen Graeme Angus (chitarra), Philip Michael O’Malley (trombone), Enzo Favata (sax), UT Gandhi (batteria), Danilo Gallo (contrabasso), Filippo Vignato (trombone), Riccardo Pittau (tromba). Domenica 1 settembre 2013 Ore 6:00 Concerto all’alba – Spiaggia di Rena Bianca - Enrico Zanisi: vincitore del referendum di Musica Jazz come miglior talento del 2012. Pianista compositore giovanissimo scriverà una lunga suite dedicata a Musica sulle Bocche all’alba Ore 18:30 Tramonto a Capotesta – ÇARK: Nihan Devecioğlu (voce, experimental vocal, free Improvisation) Cenk Erdoğan (chitarre elettriche) Adam Matta (beatbox e percussioni) Gruppo straordinario, una fusione di improvvisazione tra, Jazz, Hiphop, Beatbox, Sufi, Body Percussion, Turkish Folk, Opera. Ore 20:30 Piazza Santa Lucia – Simone Onnis: chitarra classica. Virtuoso della chitarra classica in un avventuroso e speciale programma tra Sud America e Spagna. Ore 21:30 Piazza Santa Lucia - MOF quintetto. Giovani talenti italiani in un concerto travolgent etra jazz contemporaneo Manuel Trabucco alto & soprano sax programming, live electronics drums, percussioni di Mercato Orto Frutticolo) è un parcheggio gratuito che si affaccia al centro di Ferrara. Il parcheggio rappresenta l’equivalente di un porto per le città di mare, ossia un luogo di scambio-incontro di idee, merci e persone. Ed è con questa idea che è partito il progetto M.O.F 5tet. Filippo Vignato (trombone), Frank Martino (chitarra), Stefano Dallaporta (double bass, electric bass), Diego Pozzan. Eventi collaterali - Iscrizione laboratorio “Tutti quanti voglion fare jazz” €. 10,00 - Mostra di pittura di Nina Trudu - Mostra fotografica itinerante - Qoelet – Videomapping e Vj – Piazza Santa Lucia e strade del centro IMPORTANTE: In caso di pioggia gli spettacoli si svolgeranno presso il Palazzetto dello Sport (Area Sportiva – Via Nazionale). Ufficio stampa Alessia Mocci 348.0962872 Info http://www.musicasullebocche.it/ https://www.facebook.com/pages/Festival-Musica-sulle-Bocche/102003991693 https://www.facebook.com/events/517174108351878/ Fonte http://oubliettemagazine.com/2013/08/26/xiii-edizione-del-festival-jazz-musica-sulle-bocche-dal-29-agosto-al-1-settembre-2013-santa-teresa-gallura/

Piacere senza tabù

I tabù che soffocano il piacere
Molte persone restano ancora molto legate a determinati tabù proprio perché temono il giudizio delle persone che gli stanno vicine. In alcuni casi si cerca di soffocare la propria personalità anche con il parter, rinunciando magari a dei piaceri che potrebbero essere interessanti sia per il singolo individuo che per la coppia.

Il sesso anale e le sue sfaccettature
Il sesso più screditato è quello anale che coinvolge l'ano e il retto attraverso la penetrazione con il pene o oggetti di vario genere. Tra questi troviamo il cosiddetto plug anale, letteralmente un tappo anale vero e proprio che va indossato sotto la biancheria intima per periodi più o meno lunghi. Questi oggetti possono anche essere utilizzati per aumentare gradualmente la circonferenza del muscolo anale preparandolo alla penetrazione attraverso il pene o un fallo finto.

Nei sexi shop online è possibile trovare il plug anale che più vi si addice
Sono numerosi i siti online che promuovono la vendita del plug anale, tra questi troviamo la pagina web ilsexyshopsonline.it. Nel sito è possibile navigare trovando oggetti di vario genere e forma, dedicati a lui e a lei. Basta entrare per rendersi conto di quante possibile vengono offerte per godere in maniera assoluta della propria sessualità.

Linkem ambiente: una soluzione ecocompatibile per diffondere la banda larga

A causa dello sviluppo capillare dei sistemi di telecomunicazione, i campi elettromagnetici hanno ormai un’ampia diffusione ed il fenomeno dell’elettrosmog è spesso oggetto di discussione. Linkem, operatore di telecomunicazioni leader in Italia del Wi-MAX, porta internet veloce a basso impatto ambientale e rappresenta quindi una valida soluzione per diffondere internet a banda larga senza avere effetti sull’ambiente.
Questo perché le sue 1200 antenne, sparse su tutto il territorio nazionale, emettono frequenze elettromagnetiche con una potenza molto bassa e tutte sono state riconosciute dall’ente ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) come “impianti di debole potenza e ridotte dimensioni”. Tutti gli apparati di Linkem, antenne e modem, registrano emissioni elettromagnetiche significativamente inferiori rispetto agli analoghi sistemi di telecomunicazioni wireless (i cd telefoni cellulari). Ad esempio se la potenza delle antenne degli operatori di telefonia mobile può arrivare anche fino a 100 Watt, la potenza delle antenne di Linkem è solo di un decimo.
Linkem Belen
Linkem si preoccupa della salute dei suoi clienti anche tra le mura domestiche, perché da sempre analizza le onde elettromagnetiche emesse dai suoi modem. I clienti per navigare possono utilizzare due tipologie di modem: il modem da esterno oppure il modem da interno. Entrambi i modem hanno una potenza di emissione molto bassa. Il modem da interno arriva al massimo a 0,1 Watt, soglia di molto inferiore rispetto ad un comune cellulare che può raggiungere i 2 Watt; il modem da montare all’esterno, grazie ad un semplice cavetto, non provoca alcuna diffusione di onde elettromagnetiche all’interno dell’abitazione.
Per altro, le antenne Linkem sono alte poco più di 70 cm ed i progettisti della rete si impegnano a collocarle su strutture già esistenti a salvaguardia del paesaggio circostante. Il Wi-MAX di Linkem è una tecnologia di trasmissione internet a banda larga, ma completamente senza fili. Grazie a questa caratteristica non è necessario implementare invadenti opere di cablaggio ed è possibile coprire anche aree dove non è presente la linea ADSL.
linkem internet revolution
Come afferma anche l’ingegnere Marco Orioni – Responsabile dello sviluppo della rete – “Tutti gli impianti di Linkem rispettano la normativa vigente in materia di elettromagnetismo, infatti tutti i progetti di realizzazione degli impianti presentati alle Arpa (Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale) ottengono un’immediata approvazione.”
Per maggiori informazioni sul servizio e sulle offerte Linkem, visita www.linkem.com
FONTE: linkem

Stimola il punto g

Raggiungere il piacere in tutta sicurezza

I sexy shop online stanno riscuotendo grande successo sul mercato soprattutto grazie all'assicurazione da parte di ogni negozio di garantire la completa tutela della privacy, spendendo gli articoli desiderati rispettando l'anonimato.

Sono sempre più numerose le persone che decidono di consultare un sexy shop online per poter cercare e scoprire l'ampia gamma di prodotti presenti destinati all'unico scopo di soddisfare ogni bisogno sessuale.
Il sexishoponline.com vanta numerosi giochini interessanti, soprattutto adibiti alla stimolazione del punto g, in modo da garantire il massimo del piacere sessuale ad ogni donna.

Gli anelli, le guaine vibranti, gli stimolatori intimi, sono una simpatica e trasgressiva soluzione alla stimolazione del punto g, così come le numerose varianti presenti per quanto riguarda vibratori, falli realistici oppure doppi, palline, ovetti wireless e molte altre novità interessanti.

L'e-commerce propone ad ogni cliente fantastiche ed imperdibili offerte, proponendo sconti interessanti.
La consegna avviene entro due giorni lavorativi ed è possibile pagare tramite un conto paypall, bonifico bancario oppure tramite carta di credito.


Le spese di spedizione subiranno una piccola variazione qualora siate residenti nelle isole.
Sexishoponline.com è un'azienda giovane e garantisce oggetti di pregiata qualità e nel caso di dubbio o informazioni rilascia il proprio indirizzo email al quale porre ogni vostra richiesta.

Un tripudio di sapori e colori

È ormai alle porte la 6° Grande festa del vino, la festa più entusiasmante di Mirano che richiama ogni anno tutti gli appassionati del vino di altissima qualità!

L'EVENTO PIU' SAPORITO DELL'ANNO
Sta per tornare l'evento tanto atteso dell'anno che si terrà l'8 settembre 2013 presso la storica Villa XXV Aprile di Mirano, la festa dedicata al vino più pregiato e premiato da guide italiane del calibro di Bibenda, Gambero Rosso e Slow Wine.

Sarà l'occasione per tutti gli appassionati del settore di degustare i migliori vini riconosciuti a livello nazionale e internazionale come barolo, primitivo o champagne delle aziende vinicole italiane e straniere più prestigiose.

Alla grande festa dedicata al vino non si degusterà solo buon vino ma si assaggerà anche il miglior cibo, un connubio perfetto di profumi e sapori: marmellate o salse dolci e piccanti che delizieranno il palato, oltre ad essere perfette da assaporare accompagnate ad un vino di alto pregio.

Per finire si può fare un tuffo nell'arte con la mostra di opere dell'artista Maria Cecchella, tutto questo alla festa in onore del buon vino ideata e organizzata dalla nota Enoteca le Cantine dei Dogi di Mirano.

2013 Regaliamo cesti di Natale


Specializzato nel confezionamento e nella vendita di cesti di natale online, Cestinatalizionline.com è il negozio online dove è possibile ordinare in modo rapido e semplice il proprio cesto da regalare ad amici o conoscenti in occasione del Natale. La quantità e la varietà di ceste natalizie disponibili sono decisamente elevate e capaci di offrire soluzioni adeguate ad ogni tipo di budget. Si va infatti dalla cesta più classica ed economica, che comprende il tradizionale pandoro di Verona, una stecca di mandorlato ed una bottiglia di prosecco, alla cesta più ricca ed elaborata, con varie prelibatezze gastronomiche esclusive provenienti da tutta Italia, vini DOC selezionati da esperti sommelier ed olio extra vergine di prima qualità.

L'assortimento del negozio virtuale è tale che ogni tipo di cliente può trovare la cesta natalizia più vicina ai propri gusti ed alle proprie esigenze. Per i buongustai ci sono cesti contenenti ogni tipo di prodotto sfizioso, sia dolce che salato, mentre i salutisti possono optare per i cesti confezionati utilizzando esclusivamente prodotti biologici, come il mandorlato senza emulsionanti, o il panettone ottenuto con il lievito madre biologico. Per ricevere informazioni più dettagliate riguardanti acquisto e spedizioni, è possibile visitare il sito e-commerce Cestinatalizionline.com.



Cesti natalizi per un regalo sempre di moda su Cestinatalizionline.com.

Cellulite? Ecco i rimedi per eliminarla!

Nello studio medico JUVA, la parola cellulite è ormai all’ordine del giorno. Nel nostro centro medico sarà possibile effettuare trattamenti  di ultima generazione che elimineranno il problema cellulite.
I rimedi cellulite di cui il centro Juva dispone, sono vari e si differenziano l’una dall’altra in relazione al tipo di cellulite presente.
Esistono tre diverse tipologie di cellulite: cellulite compatta, molle ed edematosa.
Questo tipo di tipologia è causata da diversi fattori: ormonali, alimentazione scorretta, sedentarietà, sesso, ecc. 
Il centro medico Juva (Direttrice Dottoressa Dvora Ancona) propone numerosi trattamenti, ottimi come rimedi cellulite.
In presenza di una cellulite con buccia d’arancia, il centro medico Juva, dispone di un’apparecchiatura di ultima generazione, grazie alla quale, l’effetto di una pelle a materasso, viene attenuato a dismisura.
Parliamo del bum bum tonic acustic wave, il quale, per mezzo di onde acustiche, ha la capacità di rompere i setti fibrosi sottostanti, che causano la formazione della pelle a buccia d’arancia. Inoltre si ha la rottura dei noduli cellulitici, presentando così una cute più omogenea. Si preferisce e si consiglia di norma, di accostare ad un trattamento di bum bum tonic, una radiofrequenza tripolare, permettendo alla pelle di presentarsi più compatta, tonica e giovane. Quest’ultima apparecchiatura, è ideale soprattutto per coloro che per vari motivi presentano dei cedimenti cutanei in determinate zone. La radiofrequenza, grazie alle onde elettromagnetiche ed al calore, stimola continuamente collagene ed elastina, restituendo tono alla cute e ringiovanendo la pelle. È in grado inoltre di agire direttamente sul derma sia in superficie che in profondità.

Per maggiori informazione potete visitare il nostro sito www.Juva.it, dove troverete le risposte a tutte le vostre domande.

Angelina jolie, icona di bellezza

Angelina Jolie rappresenta sicuramente la bellezza femminile in persona  in quanto ha un viso e un corpo in perfetta armonia. Quest’anno Angelina Jolie ha avuto molti problemi di salute, come ben sappiamo infatti si è sottoposta ad un trattamento di asportazione di entrambi in seni in quanto era presente nel suo DNA un gene che può portare al tumore maligno.

La bellezza e la freschezza di Angelina Jolie sono comunque rimaste invariate in quanto l’attrice conduce una vita, anche se molto intensa, molto accorta nelle abitudini alimentari e stili di vita. Dal viso si vede chiaramente che non presenta alcun segno di invecchiamento e la pelle appare idratata in superficie oltreché luminosa e compatta. Sicuramente può aver fatto dei peeling e la sua pelle infatti ricorda molto un peeling da noi effettuato ,cioè il peeling brasiliano. 

Il peeling brasiliano è conosciuto in tutto il mondo per la sua capacità di stimolare nuovo collagene e al tempo stesso pulire la pelle in superficie. Il trattamento consiste in un primo step in cui viene applicata sulla cute una crema a base di acido glicolico da lasciare in posa 10 minuti, dopo aver risciacquato la pelle, sul viso verrà applicato il peeling stesso a base di acido glicolico, salicilico e lattico. Il peeling dovrà restare in posa per alcuni minuti e poi tolto.


A seguire, consigliano i dottori specialisti del centro medico Juva, verrà applicata un maschera a base di vitamina C e l’effetto finale sarà tensione, rigenerazione e luminosità della pelle.

Rimedi per la pelle secca

La pelle secca è un sintomo che si presenta spesso dopo l’esposizione solare.
Per quali ragioni la pelle diventa secca e si screpola?
Le cause della disidratazione della pelle sono l’azione dei raggi ed il calore del sole.

Avrete notato infatti, come quando rimaniamo esposti per lunghi periodi al sole la nostra pelle se non idratata con le corrette creme appaia secca e disidratata. Cosa fare per evitare la pelle secca?
Per evitare di avere la pelle secca i consigli sono diversi e semplici, la dottoressa Dvora Ancona, medico estetico del centro medico Juva consiglia di bere molta acqua durante tutto l’arco della giornata, almeno due litri, per controllare quanta acqua avete bevuto basta portare con se una bottiglia di acqua minerale da 1,5 litri o 2 litri e berla tutta. E’ fondamentale  tutti i giorni idratare la pelle, anche più volte al giorno se necessario, con miscele di creme che siano olio in acqua.

Ricordatevi che idratare il vostro corpo è molto ma molto importante perché chiaramente dopo l’esposizione solare, la pelle subisce uno stress molto forte che fa subire un vero e proprio cambiamento negli equilibri della pelle stessa. Inoltre la pelle secca può essere considerato il primo stadio dell’invecchiamento della pelle.

Il mio consiglio per evitare di arrivare in situazioni di completa disidratazione della pelle è quello di utilizzare delle protezioni solari che tramite i loro componenti aiutino, non soltanto ad evitare la penetrazione dei raggi, ma anche a non perdere l’acqua all’interno dei tessuti stessi.

Il consiglio del centro medico Juva è quello di effettuare presso la nostra sede un check-up della pelle che permetta a noi esperti di consigliarvi la cura più adeguata al vostro tipo di pelle.

lunedì 26 agosto 2013

Cattaneo Flavio: Più sicuro il sistema elettrico di Ischia

Ischia, grazie al Piano di Sviluppo della Rete Nazionale del 2009 e del 2010 è entrato in esercizio il nuovo collegamento elettrico in cavo sottomarino a 150 kV “Cuma-Patria 2″, che, affiancando l’ esistente “Cuma-Patria 1″, garantisce all’isola di Ischia una riserva strategica di energia in caso di necessità. L’intervento, realizzato da Terna, guidata dall’AD Flavio Cattaneo, assicurerà maggiore sicurezza al sistema elettrico dell’intera isola.
Bonifica frattamaggiore
Terna, Flavio Cattaneo.
La necessità di raddoppiare il collegamento “terra ferma – isola verde” era stata evidente nell’agosto del 2009 quando alcuni lavori di scavo stradale nel Comune di Giugliano in Campania danneggiarono l’allora unico collegamento in cavo provocando di conseguenza disalimentazioni sull’isola di Ischia.
Nel 2011 sono stati completati i lavori relativi allo stallo nella stazione elettrica di Patria, alla posa dei cavi, alle giunzioni, ed a tutti i collaudi necessari per il nuovo collegamento, mentre l’entrata in esercizio è stata posticipata in relazione ad attività di competenza Enel per il blindato di Cuma.
Il tratto nuovo è posato prevalentemente in un’area agricola, collocata all’interno di una zona classificata come Sito di Interesse Nazionale, ed attraversa un tronco ferroviario Alta Velocità; nonostante tali particolarità le attività sono state portate a termine nei termini previsti grazie alla sinergia delle varie unità dell’AOT/NA e del DSC coinvolte ed alla professionalità delle ditte esecutrici dei lavori.
FONTE: Terna

Flavio Cattaneo, Terna, avviati i lavori Elettrodotto Francia

Piossasco, Terna avvia i lavori per la costruzione del nuovo elettrodotto Piemonte-Savoia. L’opera rappresenterà la 23ma interconnessione con l’estero ma soprattutto il primo progetto al mondo per lunghezza del tracciato completamente interrato: 190 chilometri tra Piossasco e Grand’Ile. Flavio Cattaneo, AD di Terna: «Questa interconnessione con la Francia rappresenta un’eccellenza dell’ingegneria elettrica a livello mondiale e consentirà una riduzione importante dei costi e maggiore sicurezza ed efficienza nella trasmissione di energia con gli altri paesi».
Terna Elettrodotto Francia
L’ultima linea di interconnessione con la Francia risale al 1985 quando fu costruita la Rondissone-Albertville. Ma, una volta ultimato, il nuovo elettrodotto Piemonte-Savoia, il quinto tra la penisola e i cugini d’oltralpe e i cui lavori sono stati inaugurati dall’amministratore delegato di Terna, Flavio Cattaneo, rappresenterà la 23ma interconnessione con l’estero ma soprattutto il primo progetto al mondo per lunghezza del tracciato completamente interrato: 190 chilometri tra Piossasco (To) e Grand’Ile (Savoia), che saranno messi in servizio per il 2019 e che saranno realizzati in modo da integrarsi perfettamente con le infrastrutture stradali e autostradali esistenti.
L’opera, che richiederà un investimento complessivo di 1,4 miliardi di euro (800 milioni per il tratto italiano e 600 per quello francese) si inserisce nel quadro di una cooperazione bilaterale in ambito energetico sancita dagli accordi di Nizza e produrrà benefici evidenti per il sistema: 150 milioni di euro di risparmi l’anno. «Questa interconnessione con la Francia rappresenta un’eccellenza dell’ingegneria elettrica a livello mondiale – ha spiegato Cattaneo – e consentirà una riduzione importante dei costi e maggiore sicurezza ed efficienza nella trasmissione di energia con gli altri paesi». Il nuovo elettrodotto, ha evidenziato poi il ministro dello Sviluppo Economico, Flavio Zanonato, presente all’avvio del cantiere, «è una infrastruttura innovativa e di grande importanza comunitaria che permetterà di consolidare ulteriormente la collaborazione in campo industriale ed energetico tra i nostri due paesi».
In base agli accordi siglati nel 2007, oltre all’opera inaugurata, sono previsti anche il potenziamento della rete esistente, attualmente in corso, sulla linea “Cornier-Montagny-Albertville-LaPraz-Villarodin-Venaus-Piossasco” per ulteriori 600 megawatt. Complessivamente, quindi, la collaborazione tra Terna e Rte porterà la capacità di trasporto della rete tra i due paesi dagli attuali 2.650 a oltre 4.400 MW, con un incremento di oltre il 60%. In Italia, circa la metà dell’investimento per il nuovo elettrodotto sarà a carico di Terna e l’altra metà sarà sostenuta da Transenergia, società di scopo partecipata pariteticamente da Sitaf e Nemo, ciascuno con il 50 per cento.

giovedì 22 agosto 2013

“Per il professore Luigi Rogasi”, ricordato ieri l'uomo, lo storico locale, lo studioso di La Pira

Pozzallo (RG) - Lo scorso ottobre a Firenze si è spento Luigi Rogasi, storico e apprezzato saggista. Ieri sera, Pozzallo lo ha ricordato con una sobria iniziativa, intitolata "Per il professore Luigi Rogasi", organizzata nello Spazio Cultura "Meno Assenza" dall'Associazione Giorgio La Pira "Spes contra spem" con il patrocinio del Comune di Pozzallo e della Camera di Commercio di Ragusa, presenti la moglie Franca, la figlia Maria Serena e i nipoti.

Luigi Rogasi (Pozzallo, 1925) dal 1951 insegnò a Firenze nelle Scuole secondarie. Membro del Consiglio scientifico del Comitato nazionale per il Centenario della nascita di La Pira, giornalista, ha pubblicato opere teatrali e di critica d'arte, saggi di storia locale e biografie.

A ricordare l'uomo, l'intellettuale, il maestro di vita sono stati il giornalista de La Sicilia Michele Giardina (moderatore), la presidente dell'Associazione La Pira "Spes contra spem" Grazia Dormiente e l'on. Natalino Amodeo. In apertura sono stati letti i messaggi inviati da Mario Primicerio, ex sindaco di Firenze e attuale presidente della Fondazione Giorgio La Pira, e Angelo Scivoletto, già direttore dell'Istituto di Sociologia dell'Università di Parma, legati a Rogasi da un'antica amicizia e da comuni interessi culturali.

Nel corso dell'iniziativa, il sindaco di Pozzallo Luigi Ammatuna ha conferito la cittadinanza onoraria alla moglie Franca Casalini Rogasi "per il saldo e profondo legame con la città e la comunità di Pozzallo unanimemente riconosciuto e testimoniato con la sua presenza turistico-vacanziera nella città del mare per oltre cinquanta anni, per la dialogante ed esemplare umanità consolidata dagli scritti del marito, per la promozione dell'amicizia tra Firenze e Pozzallo con la valorizzazione del retaggio storico-artistico, culturale ed umano della nostra terra con quella fiorentina nel segno del pozzallese Sindaco di Firenze, con cui la signora Franca ha condiviso le gioie battesimali dei suoi figli Pier Giorgio e Maria Serena".

Una targa alla memoria di Rogasi "apprezzato interprete della cultura iblea" è stata consegnata ai familiari dal commissario straordinario della Camera di Commercio di Ragusa on. Sebastiano Gurrieri.

"Non si tratta di una commemorazione, termine che non sarebbe piaciuto al nostro Rogasi - ha precisato Giardina - ma di un ideale incontro a quasi un anno dalla sua scomparsa".

Un incontro, ha affermato Grazia Dormiente, che nasce dalla "diffusa esigenza di saper custodire il catasto culturale, affettivo e sociale di un eminente figlio della comunità iblea".

La studiosa ha messo in luce le qualità umane del professore (la bontà, l'equilibrio, l'amicizia, il rispetto, la rara sensibilità) e i meriti culturali, sia nel campo della storia locale che degli studi Lapiriani. Se opere come Pozzallo uno sguardo nel passato (1982), Guida di Pozzallo (1987), Gli echi del passato e le voci del presente (1998) e I pozzallesi del XX secolo-cento nomi da non dimenticare (2003) consegnano alle nuove generazioni un pregevole contributo per riscoprire la storia, la memoria e l'identità della città mediterranea, i libri dedicati ai carteggi familiari di La Pira (Lettere alla sorella Peppina e ai familiari, Università Cattolica, Milano 1993; La Pira - un siciliano cittadino del mondo, 2006; La Pira- Lettere agli zii, 2008, pubblicati dalla Fondazione La Pira di Firenze nella collana "i Libri della Badia") assumono un'importanza particolare per l'amicizia personale, il rapporto privilegiato che lo legava al Sindaco santo di Firenze.

L'on. Natalino Amodeo ha ricordato le lunghe passeggiate, le interminabili chiacchierate sull'uscio di casa, in Via Garibaldi, d'estate, quando il professore tornava per le vacanze nella sua Pozzallo ("Il posto in cui si è nati, i luoghi dell'infanzia e della nostra gioventù – era solito dire – restano nella nostra anima e ne diventano parte essenziale"). Egli, ha concluso Amodeo, dedicò le sue opere storiche su Pozzallo sopratutto ai giovani e a quanti "chiamati dal bisogno e dal lavoro sono costretti a vivere lontani, pur restando legati alla loro terra attraverso un sentimento che ha radici profonde e robuste".

mercoledì 21 agosto 2013

NFC: con PosteMobile gli acquisti si fanno con il telefonino

PosteMobile, disponibile il nuovo sistema di pagamento “contactless”. Grazie alla tecnologia NFC, nei negozi abilitati, si possono effettuare pagamenti con il telefonino, avvicinando semplicemente il cellulare al Pos dell’esercente. La SIM NFC, in cui è integrata una carta prepagata Postepay NewGift digitale, può essere acquistate nei Corner PosteMobile abilitati presenti negli uffici postali (l’elenco completo è disponibile su postemobile.it).

NFC PosteMobile Contactless

PosteMobile apre una nuova frontiera nello stile di vita degli Italiani e rende disponibile sul mercato l’innovativo sistema di pagamento “contactless” tramite tecnologia NFC (Near Filed Communication – comunicazione di prossimità) che permette di pagare nei negozi abilitati semplicemente avvicinando lo Smartphone al Pos dell’esercente, grazie all’integrazione dei servizi di PosteMobile con quelli di pagamento di BancoPosta.
Partita da Milano nel dicembre scorso, PosteMobile estende ora anche a Roma e Torino la vendita delle nuove SIM NFC abilitate ai pagamenti “contactless” da smartphone per poi arrivare in tutta Italia nel corso del 2013. Le SIM NFC possono essere acquistate nei Corner PosteMobile abilitati presenti negli uffici postali (l’elenco completo è disponibile su postemobile.it).
LOgo Poste mobile
Il meccanismo per gli acquisti “in prossimità” è molto semplice: con la SIM NFC di PosteMobile, nella quale è già integrata una carta prepagata Postepay NewGift digitale, il cellulare NFC dialoga con i nuovi POS abilitati ai pagamenti contactless. E’ sufficiente attivare e ricaricare la Postepay, abilitare il pagamento tramite l’App PosteMobile NFC e quindi avvicinare il cellulare al POS per eseguire in tutta semplicità e sicurezza l’operazione di pagamento. Per gli importi fino a 25 euro non è necessario digitare il Pin della carta, che resta invece obbligatorio per importi superiori o se richiesto in fase di pagamento.
A breve la tecnologia NFC sarà in dotazione anche negli uffici postali e sui palmari dei portalettere per consentire ai clienti il pagamento di bollettini, raccomandate o pacchi tramite cellulare. Poste Italiane sarà dunque la prima a offrire alla propria clientela l’intera piattaforma di servizio.
L’adozione della nuova tecnologia NFC rappresenta la naturale evoluzione nei pagamenti da cellulare di PosteMobile, l’operatore mobile del Gruppo Poste Italiane, che conta attualmente circa 3 milioni di clienti attivi, e che fin dal suo lancio, ha scelto un posizionamento distintivo tale da capitalizzare anche l’integrazione con il mondo dei servizi finanziari e postali di Poste Italiane.
Nel prossimo futuro l’applicazione NFC consentirà di rendere disponibili sul cellulare anche servizi di e-Government della PA per l’identificazione e il riconoscimento digitale, smaterializzando e trasferendo direttamente sulla SIM la carta d’identità, il passaporto, la tessera sanitaria, la patente e la firma elettronica. Anche con questo nuovo servizio Poste italiane conferma il proprio ruolo di partner privilegiato della PA.
I nuovi servizi NFC vanno ad aggiungersi alla gamma dei Remote Financial Services, servizi finanziari e di pagamento in mobilità già disponibili con PosteMobile mediante l’associazione della SIM a uno degli strumenti di pagamento BancoPosta. Attualmente sono oltre 1 milione di clienti abilitati ai servizi finanziari da telefonino che ha generato nel 2012 un transato complessivo superiore ai 250 milioni di euro.
La tecnologia sviluppata da PosteMobile per i Remote Financial Services ha recentemente ottenuto dall’European Patent Organisation (EPO) di Monaco il riconoscimento per il brevetto internazionale “Method based on a SIM Card performing services with high security features”, valido in 34 Paesi aderenti alla Convenzione sul Brevetto Europeo.

FONTE: Poste Italiane