Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

lunedì 30 gennaio 2012

I dati sulla richiesta di prestiti in Italia

Sono allarmanti i dati diffusi recentemente sullo stock di debito a carico delle famiglie italiane che pare abbia raggiunto la cifra record di 503 miliardi di euro. A fornirci i dati è la Cgia di Mestre che ha rilevato come nel corso degli ultimi tre anni si sia verificato un indebitamento delle famiglie pari al 36,4%. Questo sta a significare che su ogni famiglia italiana grava un debito di circa 20mila euro procapite, a fronte di un indebitamento che raggiunge livelli record nelle provincie di Roma, Lodi e Milano. In linea di massima, inoltre, l'associazione ha potuto verificare come i livelli di debito in media siano più elevati in quelle zone del paese dove i livelli di reddito sono più alti. A dimostrarlo è anche un altro dato, ovvero il fatto che le famiglie del Sud risultano molto più virtuose per quanto concerne il livello di indebitamento. A Vibo Valentia ad esempio le famiglie residenti registrano un livello di indebitamento pari a 9.342 euro, vale a dire al di sotto della media nazionale. Per quanto concerne i motivi per la richiesta di prestiti, si è evidenziato come in passato si ricorreva ai finanziamenti per acquistare un auto o una casa, mentre oggi, invece, sono sempre più frequenti le richieste di prestito per matrimoni, viaggi o per finanziare costi legati a cure mediche. A mettere in evidenzia questo aspetto è stata l'Associazione Adoc che ha altresì sottolineato come questa tendenza sia causata dal fatto che nel nostro paese il potere di acquisto dei redditi delle famiglie si sta assottigliando. D'altra parte l'ultimo rapporto pubblicato dalla Banca d'Italia ha rilevato come i redditi delle famiglie italiane siano scesi e come ci sia una fetta sempre più ampie di famiglie con un indebitamento pari anche a 40mila euro.

Nessun commento: