Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

domenica 22 gennaio 2012

Professioni, gas, assicurazioni e farmacie, nel dl liberalizzazioni

Intanto che il testo del disegno legge sulle liberalizzazioni viene limato, resta alta l'attesa intorno agli ultimi nodi ancora da sciogliere. Le liberalizzazioni hanno toccato taxisti, farmacie, benzinai e tante altre categorie, ma promettono di toccare anche assicurazioni, acqua, gas e ordini professionali.

In prima linea ci sono i decreti che riguardano le tariffe minime dei professionisti e la separazione della rete del gas (Eni-Snam).
Ancora ieri sera, fino a tarda notte, in camera di consiglio si cercava di capire quale potrebbe essere il futuro del settore postale e delle concessioni balneari, temi che necessitano senz'altro d'interventi ma che sono stati espunti dall'ultima bozza della legge in materia di liberalizzazioni.

Il ministro dello Sviluppo, Corrado Passera, interpellato ieri ai microfoni Rai, ha dichiarato che in questi due mesi di governo Monti si è già fatto molto più che negli ultimi 20 anni. Naturalmente, non si tratta di una questione numerica, intesa come numero di interventi, bensì il punto è sulla qualità degli interventi. Ciò che può fare un esecutivo, attento a non pestare i piedi alle proprie riserve elettorali, è per necessità qualcosa di limitato. Il governo tecnico, chiamato invece all'apice della crisi, dovendo trovare una ricetta per risanare i conti, ma in primis dovendo convincere gli osservatori internazionali, sta badando alla sostanza, cercando di rimettere sul tavolo il nodo della competitività.
In altre parole, il pacchetto di misure preparate da Monti, rischia - è vero - di scontentare un po' tutti i commercianti e le categorie soggette a provvedimenti di liberalizzazione, però da solo potrebbe, da una parte, incrementare la competitività, dall'altra calmierare il costo della vita per il contribuente medio.

Nessun commento: