Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

domenica 22 gennaio 2012

L’Italia chiede aiuto alla BCE


La questione non riguarda soltanto il conto online. E’ fresca la notizia che Standard&Poor’s ha nuovamente declassato l’Italia.
Oggi, alcuni esponenti del nuovo Governo, tra i quali Mario Monti, Corrado Passera e Vittorio Grilli, hanno partecipato a una camera di consiglio per decidere sul da farsi, soprattutto perché ci si aspetta, all’apertura dei mercati lunedì, una reazione negativa.

Monti ha precisato che è indispensabile un aiuto dalla Bce, soprattutto richiedendo la creazione dell’Esm e l’ammorbidimento delle linee dure del Governo tedesco.

Tuttavia questa volta sono stati in molti a scagliarsi contro la decisione di S&P.
Martin Feldstein, economista di Harvard e consigliere di Obama, ha dichiarato durante un’intervista alla Stampa che “S&P ha sbagliato sulla crisi del debito europeo e in particolare sull’Italia che con Monti sta andando nella giusta direzione e può salvarsi senza l’aiuto della Bce”.
 ”Cambiare le regole delle pensioni – spiega -, il sistema fiscale e il pubblico impiego sono passi che possono consentire all’Italia di trasformare un piccolo deficit in surplus, iniziando a ridurre il rapporto debito-Pil. L’Italia può salvarsi da sola senza l’aiuto di Bce, Fmi e Efsf”.
 ”Gli investitori sono incerti sull’Italia – prosegue Feldstein -, e ritengono che il Parlamento potrebbe non sostenere le riforme di Monti, con ciò se l’Italia riuscirà a portarle avanti dimostrerà che Standard & Poor’s ha commesso un errore”.

Nessun commento: