Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

venerdì 29 settembre 2017

FABRIZIO BORGHESE “MALEDETTO AMORE” È UNA FINESTRA SONORA SULLE DINAMICHE DI UN SENTIMENTO STRAZIATO E STRAZIANTE


Il secondo singolo estrapolato dall’album di prossima uscita “Do di matto”, attraverso un sound psichedelico anni ’70, racconta le varie sfumature di un amore profondo ma insano.


Come dice il titolo stesso la canzone narra di un amore tormentato, tinto di un carattere distruttivo che sfiora il patologico. La donna descritta nel brano è artefice degli umori, dei pensieri, delle azioni del suo uomo, un uomo in balia dei suoi sensi. La lei della canzone assume una duplice chiave di lettura: quella di salvatrice, che detiene la chiave della ragione, ma anche quella che manifesta la propria indipendenza ed egotismo riducendo il proprio lui a schiavo dell’amore. Persino il badare a se stesso dell’uomo diviene oggetto di scherno da parte della donna, come se la su a stessa anima non fosse degna di una qualsiasi attenzione da parte di alcuno. In un gioco di colpe e meriti si perde la verità su chi abbia torto o ragione, trama ricamata dall’astuzia femminile che confonde i ruoli, il bene e il male.






Il brano è certamente ispirato alle sonorità rock degli anni 70alla psichedelia. Non mancano riferimenti a band quali Led Zeppelin, Deep Purple e alle suite rock anni 70 italiane di gruppi quali BMS, PFM. L’ispirazione del pezzo viene, come molte canzoni tormentate dell’animo rock, dopo la fine di una struggente storia d’amore, intrisa di passione, dolore, sensualità e persino malattia, malattia dell’animo e della mente.

Radio date singolo: 1 settembre 2017
Pubblicazione album: settembre 2017



BIO

Il percorso di Fabrizio Borghese ha origini lontane, quando, ad appena 8 anni, su un barcone ormeggiato all’isola di Vulcano, comincia a cantare con impostazione da tenore. L’adolescenza lo portò poi verso il rock psichedelico degli anni 70, cominciando a seguire i Pink Floyd, Led Zeppelin, tutto lo scenario del progressive inglese, e non disdegnando jazz, world music e blues.
Pubblica la raccolta di poesie, per la casa editrice “Europa edizioni” del gruppo “Albatros”, intitolata “DI' NOTTE”. Attualmente si sta dedicato alla produzione di un album di brani rock.
Curriculum artistico

• 2003 A 19 anni, partecipa a Sanremo Rock con il brano “Il tempo che corre”
• 2004 Crea il gruppo rock “I TIRESIA”.
• 2010 Partecipa al “Festival di Castrocaro” con una cover di Zucchero (Miserere) arrivando insemifinale.
• Partecipa come corista all’opera “La Traviata” tenutasi nel Museo Diocesano in Napoli.
● E’ tenore solista nella Messa di Mascagni con il coro della maestra Pia Ferrara, eseguita nel Duomo di Napoli nel Natale 2008.
● Finalista al concorso lirico internazionale Valerio Gentile a Bari anno 2009.
● Vincitore di borsa di studio nella XV edizione anno 2009 del concorso lirico internazionale “Ritorna Vincitor” (sezione canzone napoletana) e finalista nella sezione lirica.
● Premiato come rivelazione dell’anno 2009 dall’associazione culturale “I COLORI DI NAPOLI” nell’ambito del Gran Galà svoltosi il 16 novembre 2009 al teatro Sannazzaro in Napoli col patrocinio della Regione Campania, Provincia di Napoli, Comune di Napoli e Unicef.
● Tenore solista al per il capodanno tenutosi a Villa Vannucchi in San Giorgio a Cremano nel gennaio 2010, 2011, 2012, 2014 con il patrocinio del comune di San Giorgio a Cremano.
• Vincitore del “Premio speciale giovani talenti” durante il primo concorso lirico internazionale “Augusto Zabaroni” di Mercato San Severino.
• 2011 Finalista al concorso lirico Augusto Zabaioni.
• 2012 Finalista al concorso lirico Francesco Albanese.
• 2014 Partecipa ad AREA SANREMO.
• Il 28 maggio 2014, in seguito alla candidatura sul web, tra circa mille partecipanti, viene convocato a Verona con altri 9 tenori, per la selezione finale per la partecipazione alla trasmissione Rai “UNA VOCE PER L'ARENA”.
• Partecipa alle selezioni di Italia's got talent, di x Factor, Videofestival live, Tour music fest, arrivando solo alle semifinali.
• Nel 2017 produce il nuovo singolo “Identita” edito dalla ADVICE MUSIC.
A settembe 2017 è prevista l’uscita dell’album dal titolo “Do di matto edito dalla ADVICE MUSIC.


Contatti e social

giovedì 28 settembre 2017

SALVATORE RISO “CANZONI INUTILI” È IL NUOVO SINGOLO DEL VINCITORE DEL WEB VIDEO CONTEST “TALENT FACTORY”



Il cantautore campano propone un brano di ispirazione “battistiana” dall’animo sarcastico che crea un ponte fra sonorità “vintage” e sound moderno.



Canzoni inutili è un brano ironico (ma non troppo) in cui l’autore, prendendo in giro anche se stesso, si diverte a raccontare un mondo musicale dove sempre più spesso si producono canzoni “usa e getta”, fatte di melodie orecchiabili ma con scarsi contenuti testuali. Tratto dall’album “Sound check” (2016), “Canzoni inutili” è un brano di chiara ispirazione battistiana (del periodo post Mogol), ed è splendidamente interpretato da Salvatore Riso che riesce ad incarnarne ed esaltarne i contenuti con ironia e leggerezza.





Scritto e arrangiato da Ciro Scognamiglio, il brano unisce elementi “vintage” a sonorità e dinamiche moderne e si avvale della collaborazione artistica di Federico Nardelli (ex Astral Week), che nel brano ha suonato le chitarre acustiche ed elettriche.
Le registrazioni vocali sono state effettuate nell’home studio di Salvatore, mentre tutta la produzione, dalle registrazioni strumentali fino al mastering, è stata curata da Ciro Scognamiglio presso Museek Studio, che è anche l’etichetta indipendente che ha pubblicato l’album.


Etichetta: MUSEEK STUDIO


BIO

Salvatore Riso è un interprete e cantautore italiano. Il suo genere può definirsi pop che miscela cantautorato e sperimentazione. Le canzoni che interpreta riflettono la sua personalità e raccontano storie sincere - a volte impegnate, altre volte ironiche o romantiche - che esprimono le complesse dinamiche dell’animo umano con un linguaggio semplice, a tratti disarmante. Il timbro della sua voce è capace, senza trucchi, di trasmettere emozioni forti e contrastanti, e di rievocare alla mente i grandi cantautori. Sebbene Salvatore Riso canti fin da bambino, la sua carriera professionale inizia nel 2013, anno in cui partecipa al “Cantagiro”. Approda in finale interpretando il brano di N. De Filippis “Un bacio, una carezza, una canzone”. Subito dopo diventa un artista Museek con cui pubblica prima l’EP “Prova a prendermi” (2014) e poi l’album “Sound check” (2016). Quest’ultimo lavoro è anticipato dal singolo “L’amore non è…” (2015), brano che si piazza al primo posto de “Il meglio di Zimbalam”, classifica dei brani più votati dagli utenti dell’omonimo distributore di musica digitale. A marzo del 2017 prende parte a “Talent Factory”, un web video contest a cui Salvatore partecipa con i video di “Canzoni inutili” e “Se”. Con entrambi i brani, raggiunge le finali di giugno e vince sia il 1°, sia il 2° posto, rispettivamente con “Canzoni inutili” e “Se”. Il brano “Se”, inoltre, riceve anche il premio della giuria popolare per essere risultato il video più visto e votato. Attualmente sta lavorando contemporaneamente ad un live e al terzo disco, la cui uscita è prevista entro la fine del 2017.




Contatti e social




LORD CONRAD “TOUCH THE SKY” È IL PEZZO DANCE CHE SANCISCE L’ESORDIO MUSICALE DELL’ECLETTICO CANTANTE E DJ MILANESE



Il modello e ballerino debutta nel panorama discografico sperimentando un mix di musica trance, dance, ed elettronica EDM in un pezzo che sa accontentare i palati musicali di vecchie e nuove generazioni.

Un "esperimento sonoro" audace ed ipnotico adagiato su testi che catturano perfettamente lo stile dolce, eccentrico, positivo e sontuoso che contraddistingue l’artista stesso. Tutto questo è “Touch The sky”.


«La mia filosofia artistica riflette il mio carattere dolce, altruistico e sensibile. Credo che le persone dovrebbero concentrarsi sulla diffusione di messaggi positivi e essere loro stessi seguendo qualsiasi sia la loro passione. Mi piace aiutare e ascoltare gli altri. Penso che ogni singola persona abbia il potenziale per ottenere grandi cose. A prescindere da quale sia la tua condizione sociale, sessuale o religiosa. Basta essere se stessi e seguire la propria passione spingendola al limite»Lord Conrad





Il videoclip musicale è una sorta di cortometraggio cinematografico dalla trama noir e le atmosfere suadenti. Alla regia Gabriel Cash, coprotagonista è invece l’attrice/modella Elisa Pepe Sciarria.
«Ci sono, pistole, azione, abiti sexy, modelle, balletti auto americane anni '70 e '80 e molto di più. Abbiamo rischiato il tutto in questo in questo video cercando di fare qualcosa di originale». Lord Conrad

Radio date: 13 settembre 2017



BIO
Lord Conrad inizia la sua carriera come modello e ballerino e svolge eventi di pubbliche relazioni nei club di Milano - la capitale della moda mondiale - negli ultimi 10 anni. Attraverso queste esperienze sviluppa la passione per la musica a tal punto da voler mostrare al mondo i suoi sentimenti in modo da inviare messaggi positivi alla gente. "Ho uno stile di vita eccentrico e altruista allo stesso tempo, e la mia personalità appunto è un mix di dolce ed eccentrico. Ecco perché ho scelto il nome Lord Conrad, perché suona come un nome potente per una personalità carismatica”. A settembre 2017 esordisce nel panorama musicale con il brano dance Touch the sky.   




Contatti e social







martedì 26 settembre 2017

Traghetti Sardegna 2017: le offerte GNV

Manca ancora un po’ di tempo prima di poter ufficialmente considerare aperta l’estate 2017, ma in questo periodo dell’anno è possibile iniziare a organizzare al meglio le proprie ferie. Proprio per questo diverse compagnie marittime hanno presentato sui propri siti le prime promozioni online in vista della stagione più calda dell’anno. Tra queste spunta la proposta di Grandi Navi Veloci, che a partire dal mese di febbraio 2017 aveva lanciato uno sconto promozionale del 15 %. La destinazione proposta per sfruttare l’offerta in questione è la Sardegna!

Le prenotazioni online sul sito di GNV https://www.traghettipersardegna.it sono aperte nella sola tratta garantita che collega il porto di Genova a quello di Porto Torres: potrai acquistare i biglietti a partire dal 26 maggio al 30 settembre 2017. I traghetti che compongono la flotta di Grandi Navi Veloci, ti permetteranno di scoprire uno dei posti più magici dell’isola. Porto Torres è infatti uno dei posti più caratteristici per conoscere e scoprire la parte tradizionale e più ricca della Sardegna, spaziando tra storia, cultura e un mare cristallino.

La possibilità che viene messa a disposizione per ogni viaggio è quella di poter imbarcare il proprio mezzo di trasporto così da poterti spostare in modo facile e veloce, in base ai luoghi di tuo interesse. La cosa più importante, se vuoi risparmiare e trovare offerte interessanti, è cercare di prenotare per tempo, senza rischiare di arrivare all’ultimo minuto.

Che cosa vedere

Si trova nella parte nord occidentale a circa 124 km da Olbia, ed è nota per ospitare alcune magiche località con il mare più bello d’Italia, come potrai scoprire visitando la spiaggia delle Acque Dolci, oppure la spiaggia di Balai. Ma oltre al mare c’è di più: ti consigliamo una visita alla Torre Aragonese, simbolo della città, oppure il museo e gli scavi archeologici dell'Antiquarium Turritano.
Per raggiungerla, con partenza dal porto di Genova serviranno 14 ore di navigazione a bordo di GNV.


Se sei amante del buon cibo potrai assaporare le ricette tradizionali nei ristoranti tipici che troverai nel centro e soprattutto sul lungomare. Si va da piatti a base di pesce, fino ai frutti di mare, senza però dimenticare i dolci che sono rappresentati al meglio dalle "copulettas" con pan di spagna aromatizzato all’acqua di mandorle. Il tutto abilmente accompagnato dal buon vino: questa infatti è la zona perfetta per concedersi del Vermentino o un bicchiere di Cannonau che sono prodotti proprio nell’area di Porto Torres.

domenica 24 settembre 2017

PINK SONIC IL PIÙ QUOTATO SPETTACOLO DEDICATO AI PINK FLOYD IN EUROPA




Non un semplice tributo, ma l’essenza dei Pink Floyd, riproposta ai giorni nostri in uno show che negli anni è diventato un punto di riferimento internazionale per gli appassionati della storica formazione britannica

In tour in Italia e in Europa dal 13 ottobre
Il progetto Pink Sonic nasce nel 2011 con l’idea iniziale di far rivivere le emozioni e l’energia dei concerti live dei Pink Floyd, ma col tempo, la volontà dei suoi creatori di restituire le stesse emozioni e le stesse sonorità della formazione inglese lo ha trasformato in uno spettacolo unico nel suo genere. Le doti tecniche dei singoli artisti e l’utilizzo degli stessi strumenti musicali con cui si sono esibiti "Dave" Gilmour, Roger Waters, "Nick" Mason e "Rick" Wright fra il 1988 e il 1994, ha trasformato il progetto Pink Sonic rendendolo molto più di un semplice tributo. Originalità, passione ed energia legano sul palco tutti gli 11 elementi (tra musicisti e tecnici) che hanno cercato di ricreare in modo maniacale il sound di una delle più importanti band mondiali. Ora questo spettacolo di 150 minuti viene portato nei Teatri d’Italia e d’Europa.

Frontman e anima della band è Francesco Pavananda, cantante e chitarrista con ventennale esperienza musicale, che ha studiato il sound e l’anima della band, riproducendone fedelmente il rig dei Live di David Gilmour.

La sua chitarra rock, l’intesa tra i musicisti, le luci, i laser e l’immancabile cerchio di 5 metri fornito di 32 luci rendono lo show uno spettacolo unico ed esaltante.

Pink Sonic hanno all’attivo oltre 200 concertisia in Italia che all’estero e, nel 2013 sono stati protagonisti di una fortunata tournée che ha visto la partecipazione di Lorelei Durga Mc Broom (le due più famose e premiate coriste di sempre dei Pink Floyd), che, arrivate direttamente da Los Angeles e da New York, si sono ritrovate a cantare in italia dopo oltre 20 anni dal loro ultimo concerto ufficiale con la formazione originale, a Venezia nel 1989.


IL TOUR

13 ottobre
Reggio Emilia - Teatro De Andrè

14 ottobre
Reggio Emilia - Teatro De Andrè

20 ottobre
Biella - Teatro Sociale

21 ottobre
Saint-Vincent (Aosta) - Palais Saint-Vincent

23 ottobre
Livorno - Teatro 4 Mori

24 ottobre
Firenze - Teatro Puccini

26 ottobre
Grosseto - Teatro Moderno

28 ottobre
Busto Arsizio (Varese) - Teatro Sociale

4 Novembre
Flaiano (Pescara) - Auditorium Flaiano


5 Novembre
Lavello (Potenza) - Cinema Teatro San Mauro

6 Novembre
Taranto - Teatro Don Bosco

7 Novembre
Taranto - Cinema Teatro Orfeo

8 Novembre
Bari - Teatro Palazzo

9 Novembre
Teramo - Cinema Teatro Comunale

11 Novembre
Bolzano - Teatro Cristallo

17 Novembre
Ferrara - Teatro Nuovo

24 Novembre
Asti - Città del Teatro

25 Novembre
San Marino - Teatro Dogana

2 Dicembre
Pordenone - Teatro Concordia

5 Dicembre
Monza - Teatro Manzoni






Contatti e Social

www.pinksonicshow.com

venerdì 22 settembre 2017

Il Caos in radio e negli store digitali dal 22 settembre con “Tornerai a Sorridere”


Dal 22 settembre 2017 in radio e in tutti i digital store “Tornerai a sorridere”, il secondo singolo di Il Caos, all’anagrafe Nicola Tarantino. Il brano è accompagnato da un videoclip ufficiale, a cura di Simone Perrone, che ha come protagonista la modella salentina Alessia Pellè. Tornerai a sorridere, scritta dallo stesso Tarantino in collaborazione con il suo producer Michele Cammarota e il chitarrista Raffaele Littorio (in arte Rufio), vuole essere un messaggio positivo, in antitesi con il negativismo dei nostri tempi. Ognuno di noi ha dentro di sé ombre che offuscano la lucidità della mente e portano alla disperazione, scoperchiando vecchie ferite ed evidenziando i lividi nascosti sottopelle, ma l’importante è avere la consapevolezza di quelli che sono i demoni interiori in modo da riuscire a tenerli a bada. Questa è l’unica strada percorribile per tornare a sorridere, un percorso fatto di essenza e non di mera apparenza in cui riscoprire il gusto di essere sé stessi. La visione della realtà di Il Caos è un tema portante nei sui testi. Anche Caos Dentro descriveva il disagio interiore che vive l’essere umano nel relazionarsi con i suoi simili. Il brano, molto apprezzato dalle radio indipendenti, aveva raggiunto il N.1 nella classifica “Absolute Beginners” Emergenti Indipendenti Italiani.
Nicola Tarantino, nasce a Napoli il 26 maggio 1993. L'amore per la musica, unita allo studio del pianoforte, lo accompagnano sin da bambino. Negli anni il tutto si tramuta in canzoni. Ci sono i primi live, variegati da esperienze di ogni tipo: contest, concorsi, strada, vita. Nel 2010, durante un contest arriva la svolta per la sua carriera cantautoriale grazie all'incontro con il produttore discografico Michele Cammarota, con il quale inizia un sodalizio artistico. I suoi testi e le sue sonorità rispecchiano il quotidiano, la follia di una generazione alla continua ricerca di se stessa in una società in perenne mutamento.

Nicola Tarantino collabora anche con altri artisti, insieme a Cammarota. Ricordiamo il brano d'esordio di Giorgia Pino (finalista di The voice of Italy 2) dal titolo "Tu prendimi così" e il brano estivo “Il peggio è passato” interpretato da Cesko (frontman della rinomata band salentina “Après La Classe”) e Simone Perrone (The Voice of Italy 3).


giovedì 21 settembre 2017

Giuliano Marinelli in radio dall’ 8 Settembre con il nuovo singolo Scusa


Dopo il primo singolo "I pazzi siamo noi", dall' 8 Settembre torna in rotazione nelle radio italiane con l'inedito "Scusa", il cantautore Giuliano Marinelli, con un altro brano una canzone autobiografica, estratta dall'album "La saggezza dei diamanti", al quale il cantautore tiene particolarmente perché si mostra in una veste più sentimentale, affrontando i dubbi di un amore che si scioglie nell'abitudine del viversi perdendo la voglia di riscoprirsi ogni giorno.

Cantautore di 32 anni, nato a Mirano (Ve), dall'età di 10 anni si avvicina allo studio del pianoforte per poi appassionarsi nel corso degli anni anche al piacere di cantare. Giuliano si definisce un cantautore pop/rock melodico, ma non disdegna sperimentare e tuffarsi in altri generi tra i quali il funky. Nell'estate 2014 partecipa al concorso "Vota Le Voci" dove viene premiato come vincitore della categoria inediti con il suo singolo "Benvenuti a quel Paese". Da questa esperienza, Giuliano incontra il suo attuale produttore Antonio Frodella della "Free Recording Studio" che, oltre a premiarlo con l'arrangiamento del suo brano, decide di produrlo dopo avere ascoltato alcuni dei suoi inediti. Da qui inizia il percorso di una produzione discografica che porterà inizialmente all'uscita dei singoli "Benvenuti a quel Paese" e "Oltre il respiro del giorno"e successivamente a presentare il brano "I pazzi siamo noi" a Sanremo giovani 2017, non riuscendo ad entrare per poco tra i primi 60 per l'esibizione live. Il 1° gennaio 2017 uscirà il suo primo album di inediti che potrà finalmente, assieme alla sua band, fare ascoltare al pubblico nei locali, piazze e feste di qualsiasi città che respiri musica.


mercoledì 20 settembre 2017

BORSE DI STUDIO: CONTRATTI DI EDIZIONE E DISCOGRAFICI, PRODUZIONE DI BRANI INEDITI



SI STANNO PER CHIUDERE LE ISCRIZIONI ALL’ANNO ACCADEMICO 2017/18


DA OTTOBRE 2017 PRENDERANNO AVVIO I DUE CORSI A SCELTA DEL “CMA”

SONGWRITER'S MUSIC PRODUCTION:

. Impara a scrivere una canzone o perfeziona la tua scrittura.

. Diventa un producer.


Due percorsi di alta formazione professionale dove autori, cantautori, compositori possono incontrarsi, collaborare e migliorare la propria scrittura grazie a lezioni mirate tenute da grandi professionisti del settore: Giuseppe Anastasi, Giuseppe Barbera, Enrico Kikko Palmosi, Alfredo Rapetti Mogol (in arte Cheope), Antonio Vandoni.

Per saperne di più contatta la Segreteria di una delle due sedi:

LECCE:
DAMUS
Cell. 349 64 28 472 creativemusicarts@libero.it 

MILANO:
Ass. Mirò Music School
Cell. 349 56 98 579 info@miromusicschool.com
Sito: www.miromusicschool.com
Facebook: miromusicschool.com/cma-creative-music-arts/

La Popolare Eventi in uscita con il nuovo album “Mayday”



La Popolare Eventi è un gruppo musicale/artistico nato grazie all’idea di Bruno Siviero, cantautore, veneziano di origine. Più che definirlo ‘gruppo’ sarebbe più corretto definirlo ‘progetto’, un progetto partito anni addietro sotto il nome de ‘La Voce del Popolo’.

Siviero, adolescente scopre la passione e la capacità di comporre testi e musiche e dà vita a un’idea che punta al canto popolare di protesta, con musiche dall’atmosfera semplice, come ‘tra amici’.
Nel corso del tempo lavora a questa idea realizzando brani e un po' di tempo dopo, riapre come solista, quel programma fatto di canzoni con musiche dai ritmi folkloristici e testi di denuncia in dialetto veneziano che toccano temi sociali e aspetti di vita quotidiana, con un sound emozionante e popolare.

Il progetto viene sottoposto ad alcune persone, che ne condividono e ne sposano la filosofia, continuando ad accompagnarlo e nel 2014 Bruno dà vita a ‘La Popolare Eventi’, evoluzione di quel progetto iniziale di canto popolare, che ripropone i brani da lui creati come solista.
Siviero crea anche un settore immagine e network, fatto anch’esso di studio e ricerca, utilizzando piattaforme social e siti internazionali di musica per proporre e far conoscere attraverso il video editing e video live le proprie creazioni.

E con la continua sperimentazione, parola chiave e regola primaria del gruppo, si scopre un modo diverso di interpretare quei brani nostalgici e sensibili, una vera diversificazione ed evoluzione musicale.

Nel 2016, con l’attuale formazione di musicisti, grazie alle idee innovative di Siviero e della sua band, rivedono ritmi e arrangiamenti, raffinando quel progetto primario, proponendo musica multigenere che spazia dallo stile Reggae, ska e afro passando per il Latino, etnico e funky divertendosi nelle musicalità ma senza mai perdere di vista il tema cardine e la linea originaria del progetto iniziale, incentrato sull’attualità e i temi sociali con quel ritmo spagnoleggiante che si ritrova comunque su tutti i brani.

Il risultato e' un connubio che trasmette a chi ascolta, emozioni dai ritmi coinvolgenti…è il TAM TAM del popolo!!!!

Da questo sviluppo prende vita il prossimo progetto, che sarà anche album e che uscirà a breve, intitolato: ‘MAYDAY’, una raccolta di brani da ballare e ascoltare.

I componenti dell’attuale band sono:
Bruno ‘SIVY’ Siviero - cantautore, voce e chitarra
Luca ‘Mr. Heinz’ Heinz - basso
Luca ‘Stew’ Castelli - batteria
Emiliano ‘Emi’ Nalon - keytar
Mattia ‘Mat’ Balboni - chitarra
Michela ‘Miky’ Pivotto - settore immagine


lunedì 18 settembre 2017

Parte di me il nuovo album di Gianluca Corrao


Da Settembre in tutti i negozi di dischi e nei digital store il nuovo album di Gianluca Corrao "Parte di me" (Smilax), 9 brani pop dalle sonorità fresche ed internazionali, scritti da Giovanni Germanelli e Francesco Mignogna,  che segnano il grande ritorno dell' artista genovese. Il singolo di apertura che uscirà in autunno è "Genova 93", una canzone toccante, un dialogo tra padre e figlio. Tutte le news sul sito ufficiale www.gianlucacorrao.com

link album: https://itunes.apple.com/it/album/parte-di-me/id1277760411 

domenica 17 settembre 2017

DEVYA : CIA Volume 6 Goth Compilation! OUT NOW!



“CIA Rocks Volume 6 Compilation”
TRACKS : “Shine Dream” – “Death Is a Matter Of Pain”
Devya are:
Marko Darko : Voice
Alessandro Santi : Solo & Metal Guitars
Devis Simonetti : Synthesizers & Sequencers
Marco Menazzi : Noise & Rhythmic Guitar
Luca Franzolini : Intro Guitar & VST Machines
Fabrizio Bon : Digital Piano & Keyboards
Voice Recording & Editing for Courtesy of "Lily's Puff" Studios
Produced & Recorded by Devis Simonetti
Voice Engineering : Paolo Corberi & Renzo Fanutti
PH : Isabella Tamburlini
℗ 2017 Devya Under Exclusive License CIA Individual Arts
& CIA Specialforces
for more information : http://www.cia-rocks.eu
Link Music Compilation:
Out Now: CIA Volume 6
Normal Version as “Name your price” download (no minimum)
34 Bands, 62 Songs
CSI Extended Version as subscriber only download
35 Bands 69 Songs
Get your copy now:
https://www.cia-rocks.eu/index.php/releases
And dont miss the CIA Volume 6 release special show on CIA Radio
8 pm (German Time), KP1 presents Songs from the compilation exclusive on CIA Radio
Tune in: http://www.cia-radio.de
#Industrial #DarkElectro #EBM #Alternative #DarkWave #Gothic #Electro #SynthPop #Alien #Goth #Noise #Postpunk #Metal #Aggrotech #Theatre #AvantGarde #RockNRoll #HardRock #GothRock #Thrash #Punk #LoFi #Drone #Electronic #Electronica #OccultElectro #ElectroPunk #IndustrialMetal #RhythmNnoise #free


Digitroniks Corporation 2017 
Section A

Zago: Rendo omaggio all’artista che ha segnato la mia generazione


Emanuele Zago, carismatico cantautore viterbese ha esordito come artista solista poco più di un mese fa con il singolo “Ocean”  riuscendo ad entrare nella classifica nazionale degli artisti indipendenti. La settimana scorsa ha pubblicato sul web la sua intepretazione del brano “Like a Stone” degli Audioslave, in omaggio alla memoria di Chris Cornell, scomparso quest’anno.

<<La voce di Chris Cornell ha segnato la mia generazione- racconta Zago- ed è per me un punto di riferimento. Ho scelto di rendere omaggio a Chris con Like a Stone perché penso sia, sotto tutti i punti di vista, una bellissima canzone. Il testo in particolare, affronta un tema esistenzialista  a cui siamo tutti sensibili: la morte. Dall’esterno saremo portati a pensare che un artista di tale successo avesse tutti i motivi per sentirsi “invincibile”, solo leggendo il testo e ascoltando la sua musica abbiamo la possibilità di capire cosa davvero provasse,  capire quanto lui fosse diverso da ciò che appariva all’esterno>>.

Zago, particolarmente sensibile al tema del suicidio, confessa <<negli ultimi due anni, nel mio paese, tre ragazzi hanno deciso di togliersi la vita, proprio come Chris. E’ una sconfitta: per me, per il luogo da cui vengo, per tutta la società perché non siamo stati in grado di capire cosa davvero passasse per la testa di queste persone, cosa provassero. Forse dovremmo fare di più per prevenire gesti estremi di questo tipo>>.