Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

lunedì 13 giugno 2016

Bici elettrica e kit di trasformazione: come funziona

In ambito mobilità, la bicicletta a pedalata assistita rappresenta una delle innovazioni più significative degli ultimi anni. Quella che generalmente è indicata come bici elettrica è, in realtà, il pedelec, ovvero un mezzo a due ruote in tutto simile a una tradizionale bici ma dotata di un motore elettrico per la propulsione, di una batteria e di un accumulatore di energia.

Qualche informazione sul pedelec

Il pedelec non richiede la stipula di un’assicurazione né il pagamento del bollo e può accedere regolarmente a tutte le aree in cui è autorizzato l’accesso alle bici. Perché il mezzo sia considerato un pedelec, e quindi equiparato alle normali biciclette, è necessario che esso non superi la velocità di 25 km/h e la potenza erogata di 0,25 kW. Nel caso non vengano rispettati tali parametri, il mezzo viene inquadrato al pari di un ciclomotore.

Le biciclette a pedalata assistita hanno un costo che, considerando i modelli di fascia media, si aggira tra gli 800 e i 1.000 euro. Esiste però una soluzione alternativa che consente di abbattere i costi fino al 50%, ovvero il kit di trasformazione.

Che cos’è il kit di trasformazione per bici elettriche

Il kit di trasformazione permette di convertire una tradizionale bicicletta in un modernissimo pedelec. Esso, nelle versioni base, è composto da una batteria, un motore e un accumulatore. Non sono richieste particolari conoscenze meccaniche e l’installazione fai-da-te non risulta particolarmente complicata, soprattutto in relazione alle versioni che montano il motore sul mozzo anteriore, quello più indicato per uso urbano. Più complicato, invece, montare motori centrali, inseriti sul telaio; tali modelli garantiscono maggior resistenza agi urti e sono la soluzione perfetta per chi utilizza il pedelec su sentieri impervi, come ad esempio gli appassionati di trekking. Il costo di un kit di trasformazione si aggira tra i 400 e i 700 euro.

Nessun commento: