Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

lunedì 24 febbraio 2014

Il Defibrillatore Semiautomatico (AED) può salvare delle vite, impara ad utilizzarlo

Con il termine AED si intende un defibrillatore automatico o semiautomatico esterno.

Questo macchinario è fondamentale in caso di arresto cardiaco o di incidente, poiché consente di prestare i primi soccorsi alla vittima, in attesa dell’arrivo di un’equipe specializzata.

Il defibrillatore semiautomatico esterno, a differenza di quello manuale, infatti, non deve essere necessariamente utilizzato da personale sanitario qualificato, ma, può manovrarlo anche chi ha seguito solo un semplice corso sul suo funzionamento.

L’AED è dotato di due piastre adesive che vanno posizionate sul torace del paziente e che servono per erogare una potente scossa elettrica al cuore, volta a riavviarne il battito.

Può essere utilizzato anche da personale non specializzato grazie alla facilità del suo utilizzo, è però sempre meglio frequentare dei corsi appositi per poterlo utilizzare al meglio.

Questo dispositivo, infatti, analizza autonomamente il battito cardiaco del paziente e in caso di anomalie decide per l’erogazione o meno della scossa.

Il soccorritore è guidato passo passo dalle istruzioni che compaiono sul monitor di cui è dotato il dispositivo.

Tutto quello che il soccorritore deve fare è posizionare correttamente le piastre adesive sul torace del paziente – seguendo le istruzioni riportate su di esse – e lasciar fare tutto il resto al defibrillatore.

Gli apparecchi completamente automatici erogano automaticamente la scossa quando necessario, mentre quelli semi-automatici chiedono al soccorritore di schiacciare l’apposito pulsante per l’erogazione della scossa.

Ogni rischio viene calcolato nei minimi dettagli, tanto che, questi dispositivi sono dotati di un sistema di sicurezza che blocca l’erogazione della scossa in caso di errore.

Se ad esempio il defibrillatore non prevede l’erogazione della scossa e il soccorritore per errore preme il bottone della scossa, quest’ultima non viene erogata.

Nella maggior parte dei casi l’utilizzo di un defibrillatore automatico/semiautomatico AED si rivela provvidenziale per la vita del paziente, in quanto di intervenire tempestivamente evitando di perdere minuti preziosi in attesa dell’arrivo dell’ambulanza.

Se vuoi imparare ad utilizzare al meglio un defibrillatore AED, frequenta un corso che ti permette di diventare un operatore qualificato e certificato.

Nessun commento: