Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

giovedì 27 febbraio 2014

Re-Thinking Kitchen e Re-Thinking Food, entro il 10 marzo l'invio dei progetti

Modica (RG) -Ci sarà tempo fino al 10 marzo per partecipare ai concorsi d’idee Re-Thinking Kitchen e Re-Thinking Food lanciati a novembre da Lab 7.0 di Gerratana s.r.l., azienda che opera nel settore delle attrezzature per ristoranti e locali pubblici.  
I bandi, ripresi dalle principali testate e da prestigiosi siti web di architettura e design tra cui “Interni magazine” (Mondadori) e altri, hanno riscosso un notevole interesse tra i professionisti del settore.
Sono, infatti, oltre cinquanta gli architetti, designers e arredatori provenienti da diverse regioni italiane e dall’estero (Spagna) che hanno già inviato alla commissione del concorso RE-Thinking Kitchen i loro progetti sul tema proposto: un modulo cucina autonomo, personalizzabile (brand customization), ergonomico ed eco-compatibile, con particolare attenzione agli aspetti legati al trasporto, montaggio e allacciamento alle reti idriche ed elettriche, per cucinare in qualsiasi contesto (es. party privato, evento fieristico, show-cooking, club-house, ecc.).

Altrettanto rilevante è stata la partecipazione all’altro concorso, RE-Thinking Food, rivolto a pasticcieri, cioccolatieri, panettieri e ristoratori per un nuovo finger-food con materie prime del territorio, soprattutto dopo le precisazioni della commissione tecnica circa il copyright e l’utilizzazione dei progetti presentati che restano di proprietà dei candidati, diversamente da quanto era stato inizialmente comunicato nel bando.
Per i primi tre classificati nei rispettivi concorsi sono previsti cospicui premi in denaro, la realizzazione di prototipi e royalties del 7% per sette anni sulle vendite (Re-Thinking Kitchen) e una notevole visibilità mediatica grazie a mostre-esposizioni all’interno del Lab 7.0 di Gerratana s.r.l. e alla pubblicazione degli elaborati su tutti i canali media dell'azienda.

I bandi possono essere scaricati dai seguenti indirizzi:

mercoledì 26 febbraio 2014

Sicily Culinary Traditions: l’ebook tradotto in lingua inglese di Rosario Tomarchio

“Cristina Biolcati: Siamo qui a parlare di questo saggio, perché c’è una bellissima novità che lo riguarda. Vuoi mettere al corrente i lettori di che cosa si tratta? Rosario Tomarchio: Sì cara Cristina. Da qualche giorno ho avuto la notizia che l’ebook sarà tradotto in inglese dalla casa editrice e volevo condividere con te, con gli amici e con le persone a me care che mi seguono questo bel traguardo.” Solo pochi mesi fa, Cristina Biolcati intervistava Rosario Tomarchio su un ricettario scritto nel 2011 e recentemente uscito nelle librerie online sotto forma di ebook in lingua inglese. Un progetto caro a Rosario: esportare il suo sapere culinario siciliano nel mondo. E sicuramente iniziare con un libro elettronico in lingua inglese è un buon passo. “Sicily Culinary Traditions” (“La Sicilia nelle tradizioni in cucina”) è stato pubblicato nel febbraio 2014 dalla casa editrice Mnamon nella sezione English Book. Nella pagina dedicata all’ebook si descrive in questo modo il lavoro dell’autore: “We'll be taking, along with this young Sicilian author, a short trip through some cooking traditions. Here below are described the preparations of the most famous Sicilian dishes, but we also take advantage of this opportunity to read the specifications of a DOC of Ebrodi and of some legends about the island's rich culinary variety.” Rosario ci ricorda come la cucina sia fare un’arte: “Io adoro cucinare e penso che la cucina sia l’espressione di arte che saggiamente funziona da filo conduttore tra il nostro passato ed il nostro presente. Non solo, la cucina riesce alla perfezione dove tutte le altre materie culturali hanno fallito. Faccio un piccolo esempio. Se parlo di “Pasta alla Norma”, parlo di qualcosa di unico che è apprezzato sia dai siciliani che dai milanesi e, allo stesso tempo, insieme a tutti i prodotti tipici della nostra amata nazione ci rappresenta perfettamente anche all’estero.” Rosario Tomarchio nasce il 17 giugno del 1981 a Giarre, abita a Piedimonte Etneo, in provincia di Catania. Nel 2010 ha pubblicato con Statale 11 la sua prima raccolta di poesia dal titolo "La musica del silenzio". Nello stesso anno viene pubblicato con l'Aletti Editore nella raccolta di autori vari Il Federiciano la poesia "Sicilia mia". Per la stessa casa editrice ha pubblicato nel mese di Luglio 2011 il saggio "Tra acqua santa e fuoco". A Novembre 2011 pubblica il suo primo e-book dal titolo "La Sicilia nelle tradizioni in cucina" con la casa editrice Mnamon di Milano. A Marzo 2012 è uscita la sua seconda raccolta di poesie dal titolo "Storia d'amore" (Aletti Editore) e il saggio "Il mito della semplicità" (Gruppo Editoriale l'Espresso). Pubblica con Ilmiolibro.it due saggi del tema religioso dal titolo “In cammino” e “Dalla grotta al tempio”. Oltre alle numerose poesie pubblicati in raccolte di autori vari. Nel 2013 pubblica con la casa editrice Edizioni DrawUp la raccolta di poesia “Ricordi di Poesie” nella Collana Oubliette. Dal 2013 collabora con Oubliette Magazine, scrivendo per loro articoli di attualità e cultura. Alessia Mocci Addetta Stampa Info Facebook Rosario Tomarchio https://www.facebook.com/rosario.tomarchio.94 Acquista Sicily Culinary Traditions http://www.mnamon.it/english-books/sicily-culinary-traditions/flypage.tpl.html Fonte http://oubliettemagazine.com/2014/02/11/sicily-culinary-traditions-lebook-tradotto-in-lingua-inglese-di-rosario-tomarchio/

martedì 25 febbraio 2014

Biofiamma Bbq, dal cuore del mais nasce il primo combustibile ecologico per barbecue

Verona - Dall’esperienza cinquantennale della Piz Frigo F.lli srl, azienda leader in Italia nella produzione industriale di granuli e farine dal tutolo di mais, nasce Biofiamma Bbq il primo combustibile veramente ecologico per barbecue. 
Biofiamma Bbq è interamente realizzato in tutolo di mais senza aggiunta di sostanze chimiche. Il tutolo è la parte centrale della spiga (pannocchia) del mais che grazie alle sue proprietà fisiche e chimiche si presta perfettamente all’utilizzo come combustibile. Oltre a rispettare l’ambiente, il nuovo prodotto è economico ed efficiente.
Biofiamma Bbq va usato al posto del carbone, della carbonella e della legna per preparare la brace. A differenza del carbone non sporca e non lascia polvere. E costa il 20% in meno. Le sue braci sono pronte in dieci minuti. Ideale sia per la carne sia per le verdure alla griglia, Biofiamma Bbq non altera il sapore del cibo: con Biofiamma Bbq si potrà gustare un cibo sano, riscoprendo un modo di cucinare tipico della tradizione contadina veneta. Biofiamma Bbq è un prodotto al 100% italiano, realizzato con mais locale e OGM Free (prodotti che non contengono organismi geneticamente modificati) per rispettare l'ambiente e la salute.  
Anche per questo Biofiamma Bbq sostiene l’ABEO (Associazione bambino emopatico oncologico), una onlus che si occupa della prevenzione, della diagnosi precoce, del trattamento ottimale, della riabilitazione e della socializzazione dei bambini affetti da leucemie e tumori, devolvendo il 5% dei propri ricavi all’associazione.
La Piz Frigo F.lli srl, fondata negli anni Sessanta del Novecento, grazie al costante impegno del reparto Ricerca e sviluppo, ricava dal tutolo di mais prodotti naturali per il trattamento di superfici (sabbiatura, levigatura, asciugatura e lucidatura metalli preziosi), pulizia e assorbimento (pelli da concia, moquette, oli grassi), alimentazione animale (supporto per vitamine, integratore per mangimi) e lettiere ecologiche, biodegradabili e riciclabili. 



Info e contatti
P.I.Z. Frigo F.Lli Srl
Sede Legale:
Via Capitello nr. 1 - 37040 Gazzolo d'Arcole (VR)
Sede Operativa:
Via Casino Riva nr. 2 Loc. Ponzilovo - 37055 Ronco all'Adige (VR)
Tel. 045/7020647 - Fax 045/7020612

Tutti in balia delle vibranti emozioni di Ox

Dopo la firma del contratto di management e promozione con ELFA Promotions, Ox è entrato ufficialmente nel roster 2014 con conseguente prossimo Tour radio da Marzo con appuntamenti live che di volta in volta creano forti emozioni per il suo pubblico sempre più numeroso.
Ox, Osmel Fabre è un cantautore, musicista e fotografo autodidatta. Ha iniziato a scrivere canzoni intorno ai 14 anni e dopo due anni di lezioni di chitarra classica ha deciso di dedicarsi alla chitarra acustica ritmica e canto.

lunedì 24 febbraio 2014

Il Defibrillatore Semiautomatico (AED) può salvare delle vite, impara ad utilizzarlo

Con il termine AED si intende un defibrillatore automatico o semiautomatico esterno.

Questo macchinario è fondamentale in caso di arresto cardiaco o di incidente, poiché consente di prestare i primi soccorsi alla vittima, in attesa dell’arrivo di un’equipe specializzata.

Il defibrillatore semiautomatico esterno, a differenza di quello manuale, infatti, non deve essere necessariamente utilizzato da personale sanitario qualificato, ma, può manovrarlo anche chi ha seguito solo un semplice corso sul suo funzionamento.

L’AED è dotato di due piastre adesive che vanno posizionate sul torace del paziente e che servono per erogare una potente scossa elettrica al cuore, volta a riavviarne il battito.

Può essere utilizzato anche da personale non specializzato grazie alla facilità del suo utilizzo, è però sempre meglio frequentare dei corsi appositi per poterlo utilizzare al meglio.

Questo dispositivo, infatti, analizza autonomamente il battito cardiaco del paziente e in caso di anomalie decide per l’erogazione o meno della scossa.

Il soccorritore è guidato passo passo dalle istruzioni che compaiono sul monitor di cui è dotato il dispositivo.

Tutto quello che il soccorritore deve fare è posizionare correttamente le piastre adesive sul torace del paziente – seguendo le istruzioni riportate su di esse – e lasciar fare tutto il resto al defibrillatore.

Gli apparecchi completamente automatici erogano automaticamente la scossa quando necessario, mentre quelli semi-automatici chiedono al soccorritore di schiacciare l’apposito pulsante per l’erogazione della scossa.

Ogni rischio viene calcolato nei minimi dettagli, tanto che, questi dispositivi sono dotati di un sistema di sicurezza che blocca l’erogazione della scossa in caso di errore.

Se ad esempio il defibrillatore non prevede l’erogazione della scossa e il soccorritore per errore preme il bottone della scossa, quest’ultima non viene erogata.

Nella maggior parte dei casi l’utilizzo di un defibrillatore automatico/semiautomatico AED si rivela provvidenziale per la vita del paziente, in quanto di intervenire tempestivamente evitando di perdere minuti preziosi in attesa dell’arrivo dell’ambulanza.

Se vuoi imparare ad utilizzare al meglio un defibrillatore AED, frequenta un corso che ti permette di diventare un operatore qualificato e certificato.

Perpulire presenta tutta la gamma Eco Lucart

Perpulire si distingue da oltre 40 anni nel settore della pulizia industriale come azienda leader nella gestione completa di qualsiasi cantiere di pulizia. L'azienda offre una vastissima gamma di prodotti delle migliori marche sul mercato dei professionisti della pulizia professionale, disponibili nello store online Compra su Perpulire.


Per la carta e i dispenser, Perpulire propone Eco Lucart con tutta la gamma completa di prodotti tissue in carta ecologica, certificati Ecolabel. Tra i prodotti Eco Lucart, è presente anche Eco Natural Lucart, la carta ecologica al 100% che nasce dai contenitori Tetra Pak e si presenta con un colore naturale. Eco Natural Lucart offre un'ottima performance con fibre più lunghe che garantiscono una maggiore resistenza e assorbenza, oltre alla completa morbidezza del prodotto. 

Perpulire comprende l'importanza di vivere in un ambiente pulito ed è proprio per questo che garantisce la qualità dei prodotti presenti nel proprio store. Per maggiori informazioni visitare il sito Perpulire

PerPulire srl
Via Goretta 96/A, 10072 Mappano di Caselle (TO)
P.I. 09317740018
Tel. 0112207783

Via Casilina 1116
00169 – Roma
Tel +39.06.83.77.73.08
Fax +39.06.83.77.73.06
info@perpulire.it

venerdì 21 febbraio 2014

“MaDama”, i collages di Sandra Rizza in mostra nella Galleria Quadrifoglio

Siracusa - Sabato 8 marzo, alle ore 18.00 nei locali della Galleria Quadrifoglio (Via SS.Coronati 13, Ortigia), in concomitanza con la Giornata internazionale della donna, sarà inaugurata la mostra “MaDama”, personale dell’artista Sandra Rizza a cura di Giorgia Romano.
Il titolo della mostra fa riferimento all’appellativo d’onore e di rispetto un tempo attribuito alle signore. «Oggi – scrive la curatrice nel depliant della mostra - il termine si colora di sarcasmo e pregiudizio, mentre Dama (gioco di concentrazione e riflessione), oltre che la donna richiama la necessità di una ricomposizione anche interiore, intima. Bisogna, rimettere i pezzi al proprio posto, raggiungere un equilibrio, allentare le tensioni. Madamato era il reato commesso da un cittadino europeo che conviveva con un’indigena delle colonie. Da qui il bisogno di neutralizzare, esorcizzare, ogni colpa, rovesciandola e ribaltandola attraverso il raggiungimento di significati altri». Il percorso espositivo comprende circa venti collages su cartoncino di varie dimensioni, raffiguranti figure femminili scomposte e frammentate che campeggiano elegantemente su sfondi dai colori neutri, mettendo in evidenza contorni, linee, composizioni, forme.
L'artista siracusana Sandra Rizza si è avvicinata alla pittura da bambina in quanto “figlia d’arte”, sotto la guida della madre pittrice. Formatasi tra Siracusa, Catania e Roma, Sandra Rizza sperimenta e recupera i mezzi espressivi del fare arte con supporti tradizionali ma anche con installazioni di diversi materiali disposti liberamente nello spazio espositivo.
La mostra potrà essere visitata fino al 23 marzo, tutti i giorni dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.00.



Info e contatti 
Galleria Quadrifoglio
Via SS.Coronati 13 Siracusa
Tel. +39093164443
www.galleriaquadrifoglio.it
Email:info@galleriaquadrifoglio.it

giovedì 20 febbraio 2014

CONCERTO IN MEMORIA DI OLIVIO DI DOMENICO

Fanfara della Scuola Allievi Carabinieri di Roma
Teatro Palladium - Università Roma Tre
 sabato 22 febbraio 2014, ore 20,30
INGRESSO LIBERO

Il Conservatorio "L. Refice" di Frosinone e l'Università degli Studi Roma Tre, grazie alla disponibilità del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, promuovono un concerto-evento celebrativo in memoria di Olivio Di Domenico, già direttore della Banda musicale della Finanza e docente al Conservatorio S. Cecilia di Roma.
Il progetto coinvolge la Fanfara della Scuola Allievi dei Carabinieri di Roma, diretta dal Maresciallo capo Danilo Di Silvestro, la cattedra di Strumentazione e Direzione di Banda del Conservatorio di Frosinone e il Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo dell'Università Roma Tre.
Il concerto, a ingresso libero, si terrà sabato 22 febbraio 2014 al Teatro Palladium – Università Roma Tre (p.zza Bartolomeo Romano, 8), con inizio alle ore 20,30.
Olivio Di Domenico è una delle più importanti figure della cultura bandistica italiana. Per preparare l'evento, sono stati effettuati studi e coordinate tesi di laurea con l'obiettivo, da un lato, di ricostruire il percorso artistico del compositore-direttore; dall'altro, di revisionare le sue musiche. Il progetto mette dunque in relazione ricerca e didattica con gli aspetti artistico-spettacolari.

Il programma prevede l’esecuzione di composizioni originali di Di Domenico, dirette dal M° Alessandro Celardi, diplomato al Conservatorio di Frosinone con una tesi sulla figura e l'opera del musicista e curatore della revisione per organico moderno di alcuni suoi brani, quali "Concerto per banda" e "Strutture’70". Il complesso militare, composto da 55 musicisti, eseguirà inoltre musiche di Giuseppe Verdi, J. Williams, L. Cirenei.
www.conservatorio-frosinone.it

Giornata Internazionale della Commedia dell’Arte

In occasione della Giornata Internazionale della Commedia dell’Arte, l’associazione MTM mimoteatromovimento, in collaborazione con Il Carro de’ Comici, il patrocinio del Centro Italiano dell’ITI e del SAT, e il supporto organizzativo di MThI e L’Universale, presenta una serata in omaggio degli antichi colleghi (Padova 1545). Si tratta di una “Conferenza Spettacolo” che illustrerà, attraverso immagini, racconti e performance, la storia, le trasformazioni e le attualizzazioni della Commedia dell’Arte, genere che si sviluppò in Italia tra il XV e XVI secolo, diffondendosi in tutta Europa, influenzando i più grandi autori di teatro: da Shakespeare a Moliere, da Calderon de la Barca al danese Holben. Con la sua rielaborazione da parte di Goldoni, il grande drammaturgo italiano che affonda nella commedia profondissime radici, costituisce la base di tutto il teatro moderno occidentale.

La serata sarà guidata e introdotta da Lydia Biondi, attrice e regista con la partecipazione di Dino Ruggiero Arlecchino, Zanni e Pantalone, Maria Teresa Pascale Colombina, Emanuele Carboni Il Capitano, Giovanna Barberio Ricciolina, Roberto Cito Pulcinella, Riccardo Marzuoli  Il Presentatore.

Al termine della spettacolo, artisti e pubblico festeggeranno insieme il Carnevale, per questo si invita il pubblico a portare una “maschera”.

Dimenticata e degradata a giochi carnevaleschi nel XIX secolo, la Commedia dell’Arte è stata rivalutata, studiata e riproposta da Giorgio Strehler e dal suo gruppo di attori e collaboratori del Piccolo Teatro di Milano a metà del XX secolo. Da allora ha riacquistato la sua dignità di straordinaria forma teatrale e soprattutto di training per l’attore, tra i più formativi.
La MTM lavora su i testi originali, studiando i personaggi così come erano proposti e rappresentati allora, stimolando il ritmo, il gioco e la geometria scenica come metodo insostituibile di lavoro sull’attore.


Martedì 25 febbraio 2014 - ore 21,00
Libreria / circolo culturale  L’UNIVERSALE
via Francesco Caracciolo, 12 (Prati, metro A Cipro).
Ingresso ad offerta libera.

info e prenotazioni:  librerialuniversale@libero.it / 339 4987052

venerdì 14 febbraio 2014

Monitoraggio Reveal LINQ, il più piccolo monitor cardiaco

Disponibile in Italia Reveal LINQ il più piccolo monitor cardiaco iniettabile sottocute. Molto più piccolo di una pila alcalina ministilo, è in grado di monitorare il cuore del paziente per tre anni, inviando da remoto i dati ECG del paziente al medico per diagnosticare correttamente l’aritmia e adottare la soluzione terapeutica più adatta. Reveal LINQ, iniettato sottocute con una siringa, rivoluziona il monitoraggio cardiaco migliorando la diagnosi per alcune delle patologie più pericolose e difficili da riconoscere quali la sincope e la fibrillazione atriale.
Monitoraggio Reveal LINQ
Milano, 14 Febbraio 2014 – E’ molto più piccolo di una pila alcalina ministilo ma è in grado di monitorare il cuore del paziente per tre anni. Si tratta del Reveal LINQ, il più piccolo monitor cardiaco impiantabile che, iniettato sottocute con una siringa, rivoluziona il monitoraggio cardiaco migliorando la diagnosi per alcune delle patologie più pericolose e difficili da riconoscere quali la sincope e la fibrillazione atriale.
I primi impianti in Italia di questo innovativo sistema, che ha da poco ottenuto l’autorizzazione CE alla commercializzazione in Europa, sono stati effettuati con successo presso l’Ospedale Molinette della Città della Salute di Torino su due pazienti con sincope e sospetta fibrillazione atriale silente. “Con una speciale siringa abbiamo iniettato in pochi minuti il dispositivo appena sotto la pelle del paziente, nella parte pettorale sinistra, attraverso una piccola incisione inferiore a un centimetro.” spiega il Professor Fiorenzo Gaita, Direttore del reparto di Cardiologia Universitaria dell’Ospedale Molinette della Città della Salute di Torino.
Il sistema Reveal LINQ di Medtronic comprende anche il nuovo monitor esterno di telemedicina MyCareLink che, posizionato presso l’abitazione del paziente, trasmette i dati diagnostici direttamente all’ospedale, utilizzando la tecnologia cellulare per la telefonia mobile globale.
”Tutta l’attività cardiaca del paziente sarà quindi registrata per i prossimi tre anni, proprio come una perfetta “micro spia” che, attraverso il sistema esterno di telemedicina, farà pervenire i dati diagnostici da casa in ospedale.” prosegue Gaita. “Il dispositivo, oltre a confermare con precisione la diagnosi di sospetta fibrillazione atriale, è di grande aiuto nel valutare l’efficacia della strategia terapeutica adottata, sia essa di tipo farmacologico o di tipo interventistico con l’ablazione transcatetere.”
Infografica_innovazione monitoraggio cardiaco
Nella fibrillazione atriale, che rappresenta la più comune forma di aritmia con 610.000 pazienti affetti in Italia e oltre 50 mila nuovi casi diagnosticati ogni anno, le camere superiori ed inferiori del cuore non battono in modo sincrono. Un ritmo rapido e disorganizzato affligge l’abilità del cuore a svolgere le normali funzioni: gli atri si contraggono rapidamente e caoticamente, favorendo la formazione di coaguli di sangue, i ventricoli si riempiono con meno sangue e lavorano meno efficacemente determinando una perdita di funzionalità cardiaca. Il 70 per cento dei pazienti percepisce la fibrillazione atriale come un battito cardiaco veloce e irregolare, mentre nel 30 per cento dei casi la fibrillazione atriale induce sintomi sfumati o decorre in modo del tutto asintomatico. Aggiunge il Professor Gaita“La fibrillazione atriale è la causa di un terzo degli ictus in tutto il mondo e i pazienti affetti presentano un rischio di ictus 5 volte maggiore nonché un aumento del rischio di scompenso cardiaco e di morte cardiaca improvvisa rispetto a chi non ne soffre. Un nostro studio, appena pubblicato sul Journal of the American College of Cardiology, dimostra che non solo la fibrillazione atriale è causa di ictus, ma che è anche responsabile di eventi ischemici cerebrali silenti, che causano una ridotta capacità cognitiva dei pazienti con fibrillazione atriale rispetto a quelli con ritmo sinusale”.
I primi episodi di fibrillazione atriale sono tipicamente di breve durata e si risolvono spontaneamente. Con la progressione della malattia, gli episodi aumentano di frequenza e perdurano per più tempo. Di conseguenza, la diagnosi di fibrillazione atriale molto spesso non viene effettuata nelle prime fasi della malattia, ma solo quando gli episodi presentano una durata almeno giornaliera e divengono documentabili con un semplice elettrocardiogramma. L’obiettivo da perseguire per ridurre il rischio di ictus e il progressivo affaticamento dell’organo cardiaco è quello di diagnosticare la fibrillazione atriale il più precocemente possibile. Per tale motivo, è stato inizialmente utilizzato il monitoraggio elettrocardiografico secondo Holter, capace di registrare il battito cardiaco per un’intera giornata. Il limite principale di questa tecnologia è però rappresentato dalla registrazione sporadica del battito cardiaco: sono effettivamente monitorate solo poche ore nell’arco di un intero anno e aumenta così il rischio di sottostimare la reale incidenza della patologia. L’avanzamento tecnologico degli ultimi anni ha permesso lo sviluppo di piccoli monitor impiantabili sottocute (Loop Recoder) che, registrando il battito cardiaco per tutti i giorni dell’anno, hanno risolto definitivamente tale problema.
La ricerca e lo sviluppo di Medtronic ha recentemente reso disponibile un innovativo sistema mininvasivo di piccolissime dimensioni e di efficacia superiore. Rispetto al monitor della generazione precedente, Reveal LINQ è più piccolo dell’87 per cento ed ha il 20 per cento di memoria in più. Il monitor viene iniettato sottocute in pochi minuti con estrema semplicità e blanda anestesia locale. Il paziente non subisce alcuna restrizione nelle proprie attività quotidiane con l’attività cardiaca registrata che mostra dati relativi alla vita reale. Il sistema non prevede e non richiede cavi o elettrodi per monitorare il ritmo cardiaco. Inoltre, da tempo, il monitor impiantabile rappresenta il gold standard per la diagnosi della sincope cardiaca perché monitorizza l’ECG in modo prolungato. Se l’episodio sincopale è indotto da un’alterazione del ritmo cardiaco, il dispositivo registra l’ECG al manifestarsi della patologia perché si attiva automaticamente proprio durante lo “svenimento” del paziente.
MEDTRONIC_LOGO
Medtronic, leader nel campo delle tecnologie medico-terapeutiche, della ricerca, dello sviluppo, produzione e distribuzione dei sistemi biomedicali.
FONTE: Medtronic

"Le fonti orali per la Storia contemporanea", le iscrizioni entro il 21 febbraio

Ragusa - Ci sarà tempo fino al 21 febbraio per iscriversi al corso di
aggiornamento per docenti “Le fonti orali per la Storia contemporanea”
organizzato dall’Archivio degli Iblei, dall’Associazione italiana di
fonti orali (AISO) e dall’Università degli studi di Catania.
Cinque
incontri, diciotto ore di didattica, due eventi aperti al pubblico, un
seminario sulla progettazione europea nel settore, il confronto in aula
con alcuni tra i maggiori storici italiani distintisi nello studio delle
fonti orali, un costo d’iscrizione puramente simbolico (20,00 €): sono
questi i punti di forza del corso che dal 5 marzo si terrà nell’ex
Convento di Santa Teresa a Ragusa Ibla con l’intervento di docenti del
calibro di Giovanni Contini (presidente dell’AISO), Manlio Calegari
(Università di Genova), Pietro Clemente (Università di Firenze), Rosario
Mangiameli (Università di Catania), Giuseppe Barone (Università di
Catania) e altri.
Si comincerà il 5 marzo alle ore 15.30 con
l’incontro “Cosa si intende per fonti orali e loro rilevanza nella
metodologia della ricerca storica”, a cura di Manlio Calegari.
Il 12
marzo, alla stessa ora, tre studiosi, Margherita Carbonaro, Marcella
Burderi e Salvatore Licitra - che nei loro libri hanno ricostruito
attraverso fonti orali rispettivamente la storia di una comunità
italiana nella Bassa Sassonia, l’identità collettiva “sommersa” del
territorio ibleo e le memorie dei reduci ragusani delle due guerre
mondiali - confronteranno le loro esperienze in un seminario dal titolo
“Italiani in Germania, donne nei paesi Iblei, ragusani in guerra”.
Il 25 marzo Pietro Clemente parlerà di “Storie di vita e percorsi
migratori”, mentre il 2 aprile Rosario Mangiameli approfondirà il
“Contributo delle fonti orali per la storia della Sicilia durante la
seconda guerra mondiale”.
Il 7 aprile Giovanni Contini, terrà una
lectio magistralis su “Temi e questioni emergenti nel dibattito fra gli
storici orali in Italia e nel mondo”.
Nell’ambito del corso è
previsto anche un incontro a cura dell’Istituto nazionale documentazione
innovazione e ricerca educativa (Indire) sulla progettazione
comunitaria dell’Erasmus plus, con riferimento al tema “Storie migranti”
(martedì 11 marzo, ore 15.30 - Istituto d’istruzione “G. Galilei - T.
Campailla”, Modica).
Oltre alle attività riservate agli iscritti,
sono previsti due incontri aperti al pubblico. Il primo, dal titolo
“Racconti di migranti”, si terrà giovedì 13 marzo alle ore 17.00, nel
Centro studi “Feliciano Rossitto” (Via Ducezio 23) a Ragusa.
Interverranno Margherita Carbonaro, autrice del libro “La vita è qui.
Wolfsburg, una storia italiana” pubblicato nel 2012 dall'Istituto
italiano di Cultura di Wolfsburg, e Giuseppe Barone che traccerà i
lineamenti di una storia dei movimenti migratori nei paesi Iblei.
L’incontro è organizzato dall’Archivio degli Iblei in collaborazione con
l’Associazione Genius.
L’altro, previsto per martedì 8 aprile alle
ore 17.00 nella Camera di Commercio di Ragusa, verterà su “I nostri
testimoni: interviste, racconti e memorie”. Si tratta di un incontro
dedicato alle fonti orali della storia locale, con l’intervento tra gli
altri di Giovanni Contini. L’evento è realizzato dall’Archivio degli
Iblei in collaborazione con l’Associazione Teatro Club “Salvy
D’Albergo”.
Il corso è organizzato in collaborazione con il Centro
studi “Rossitto” di Ragusa, la Fondazione “Grimaldi” di Modica,
l’Associazione italiana dei maestri cattolici (AIMC), l’Unione cattolica
italiana insegnanti, dirigenti, educatori, formatori (UCIIM),
l’Associazione pedagogica italiana (ASPEI) e con il sostegno del Comune
di Ragusa, della Camera di Commercio di Ragusa e della Banca agricola
popolare di Ragusa.


Informazioni e iscrizioni
Centro studi “Rossitto” - Via Ducezio 23, Ragusa
tel. 0932 246583 - 335 6476838; 
info@centrostudifelicianorossitto.it.

giovedì 13 febbraio 2014

Capsule caffè compatibili

La caffeina fa bene alla circolazione nei capillari sanguigni. A svelarlo è uno studio presentato in occasione del convegno dell'American Heart Association, secondo cui grazie a questo principio attivo il caffè può aiutare a migliorare il flusso del sangue nelle estremità del corpo. Lo studio che ha portato alla scoperta è stato guidato da Masato Tsutsui, cardiologo ed esperto di farmacologia dell'University of the Ryukyus di Okinawa (Giappone). I ricercatori hanno chiesto a un gruppo 27 ragazzi tra i 20 e i 30 anni, fra cui non c'era nessun consumatore abituale di caffè, di berne 2 volte al giorno una tazza da 60 ml. I partecipanti non sono stati però avvisati del fatto che mentre un giorno avrebbero bevuto caffè contenuto caffeina, nell'altro avrebbero ricevuto del decaffeinato. Il confronto fra i dati raccolti misurando il flusso del sangue verso le estremità delle dita nelle due diverse occasioni ha svelato che la presenza di caffeina aumenta del 30% la velocità di scorrimento del sangue nei capillari. Secondo Tsutsui questi risultati forniscono “un indizio su come il caffè possa aiutare a migliorare la salute cardiovascolare”. E' lo stesso ricercatore a sottolineare, però, che si tratta solo di una delle molte modalità attraverso cui questa bevanda può contribuire al benessere di cuore e arterie. Anche questo dettaglio potrebbe comunque contribuire alla messa a punto di “una nuova strategia di trattamento per le malattie cardiovascolari”. Ora provare per credere: potremmo anche testare le capsule compatibili Nespresso, le capsule compatibili Lavazza a Modo Mio e le capsule compatibili Bialetti per verificare gli effetti benefici di questa bevanda antica ma sempre attuale e vhe unisce le persone in un salutare, psicologico, momento di condivisione e relax.

martedì 11 febbraio 2014

Terapia linfomi non-Hodgkin: AIFA concede l’impiego di bendamustina in prima linea

Da oggi l’utilizzo del farmaco antitumorale bendamustina può essere esteso anche ai pazienti con linfomi non-Hodkin indolenti e mantellari non ancora sottoposti a regimi chemioterapici. A dare l’ok è l’Agenzia Italiana del Farmaco che ha accolto positivamente la richiesta della Fondazione Italiana Linfomi di estendere le indicazioni terapeutiche della bendamustina. I linfomi non-Hodgkin sono al 6° posto tra i tumori più frequenti nel mondo occidentale.
biopsia-osteomidollare-stadiazione-linfomi-di-Hodgkin
Per combattere il linfoma non-Hodgkin, uno dei tumori più diffusi al mondo, oggi abbiamo un’arma in più. Dal 30 gennaio, con pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, l’Agenzia Italiana del Farmaco ha notificato la possibilità di impiegare bendamustina per il trattamento di prima linea dei linfomi non-Hodgkin indolenti (che rappresentano il 50% dei linfomi non-Hodgkin) e mantellari, in quest’ultimo caso nei pazienti di età uguale o superiore ai 65 anni.
All’origine della decisione di AIFA, la richiesta di ampliamento delle indicazioni del farmaco avanzata nel Marzo 2012 dalla Fondazione Italiana Linfomi (FIL), in accordo con la Legge 648/96, e i dati incoraggianti emersi da uno studio pubblicato sulla prestigiosa rivista The Lancet che evidenziava, nei pazienti trattati con bendamustina e rituximab, un significativoaumento della sopravvivenza, ridotti effetti collaterali e assenza di alopecia.
Bendamustina – un agente anti-neoplastico contraddistinto da un doppio meccanismo d’azione, antimetabolita e alchilante – poteva finora essere impiegato nel trattamento dei linfomi non-Hodgkin indolenti solo nelle linee successive alla prima, in monoterapia o in associazione, nei pazienti ricaduti dopo terapia standard con CHOP-R (ciclofosfamide, doxorubicina, vincristina, prednisone più rituximab).
“Le evidenze cliniche disponibili a marzo 2012 evidenziavano già che l’associazione bendamustina-rituximab (B-R) poteva rappresentare un’importante opzione di trattamento di prima linea per tutti i pazienti con linfomi indolenti e mantellari”, spiega Pier Luigi Zinzani, Presidente Fondazione Italiana Linfomi (FIL) e Professore Associato presso l’Istituto di Ematologia e Oncologia Medica L. e A. Seràgnoli dell’Università di Bologna.“Successivamente, i risultati dell’ampio studio pubblicato su Lancet hanno dimostrato che la combinazione bendamustina e rituximab, nei pazienti con linfoma non-Hodgkin indolente e mantellare, raddoppia la sopravvivenza libera da progressione di malattia, rispetto al trattamento standard CHOP-R, indipendentemente dall’età. Il regime terapeutico con B-R ha inoltre determinato una percentuale di risposta completa superiore a quella ottenuta da CHOP-R”.
Fondazione Italiana Linfomi
I farmaci chemioterapici impiegati per contrastare i tumori del sangue sono spesso aggressivi e potenzialmente tossici per l’organismo, con pesanti effetti collaterali soprattutto nei soggetti più fragili, come gli anziani. Per offrire una speranza di cura anche ai pazienti che non risultano candidabili o non rispondono ai trattamenti tradizionali, è dunque fondamentale poter disporre di terapie efficaci e, al tempo stesso, ben tollerate: “Sotto il profilo della tollerabilità – commentaPier Luigi Zinzani - il trattamento con bendamustina e rituximab ha fatto rilevare, rispetto a CHOP-R, l’assenza di cardiotossicità, minori eventi avversi sia di natura ematologica, come la neutropenia, sia non ematologici, come le infezioni, le neuropatie periferiche, nausea e perdita di capelli”.
La comunità onco-ematologica avvertiva la necessità di terapie alternative ai regimi chemioterapici esistenti, spesso accompagnati da eventi avversi a carico dell’organismo”,conclude il professor Zinzani. La Fondazione Italiana Linfomi ripone molte aspettative in bendamustina e il riconoscimento dei vantaggi da parte delle Autorità Regolatorie si traduce oggi nella possibilità di utilizzare il chemioterapico anche in prima linea, offrendo vantaggi tangibili ai pazienti che ogni giorno combattono queste gravi malattie ematologiche”.
Il linfoma non-Hodgkin fa registrare in Italia oltre 10.000 nuove diagnosi all’anno e costituisce il tumore ematologico più diffuso. La sua incidenza è andata crescendo negli ultimi 30 anni, soprattutto tra i soggetti in età avanzata.

lunedì 10 febbraio 2014

L'inganno del consumismo e dell’economia basata sulla crescita

Arriva un momento, nel corso della vita, in cui viene la tentazione di fare bilanci, di rileggere a posteriore gli anni trascorsi e le trasformazioni della società.
E' il momento in cui si comincia a dire: "Ai miei tempi...".
Sembra strano ma il mio momento è arrivato proprio oggi quando la lavatrice ha iniziato prima a girare strana e dopo, durante la centrifuga, a sbattere contro le pareti e perdere acqua.
Mi sono ricordato della vecchia lavatrice di mia madre, quella della mia infanzia, che dopo 15 anni di lavaggi funzionava ancora benissimo, invece, questa, dopo pochi anni, ha già le guarnizioni saltate.

Ai miei tempi... gli oggetti erano progettati e costruiti per durare, oggi per rompersi dopo un periodo calcolato di tempo.

... articolo completo su: abcRoma.com

Les Chats Musiciens

Storie di uomini e di gatti
http://mirette007.m.i.pic.centerblog.net/tgkejrgx.gif


serata benefit in favore della Colonia Felina I Gatti della Piramide Onlus
lunedì 17 febbraio 2014, ore 20:30
Festa Nazionale del Gatto 2014
Libreria-circolo culturale L’Universale, via F. Caracciolo 12 (Metro “A” Cipro) – Roma

Con il patrocinio di Roma Capitale Assessorato all’Ambiente, Agroalimentare e Rifiuti

si ringraziano gli artisti che si esibiranno
Marcella Foranna – mezzo soprano
Paola Sarcina - soprano
Emanuele Carboni - attore
Paolo Tagliapietra – pianista


Sono passati più di 9500 anni da quando i gatti hanno assunto il ruolo di compagni dell’uomo. Da quando hanno quindi scelto di diventare domestici, si sono lasciati alle spalle una ricca storia.
Nonostante il lungo cammino percorso insieme all’uomo, sono ancora tanti i misteri che velano il rapporto tra esseri umani e felini domestici, che non finiscono mai di sorprenderci, ammaliarci e soprattutto di farceli amare.
Artisti figurativi, letterati, poeti e musicisti, in ogni angolo della terra, hanno dedicato ritratti, poesie, racconti e melodie a questi animali, che ancora oggi arricchiscono la nostra vita con la loro discreta e magnetica presenza. Questa serata quindi, tra musica e narrazione, vuole essere un omaggio a tutti i gatti, sperando che chi ancora non li ama, possa imparare a farlo.
Il progetto artistico si propone prima di tutto come un evento benefit, che si lega a uno scopo solidale, nel voler sensibilizzare il pubblico verso gli animali abbandonati e sostenere così l’associazione animalista di volontariato Arca Onlus, da vari decenni responsabile della colonia felina della Piramide di Roma.
La serata si articolerà con l’esecuzione di una selezione di brani musicali, tratti del repertorio internazionale classico e popolare, dedicati espressamente all’amico gatto, intercalati da poesie, aforismi e aneddoti su personaggi celebri e gatti, ricostruendo una immagine il più possibile ricca del variegato mondo dei nostri amici felini.
Il tutto presentato nell’accogliente atmosfera de L’Universale, spazio culturale nel quartiere Prati, dedicato alla cultura letteraria, ma anche alla musica e alle arti in genere.


N.B. Evento ad offerta libera. Selezione finale di omaggi messi a disposizione dagli organizzatori e dai partner/sponsor della serata. Ingresso fino ad esaurimento posti.

martedì 4 febbraio 2014

Corso di formazione ‘Strategie di Web Marketing Turistico’

Digital Marketing Turistico e Seo Vision, organizzano a Bologna, il 14 e 15 Marzo 2014 il Corso di Formazione “Strategie di Web Marketing turistico”.

Il corso, rivolto ai professionisti del settore ricettivo ma non solo, ha l’obiettivo di offrire ai partecipanti le conoscenze specifiche fondamentali per avere successo nella promozione turistica online; strutturato appositamente sulla realtà del mercato italiano, deriva dalla pluriennale esperienza dei docenti.

Il mercato turistico si contraddistingue per le sue dinamiche complesse e spesso condizionate dai grandi protagonisti, per le sue peculiarità di prodotto, per le infinite evoluzioni e, oggi, per l’impatto che le nuove tecnologie hanno avuto sull’offerta tradizionale. Coinvolto in un processo ormai noto di disintermediazione, è oggi contraddistinto da una forte differenziazione e da strumenti alla portata di molti ma sfruttati da pochi. Le sue peculiarità offrono infatti a tutti gli attori del settore, privati e pubblici, molte possibilità nuove che ancora oggi, in particolar modo in Italia, faticano ad essere trasformate in opportunità reali per mancanza di formazione specifica, risorse interne non correttamente impiegate e una visione spesso condizionata o distorta dalla mancanza di informazione.

