Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

venerdì 19 settembre 2014

Al Teatro Trastevere va in scena Quartet con la regia di Massimiliano Buzzanca

Il 23 e 24 settembre 2014 alle ore 21 al Teatro Trastevere andrà in scena “Quartet” di Ronald Harwood, spettacolo diretto da Massimiliano Buzzanca. ll titolo della commedia si riferisce al famoso Quartetto del Rigoletto di Verdi, che inizia con l’aria “Bella Figlia dell’Amore”.

L’ambientazione è una casa di riposo per musicisti. Tre anziani ex-cantanti d’opera, che spesso hanno lavorato insieme, sono seduti sulla terrazza, Rudy intento a leggere note d’autore su Wagner, Cecy ad ascoltare musica con il suo “portatile” e “Titta” ad argomentare sulla procacità e sul passato alquanto “sbarazzino” della collega. Sono in procinto di essere raggiunto da un nuovo arrivato Giulia, una grande star del passato al quale Rudy una volta era infelicemente sposato.
C’è qualche possibilità per la quale questi quattro potranno mai cantare di nuovo insieme? Un concerto di gala è in procinto di prendere posto alla casa di riposo per festeggiare il compleanno di Verdi. Tre dei quattro sono pronti a ricreare il quartetto terzo atto da Rigoletto e uno non lo è. Tra rivelazioni, confessioni, invenzioni e il classico “coup de teatre”, i quattro troveranno il modo non solo di tornare alle scene, ma anche di far ascoltare di nuovo le loro voci cristalline ed intense, spostando il “gioco teatrale e drammaturgico” a conclusioni incerte, comiche e surreali
di farci ridere un po’, farci sospirare un po’ e piangere un altro po’, come succede spesso quando in maniera agrodolce ci si interroga sull’età e sulla mortalità.
Tra gli attori Paola Lelio nel ruolo di Cecilia Fontana (Cecy), Pierre Bresolin nel ruolo di Rodolfo De Luca (Rudy), Chiara Pavoni nel ruolo di Giulia Caffarelli e Fabrizio Rendina nel ruolo di Giambattista Rubini (Titta). Le scene sono di Pierluigi Marfè.

Nessun commento: