Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

lunedì 18 settembre 2017

Parte di me il nuovo album di Gianluca Corrao


Da Settembre in tutti i negozi di dischi e nei digital store il nuovo album di Gianluca Corrao "Parte di me" (Smilax), 9 brani pop dalle sonorità fresche ed internazionali, scritti da Giovanni Germanelli e Francesco Mignogna,  che segnano il grande ritorno dell' artista genovese. Il singolo di apertura che uscirà in autunno è "Genova 93", una canzone toccante, un dialogo tra padre e figlio. Tutte le news sul sito ufficiale www.gianlucacorrao.com

link album: https://itunes.apple.com/it/album/parte-di-me/id1277760411 

domenica 17 settembre 2017

DEVYA : CIA Volume 6 Goth Compilation! OUT NOW!



“CIA Rocks Volume 6 Compilation”
TRACKS : “Shine Dream” – “Death Is a Matter Of Pain”
Devya are:
Marko Darko : Voice
Alessandro Santi : Solo & Metal Guitars
Devis Simonetti : Synthesizers & Sequencers
Marco Menazzi : Noise & Rhythmic Guitar
Luca Franzolini : Intro Guitar & VST Machines
Fabrizio Bon : Digital Piano & Keyboards
Voice Recording & Editing for Courtesy of "Lily's Puff" Studios
Produced & Recorded by Devis Simonetti
Voice Engineering : Paolo Corberi & Renzo Fanutti
PH : Isabella Tamburlini
℗ 2017 Devya Under Exclusive License CIA Individual Arts
& CIA Specialforces
for more information : http://www.cia-rocks.eu
Link Music Compilation:
Out Now: CIA Volume 6
Normal Version as “Name your price” download (no minimum)
34 Bands, 62 Songs
CSI Extended Version as subscriber only download
35 Bands 69 Songs
Get your copy now:
https://www.cia-rocks.eu/index.php/releases
And dont miss the CIA Volume 6 release special show on CIA Radio
8 pm (German Time), KP1 presents Songs from the compilation exclusive on CIA Radio
Tune in: http://www.cia-radio.de
#Industrial #DarkElectro #EBM #Alternative #DarkWave #Gothic #Electro #SynthPop #Alien #Goth #Noise #Postpunk #Metal #Aggrotech #Theatre #AvantGarde #RockNRoll #HardRock #GothRock #Thrash #Punk #LoFi #Drone #Electronic #Electronica #OccultElectro #ElectroPunk #IndustrialMetal #RhythmNnoise #free


Digitroniks Corporation 2017 
Section A

Zago: Rendo omaggio all’artista che ha segnato la mia generazione


Emanuele Zago, carismatico cantautore viterbese ha esordito come artista solista poco più di un mese fa con il singolo “Ocean”  riuscendo ad entrare nella classifica nazionale degli artisti indipendenti. La settimana scorsa ha pubblicato sul web la sua intepretazione del brano “Like a Stone” degli Audioslave, in omaggio alla memoria di Chris Cornell, scomparso quest’anno.

<<La voce di Chris Cornell ha segnato la mia generazione- racconta Zago- ed è per me un punto di riferimento. Ho scelto di rendere omaggio a Chris con Like a Stone perché penso sia, sotto tutti i punti di vista, una bellissima canzone. Il testo in particolare, affronta un tema esistenzialista  a cui siamo tutti sensibili: la morte. Dall’esterno saremo portati a pensare che un artista di tale successo avesse tutti i motivi per sentirsi “invincibile”, solo leggendo il testo e ascoltando la sua musica abbiamo la possibilità di capire cosa davvero provasse,  capire quanto lui fosse diverso da ciò che appariva all’esterno>>.

Zago, particolarmente sensibile al tema del suicidio, confessa <<negli ultimi due anni, nel mio paese, tre ragazzi hanno deciso di togliersi la vita, proprio come Chris. E’ una sconfitta: per me, per il luogo da cui vengo, per tutta la società perché non siamo stati in grado di capire cosa davvero passasse per la testa di queste persone, cosa provassero. Forse dovremmo fare di più per prevenire gesti estremi di questo tipo>>.

giovedì 14 settembre 2017

Chiama Me è il titolo del secondo singolo dei Bosco21 in radio dal 15 Settembre


“Chiama Me (Bz Records), è il secondo brano dei Bosco 21, gruppo pop-rock italiano composto da Luca Belluz (voce e chitarra), Luca Zucchet (chitarra), Carlo Poli (tastiere), Andrea Rosso (batteria) e Marco Santarossa (basso): uscirà il 15 settembre in radio e in digital download e anticipa l’album previsto per i primi mesi del 2018. E' accompagnato da un videoclip, scritto e diretto da Gio Martinelli: 




Il testo di “Chiama Me” è stato scritto da Luca Belluz con musica dei Bosco 21.


Luca Belluz, frontman del gruppo racconta così la nascita di questo brano: “‘Chiama Me" racconta delle esperienze che ognuno di noi affronta nella propria vita, nella quotidianità, nell'abituarsi facilmente a dei cambiamenti che repentinamente possano di nuovo evolversi, alle certezze che spesso svaniscono anche nelle relazioni sentimentali. Racconta di un rapporto di due persone. Un brano autobiografico che vuole rassicurare la persona amata che nosostante le difficoltà e gli ostacoli della vita sarà sempre al suo fianco. 

I Bosco 21 sono un gruppo pop-rock italiano formatosi ad Azzano Decimo (PN) del 2016. Si conoscono nelle formazioni di laboratori musicali frequentati nella stessa scuola di musica ((NAM Laboratori Musicali di Azzano Decimo, PN) e li inizia la loro amicizia e il loro percorso musicale. Alcuni di loro prendono parte a cover band rock, pop o di musica italiana, ma 2016 sentono la necessità di formare una band con l’intenzione di incidere le proprie canzoni. nascono così i Bosco 21, che prendono il nome dalla via della sala prove dove suonano insieme i primi pezzi. Decidono quindi di registrare i primi inediti in uno studio del loro paese dove incontrano Max, il fonico che pone le prime basi ai loro arrangiamenti. Il gruppo esce entusiasta da questa prima esperienza comune di incisione, nel tentativo di far conoscere i loro primi esperimenti, li inviano a radio e produttori locali.


LUCA BASH DOPO IL SUCCESSO ESTIVO DEL SINGOLO D’ESORDIO, IL CANTAUTORE ROMANO TORNA CON IL NUOVO BRANO “GIORNI COSÌ”


Un ritmo funk incalzante sostiene una canzone che apre una finestra sul punto di vista dell’artista circa la consistenza effimera dei rapporti umani nell’epoca dei social network.



«Al fine di sottolineare o descrivere un fenomeno talvolta si usa un epilogo surreale al fine di identificarne le contraddizioni. Questo è il caso di Giorni Così, in cui descrivo un giorno banale in cui decido di navigare come di consueto sul mio social network preferito, nel dopolavoro, per vedere chi c’è nell’agorà del nuovo millennio. Scrivo un post e, passando da una pagina all’altra, mi gusto i relativi like, commenti, magari condivisioni. E mi crogiolo nel gustarmi la virtuale felicità di vederne i cenni e gli apprezzamenti, i pareri e le battute… ma sento che manca qualcosa. Allora chiedo chi c’è per una birra… ma tutti hanno da fare. Hanno tutti un gran buon motivo per dire “no, grazie”. E mi stupisco del pensiero di cosa darei, in realtà, per una sana sbronza con un amico, forse strano come me, nonostante una serata così banale piena di like». Luca Bash





Il singolo è estratto da un CD di 15 brani, scritto e prodotto in due lingue (italiano e inglese). L’LP in inglese è intitolato “Keys of Mine”, mentre in italiano si chiama “Oltre le Quinte”. Il progetto si è sviluppato senza direzione artistica, in maniera sequenziale, chiedendo ad ogni musicista di arrangiare e registrare in remoto nella propria città senza indicazione alcuna. L’LP è quindi una composizione dove ognuno ha fatto ciò che la sua arte e gusto gli ha indicato. Di fatto il fine ultimo del progetto di Luca Bash è una dedica ai suoi amici musicisti. Il motivo è semplice:

«Per quanto una persona possa partecipare ad un progetto per sperare che succeda qualcosa o per tentarle tutte, loro (i musicisti) sono gli unici che con un semplice gesto quale suonare e amare le mie canzoni, hanno di fatto reso possibile il dare una forma a quello che io semplicemente sono: uno stupido artista che non ce la fa a rassegnarsi a vivere senza fare ciò che mi rende felice». Luca Bash

BIO
Luca Bash inizia a studiare musica all’ inizio degli anni ‘90, inizialmente con lo studio del violino, per poi passare nel ’94 alla chitarra. Comunque aspetterà fino al ’99 prima di scrivere la sua prima canzone, quando impatta in Dave Matthews, acquistando per caso il suo duo acustico “Live at Luter College”. La volontà di comprendere la composizione chitarristica lo spinge ad iscriversi all’ UM – Università della musica – a Roma, approfondendo la chitarra ritmica e l’armonia. Produce le sue prime 13 canzoni, tra cui “Dear John”, che lui stesso riconosce come il primo pezzo da poter presentare al pubblico.
Nel 2006, Bash fu invitato a partecipare al Festival Internazionale di Piombino, rassegna che vinse in duo acustico, corredando il suo successo con il premio di miglior interpretazione. Formò in seguito una band, chiamata BASH, la quale in 5 anni produsse un LP, “On Air” e vinse diversi eventi nella realtà indie.
I BASH ruppero nel 2011 dopo che I suoi membri principali cambiarono città per motivi lavorativi, ma l’avventura di Luca Bash non terminò. Continuò a scrivere ma nel 2013 ebbe un grave incidente in moto, che lo debilitò per diversi mesi e cinque giorni di coma. Durante la riabilitazione Bash acquisì una coscienza diversa rispetto la sua musica, trainato dalla fortuna di poter di nuovo suonare la chitarra. Da qui, ricontattò da Torino, la sua nuova città, il suo amico e chitarrista storico Giova (Giovanni) Pes per iniziare un nuovo capitolo della sua storia musicale. Nel 2014, un interessante storia discografica prende piede: il progetto CMYKIl duo ha realizzato 4 EP di canzoni acustiche: Cyan, Magenta, Yellow and Key Black. Ogni EP rappresenta uno dei colori base nella stampa grafica che, a differenza dei colori video, RGB, sono fondamentali per stampare ogni tipo di immagine. L’ intento è quindi quello di fissare in maniera indelebile ciò che Luca Bash vuole esprimere dal profondo del suo io. Attraverso il progetto CMYK, la musica di Bash inizia a mettere piede nel panorama internazionale indie. Nel 2015 the duo realizzarono Single Drops, che raccoglie il singolo “Your Tomorrow” ed un brano favorito da ognuno dei 4 EP. La critica descrive questa nuova direzione al meglio: “Con una semplice base acustica, Pes aggiunge bellezza alle composizione di Bash attraverso la sua chitarra al fine di definire al meglio il proprio stile folk. Una sorta di fusione tra una chitarra latina e il country americano rendono unico il loro stile, specialmente per due italiani di provincia. Attraverso il suo viaggio musicale, Luca Bash è rimasto solido nella sua ricerca: cercare il link con il suo pubblico attraverso una vera e pura espressione della sua visione del mondo. Attraverso i suoi testi, che delineano il nocciolo di cosa significa essere ancora vivo, e grazie ai sui esperti manufatti chitarristici evidenti nei suoi brani, Bash continuerà la sua ricerca, provando nuove vie con ogni pubblicazione per collegarsi con i fan e gli amanti della vita. La ricerca è per un sorriso cosciente, un respiro profondo, un “Bravo!” e questo è più che sufficiente per guidare questo appassionato cantautore.



Contatti e social

mercoledì 13 settembre 2017

Subteranea una band pronta ad emergere


Si è formata nel 2015 la band Subteranea , caso vuole  il giorno dell'onomastico della voce solista di Francesco Del Prete nonché fondatore del gruppo. 

Il nome non è sempre stato lo stesso, inizialmente era "Dorian". L'idea è stata di Francesco di attribuire alla band il nome "Subteranea", in cui tale nome deriva dall'universo immaginario di Tolkien, "terra di mezzo".

Sempre nel 2015 i Subteranea cominciano a mettere i primi "mattoni" per dare vita ad un progetto artistico cominciando il percorso all'insegna di prove e di nuovi inediti pronti per essere divulgati al grande pubblico. 

Il viaggio attraverso la musica li porta ad esibirsi live , catturando così l'attenzione da parte del pubblico 

I loro brani, vedono la firma di Francesco in collaborazione con la band , hanno dato ad ogni singolo brano la giusta personalità 

Francesco nel comporre  i vari inediti, utilizza delle tecniche di scrittura utilizzate dai registi più famosi, tipo Sergio Leone soprattutto nel film "C'era una volta in America",  spunti molto preziosi che hanno dato un valore aggiunto al loro  progetto . La "Carta d'identità" della band : - Chitarre: Diego Fabozzi; - Chitarre: Antonio Tanucci; - Voce Solista: Francesco Del Prete; - Basso elettrico ed acustico: Kevin "Cassa" Cassan; - Batteria: Piero Vulturo.

Progetti della band : - Commercializzazione due brani tramite I-Tunes, in cui il ricavato sarà devoluto alle popolazioni di Amatrice colpite dal terribile sisma e partecipazione al "Tour Music Festival"


martedì 12 settembre 2017

Grande successo per Meriam Jane a “The Voice of Romania”


Grande successo nella seconda puntata di "The Voice of Romania" per Meriam Jane, la cantante reggina di origini africane. Standing ovation dopo l'esibizione di "Natural Woman", sia da parte del pubblico che dei giudici, tanto che il noto Tudor Chirila ha strappato letteralmente il pulsante portandolo alla giovane artista per essere scelto come coach.


Un' incredibile avventura che già dalla prima esibizione ha portato Meriam all' attenzione dei media romeni.

Il video: https://www.facebook.com/vocearomaniei/videos/2080378811988388/

La storia: L'esperienza di Meriam Jane in Romania si materializza durante il mese di Marzo quando sostiene il primo provino per la partecipazione a questo prestigioso Talent.

I produttori e la Commissione del posto rimangono immediatamente impressionati dal talento vocale e dalla sua capacità interpretativa.

Viene quindi invitata a sostenere ulteriori step per poter tentare di entrare all'interno del talent show.
Meriam: "Sono assolutamente entusiasta di questa esperienza al talent show rumeno, che si pone per qualità di produzione tra i primi 5 in Europa.

In Romania il fenomeno musica è davvero molto interessante, gli artisti di media ed elevata fama ottengono moltissimi consensi, vendono date e ricevono milioni di likes sui propri video pubblicati.
Sempre in Romania in questo periodo soprattutto si vive di musica e sono moltissimi i locali che propongono eventi dal vivo,  esiste un fibrillante mercato in questo senso, mercato che può essere aggredito grazie alla visibilità che una occasione del genere può conferire. "

Questo può accadere in talent show come "The Voice of Romania" che può diventare per Meriam Jane davvero importante per poter lanciare la sua attività artistica,basti pensare che la prima puntata ha ottenuto sulla ammiraglia televisiva nazionale commerciale "Pro tv" uno share incredibile (32,2%).

Meriam dopo le blind audition ha ottenuto moltissimi likes sul video pubblicato e oltre 150.000 visualizzazioni della sua performance in soli 2 giorni (alla sua prima apparizione). I media rumeni si stanno già interessando alla cantante calabrese di origini africane, con una serie di articoli che parlano della sua esibizione e del suo talento. I feedback giunti dal pubblico sono davvero molto interessanti. Prossimo step sarà il duello, la sfida, dove Meriam Jane tenterà di arrivare ai live finali di questo prestigioso talent show. Ovviamente noi aspettiamo fiduciosi e speranzosi augurandoci di poter avere la nostra artista alle fasi finali di questa trasmissione televisiva.



Per Niente Facile il nuovo singolo per Netri e i Laredo


Netri Riccardo ha studiato canto moderno presso la Woodstock Academy di Piombino e seguito vari Stages e Masterclasses di doppiaggio con Marco Bresciani, di canto con Edoardo Vianello, Piero Romitelli, Antonio Marino e di scrittura con Saverio Grandi, Steve Luchi, Roberto Casalino e Luca Chiaravalli.

Ha scritto principalmente in lingua inglese piazzando alcuni brani sia in compilation che film di genere indipendente: Compilation: Hollywood Hairspray Vol. 6 (Perris Records USA) – Lick it up A millennium Tribute to Kiss (Versailles Rec – I’m a Legend Tonite an Italian tribute to Eric Car (Bologna Rock city Italia). Film indipendenti: Eaters (Uwe Bowl Production Usa) – Extreme Jukebox (Troma Video USA).
Il progetto italiano Netri e i Laredo nasce, su suggerimento di Federico Poggipollini (chitarrista di Ligabue) nel 2015 dall’unione del cantautore Netri Riccardo con altri 3 musicisti toscani, tutti con diverse esperienze musicali nell’ambito rock.

La formazione in sede live, è composta da Riccardo “JD” Netri alla voce, Roberto “Skizza” Ferretti alla chitarra, Daniele “Bulle” Bulleri al basso e Simone “Rufus” Maniscalchi alla batteria.
Il primo singolo del gruppo intitolato “Per niente facile” per il quale è stato realizzato anche un videoclip è prodotto da Nicolò Fragile e Davide Bosio.

venerdì 8 settembre 2017

‘Lotte, viaggi, sogni, ricordi’ all’Ex Mercato di Torrespaccata

Il 15 settembre 2017 alle ore 21 all’Ex Mercato di Torrespaccata in via Filippo Tacconi 11 a Roma andrà in scena lo spettacolo “Lotte, viaggi, sogni, ricordi” diretto da Chiara Pavoni. Voci di uomini e donne che parlano di vite “altrove”: per nascita, per fuga, per rincominciare o per sognare, trovando una patria nella vita stessa e nella forza di affrontarla.

mercoledì 6 settembre 2017

Finale Area Sanremo Tour in Toscana con Andrea Bocelli 29 e 30 settembre alla Fondazione Festival Pucciniano



Torre del Lago Puccini -  Area Sanremo Tour di cui e' coordinatore ufficiale nazionale Anteros si concluderà in Toscana nelle giornate del 29 e 30 settembre alla Fondazione Festival Pucciniano. Sarà un evento di rilevanza nazionale in quanto saranno presenti ospiti di assoluto prestigio quali Andrea Bocelli, Tania Lighea, Loredana Errore, Le Div4s, gli Homo Sapiens ,Valeria Farinaci ,Carmen Alessandrello,Fiorella Boccucci,Le Noir.

La società Refrain di Giulia Bernini e Elisabetta Agonigi, che in questi mesi si è occupata dell'organizzazione del Tour di Area Sanremo in Toscana, ha annunciato che la finale regionale di Area Sanremo Tour prevederà nella giornata del 29 settembre stage, incontri formativi con esponenti del mondo della musica, autori, vocal coach, giornalisti e direttori artistici quali Giovanni Germanelli, il maestro Carlo Bernini, Gianni Testa, Valentina Farci ,Francesco Mignogna, E altri in via di definizione.

Saranno loro a preparare i ragazzi al provino che si terrà sempre il 29 settembre - rigorosamente a porte chiuse - davanti alla Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo alla presenza di Cotto e Senardi.

I ragazzi - di età compresa tra i 16 e i 36 anni - si dovranno esibire con un brano inedito o una cover in lingua italiana per sperare di accedere allo step successivo di Area Sanremo.
I nomi dei vincitori per la regione Toscana verranno premiati durante il Gala del 30 settembre che si terrà a partire dalle 21 presso l'Auditorium della Fondazione Festival Pucciniano.

Il Gala, presentato da Marco Leonetti, vedrà la partecipazione straordinaria di Andrea Bocelli, Loredana Errore, Tania Lighea, Le Div4s, gli Homo Sapiens, dei maestri Cotto e Seinardi (facenti parte dell'organizzazione di Sanremo) Valeria Farinaci ,Carmen Alessandrello,Fiorella Boccucci,Le Noir.
Ad accompagnare la serata un quartetto d'archi e il corpo di ballo di Marika Torricelli,voce fuoricampo Sandra Tedeschi.


sabato 2 settembre 2017

Musica Resta , Milena Setola : le note dell’estate intrise di amore e passione


“Arriverò a te seppur compromessa”è la frase dell’amore, il pensiero di tutti gli innamorati quando bramano fortemente una relazione, un bene materiale o l’espressione di un’arte e una passione che spesso condiziona le nostre vite.

E’ la storia di Milena Setola che sin dalla giovanissima età ha studiato e lavorato per la musica, per crescere sotto il profilo artistico e vocale. Un’esperienza che ha messo a frutto in tutto il suo percorso musicale, in cui ha sviluppato in passato anche un’anima latina con la canzone “Tu eres”.

“Arriverò a te seppur compromessa” è una delle frasi più profonde del testo “Musica resta”, l’ultimo singolo di cui è protagonista Milena Setola, reduce anche lo scorso febbraio da un’esperienza a Sanremo, dove è stato presentato nella trasmissione “Blob” su Rai 3 il brano “Sempre più difficile”. 

L’amore per la musica intride tutte le note di un pezzo godevole, estivo che potete da qualche giorno ascoltare in radio, soprattutto su Radio Marte ma anche su altre frequenze. L’estate è alle battute finali ma “Musica resta” ci accompagnerà durante tanti eventi, nei radio tour e in tutta la programmazione autunnale. 

Non resta che farvi coinvolgere da “Musica resta”, dichiarazione d’amore di Milena per un’arte che accompagna le giornate di tutti e che soprattutto non tradisce mai.
Milena Setola nata nel 1986 all'ombra del Vesuvio segno zodiacale Pesci, segno che viene accostato alle persone con una spiccata vena artistica, e segno del grande Pino Daniele, che la stessa Milena ha omaggiato con una cover di "Alleria", contenuto nel suo primo album "Bene o Male" del 2013.

Grazie alle numerosi esibizioni dal vivo, nei maggiori locali e club di tutta la Campania, nascono rapporti collaborativi con musicisti di fama internazionale come il M° Livan Pickney Barrera, trombettista di Croma Latina, il M° Pavel Molina Ruiz bassista dell'orchestra cubana Los Van Van, il M° Orlando Montaner Valle dell’orchestra cubana di Elito Reve, e molti altri.

Ed è proprio al M° Pinckney Barrera che si rivolge per la realizzazione dell'arrangiamento del singolo "Tù Eres", accattivante rilettura sudamericana dell'intramontabile "Tu si 'na cosa grande". Nello stesso anno è l’unica voce femminile del disco “Dale a Tu Bandera” di Pavel Molina

Milena è unica insegnante di canto in Campania certificata nel metodo Vocal Power di Elisabeth Howard di Los Angeles, da quest’anno abilitata come trainer del medesimo metodo.

E’ fondatrice e direttrice della  “Music&Art Academy”, dal 2016 è docente di canto per "La Lirica nello Zaino", progetto di educazione alla musica e al teatro musicale, curriculare ed extra, ideato dal M° Eleonora Paterniti, in collaborazione con gli Istituti Ferrière di Napoli.

Collabora come docente di “ Canto nel Musical” presso la showtime Academy di Gaetano Gaudiero.

Milena Setola, continua a formarsi e studiare, che ha presentato il suo ultimo brano "Sempre più difficile" alla sezione Sanremo Giovani 2017, con la supervisione del M° Enzo Campagnoli, testo e musiche di Giancarlo Patera, il video, la cui regia è stata affidata ad Antonio Levita, è già presente sul web  dal 13 luglio potrete ascoltare il nuovo singolo dal titolo Musica Resta di cui Milena e' autore del testo, con la musica di Stefano Gargiulo e l'arrangiamento di Luigi Pignalosa.

giovedì 31 agosto 2017

Cassy Frida in gara ad Area Sanremo


Cassandra Piazza, in arte Cassy Frida è una cantautrice italiana .Ha 22 anni ed è di Milano attualmente sta lavorando ad un progetto di brani inediti insieme al  chitarrista Tony Ferrara.studia canto e chitarra alla S.A canto e musica di Stefano Anelli (vocalcoch ).

Da sempre ama scrivere comporre non solo testi e musiche ma anche poesie ha infatti realizzato un libro di poesie pubblicato online dal titolo: " Scrivo io solo il mio ". In questo periodo sta partecipando al tour Aerea Sanremo con un brano scritto dalla stessa . 
CassyFrida raccontaci un po' di te , come mai questo nome d'arte?

Frida nasce dall'amirazione verso l'artista Frida Khalo, pittrice messicana, la cui forza e fragilita' sono sempre state per me fonte di ispirazione , Cassy e' semplicemente l'abbreviazione del mio nome: Cassandra.

Cosa vuoi esprimere attraverso la tua arte ovvero le tue canzoni e i tuoi scritti?
La maggior parte di cio' che scrivo e compongo riguarda il mio mondo interiore attraverso la quotidianità fatta di rabbie paure e quant'altro. Sono stati periodi pieni di eventi raccontaci un po' le varie
esperienza fatte. In piu' CassyFrida gareggi per Sanremo ? 
Sicuramente questi mesi sono stati davvero intensi, pieni di eventi inaspettati . Per gli inediti a cui sto lavorando gia' da un anno con il mio chitarrista autore e insegnante e ormai anche compagno di viaggio in campo artistico Tony Ferrara.Insieme a lui ci sono state tante esibizione fatte , il contest  "Promuovi la tua musica " dove siamo saliti sul podio al terzo posto con il premio compilation 2017, inoltre ho partecipato a
" Spazio D'autore 35edizione " dove a Livorno abbiamo ricevuto un premio di partecipazione al festival
e in piu' sì, in questo momento sto gareggiando per Sanremo e si spera in bene!

Scrivi oltre alle canzoni anche poesie racconti e hai pubblicato il tuo primo libro di poesie chiamato:
" Scrivo io solo il mio " raccontaci un po' anche di questa seconda passione e di questa tua sfaccettatura in piu'?

In questo libro ho messo dentro le prime poesie e aforismi,ero anche alle primissime armi, nel senso che comuque avevo le idee poco chiare e avendo trovato questi vecchi schizzi avevo deciso di provare a riordinarle in un libro, che parlasse proprio delle frasi o di cose scritte nate un po' così dal nulla, perche' in fondo l'ispirazione viene un po' così dal niente. Il titolo sicuramente e' stato messo così appunto per identificare il fatto che quello che faccio e' meno pensato ma piu' istintivo. Questo libro e' pieno di rime con le quali adoro giocare. 

E con la scrittura c'è qualche novita' in piu',del tipo ci sono nuovi libri oppure scritti che vorrai pubblicare?

Sì,sto scrivendo ogni giorno, e' come una vera terapia per me,non posso smettere sarebbe una rovina.
Mi serve molto, mi alleggerisce la mente e mi libera spontaneamente. Comunque ho scritto due libri di poesie gia' finiti da tempo, in cui ho raccolto tutte le mie esperienze ed emozioni, belle e brutte sentite

mercoledì 30 agosto 2017

Olio extravergine di oliva: vantaggi per la salute

L'olio extravergine di oliva è un alimento necessario in una dieta sana ed equilibrata. Tale condimento è considerato  l'ingrediente fondamentale della dieta mediterranea, in quanto riduce il livello di colesterolo LDL e di altre malattie ossidative.

L'olio extravergine d'oliva presenta numerosi benefici per la salute, grazie al suo alto livello di acidi grassi monoinsaturi (acido oleico) e antiossidanti naturali essenziali per il nostro organismo. La presenza di acido oleico nell’olio di oliva permette di regolare i livelli di colesterolo nel sangue, ridurre il colesterolo cattivo (LDL), senza influenzare colesterolo noto come buono (HDL), pertanto migliora la circolazione del sangue.
I polifenoli sono un antiossidante naturale contenuto in gran quantità nell’olio di oliva, in particolare nella varietà di olio extravergine di oliva pugliese, che contrasta la proliferazione delle cellule tumorali. L'olio d'oliva è una grande fonte di vitamina E. Due cucchiai al giorno forniscono la metà della razione giornaliera raccomandata di vitamina E. La presenza di acidi grassi insaturi favorisce le funzioni metaboliche e lo sviluppo del cervello perché aiutano la formazione di membrane cellulari e tessuti cerebrali.

Nel caso delle persone diabetiche i benefici di olio extravergine di oliva favoriscono l'abbassamento dei livelli di zucchero nel sangue, il che richiede dosi più basse di insulina. Una delle molte virtù forniscono olio d'oliva è di migliorare il funzionamento del sistema digestivo, considerato come un protettore e stomaco stimola l'assorbimento del calcio.

Prendere olio di oliva in digiuno per il buon funzionamento del sistema digestivo. Mangiando un cucchiaio di olio d'oliva prima di ingerire qualsiasi cibo aiuta a migliorare il transito intestinale. Secondo i rimedi tradizionali inoltre, assumere ogni mattina cinque gocce di olio extra vergine di oliva a stomaco vuoto aiuta a combattere gli effetti della nicotina nel corpo.

L'olio di oliva aiuta a perdere peso perché riduce l'appetito e la sensazione di fame. È il grasso per eccellenza della dieta mediterranea. Ciò provoca un miglioramento del peso corporeo, regolando i livelli di colesterolo e trigliceridi.

4 grandi vantaggi dell’olio di oliva per la tua salute

Grazie alla sua elevata quantità di antiossidanti, polifenoli, grassi monoinsaturi e vitamina A, D, E e K, l’olio extravergine di oliva è un ottimo condimento che viene utilizzato anche come rimedio naturale per migliorare alcune funzioni del corpo.
Gli acidi grassi monoinsaturi (acido oleico) e polinsaturi (acido linoleico), presenti nell’olio di oliva consentono di ridurre i livelli di colesterolo cattivo, avvantaggiano il controllo della pressione sanguigna e prevengono l'insorgenza del diabete di tipo due. Ecco alcuni vantaggi per la salute relativi al consumo regolare dell’olio extravergine di oliva.
1. Protegge il cuore. Uno dei grandi vantaggi dell’olio d'oliva è dovuto alla sua grande quantità di polifenoli, che sono dei composti biochimici con proprietà antinfiammatorie e antitrombotiche. Questi antiossidanti naturali, presenti in grandi quantità nell’olio extravergine di oliva pugliese, evitano la proliferazione delle placche che bloccano i vasi sanguigni e migliorano la circolazione, costringendo il cuore a pompare più velocemente il sangue.
2. Previene l'invecchiamento. I suoi antiossidanti e la vitamina E sono vantaggiosi per evitare che i radicali liberi danneggino la pelle e, di conseguenza, l'ossidazione delle cellule. Questi componenti ritardano gli effetti nocivi quali la perdita di elasticità e il collagene.

3. Rafforza le ossa. L'olio di oliva extravergine ha anche un effetto positivo sulle ossa, in quanto permette di assorbire meglio la vitamina D e il calcio. Inoltre, il suo consumo abituale aumenta notevolmente le concentrazioni di osteocalcina, una proteina presente nel sistema osseo.
4. Controllare la pressione sanguigna. I grassi monoinsaturi presenti nell'olio di oliva riducono il rischio di soffrire di ipertensione, spiega la Ibero-American Society of Scientific Information.

In Italia, come del resto nella maggior parte dei paesi occidentali, la nostra alimentazione è ricca di grassi saturi (grassi animali) e di zuccheri ad assorbimento rapido (glucosio, fruttosio ecc.) che peggiorano o determinano l’insorgere di malattie cardiovascolari. Un apporto costante di olio di oliva consente di riequilibrare la presenza di lipidi nel sangue e di salvaguardare le arterie, senza prescindere da una dieta sana ed equilibrata.

martedì 29 agosto 2017

Vantaggi e svantaggi di acquistare un'auto usata

Se hai sempre sognato di guidare una bella auto, ma le tue tasche non ti consentono di acquistare il veicolo che preferisci, una delle soluzioni più efficaci è rivolgersi presso una concessionaria di auto usate Lecce, Milano, Bologna ecc. per trovare la stessa vettura di seconda mano, ad un prezzo nettamente inferiore. Tuttavia, prima di prendere la decisione di acquistare una macchina usata, dovresti considerare i vantaggi e gli svantaggi di questo tipo di acquisto, per verificare se è conveniente oppure no. Per aiutarti a decidere, ecco spiegati dettagliatamente i pro e contro di acquistare un'auto usata al posto di un veicolo nuovo.

Vantaggi di un’auto usata

Una macchina di seconda mano è un’auto usata che il proprietario ha deciso di vendere. Il vantaggio principale di acquistare un'auto usata è che il suo prezzo sarà nettamente più basso rispetto a quello dello stesso modello nuovo. Oltre ad avere un costo inferiore, una macchina usata si deprezza molto meno facilmente rispetto ad una nuova, che nel primo anno di vita subisce una perdita di valore di quasi il 30%.

L'acquisto di una macchina usata è anche più immediato rispetto ad una nuova auto, in quanto non c'è bisogno di pazientare ulteriormente per ottenere il modello scelto, ma è possibile ottenere il veicolo quasi istantaneamente.

Svantaggi di un'auto usata

Nonostante i vantaggi elencati, l'acquisto di una macchina di seconda mano presenta anch’esso i suoi lati negativi. Ad esempio, uno dei fattori da tener conto è la sfiducia al momento dell'acquisto, in quanto l’unico obiettivo del venditore è vendere la macchina il più presto possibile al miglior prezzo. Questo svantaggio può essere neutralizzato se si acquista l'auto presso un concessionario di auto usate certificato, che garantisce elevati standard di qualità ad un prezzo leggermente maggiorato.

Al contrario di una nuova, un’auto usata inoltre non può essere personalizzata a proprio piacimento. Ciò equivale a dire che non puoi scegliere il colore o le prestazioni, ma bisogna adattarsi ai gusti del proprietario iniziale del veicolo.

lunedì 28 agosto 2017

Principali caratteristiche di un sito web di successo

Prima di affidarti ad un’agenzia di realizzazione siti web Lecce, Milano, Roma ecc. per lo sviluppo del tuo portale online, la prima cosa da fare è prendere in considerazione una serie di informazioni utili su come ottenere un sito web di successo. Investire nel web è un passo fondamentale per la crescita di ogni azienda, sia di piccole che di grandi dimensioni. Ecco le 7 caratteristiche fondamentali che non possono assolutamente mancare in un sito web.

1. Usabilità: le pagine del tuo sito internet devono essere visibili da qualsiasi dispositivo (tablet, smartphone, laptop, computer desktop), qualsiasi browser (Internet Explorer, Firefox, Safari, Chrome, Opera ...) e da qualsiasi sistema operativo (Windows, Apple OS, Linux). Per fare in modo che ciò avvenga, richiedi la realizzazione di un sito web responsive, che si adatta a seconda delle caratteristiche del dispositivo utilizzato per una corretta visualizzazione del tuo sito.

2. Utilizza contenuti multimediali: la pagina web è una piattaforma multimediale che contiene non solo contenuti testuali, ma anche file immagine, video, audio ed altri elementi interattivi, da integrare e prevedere nella tua strategia di comunicazione online.

3. Design accattivante per rendere piacevole l’aspetto visivo del tuo sito internet, tenendo conto della combinazione di colori, tipografia e la selezione delle immagini.


4. Aggiornamenti frequenti: a nessuno piace di entrare in una pagina e trovare informazioni vecchie di qualche anno, pertanto è opportuno aggiornare regolarmente il tuo sito web, anche per evitare problemi di sicurezza.

5. Comunicazione bidirezionale: ascoltare e rispondere agli utenti del tuo sito è un’attività fondamentale nella tua strategia di comunicazione.

6. Collegamento con le reti sociali: i social network oggi muovono il mondo, quindi, il tuo sito web deve essere collegato con i principali canali social, con l’obiettivo di condividere con il pubblico di Facebook, Twitter, Instagram ecc. informazioni e notizie relative al tuo settore di attività.

venerdì 25 agosto 2017

Massaggio californiano: i segreti del massaggio più audace

Il massaggio californiano è considerato il più sensuale che esista. Nato in clima new age, mira al raggiungimento dell’equilibrio tra mente e corpo.

Oggi è insegnato in ogni corso di massaggio Lecce, Milano o Roma, ma fino a non molti anni fa, il massaggio californiano era poco noto ai più, trattandosi di un approccio relativamente recente e anche geograficamente distante da noi.

Le origini del massaggio californiano


Il massaggio californiano nasce negli anni ‘70 a San Francisco, in pieno clima new age, nel rispetto delle correnti che professano la liberazione del corpo, l’espressione degli aspetti emotivi e il raggiungimento del perfetto equilibrio tra la sfera fisica e quelle delle emozioni. Il massaggio californiano si inserisce alla perfezione nella concezione del corpo come strumento di conoscenza sensoriale e punto di contatto tra lo spirito e la realtà esterna, secondo un approccio sensista e di apertura all’esperienza fisica.

Le tecniche di massaggio californiano


Il massaggio californiano si esegue sul corpo nudo o, al massimo, in biancheria. Le manovre di massaggio tipiche di questo approccio sono effettuate con l’aiuto di oli profumati, che favoriscono il rilassamento psichico e corporeo.

Le manovre eseguite sono avvolgenti, morbide, armoniche, pensate per abbracciare il corpo nella sua totalità e a favorire la riscoperta della propria componente fisica. I movimenti sono fluidi e agiscono quasi totalmente sulla superficie della pelle, in maniera delicata e con traccianti ampi e circolari.

Le sollecitazioni sono composte prettamente da sfioramenti, atti a rilassare le terminazioni nervose secondo movenze che scorrono sui meridiani del corpo, agevolando la circolazione e la distensione muscolare.

I benefici del massaggio californiano


Il principale scopo dei trattamenti di massaggio californiano è quello di favorire la perfetta armonia tra corpo e mente e di permettere al ricevente di percepire in maniera intensa e profonda la propria corporeità, riscoprendo l’aspetto sensoriale quale strumento di conoscenza e di auto-coscienza.

Il massaggio produce un profondo rilassamento ed è consigliabile per persone soggette a forti carichi di stress, per sciogliere le tensioni che si manifestano a livello muscolare e del derma.