La decisione che si presenta oggi ai gestori delle strutture ricettive è se essere spettatori passivi di ciò che avviene in rete o trasformarsi in trascinatori coinvolgenti ed estremamente attivi che ascoltano i propri clienti e aprono un dialogo con loro. Solo chi saprà comprendere queste nuove forme di comunicazione e applicare le giuste strategie di marketing con strumenti adatti a valorizzare i propri punti di forza, potrà emergere con successo, trovare la propria nicchia e distinguersi dai concorrenti, in una nuova fase del proprio ciclo di vita.

Le due giornate di lezione frontale si focalizzeranno in modo particolare sulle tecniche per posizionarsi sui motori di ricerca in un mercato altamente competitivo come quello turistico (utilizzando tecniche e strategie all’avanguardia), sulle migliori strategie per pianificare campagne di pubblicità online al fine di aumentare il traffico e la popolarità del proprio sito (in particolare Google AdWords e Facebook Advertising), sulle attività di disintermediazione dalle OTA più efficaci al fine di aumentare le revenue della propria struttura, la selezione del booking engine online per aumentare le potenzialità commerciali del proprio sito web. Verranno approfonditi temi quali la gestione della reputazione online (imprescindibile) e le tecniche per innescare il passaparola, la presenza e l’utilizzo dei Social Networks, la gestione delle recensioni e delle critiche, l’ottimizzazione del sito web, anche per dispositivi mobile (tablet e smartphone), le attività di marketing geolocalizzato e la presenza in Google Hotel Finder.

La didattica farà ampio uso di esempi pratici e casi di studio reali ed è strutturata per fornire una visione pratica e operativa della materia, in modo da far conoscere le tecniche e gli strumenti per pianificare e gestire strategie di web marketing turistico fin da subito.

Destinatari

Il corso è appositamente pensato per venire incontro alle esigenze specifiche di gestori, proprietari, responsabili marketing e consulenti di Hotel, Alberghi, Bed & Breakfast, Resort, Campeggi, Agriturismi e Strutture ricettive.

Docenti

Armando Travaglini

Armando Travaglini è un consulente e formatore per il web marketing turistico. Ha un’esperienza pluriennale nella progettazione e realizzazione di campagne di marketing per hotel, B&B, resort, residence e strutture ricettive. Laureato a pieni voti presso l'Università degli Studi di Trento con una tesi sul Word-of-Mouth Marketing applicato al settore turistico, Armando è il fondatore di Digital Marketing Turistico, una realtà attiva nella consulenza per il marketing digitale dedicato al settore dell'ospitalità. Armando è stato relatore nei principali eventi italiani dedicati al settore come BTO, WHR, SMAU, eTourismLab, collabora con "Il Turismo d'Italia", organo ufficiale Federalberghi ed è stato intervistato da Radio RAI. Armando è inoltre docente all'interno del Master di Alta Formazione Professionale in Hospitality Web-Marketing & Social Media Management organizzato dalla IHMA - International Hospitality Management Academy.

Davide Cobelli

Titolare di SEOVISION, agenzia web specializzata nell'attività di promozione sui motori di ricerca. Laureato in Net-Economy, è stato consulente in Accenture nel settore luxury e telecomunicazioni e da anni opera come consulente nel settore del Web Marketing Turistico gestendo attività strategiche di aumento della visibilità sui motori di ricerca (SEO), campagne pubblicitarie con Google AdWords e attività di Web Analytics. Gestisce progetti complessi nel settore del Travel che riguardando la prenotazione sia di Hotel sia di Traghetti e Crociere per importanti tour operator a livello nazionale, gestendo progetti SEO con migliaia di keyword.

Dove e Quando

Il corso si svolge a Bologna il 14 e 15 marzo 2014.

Modalità di iscrizione Per ulteriori informazioni e per scaricare il modulo di iscrizione:
http://corsowebmarketinghotel.it/bologna-marzo-2014/
info@corsowebmarketinghotel.it
tel. +39 045 5116534

Coltelli da Caccia Onlilne, su Coltello.biz le marche più famose

Sei un appassionato di caccia? Fatti un regalo su coltello.biz, lo specialista dei coltelli online.
Tra quelli proposti ci sono le marche più famose e utilizzate.
Scopri come trovare il tuo miglior compagno da caccia.
Vendita Coltelli Da Caccia Online
Coltello.biz è l’azienda europea che da 10 anni serve tutti gli appassionati di coltelli da caccia (e non solo): sono oltre 3500 gli ordini evasi nel 2013.
Un buon coltello è il miglior compagno del cacciatore, in particolare di quello che pratica la caccia alla grossa selvaggina, perché il binomio coltello-cacciatore è da sempre inscindibile.
Coltello.biz, partner di eBay e Amazon, è il sito di riferimento capace di guidare le scelte: come deve essere un buon coltello da caccia? Le dimensioni devono essere contenute e la lama non troppo larga? A queste a ad altre domande lo staff darà pieno supporto anche telefonico: linee aperte infatti dal lunedì al venerdi e il sabato mattina (telefoni: +39 0874.76298 / +39 0874.686179).
Inutile ricordare che si opera rispettando la normativa in vigore: tutti i coltelli proposti, infatti, sono dilibera vendita.
Tra i più originali ci sono i Buck, i Linder, i Boker, i Gerber, i Puma, gli Helle, i Marttiini, i Kershaw, quasi tutte le marche più famose che producono ottimi coltelli, sia a lama fissa che pieghevole.
Coltelli da Caccia Online
Il “miglior compagno del cacciatore”, che deve avere una lama in acciaio inox o legata al carbonio, molto robusta, semplice nel disegno e perfettamente affilata, potrà trovare il suo proprietario proprio su Coltello.biz.
L’offerta dell’azienda non si limita al settore della caccia sportiva ma offre anche coltelli e orologi militari, ottiche di precisione, articoli da campeggio, spade e katane oltre ai più classici multitool.
Become-Logo_80
Ufficio Stampa – Become Italia
Paola Giacoppo
Email digitalpr@become.eu
Tel. 02.43982530