Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

lunedì 29 febbraio 2016

Snaidero apre a Dubai nel nuovo prestigioso Design District

Grande opening a Dubai per Snaidero, prima azienda italiana presente nel prestigioso Dubai Design District, la cittadella del design concepita in vista di Expo 2020 per attrarre i grandi marchi del lusso e del design insieme ai più grandi studi di progettazione sulle rive del Golfo Persico.

[caption id="attachment_10774" align="aligncenter" width="474"]Foto dell'evento di inaugurazione a Dubai Foto dell'evento di inaugurazione a Dubai[/caption]   Il concept del progetto ripropone lo stile Snaidero nei suoi 350 mq in modo forte e riconoscibile e offre una panoramica completa di tutta la gamma, con minuziosa cura dei dettagli, attenzione ai particolari e scelta di materiali pregiati. La vocazione all’internazionalizzazione di Snaidero non poteva ignorare uno dei paesi a più alto tasso di crescita e di vitalità come Dubai e la scelta della location è strategica. Snaidero apre infatti il proprio flagship store nel prestigioso quartiere del Design District al quale Dubai punta in vista dell’Expo 2020 e che offre ai marchi che vi si insediano un accesso privilegiato al mercato del lusso, della moda e del design d’interni. Da sempre in grado di anticipare i tempi, Snaidero è la prima azienda ad aprire il proprio flagship store all’interno del Design District, questo anche a dimostrazione del grande valore in termini di qualità e design che viene riconosciuto al Brand. Presente a Dubai da anni, Snaidero ha realizzato in questa città importanti realizzazioni contract ed è ora pronta ad aprire le porte del suo primo showroom in una delle zone che nei prossimi anni vedranno la maggior crescita. L’opening, avvenuto il 25 Febbraio, ha visto la partecipazione oltre che di Snaidero, con il suo Presidente e CEO Edi Snaidero, anche di Paolo Pininfarina, Chairman of Pininfarina e partner storico, da oltre 25 anni, ed esclusivo nel mondo delle cucine: due marchi protagonisti della storia del design industriale italiano, due imprenditori che hanno saputo guidare il passaggio dell’impresa dal mondo artigianale a quello industriale, valorizzando l’unicità del Made in Italy a livello mondiale. L’evento, che ha visto la partecipazione, oltre che del console italiano a Dubai,anche di più di 300 persone tra architetti, studi di architettura, addetti ai lavori e giornalisti, è stata l’occasione per raccontare il design Made in Italy e presentare alcuni dei prodotti che negli anni sono riusciti a diventare delle vere e proprio icone. Snaidero, che proprio quest’anno celebra il 70° anniversario, esporta le proprie cucine in tutto il mondo da oltre 50 anni in oltre 80 paesi, attraverso una rete estera di circa 280 punti vendita specializzati, puntando ad un posizionamento che gioca sul valore di un design raffinato rigorosamente Made in Italy capace di incarnare quell’immaginario di stile, qualità della vita, creatività, eleganza e gusto dell’industria italiana nel mondo. [caption id="attachment_10793" align="aligncenter" width="476"]Ola 20 (Design Pininfarina) di Snaidero Ola 20 (Design Pininfarina) di Snaidero[/caption]   “La passione per il design è l’elemento che ha unito Snaidero e Pininfarina per oltre 25 anni” afferma Paolo Pininfarina, Presidente del Gruppo. “Una partnership che ha dato vita a progetti d’avanguardia, sia dal punto di vista estetico che funzionale. Un design innovativo e iconico al tempo stesso, che siamo certi incontrerà il gusto raffinato di Dubai”. Edi Snaidero e Paolo Pininfarina hanno tenuto una conversazione sul Design Italiano, dalla tradizione ai valori, dai tratti di unicità che lo hanno reso celebre in tutto il mondo alle nuove tendenze. All’interno del flaship store Snaidero sono esposti ben sette importanti progetti della gamma Snaidero tra i quali anche Ola20 e Idea40, due recenti espressioni della lunga collaborazione tra Snaidero e Pininfarina.   Per informazioni: Snaidero Rino SpA www.snaidero.it Digital PR a cura di Blu Wom Milano www.bluwom-milano.com p.fabretti@bluwom-milano.com

Notte da ballo ExtraLiscio a Valdazze sabato 26 marzo


"Dopo avere realizzato per tre anni insieme a Moreno Conficconi l'anteprima del MEI legata all'innovazione della nostra musica liscio insieme a artisti e giovani band come Mirco Mariani, Collettivo Ginsberg e tanti altri e dopo avere realizzato il primo contest "Romagna Mia 2.0" per le band emergenti che ha visto vittoriosi i Kachupa, che stanno stampando il singolo proprio in questi giorni, che l'hanno eseguita poi sul palco della Notte del Liscio dello scorso anno a Gatteo Mare, il Mei aderisce con convinzione alla Notte da Ballo ExtraLiscio a Valdazze del 26 marzo prossimo invitando tutti gli appassionati di musica e i musicisti a partecipare a questa notte indimenticabile che vedra' riscoprire la grande tradizione del liscio delle origini di Secondo Casadei" dichiara Giordano Sangiorgi,  patron del MEI, che sta lavorando alla sua nuova edizione "numero zero", dopo avere chiuso i festeggiamenti per i 20 anni, che si terra' il prossimo 23, 24 e 25 settembre a Faenza.

Nel piccolo borgo nel comune di Pieve Santo Stefano (AR) rivive a suon di folk romagnolo e ‘punk da balera’ il sogno del Villaggio del Cantante, luogo leggendario nel cuore dell’Appennino Tosco Romagnolo ideato negli anni Sessanta dal cav. Silvio Giorgetti

Anima dell’evento - che prevede anche una mostra su Secondo Casadei e la sua orchestra, un concorso canoro e una gara di ballo - sono gli ExtraLiscio, eclettica formazione promossa da Casadei Sonora, Garrincha Dischi e BPM Concerti, basata su una rivisitazione in chiave contemporanea e alternative rock del folk romagnolo

Esiste un luogo, sull’Appennino Tosco Romagnolo, che oltre a essere indicato nei comuni cartelli stradali, viene segnalato anche da decine di grandi scritte dipinte a mano con vernice bianca, che da oltre 50 anni campeggiano sui muri e lungo le principali assi stradali che dalla Romagna conducono verso Arezzo. Chiunque, almeno una volta nella vita, passando da questi luoghi ha visto quelle pennellate intrise di mistero. Indicano un luogo pensato, sognato e progettato seguendo un ideale tanto romantico, quanto pazzesco e utopistico.
Questo luogo si chiama Valdazze ed è un piccolissimo borgo nel comune di Pieve Santo Stefano, in provincia di Arezzo, a pochi chilometri dal confine con la Romagna, conosciuto dagli anni Sessanta come il Villaggio del Cantante.

Il paese, che nell’idea ambiziosa e visionaria del suo progettista, il cavalier Silvio Giorgetti, doveva diventare un luogo di villeggiatura punto di riferimento d'eccellenza per la musica italiana, non vide mai pieno compimento e si trova oggi in quasi totale abbandono. Come il suo dancing.

Al “Villaggio che fu del cantante” e a un inedito revival della sua balera è dedicato un evento esclusivo in programma sabato 26 marzo: Notte da ballo Extraliscio, una giornata culturale e musicale dedicata al sogno di Valdazze, al liscio romagnolo e al padre di questo genere, Secondo Casadei, maestro indiscusso che dagli anni Venti rivoluzionò il modo di fare musica da ballo in Italia.

Motore dell’azione sarà la carica esplosiva degli ExtraLiscio, orchestra futuristica nata da un’idea della Casadei Sonora e della label bolognese Garrincha Dischi, in collaborazione con BPM Concerti, il cui repertorio si basa su una rivisitazione in chiave contemporanea del folk romagnolo di Casadei, fra cover e brani inediti. Metti insieme una polka, una mazurka e un valzer, le rinfreschi con una buona dose di alternative rock e quello che ne esce è… un “punk da balera”, energico, entusiasmante ed irripetibile.
Sarà questa inedita band, composta dal musicista polistrumentista Mirco Mariani (Saluti da Saturno, Vinicio Capossela, Enrico Rava), e da due vere e proprie icone del folk romagnolo, Moreno Conficconi e Mauro Ferrara, ad animare la serata e a riportare ai suoi antichi splendori il dancing di Valdazze, che ospiterà per l’occasione una gara di ballo ed un concorso canoro monocanzone sul brano “Valdazze” dei Saluti da Saturno.

La band di Mirco Mariani non è stata l’unica ad avere dedicato una canzone a questo luogo leggendario: un po’ per caso e un po’ forse anche per destino, lo stesso Secondo Casadei, infatti, nell’anno 1969 scrisse insieme al nipote Raoul e incise un brano intitolato Vieni a Valdazze pubblicato per la Columbia su 45 giri e anche su 33 giri in una raccolta dal titolo “Rumagnoli”.

Al maggior esponente del liscio romagnolo, sabato 26 marzo, è dedicata anche una mostra che inaugura nel pomeriggio, alle 18.30: un’esposizione di foto, locandine, dischi, manifesti d’epoca, divise storiche, manoscritti e spartiti, curiosità varie sulla lunghissima storia musicale di Secondo Casadei e la sua orchestra, nonché dediche e pensieri alla sua più popolare canzone, “Romagna mia”, da parte di personaggi famosi.
 Gli ExtraLiscio e il revival dei dancing della tradizione

Gli ExtraLiscio nascono nel 2015 dall’incontro fra il musicista polistrumentista Mirco Mariani (Saluti da Saturno, Vinicio Capossela, Enrico Rava) e un’icona del liscio romagnolo, Moreno Conficconi detto “Il Biondo”, vero e proprio animale da palcoscenico, che con questo genere colleziona più di 300 concerti all’anno. Insieme a loro c’è Mauro Ferrara, la voce storica di valzer, polke e mazurke, che ha contribuito a rendere famosa nel mondo la “Romagna mia” di Secondo Casadei.
La rock band futuristica si completa con Alfredo Nuti (chitarra), Daniele Marzi (batteria), Enrico Milli (tromba e fisarmonica), Michele Orvieti (orvietronics), Marco Bovi (basso) e Anna Maria Allegretti (voce).

Il loro primo disco, omonimo, è stato registrato a Bologna nel Labotron di Mirco Mariani, laboratorio unico in Italia e nel mondo, che raccoglie rari esemplari di strumenti elettromeccanici (mellotron, optigan, ondioline, primi sintetizzatori ecc…), ancora funzionanti.

“Notte da ballo Extraliscio a Valdazze” nasce dall’idea di riscoprire un luogo già caro a Secondo Casadei - spiegano gli ExtraLiscio - che qua suonò con la sua orchestra a fine anni ‘60 e che dedicò a questo luogo anche una canzone. E si inserisce in un più ampio progetto di riscoperta e valorizzazione dei dancing e delle sale da ballo della tradizione: luoghi oggi spesso dimenticati o caduti in disuso, che con il nostro ‘punk da balera’ possono tornare agli antichi splendori. E’ nostra intenzione, infatti,  fare di questo evento un format ripetibile in altri contesti e occasioni”.


Nasce Riciclo, il web magazine sulle buone pratiche di gestione rifiuti

Debutta RICICLO, il nuovo spazio di approfondimento di Rinnovabili.it creato in collaborazione con Cobat, il Consorzio Nazionale Raccolta e Riciclo.
Articoli, video e approfondimenti scientifici per un nuovissimo strumento per la comunicazione e la diffusione dell’economia circolare.
Riciclo web magazine economia circolare

Roma 24 febbraio – È nata Riciclo, la nuova sezione d’approfondimento sulle buone pratiche di gestione dei rifiuti di Rinnovabili.it, il quotidiano web della sostenibilità, dell’efficienza energetica e dell’uso delle fonti rinnovabili. Uno spazio di informazione e riflessione, creato con la collaborazione del consorzio nazionaleCobat, sistema multifiliera che oggi è in prima linea in Italia nella raccolta, il trattamento e il riciclo di pile e accumulatori esausti, RAEE, inclusi i moduli fotovoltaici a fine vita, così come nella gestione indiretta degli pneumatici fuori uso.
“L’obiettivo – spiega Mauro Spagnolo, direttore responsabile del quotidiano – è quello di dare spazio al settore del riciclaggio e a tutte quelle strategie e metodologie volte al recupero dei materiali utili ed alla tutela ambientale, con un’informazione puntuale e approfondita. Si tratta di un’esperienza editoriale unica che nasce dalla necessità di accendere i riflettori su un settore in piena crescita, in cui la qualità dell’comunicazione può davvero fare la differenza”.
“Oggi inizia una nuova collaborazione con un partner di eccellenza nell’informazione sul web nel settore ambientale – spiega Giancarlo Morandi, presidente di Cobat – una squadra di operatori che ha saputo conquistarsi un posto di rilievo nel mondo dell’informazione sui problemi ambientali e che Cobat è orgoglioso di aggiungere ai propri partner in un settore ove il fine ultimo è la maggior consapevolezza dei cittadini nei confronti dei problemi che la nostra società deve affrontare per conseguire uno sviluppo sostenibile.”
Il nuovo prodotto giornalistico punta sulla pluralità dei contenuti e dei contributi con interviste, articoli, video e punti di vista dei rappresentanti del mondo industriale e scientifico, che esula dal tradizionale format dei canali di informazione ambientale per entrare nel cuore di quella che rappresenta una delle più grandi sfide ambientali odierne.
I rifiuti costituiscono potenzialmente un’enorme dilapidazione di risorse sotto forma sia di materiali che di energia. Una cattiva gestione degli stessi, unitamente ad un costante approccio lineare all’economia – oggi rafforzato dai bassi prezzi del petrolio – possono avere un forte impatto ambientale.
Le ultime analisi effettuate evidenziano che da un lato il riciclo in Italia è riuscito a resistere alla recessione prolungata ed è rimasto competitivo (seppur tra ritardi e difficoltà), e, dall’altro, possiede un elevato margine di crescita. Per sviluppare ulteriormente il settore e raggiungere i nuovi target europei inseriti nel pacchetto sull’Economia circolare è necessario sia razionalizzare e semplificare il contesto sia migliorare l’informazione e la diffusione della cultura del riciclo.
In linea con la mission che Rinnovabili.it ha adottato fin dal 2006, anno della nascita della testata, Riciclo si prefigge di indagare gli ambiti scientifici, tecnologici, ambientali ed economici del settore, divenendo punto di riferimento, come web-magazine, di tutte le novità e i progressi in ambito dell’economia circolare.
Processi di trattamento, normative, novità dal mondo delle associazioni e dei consorzi, eventi e, addirittura, le curiosità e le forme di arte generate da questa realtà costituiscono l’ossatura della sezione che darà voce alle varie sfaccettature del comparto, sempre con un occhio vigile sulla stretta attualità.
Oltre ad articoli e interviste Riciclo offre una serie di servizi pensati e progetti a misura d’utente: dalle miniguide pratiche ai faccia a faccia con I PERSONAGGI della filiera del riciclo, fino alla Recyclopedia, breve compendio sui termini più frequentemente impiegati quando si parla di rifiuti.
A completare il quadro, lo spazio “Come Smaltire Correttamente i diversi materiali” un pratico database on-line, consultabile seguendo l’ordine alfabetico, sulla corretta differenziazione dei rifiuti.
Rinnovabili.it – Il quotidiano web della sostenibilità, dell’efficienza energetica e dell’uso delle fonti rinnovabili. Ogni giorno fornisce un attento servizio informativo dalle più autorevoli fonti nazionali ed internazionali, oltre che commenti e inchieste di grandi firme del giornalismo e del mondo scientifico Italiano. Appena rinnovato nella veste grafica, nei contenuti e nella multimedialità, il quotidiano è suddiviso in 9 sezioni tematiche (Ambiente, Energia, GreenBuilding, Mobilità, Ecodesign, Innovazione, Cultura, Econormativa ed Eventi) oltre a 16 Blog monografici, 3 newsletter settimanali e molti altri servizi interattivi.
Cobat vanta oltre 25 anni di esperienza nel settore della raccolta e del riciclo di prodotti tecnologici a fine vita: batterie esauste, RAEE, inclusi i moduli fotovoltaici e pneumatici fuori uso. Offre un servizio integrato alle imprese per diverse tipologie di rifiuto, con un’offerta personalizzata sulle esigenze delle aziende. Grazie al suo network di 90 Punti Cobat e alla rete di impianti partner distribuiti omogeneamente in tutta Italia, garantisce efficienza, economicità e alti standard ambientali.

Miglioriamo la società

Gli Scientologist provengono da tutti i ceti sociali. Si preoccupano dei problemi sociali e sostengono numerosi programmi di miglioramento sociale, per ottenere successo nella riabilitazione dall’abuso di droga, per migliorare gli standard educativi e per contribuire a ridurre la criminalità e degrado morale. Gli Scientologist sanno cosa significa assumersi la responsabilità di migliorare le condizioni intorno a loro. I programmi umanitari promossi dalla Chiesa di Scientology e dai suoi parrocchiani si stanno espandendo ad un ritmo senza precedenti. Tali programmi includono:
La più grande campagna non governativa contro la droga esistente sulla Terra, una campagna che raggiunge decine di milioni di giovani ogni anno;
Il patrocinio di un centro di riabilitazione dalla droga e di addestramento internazionale, in risposta alla crisi mondiale causata dalla droga;
La più grande campagna di informazione pubblica non governativa sui Diritti Umani a livello mondiale, che promuove a vasto raggio tutti i 30 articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani per educare il pubblico sui diritti fondamentali di ogni uomo;
Il sostegno di un campus di formazione internazionale per aiutare gli insegnanti con la tecnologia di studio;
Un programma dei Ministri Volontari di Scientology che ha avviato iniziative di volontariato per portare sollievo nei casi di catastrofe e altri interventi su scala globale, ed ha un corpo di 203.000 membri attivi che sono allerta in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo del mondo per ogni situazione. Nel corso del 2008, i Ministri Volontari hanno superato 11 milioni di persone aiutate;
Il patrocinio di una fondazione internazionale per contribuire a ripristinare la moralità e la fratellanza tra gli Uomini.

L’obiettivo della Chiesa di Scientology e quello di migliorare la società; attraverso i nostri programmi e attività e grazie al ruolo attivo che abbiamo oggi nel mondo. Per saperne di più; riguardo ai programmi internazionali patrocinati dalla Chiesa di Scientology e come procurarsi i materiali www.scientology.org.

sabato 27 febbraio 2016

Il Festival Estivo 2016 per la prima volta a Genova : Finali Nazionali 4 , 5 e 6 agosto a Porto Antico


Il Festival Estivo riparte dal Porto Antico di Genova, città che quest' anno ospita uno dei festival più importanti in Italia per Artisti Emergenti. Da Febbraio il nuovo regolamento è scaricabile online sul sito ufficiale www.festivalestivo.org . Termine iscrizioni il 10 Maggio.

Presidente di giuria 2016 Nicolò Fragile, uno dei più importanti produttori discografici italiani , si respira aria nuova quindi per questa bella manifestazione che con gli anni, è sempre cresciuta, sapendosi rinnovare continuamente, fino a diventare un riferimento per molti giovani artisti. Lo scorso anno il Festival è stato vinto da un artista sardo, Simone Cheri, che uscirà a Luglio con il brano 1° classificato a Piombino, prodotto da Alex Marton presso il Firstline studio. Lo staff è composto come sempre dal direttore artistico Giovanni Germanelli, direttore tecnico Gino Sozzi presidente Crescenzo De Luca, produttore artistico Alex Marton e coordinatori Maddalena Maglione e Marco Mori.

Genova 4, 5, 6 agosto 2016 il Festival Estivo, giunto al 14 ° anno, è stato patrocinato anche dal Parlamento Europeo, dal Governo (Ministro della Gioventù, Ministro del Turismo), dalla Regione Toscana, dalla Provincia di Livorno e dal Comune di Piombino.

Ecco i premi che fanno del Festival Estivo uno degli eventi più importanti in Italia per Artisti Emergenti:

-1° classificato: produzione + videoclip + promozione radio/tv/stampa nazionale e distribuzione digitale;

-Altri 2 artisti verranno selezionati dalla commissione per il lancio del singolo e l'uscita discografica;

- Premio Steinberg Istituito dalla multinazionale Steinberg. Oltre al riconoscimento, il vincitore del premio riceverà dei prodotti marchiati Steinberg. In più stage gratuito per i partecipanti.
 -Premio Riserva Sonora; Miglior testo (ALLMUSIC ITALIA); Miglior arrangiamento;

Una grande kermesse musicale nata oltre dieci anni fa dall'iniziativa dall'idea di Crescenzo De Luca, Giovanni Germanelli e Gino Sozzi, ai quali si sono aggiunti il produttore Alex Marton,  Maddalena Maglione e Marco Mori.

Il Festival al di là di ogni logica di mercato, offre la possibilità a solisti e gruppi musicali di potersi esibire in una vera e propria gara musicale con brani assolutamente inediti, valorizzando così sia la canzone d'autore che le capacità interpretative degli artisti.
Negli ultimi due anni la manifestazione si è arricchita anche con la presenza della categoria "Under 16" per valorizzare i più giovani, che in questo caso gareggeranno con cover. In più da quest'anno anche la collaborazione con la Steinberg.

Segnaliamo la presenza di alcune vincitrici della categoria Under 16 che hanno partecipato alle note trasmissioni televisive "Io canto" e"Ti lascio una canzone".

Il Festival Estivo punta soprattutto sulla qualità, la semplicità e la passione di artisti fortemente motivati a fare musica. Grazie a queste sue caratteristiche il Festival ha acquistato nel corso degli anni maggiore spessore,
passando da evento provinciale, poi regionale, e dal 2007 a kermesse canora nazionale con selezioni in tutta Italia.

Hanno collaborato negli anni nomi del calibro di: Roberto Salvadori, Nicolò Fragile, Steve Lyon, Simone Papi, Massimiliano Longo, Marcello Balestra, Dario Salvatori; Paolo Ruffini; Luca Pitteri; Anna Pettinelli (RDS); Platinette (Radio Deejay); Ylenia (Radio 105); Alena Seredova; Denny Mendez; Rossella Brescia; Matilde Brandi; ecc.


Oltre 200 iscritti nel 2015; Vari Partners negli anni: All Music News , Radio Cuore; Match Music e Canale Italia, Music Box, ecc.

Nella tua vita nessuno spazio alla droga

Firenze, la più nota e famosa città d'arte dell'intero pianeta, non si vuole ammalare di droga e nello stesso tempo diffonde verità sulle droghe per guarire chi malato lo è già.
Succede ogni giorno, che i volontari della campagna “ Scopri la verità sulla Droga” distribuiscano in zone calde della città centinaia di opuscoli illustrati con all'interno informazioni sugli effetti dannosi delle droghe a breve e lungo termine oltre a testimonianze reali di giovani ed adulti che hanno conosciuto l'incubo della tossicodipendenza.
Le problematiche legate alla droga sono conosciute a moltissime persone e, come ben si sa il suo consumo è in continuo aumento. La droga è il soggetto che sta facendo ammalare una parte della società con la quale si convive quotidianamente.
Oggigiorno la droga è entrata nella cultura giovanile, grazie a coloro che traggono vantaggio da essa, oppure da campagne mediatiche portate avanti da alcuni personaggi influenti, fino al punto che è più difficile starne fuori piuttosto che non “ entrarci dentro”. Si può dire che il farne uso fa addirittura “moda”.
E' molto alta la percentuale dei ragazzi cui si è presentata e, si presenta quotidianamente, la scelta di prendere o meno la droga. Ed è ciò che viene deciso in quel frangente di vita che per alcuni di essi rappresenta l'inizio di un calvario.
La spinta al consumo è molto forte, ma non lo è altrettanto per la prevenzione. E' da parecchi anni che si parla di questa piaga sociale, e dei tentativi fatti nello sforzo di limitare i danni. Eppure la percentuale continua a crescere.
L'intento con la quale la Fondazione per Un Mondo libero dalla droga, attraverso le campagne di informazione, si propone, è quello di fare prevenzione ovunque sia possibile: nelle piazze, nelle scuole e nei centri di aggregazione giovanile attraverso le campagne di informazione portate avanti dalle varie associazioni e volontari in tutto il mondo

“ La ricerca dimostra che le droghe sono l'elemento più distruttivo nella nostra cultura attuale”. L. Ron Hubbard

venerdì 26 febbraio 2016

Le droghe e l'alcool

In questi giorni, come non mai, i giovani che abusano di droghe aumentano a causa di una sostanza che nonostante faccia più vittime di tutte le altre droghe, non viene considerata una droga.
Parliamo di alcool, contenuto nelle più disparate bevande alla portata di tutti, e che aumentano sotto le feste natalizie
L'alcool, è davvero una droga? Dopotutto è legale, è parte della vita sociale ed è perfino consigliato da alcuni medici come salutare se preso in piccole dosi.
A seguito di una inchiesta, l'alcool risulta in cima alla lista delle sostanze che i giovani dicono di essere disposti ad usare e che considerano come un problema. Dato che si prende la vita di così tanti giovani ( più di tutte le altre droghe messe insieme), è la sostanza di cui i genitori sono più preoccupati.
Ma l'alcool è davvero una droga!! E' classificato come sedativo, che significa che rallenta le funzioni vitali, così la persona comincia a farfugliare, ad avere movimenti instabili, percezioni disturbate ed una incapacità a reagire velocemente.
Il numero maggiore di ragazzi vittime di incidenti stradali, è dato dall'alcool, non da altre droghe; c'è veramente da chiedersi cosa spinga un giovane a rinunciare alla bellezza della propria gioventù che dovrebbe essere vissuta con allegria consapevole perché solo così può essere goduta appieno.
Godere delle proprie azioni, delle proprie sensazioni, delle idee meravigliose che può partorire solo la creatività di una mente giovane e sana, addormentarsi felice, con la sensazione di essere qualcuno, e risvegliarsi con la consapevolezza che la realtà del mattino è uguale alla certezza della sera prima.
Si, è possibile vivere così, basta conoscere tutta la verità sulla droga, basta leggere gli opuscoli che i Volontari della Campagna sociale “ Scopri la Verità sulla Droga” distribuiscono gratuitamente in ogni angolo del pianeta attraverso il programma di informazione della Fondazione per un Mondo libero dalla Droga.

Anche a Firenze i materiali informativi vengono giornalmente distribuiti in ogni via, piazza, rione dai Volontari della Chiesa di Scientology al fine di prevenire attraverso la giusta informazione.

In vendita online le pistole al peperoncino contro le aggressioni


È arrivata in commercio anche in Italia la linea di armi per l'autodifesa prodotta dall'azienda svizzera Piexon. A distribuirla è MiDifendo.it, shop online di prodotti antiaggressione

PISA, 15 GENNAIO 2016 - Sparare peperoncino per difendersi dai malintenzionati. Dopo il successo ottenuto in varie parti del mondo, le pistole al peperoncino Piexon oggi possono essere utilizzate anche dagli italiani. Questo grazie a MiDifendo.it, e-commerce specializzato nei prodotti per l'autodifesa, oggi unico distributore online ufficiale del marchio svizzero.

Questa gamma di prodotti si adatta perfettamente alle esigenze del mercato italiano, dove risultano legali tutti gli strumenti difensivi a base di OC - Oleoresin Capsicum, che è un estratto del peperoncino di cayenna (Regolamento n. 103 del 12 maggio 2011). In particolare, le pistole al peperoncino Piexon sono in grado di espellere un getto liquido a base di OC così potente da raggiungere e bloccare un aggressore fino a 3 metri di distanza, procurando sintomi importanti ma non letali (tosse, bruciori etc.), che si manifestano velocemente e si esauriscono nello spazio di circa un’ora. Non a caso sono utilizzate nei reparti di pubblica sicurezza di tutto il mondo.

In questo momento il prodotto di punta del brand è la Guardian Angel II, una pistola compatta e leggera (12 x 8cm, pesa 100 g), avente 2 colpi inclusi con gittata 3 m a 180 km/h, impugnatura anatomica e mirino di precisione. Essa è facile da usare, sicura e infallibile nella traiettoria.

Ma perché preferire questo strumento di difesa ai tanti altri possibili? Le pistole al peperoncino sono una soluzione ottimale in quanto - non essendo considerate armi - sono liberamente acquistabili e portabili ovunque, senza dover ottenere la licenza per il porto. Fra gli altri vantaggi, inoltre, esse sono rapide, intuitive, efficaci, semplici da usare e - elemento non trascurabile - facili da nascondere comodamente in borsa o in tasca. Il loro funzionamento è affidato a un sistema propulsivo brevettato non pressurizzato, il quale emette un potente getto liquido nebulizzato da un frazionatore.

Inoltre, a differenza del loro cugino più prossimo, il famoso spray al peperoncino, le pistole sono facili da impugnare e da direzionare, assicurano un effetto prolungato su qualsiasi parte del corpo, non perdono pressione nel tempo e non nebulizzano getti corti facilmente deviabili da pioggia, vento o altri agenti atmosferici. Per bloccare la penetrazione nelle mucose non bastano nemmeno occhiali, maschere o tessuti.

Ma attenzione: non sempre l'uso del peperoncino come arma di difesa si rivela efficace. Affinché lo sia, occorre affidare la propria sicurezza agli strumenti giusti, quelli che non falliscono mai la propria missione. Per questo MiDifendo.it seleziona per la sua clientela solo prodotti di qualità, come le pistole Pixion. E non solo: l'e-commerce ha anche lanciato un blog, che propone un appuntamento settimanale con tutto quello che c'è da sapere sulla difesa personale. E ancora, sul sito si possono trovare video testimonianze sull'utilizzo delle pistole e persino una live chat per chiedere informazioni in tempo reale.

Vi state chiedendo per quale motivo dovreste procurarvi questi strumenti di difesa? La risposta purtroppo è tutti i giorni sui media nazionali: nel 2015 in Italia si è registrato un costante aumento di furti e rapine, e anche l'anno nuovo non è iniziato con le migliori premesse. Insomma, se si può avere un'arma in più contro i pericoli in cui chiunque di noi potrebbe incorrere, perché rinunciarvi e aumentare i rischi?

MiDifendo.it è il primo e-commerce italiano di prodotti per l’autodifesa. La sua gamma comprende: pistole tascabili usa e getta, pistole professionali ricaricabili a getto liquido irritante e tutti gli altri accessori che vanno a comporre un completo equipaggiamento antiaggressione.

Contatti
http://www.midifendo.it/
MiDifendo - Via Calatafimi, 66 - 56022 Castelfranco di Sotto (PI)
Telefono 800 034 190

info@midifendo.it

giovedì 25 febbraio 2016

Collezione Sofi' di Teknobili

UN CLASSICO DI STILE

[caption id="attachment_10728" align="aligncenter" width="473"]Collezione Sofì Teknobili Bagno Collezione Sofì Teknobili Bagno[/caption]   La Collezione Sofì (Design Sophie Girard) di Teknobili riprende i canoni dello stile classico, elegante e raffinato, e lo ridisegna in chiave moderna. Sapori lontani che si incontrano e si modellano nel design attuale, grazie al tocco artigianale dei singoli dettagli e a giochi continui tra rotondità e spigoli. Collezione Sofì Teknobili BronzoIl cuore del miscelatore Sofì è tutto nella cartuccia a immersione Nobili Widd® 28 che in soli 28 millimetri di diametro sintetizza il massimo della ricerca tecnologica permettendo un notevole risparmio idrico e garantendo un’impareggiabile affidabilità. Sofì è disponibile sia nella finitura cromo che bronzo, che ne impreziosisce il sapore modern retrò e la raffinata eleganza.     La collezione Sofì comprende una gamma completa di prodotti per il bagno e per la cucina.       Per ulteriori informazioni: Digital PR a cura di Blu Wom Milano www.bluwom-milano.com p.fabretti@bluwom-milano.com

mercoledì 24 febbraio 2016

Nadia e Francesco in radio con il nuovo brano “Lasciami l’anima”


E uscito in tutte le radio il nuovo singolo di Nadia e Francesco intitolato "Lasciami l'anima" , come detto dalla giovane coppia “Scrivere questo brano è stato un brivido, nel momento in cui abbiamo pensato a quelle persone che hanno perso una persona molto cara”. Il pezzo parla di quella persona amata che andrà via per volontà divina, rimanendo impotente in questo passaggio della vita, ma che comunque riesce a lasciare la propria anima per non abbandonare quell’amore che va oltre la vita terrena. "Alla fine non siamo mai soli, c’è sempre qualche anima che ci affianca, ovvero il famoso Angelo Custode che non ci abbandona mai, aspettandoci fino a quel giorno che potremmo volare insieme nella luce infinita“.

Nadia&Francesco, due voci intense, profonde e al contempo morbide che si fondono in straordinarie melodie dai toni classici ma anche moderni. Entrambi vivono oggi a Pistoia , Francesco è originario di Palermo mentre Nadia è nata a Roma. Voce femminile calda e dolce che si unisce, nella danza soave delle note, con una voce come quella di un uomo dalle ottave importanti. La musicalità, le parole, le storie, quella forte e morbida sensazione di armonia, arrivano nei cuori trasportate dalle voci di Nadia&Francesco.
Il loro album “Il nostro amore” ha riscosso un notevole successo tanto da essere trasmesso da numerose emittenti radiofoniche a livello internazionale giungendo alle orecchie dei radioascoltatori di Francia, USA, Argentina, Olanda, Belgio, Canada, Brasile, Portogallo e altri paesi.

Ottimi risultati internazionali anche per il singolo "Angeli", scritto e composto da Pino D’Angiò.

Il duo ha cantato in diverse occasioni e con successo in Africa e in Europa mentre in Italia ha avviato delle partnership con cantanti di rilievo. A dicembre 2014 Nadia&Francesco hanno aperto il concerto dei Cugini di Campagna a Montecatini Terme e recentemente hanno collaborato con il celebre Pino D’Angiò, autore di canzoni tra le più belle del panorama della musica italiana. L’ultimo lavoro discografico, il singolo “Lasciami l’anima“, scritto da Nadia&Francesco è uscito il 27 Settembre 2015 anche in Argentina.
Anche il Bel Paese dunque sta conoscendo il duo artistico classificato “Made in Italy”,con inviti per Nadia&Francesco in varie radio e tv di diverse regioni, Lazio,Umbria , Calabria,Toscana,Sardegna, Emilia Romagna, Marche,mentre sono prossimi per loro inviti da parte di altri network in altre regioni nostrane.

Il 12 Dicembre 2015 i due artisti si sono esibiti a Serravalle Pistoiese (PT) aprendo il  Recital di Mal, che ha gradito la perfomance del duo.


Nadia&Francesco stanno già progettando un nuovo singolo in collaborazione con un altro big della musica italiana, ma al momento i due cantanti non aggiungono altro al riguardo dichiarando “Sarà una bellissima sorpresa per tutti i nostri Fan!”

“L'ULTIMO PENSIERO” É IL NUOVO SINGOLO DI Al. Ca. Fi



Il brano fa parte del progetto che prende le iniziali dai nomi di Alex e a quello dei suoi figli, Carlotta e Filippo.




Le parole di un padre alla figlia: L'ultimo pensiero” tocca un argomento che è purtroppo condiviso da tantissimi altri padri e che diventa giorno dopo giorno sempre più attuale.
 Il progetto “Al. Ca. Fi” è composto da sole due tracce di cui la seconda è interamente strumentale e si intitola “Privilegio”. Questa traccia è la colonna sonora delle più belle emozioni vissute da Alex finora, attimi indimenticabili che ha avuto il privilegio di vivere.
A questo progetto hanno lavorato grandi professionisti come Fabrizio Barale (chitarrista di Ivano Fossati), Guido Guglielminetti (bassista di Francesco De Gregori) ed Ermir Abeshi (straordinario violinista di fama internazionale). Artisti che ha avuto la fortuna di conoscere non solo sotto l'aspetto professionale, ma anche e soprattutto quello umano.

BIO
Alex Daperno ha 47 anni, fa il personal trainer e da sempre ha due grandi passioni: la ginnastica e la musica.
A 16 anni inizia a fare il dj, attività che ha svolto prevalentemente nei locali del cuneese per più di vent'anni. Poi dopo aver frequentato l'Isef (oggi Uism) è diventato un personal trainer e lavora in una palestra di Cuneo di cui, quattro anni fa, è diventato anche il presidente. Fin da bambino ha sempre subito il fascino della chitarra ma non ha mai avuto il tempo di studiare questo strumento in modo serio. Così ancora oggi suona la chitarra nei pochi ritagli di tempo che il lavoro gli concede. Ha due figli, Carlotta (18) e Filippo (14), allontanati al momento del divorzio senza che lui potesse far nulla, pur appellandosi a un pool di avvocati. I suoi figli sono stati portati a più di 500 km di distanza, con tutti i problemi che ne conseguono per quanto concerne il rapporto genitoriale da sempre ostacolato ed osteggiato dalla loro madre. Con Filippo è riuscito a mantenere un ottimo rapporto, mentre Carlotta ha subito in pieno un’alienazione genitoriale. Attraverso la musica Alex ha provato ad esprimere il dolore di un padre in questa situazione, pensando proprio di parlare a sua figlia, col desiderio di farle capire tutto il suo amore cercando di spiegarle come e perché è mutato il loro rapporto dovuto a circostanze di cui sono vittima.


CONTATTI & SOCIAL:

Facebook https://www.facebook.com/alex.daperno




Oh Oh Tour , i Malamanera in tour in tutta Italia


Dopo una piccola pausa di fine anno , e l'uscita del singolo Oh Oh! nelle radio italiane , i Malamanera tornano ad esibirsi dal vivo con il loro concerti a partire da Venerdi 26 Febbraio, riparte la carovana dei 5 maremmani in giro per l'Italia. Per sottolineare il successo radiofonico e la prima posizione nella classifica emergenti , anche due date d'eccezione per il quintetto toscano il 19 Marzo infatti saranno protagonisti del primo di due importanti openact della stagione.

Al The Cage di Livorno ,apriranno le danze al concerto dei Che Sudaka quartetto Argentino/Colombiano con alle spalle piu di 1500 concerti a livello mondiale e la collaborazione con alcuni dei personaggi piu importanti della scena (Manu Chao,Sg.Garcia,Chimango).

Proseguiranno poi il 9 Aprile al Faq di Grosseto alla volta del Sargento Garcia che insieme alla band EL V and the Garden House sara' protagonista di un tour tutto italiano.

A seguire le altre date del tour dei Malamanera in costante aggiornamento.

26 febbraio - CASA AZUL Follonica (GR)
5 marzo - OSTERIA DEL QUINTO (CR)
6 marzo - AGORA’ PUB Finale Emilia (MO)
19 Marzo - THE CAGE (LI) open act CHE SUDAKA
9 Aprile - FAQ (GR) open act EL V and the GARDEN HOUSE & SG.GARCIA
15 Aprile - LA CITE’ (FI)
16 Aprile - GRINDHOUSE Castelnuovo Garfagnana (LU)
1 Maggio - TAVERNA DI POPULONIA (LI)
15 Maggio - GIARDINO DELLE CULTURE (MI)

I biglietti per gli eventi sono disponibili sul sito BookingShow


martedì 23 febbraio 2016

Una polvere bianca letale

“La cocaina è una delle droghe più insidiose che si conoscono . E' stato dimostrato che dopo averla provata qualche volta è quasi impossibile liberarsi della sua morsa, fisicamente e mentalmente. A livello fisico stimola alcuni recettori chiave all'interno del cervello , che a loro volta creano un'euforia alla quale i consumatori sviluppano velocemente assuefazione. Dopo di che soltanto dosi elevate e un uso frequente potranno causare lo stesso effetto .
Il consumo di cocaina può portare alla morte per insufficienza respiratoria o per altre ragioni . La cocaina assume diversi nomi ma la sostanza non cambia e gli effetti sono sia a breve che a lungo termine.
Inoltre è la droga illegale più trafficata la mondo ,e la seconda in Europa tra le droghe illegali più comunemente usate. Tra i giovani una stima di 7,5 milioni di persone hanno usato cocaina almeno una volta nella loro vita , 3,5 milioni nell'ultimo anno e 1,5 milioni nell'ultimo mese.
Alcuni sondaggi fatti in Italia hanno trovato che dal 4 al 5 % delle persone intervistate hanno ammesso di aver preso cocaina, con moderazione o di frequente. La cocaina è una delle droghe più comunemente usate Italia, dopo l'alcol, l'hashish e le droghe artificiali .
Questi sono dati sconvolgenti che però coinvolgono i nostri giovani e sono attualissimi ,per cui è necessario dare le giuste informazioni e far si che attraverso la conoscenza i giovani capiscano di non doverne fare più uso.

Per questo motivo i giovani volontari del Dico no alla droga, patrocinati dalla Chiesa di Scientology, distribuiscono le giuste informazioni attraverso gli opuscoli la verità sulla droga . Questa settimana una nuova distribuzione ha attraversato la città di Lucca . I giovani vogliono essere aiutati e noi abbiamo l'obbligo di aiutarli. “Gli Scientologist non sono lì per punire i consumatori di droga o per riformare tutta una società per quanto riguarda questo argomento. Sono lì per aiutare ogni persona o ogni governo a risolvere il problema”. L. Ron Hubbard

Kyras "Voci nel vento" tra i singoli emergenti più trasmessi in radio


“Voci nel vento” è il nuovo singolo della band Kyras disponibile in tutti gli store digitali su etichetta Vrec. . Il brano sempre composto da Bruno Guerini (insieme al tastierista Carmine Sessa) già autore del precedente successo “Ho imparato una canzone”, battezza il nuovo marchio del gruppo, che ora si farà chiamare semplicemente Kyras, con la voce di Gianluca Vincent che entra in pianta stabile nella formazione del gruppo.

«Voci nel Vento – afferma la band – è un messaggio positivo sui ricordi di una persona che ci ha trasmesso forti sensazioni nel tempo e di come queste riescano a non perdere intensità se vengono continuamente trasmesse agli altri»

E’ stato un anno straordinario per la band veronese: dopo l’uscita del singolo “Ho imparato una canzone” feat. Elodea ha cavalcato le classifiche dei brani di esordienti più programmati dalle radio ed è riuscita a suonare durante l’estate al Castello di VillafrancaTeatro Romano (Verona Music Festival), a Santa Viola, al Festival Show in Arena di Verona, in Granguardia alla finale di Miss Mondo, alla Festa dell’Uva di Bardolino.


La band Kyras nasce dall’unione di musicisti con esperienza professionale di alto livello. La formazione prevede Carmine Sessa alle tastiere, Juri Pin alla chitarra, Alfonso D’Antuono al basso, Alessio Fraccaroli alla batteria, Luca Zampierini alle percussioni ed alla voce Gianluca Vincent e Silvia Zago


Tredici opuscoli per informarvi correttamente sulle droghe

La Verità sulla Droga è una serie di tredici opuscoli illustrati contenenti informazioni vere sulle droghe più comunemente abusate.
Gli opuscoli sono stati appositamente scritti per i giovani adolescenti, ma contengono fatti che anche gli adulti hanno bisogno di conoscere.
È scritto in un linguaggio semplice, facile da capire, ed è disponibile in 22 lingue. Queste informazioni spiegano gli effetti fisici e mentali della droga su di una persona. Racconta di storie vere di persone che hanno fatto uso di droghe e ne sono diventate assuefatte.
Gli opuscoli sono mezzi d’informazione per tutti: adolescenti, genitori, insegnanti, avvocati, forze dell’ordine, animatori, specialisti nella prevenzione e nella riabilitazione dalla droga e per professionisti della salute.
I tredici libretti sono gratuiti e vengono distribuiti settimanalmente dai volontari della Chiesa di Scientology di Firenze, per le vie del centro , alla stazione Santa Maria Novella, a Novoli e nei vari quartieri della città.
Anche oggi questa ultima settimana di febbraio i volontari hanno distribuito tantissimi opuscoli nei bar e attività commerciali  della città di Firenze.
Ma i volontari si sono spinti oltre le mura della città storica di Firenze per giungere sino a Lucca e travolgere i giovani delle giuste informazioni sulle droghe. “ La ricerca dimostra che le droghe sono l'elemento più distruttivo nella nostra cultura attuale”. L. Ron Hubbard

Luce di Teknobili (Design: Centro Stile)

INNOVAZIONE, TECNOLOGIA PER UNA CUCINA HI-TECH

[caption id="attachment_10588" align="aligncenter" width="469"]Luce di Teknobili (Design: Centro Stile) Luce di Teknobili (Design: Centro Stile)[/caption]   Luce è l'innovativo miscelatore lavello con illuminazione e doccetta monogetto estraibile a 36 LED integrata firmata Teknobili. Un prodotto ideale per una cucina hi-tech dalla scelta estetica rivoluzionaria e dalla tecnologia senza paragoni. I 36 LED (di cui 6 in superficie e 30 all'interno della doccetta) sono indipendenti dall'erogazione dell'acqua (l'accensione è comandata da un pulsante posto sulla parte superiore della doccetta). La lampada di Luce si arresta in autonomia dopo un periodo prolungato di accensione continua. Inoltre, i sistemi LED hanno la caratteristica di avere minimi livelli di consumo e la straordinaria capacità di emettere luce senza produrre calore consentono alla doccetta di rimanere costantemente a temperature ambiente evitando surriscaldamenti. Il flessibile di Luce è coperto da brevetto grazie alla sua tecnologia innovativa che raccoglie in guide separate l'alimentazione elettrica e il passaggio dell'acqua. Lampada LED e acqua possono quindi essere utilizzate anche non insieme. Il sistema indipendente dall'erogazione dell'acqua permette di facilitare la lucPagine da TEKNOBILI_CUCINAe diretta sul piano lavello per operazioni sia di pulizia che di lavaggio anche dei cibi. Dal punto di vista produttivo, la semisfera in metacrilato opalino della doccetta del miscelatore lavello Luce è realizzata all’interno dell’avanzato reparto stampaggio materiali termoplastici di Nobili Rubinetterie a Suno (NO), inaugurato nel gennaio 2005.   Per ulteriori informazioni: Digital PR a cura di Blu Wom Milano www.bluwom-milano.com p.fabretti@bluwom-milano.com