Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

giovedì 30 aprile 2020

Sindacato “Gargoyle” è il singolo del collettivo rap che anticipa l’album d’esordio “Limiti”

Il trio piemontese presenta un brano, intimo e malinconico, dove il cloud rap incontra gli accordi di chitarra elettrica del musicista e producer Federico Maraucci. 



“Gargoyle” è un brano nato dalla “sfida accettata” di collaborare con le chitarre elettriche del musicista, producer e sound engineer alessandrino, Federico Maraucci.

«Per noi era un esperimento in quanto si parlava di sonorità lontane dal nostro paradigma musicale di riferimento. Ma dopo un’iniziale fase di incertezza, abbiamo trovato la giusta strada da percorrere. Il filo rosso che lega le rispettive strofe, è la tendenza malinconica che accomuna tutti e tre, che risulta in questo caso “addolcita” dagli accordi di Federico e sgravata da un ritmo incalzante». Sindacato

Il singolo anticipa “Limiti”, l’album in uscita il 30 aprile 2020. Il disco comprende collaborazioni con il producer torinese Blue Jeans e con Federico Maraucci, anche responsabile della registrazione e del lavoro di mixing e mastering dell’intero progetto.

Le influenze artistiche sono principalmente riconducibili al cloud rap e alle correnti sperimentali ad esso affini, non tralasciando un’ispirazione legata a sottogeneri della trap e dell’hip hop. 
Le sonorità, elettroniche ed eteree, mirano a ricreare un’atmosfera avvolgente, che proietti l’ascoltatore in una dimensione surreale e sognante. Le liriche fanno riferimento ad un immaginario onirico, sentimentale e futuristico che sposa adeguatamente il sound plasmato dalle produzioni, senza prevaricare le peculiarità e le attitudini di ciascun membro del gruppo. 



Radio date: 24 aprile 2020
Pubblicazione album: 30 aprile 2020
Autoproduzione

BIO
Sindacato è un progetto musicale nato ad ottobre 2018. È un collettivo formato da Neverender, Poplejon e Jabba The Loot. Il primo si occupa delle produzioni, mentre il cantato è opera di tutti e tre i membri del gruppo. 
Il progetto nasce a Casale Monferrato, in provincia di Alessandria, ed è qui che si svolgerà un primo periodo dedicato alle sperimentazioni (alcune delle quali sono reperibili al canale Youtube “SINDACATO III”). 
Trasferitosi a Torino per gli studi, il Sindacato decide di impegnarsi nella produzione di un album che rappresenti la personalità del collettivo. Nasce così “Limiti”, in uscita il 30 aprile, anticipato dal singolo “Gargoyle”, in radio dal 24 aprile e “Schuko”, disponibile su Spotify e Youtube. 


Contatti e social

PAGINA IG: @sindacato3

POPLEJON 
Ig: poplejon_3rd

NEVERENDER 
Ig: neverender_3rd

JABBA THE LOOT
Ig: jabbatheloot_3rd


mercoledì 29 aprile 2020

Successo per il video “Adesso rimani” di Ernesto Schinella in radio con il singolo.



In radio da oltre un mese con il nuovo brano, il cantautore calabrese ha raggiunto le 70mila visualizzazioni con il videoclip del singolo “Adesso rimani”, prodotto da Gianni Testa. Il brano, presente anche nelle principali classifiche indipendenti radiofoniche, porta anche le firme di Giovanni Segreti Bruno e Francesco Graziano.

Giovane ma con tantissime esperienze televisive Rai e Mediaset alle spalle, come “Ti lascio una canzone”,”Porta a Porta”, “Il caffè di Rai International”, “Miss Italia 2008”, “Volami nel cuore”, ecc. Presente come attore anche in alcune fiction quali “I fratelli Benvenuti – Rete 4”, “I fratelli detective – Canale 5”. Tra le esperienze estere i concerti ad Atlantic City nel 2010 con Orietta Berti e Francesco Merola.

"Adesso rimani" è un brano scritto per ricordare che, anche dopo la più brutta delle avventure, l'amore vero può finalmente arrivare per consentire a due cuori sinceri di rompere le catene del passato e sentirsi fuori pericolo.

“Eri impaurita, amore mio, non dirmi no. Un passato che rende ogni ricordo un pericolo”.

È con queste parole che inizia il testo di "Adesso rimani".
Il brano parte dalla consapevolezza che non sempre gli anni passati sono capaci di lasciare una traccia di dolcezza e serenità.

A volte, infatti, capita di inciampare nelle disavventure della vita e scoprirsi improvvisamente intrappolati nella paura e nella violenza.

Tuttavia dal dolore del passato si può fuggire per concedersi quella felicità che per troppo tempo è stata soltanto immaginata: “eppure domani scopriremo i sogni lasciati morire”.

Dal 2016 studia presso la SAINT LOUIS COLLEGE OF MUSIC di Roma.

Nel 2019 entra a far parte della Joseba Publishing, dove lavora insieme a Gianni Testa e mette nero su bianco i suoi pensieri musicali.

La musica ai tempi del Covid-19. Joseba Publishing tra soddisfazioni e ammirevoli iniziative



Si sa che la musica è la miglior cura per l’anima, e in un momento storico così delicato, non può che essere protagonista.

La Joseba Publishing in prima linea e grazie ai suoi artisti e in collaborazione con altri partners e amici, prende parte a progetti atti a divulgare messaggi sociali, a iniziative di promozione musicale e porta avanti i propri artisti che si fanno strada nel panorama della musica.

È fresca la notizia del progetto “Corona Hit Music”, alla quale il produttore discografico Gianni Testa assieme alla Label Joseba Publishing, ha preso parte affiancando la Angel’s Wing Recording Studios e Serena K. Baldaccini, holder di Stay Star Music blog and more. “Corona Hit Music” è un modo per creare opportunità ai tempi del Covid-19, con una iniziativa sui social dedicato a cantautori con brani inediti e interpreti, sia band che singoli. Tra questi verranno selezionati un interprete (al quale verrà assegnato un inedito) e un cantautore con brano inedito (al quale verrà fornito l’arrangiamento), che vinceranno la produzione e la promozione dei singoli. Un modo per stare vicino agli artisti che mai come in questo periodo necessitano di una spinta in più per ripartire, vista la situazione scoraggiante che incide maggiormente nel campo artistico.
E parlando di artisti e di vicinanza, grande soddisfazione per la Joseba Publishing che si complimenta con la cantautrice Ida Elena De Razza – da poco uscita con un brano prodotto da Gianni Testa e il Maestro Pinuccio Pirazzoli – per aver preso parte al progetto #ARTISTIUNITIconIMEDICI che vede come direttore artistico Kevin Dellino, in collaborazione con Alex Galli. Un modo per divulgare un importante messaggio sociale. Il progetto nasce dalla Federazione Italiana delle Società Medico Scientifiche, per regalare una canzone ai medici che vogliono ringraziare gli italiani. Mogol per l’occasione ha rivisitato il brano “Il mio canto libero”, ora riscritto e cantato dai medici in corsia. Alle voci dei camici bianchi si uniscono quindi tantissimi artisti del panorama nazionale e non, che eseguono il brano ognuno da casa propria, accompagnati dall coro del Teatro San Carlo di Napoli, diretto dal Maestro Carlo Morelli. Il video uscirà ufficialmente il 30 Aprile e sarà distribuito ai canali media dalla SAAR.

Tra le soddisfazioni della Joseba Publishing, anche la finale di Musicultura 2020 che vede H.E.R. – fra le artiste dell’etichetta più esposte in questo periodo – tra i 16 finalisti del concorso, con il brano contro il razzismo “Il mondo non cambia mai”. Un messaggio dinamico quello che H.E.R. manda con il suo pezzo, che da lunedì 6 aprile, assieme alle altre canzoni finaliste, è trasmesso su Rai Radio 1. “Il mondo non cambia mai” oltre alla rotazione musicale, farà anche parte del cd compilation dedicata a questa XXXI edizione di Musicultura, di cui si attende il vincitore assoluto.

Da qui le parole del direttore artistico Gianni Testa: «La vita degli artisti è paragonabile alle onde del mare che continuano a sbattere sugli scogli, si infrangono, ci provano e riprovano fino a quando non scavano nella roccia. Ecco come mi piace descrivere metaforicamente il percorso di H.e.r. e di Ida Elena, ma è così come per tutti gli artisti della casa Joseba Publishing, è bellissimo festeggiare con voi tutti i vostri traguardi!
Un grazie agli amici di “Corona Hit Music” per l’occasione rivolgo un pensiero a tutti gli artisti che prenderanno parte al progetto di essere forti e determinati comunque andranno le cose». «È un periodo difficile, ma grazie anche al potere della musica ne usciremo presto e più forti di prima, pronti a generare un arcobaleno di armonia tra chi fa musica e chi la ascolta».

venerdì 24 aprile 2020

Mattia “Diana” è il terzo singolo estratto dall’album “Labirinti umani” del cantautore modenese

Un brano pop dal ritmo incalzante che racconta la forza di una donna capace di rialzarsi di fronte agli ostacoli della vita.

In radio dal 24 aprile



“Diana” è uno dei brani più importanti e significativi di “Labirinti umani”, il disco d’esordio di Mattia. Una canzone che racconta, senza mezzi termini, la forza di una donna lavoratrice che continua a rialzarsi in piedi e a sognare nonostante le cicatrici lasciate da una vita difficile, consumata dai tradimenti, dalla perdita di un figlio e da problemi di droga da parte di persone a lei care.   

“Labirinti umani” è un disco eterogeneo fatto di ballate romantiche e malinconiche, canzoni sensuali ed emotivamente rockeggianti per arrivare, infine, a brani pieni di energia e dallo stile originale che presentano influenze dance ed elettroniche. 

Dicono di lui

“Mattia ci regala un album dai colori piuttosto vivaci riguardo le problematiche esistenziali odierne, tratteggiandole con questo attualissimo elettro-pop, in cui il nostro riesce ad articolare la sua visione musicale con estro. Non il solito pop!” Musica Intorno

“Previdi realizza un disco che scorre veloce e godibile, consegnando melodie di sicura efficacia e capaci di insinuarsi nella testa dell’ascoltatore anche solo dopo un primo, rapido, ascolto” Blu Note Music 

“LABIRINTI UMANI è un percorso articolato che stupisce passo dopo passo perché Mattia è riuscito a trattare un argomento così universale come le relazioni umane con una delicatezza, una profondità ed un'onestà che oggi è difficile trovare nei dischi del panorama italiano” Low Music

“Nove canzoni pop fatte come si deve, che hanno il merito di “arrivare” sin da subito, senza risultare per niente banali”. Grandi Palle di Fuoco

“Mattia riesce a confezionare un album omogeneo, sia nel songwriting che nei suoni: un lavoro profondamente pop, fatto di canzoni che si fissano in testa fin dal primo ascolto” Mescalina

Autoproduzione
Radio date: 24 aprile 2020
Pubblicazione album: 8 novembre 2019

BIO
Mattia nasce a Modena e cresce in un ambiente musicale che gli permette di coltivare da subito la passione per la composizione di brani e testi come autodidatta. Dentro di lui coesistono due anime, quella razionale ereditata dai genitori avvocati nonché dagli studi seguiti e quella passionale emotiva ereditata da due nonni-artisti di fama internazionaleMirella Freni (cantante d’opera che ha calcato per 50 anni palchi come La Scala di Milano e il Metropolitan di NY) e Leone Magiera (pianista, musicista, ex direttore di diversi teatri tra cui La Scala, e maestro dei prodigiosi modenesi Freni e Pavarotti). E sarà proprio la nonna Mirella a credere nel talento del nipote e a supportarlo negli studi musicali. 
A marzo 2017 passa le selezioni per partecipare al corso Masterclass nella scuola di musica pop presso Operastudio di Patrizia Orciani e Virginio Fedeli (manager di Andrea Bocelli e altri cantanti di fama internazionale), dove ha la fortuna di collaborare per una prima redazione dei suoi brani con il celebre maestro Federico Capranica e l’insegnante di canto Elisabetta Nesca. Tra i concorsi cui ha partecipato vi sono le semifinali di vmf live (semifinalista) e del Torino Music contest (semifinalista). 
Nel 2018 si dedica completamente alla produzione del suo album che viene pubblicato l’8 novembre 2019 dal titolo “Labirinti umani”, anticipato dall’uscita dal singolo eponimo. Il 18 ottobre 2019 arriva in radio il secondo estratto “Tieni il resto se lo vuoi”. Il 24 aprile 2020 è il turno del brano “Diana”. 

Contatti e social



Gogaia “Love Love” prende vita il nuovo progetto di Gaia Trussardi tra musica e integrazione


“Love love” è il primo singolo di un percorso musicale d’impronta sociale che parte dal desiderio di coinvolgere l’ascoltatore in nuove sonorità attraverso canzoni pop con elementi di contaminazione africana.




In radio dal 24 aprile 2020



Il brano “Love love” è il primo estratto di un Ep di 4 canzoni scritte da Gaia, in uscita per il prossimo autunno, che vogliono esprimere il concetto semplice ma fondamentale di amore verso il mondo che ci circonda e favorire l’empatia nei confronti degli altri esseri umani, la natura, la terra.

Si tratta di una ballata di esortazione all’amore incondizionato come unica verità e possibilità di sopravvivenza felice. La matrice pop contemporanea si arricchisce di contaminazioni tribali e cori gospel prettamente africani, in un perfetto mix tra world music e dance. 

«”Love love” è una canzone che parla dell’amore come modo di vivere, come “postura”. Il testo infatti inizialmente, mentre descrive cosa provoca l’amore, sembra rivolgersi a una persona. Tuttavia, nella seconda parte si afferma che l’amore più grande è quello per l’amore stesso. Un sentimento che permette di essere sereni anche grazie al dare disinteressato. Una ballata dove la parola Love è come un mantra, ripetuto più volte nella strofa e nel ritornello su note allegre e cori, in cui si aggiunge un cantante nigeriano, trasferitosi a Milano per amore e che sta cercando di fare della musica il suo lavoro. Lo strumento melodico portante, la kora, è suonato da un artista del Gambia, anche lui a Milano, dove suona in alcuni locali.
Scritto qualche anno fa, l’ho voluto riprendere come mio primo singolo perché il messaggio, seppur semplice, è per me importantissimo. L’amore è inteso dunque anche come apertura a conoscere gli altri e a capirli, un’esigenza di integrarci indistintamente tra pensieri e culture diverse ma tutte con contenuti validi.» Gaia Trussardi


Gogaia è un progetto d’impronta sociale che nasce per dare voce ad artisti di altre culture e per creare così, attraverso la musica, nuove opportunità di ascolto accessibili a tutti. La musica, da sempre passione di Gaia Trussardi, diventa quindi il mezzo a lei più affine da usare per veicolare il suo messaggio, scegliendo inoltre di destinare i proventi derivanti dai diritti d’autore del brano, ai due artisti che hanno suonato con lei.

Ezy Williams dalla Nigeria e, alla kora, Haruna Kuyateh dal Gambia, sono i musicisti coinvolti in questo primo singolo, entrambi incontrati da Gaia nella sua ricerca di talenti stranieri con cui collaborare, nell’intento di integrare le diverse identità che rappresentano la nostra realtà sociale.

Gaia Trussardi, laureata in Antropologia/Sociologia a Londra, con una carriera tra moda e musica ed una viva passione per la multiculturalità, oggi è sempre più impegnata nel sociale. 


Contatti e social

Instagram @trussardigaia
Facebook Gogaiamusic

martedì 21 aprile 2020

Dominic in radio con il primo singolo –Tempesta-. Già disponibile in tutti i digital store.


Madamadorè publishing / discographic è lieta di presentare il primo singolo del cantautore Dominic intitolato “Tempesta”, che anticipa l’uscita dell’album che comprenderà dieci brani inediti scritti e composti dallo stesso Dominic. I brani contenuti nell’opera, che porta il titolo del singolo Tempesta, sono per la maggior parte cantati in lingua Inglese e soltanto due di questi dieci brani sono in lingua Italiana, uno dei quali è proprio il singolo “Tempesta”. Il genere trattato è quello del pop/pop-rock, un genere che si sposa perfettamente alla voce e all’interpretazione dell’artista. La scelta e la realizzazione degli arrangiamenti sono strettamente legati alla cultura e alla formazione musicale di Dominic il quale è uno stretto sostenitore dell’attenta personalizzazione di qualsiasi brano musicale.

Biografia:
Domenico Bruno, in arte Dominic, nasce a Pescia (Pistoia) il 13/10/1991, si avvicina al mondo della musica fin dall’infanzia, prima entrando nel coro delle voci bianche di Lucca e poi intraprendendo un percorso di danza hip hop fino all’età di 18 anni. La passione per la scrittura è sempre stata costantemente presente ma inespressa, fino all’età di 25 anni in cui ha cominciato a prendere lezioni di canto e composizione dalla cantautrice Annarè e iniziato lo studio del pianoforte da autodidatta.
Nel settembre del 2018 pubblica la sua prima cover “Mentre Tutto Scorre” dei Negramaro in una versione molto intima, e nel febbraio del 2019 pubblica il suo primo singolo “Just A Man”, entrambe accompagnate da video musicali.
E’ attualmente al lavoro sul suo primo album di inediti, intitolato “Tempesta” ed in uscita nell’ultima parte del 2020.
Ha partecipato ad alcuni concorsi locali, quali: “X-Talent” nell’Estate del 2018 presso Quarrata (PT); “Fornaci In…Canto 2018” nell’Estate del 2018 presso Fornaci di Barga (LU); “Talent Busters” nel corso del 2019 tra i finalisti; “Tour Music Fest” attualmente nelle prime fasi del concorso.
Dominic si distingue grazie sonorità alternative e la forte emozionalità con influenze “british” pop/rock e l’utilizzo di una narrativa caratterizzata sia dal punto di vista della scrittura che dal punto di vista musicale da climax emotivi e strutture atipiche ma funzionali al racconto di una storia che nasce, si sviluppa, subisce evoluzioni ed involuzioni e trova la sua conclusione, spesso evocativa e spirituale.   “Ciò che cerco di fare quando scrivo una canzone o compongo una melodia, è cercare di raccontare una storia descrivendone le varie fasi emotive, che molto spesso corrispondono alle mie stesse emozioni in fase di scrittura; cerco di non dare mai troppi dettagli o scendere molto nello specifico, in quanto credo che ogni forma d’arte debba stimolare un pensiero ed un’emozione incondizionata dal vissuto dell’artista; non cerco di raccontare una verità, ma di stimolare l’ascoltatore a scoprire la propria e ad elevarsi ad un livello di coscienza e di connessione con l’universo pari a quello che raggiungo io stesso nel momento in cui scrivo. Oltre al testo, è estremamente fondamentale per me che anche la musica segua lo stesso corso e sia funzionale al racconto della storia e che quindi si sviluppi e trovi la propria dimensione all’interno della canzone.”

Formazione Artistica:
Percorso artistico (relativo allo studio del canto) con metodo VMS; Stage formativo di canto corale col Direttore di Coro, Arrangiatore, Vocal Coach e Pianista Gianluca Sambataro; Stage formativo di composizione con la cantautrice Nyvinne, scelta fra i partecipanti di “Sanremo Giovani”; Stage formativo di composizione con il cantautore Giuseppe Anastasi, autore per nomi come Arisa, Noemi, Michele Bravi, etc.


Fabrizio Tavernelli presenta “Tormentoni e tormenti”




Homo Distopiens, questo potrebbe essere l'ultimo manufatto prima dell'estinzione dell'umanità! Al di là delle iperboli, questa frase ci pone davanti a diversi interrogativi: ci servono ancora i supporti in un modo immateriale e digitalizzato e soprattutto cosa resterà delle opere umane nel caso non remoto di una apocalisse? Nei secoli abbiamo immaginato società distopiche, sorte dopo disastri ambientali, guerre nucleari o abbiamo descritto regimi autoritari, oppressivi, sorti per reprimere le libertà individuali, le espressioni artistiche, la speranza di un futuro. Oggi questo immaginario negativo si è affacciato sulla nostra realtà quotidiana e in un certo modo stiamo vivendo in tempo reale la nostra distopia tra politiche e tendenze sociali pericolose, tra foreste che bruciano, tra scioglimento di ghiacciai e riscaldamento globale. Viviamo la possibile fine del nostro pianeta. Il terrore e il fascino si mescolano e vanno a permeare ogni settore della cultura, dai saggi filosofici alle serie televisive. La dittatura tecnocratica si è trasformata in un incubo irrazionale dove l'alta finanza è ormai una delirante setta religiosa e la tecnologia della rete ci ha mostrato una nuova era oscura. Viviamo in un perenne stato ansioso, in tensione per qualcosa che potrebbe arrivare: un asteroide che colpisce la terra, una invasione aliena o il cataclisma definitivo. Intanto una élite sta facendo progetti per lasciare il pianeta. In un certo modo siamo intenti a scrivere, sceneggiare, comporre la contemporaneità mentre si dissolve. Dopo l'Antropocene rimarrano solo le specie capaci di sopravvivere in condizioni di vita estreme, ci saranno mutazioni, ritorneranno virus rimasti congelati per millenni, forse rimarranno solo le macchine, i robot che già stanno sostituendo gli umani in un mondo governato dagli algoritmi. L'Homo Sapiens non solo comprese il valore del fuoco e imparò a conservarlo ma seppe generarlo, questo è il problema. Dopo le età del Bronzo e del Ferro siamo entrati nell'età della Plastica. Dalla migrazione dell'Homo Sapiens dall'Africa alle migrazioni climatiche di oggi. L'Homo Sapiens ha manipolato il mondo attraverso la scienza, la filosofia, la mitologia e la religione. L'era dell'Homo Sapiens è alle nostre spalle, davanti potrebbe esserci il nulla. L'Homo Distopiens (hd) osserva in alta definizione (hd) lo spettacolo della sua stessa sparizione. Ci rimangono oggetti obsoleti, libri da bruciare, opere d'arte da censurare, una natura da dominare, utopie da corrompere e un nuovo Compact Disc con dentro gli ultimi messaggi di sopravvivenza. Ribellatevi e entrate a fare parte di una avanguardia popolare! Partecipate alla lotta di resistenza al regime distopico! Cercatemi nella piattaforma criptata dell'infosfera! Sostenete e diffondete clandestinamente!

PierV in radio e in digitale da venerdì 17 aprile con il nuovo singolo “SUPERCAR”




Da venerdì 17 aprile in radio e in tutte le piattaforme digitali “Supercar, il nuovo singolo del rapper PierV, primo estratto dall'EP Skyfall (Ontheset), prodotto da Safe. Il singolo è disponibile su tutte le piattaforme digitali e su YouTube con il videoclip ufficiale. In questo singolo, il rapper, ha voluto portare uno stile innovativo, strizzando l’occhio ad una musicalità perlopiù statunitense, dal sapore di “Hit" preannunciata per il genere. Forse la meno introspettiva del disco ma ha comunque quella capacità di colpire l’ascoltatore facendolo difficilmente restare attaccato alla sedia.
Il rapper, grazie alla vittoria nella categoria juniores, dell'Ontheset Talent, con questo Ep entra a far parte del roster artisti della On the set di Luca Venturi.

Biografia
PierV, pseudonimo di Pierluigi Vantaggiato, è nato a Copertino (LE) nel 2003. Autore e interprete dei suoi testi, non ama catalogarsi all'interno di un genere musicale, sebbene sia particolarmente legato al rap. Inizia a scrivere all'età di 10 anni, registrando il suo primo singolo "allaccia le cinture" e pubblicandolo su YouTube all'età di 12 anni. Dopo diversi freestyle pubblicati tra instagram e YouTube, l'8 marzo 2018 pubblica il primo singolo ufficiale "Con i Denti" assieme al videoclip che totalizza 20.000 visualizzazioni. Un anno dopo, l'8 febbraio 2019, il suo secondo singolo "Svolta" arriva a 50.000 visualizzazioni su YouTube. Con questo si conclude quel periodo "di passaggio" che lo porterà alla stesura del suo primo EP, Skyfall,in uscita il 10/04/2020, realizzato con lo studio torinese RKH e che vanta produzioni di JØ Diana e Safe. All'interno di quest'ultimo progetto non si può fare a meno di notare una sperimentazione che lo porta ad abbracciare più generi, dall'R&B al Pop Rap, e che ne sancisce la crescita sotto un punto di vista artistico

Nicola Albertini in radio e negli store digitali con “Italia dai”



“Italia Dai” è il singolo d'esordio di Nicola Albertini (etichetta SanLucaSound), nato in una notte di fine marzo 2020, quando Nicola, emotivamente colpito dal brutto momento che sta vivendo l’Italia e tutto il mondo, scrive di getto una canzone di speranza e d’amore dedicata al nostro bellissimo paese; come fosse una carezza e una spinta ad andare avanti per tutti gli Italiani, Renato Droghetti e Manuel Auteri sentono la canzone e decidono di cambiare i programmi, “ITALIA DAI” è l’inno.
Nella canzone, Nicola, ha voluto manifestare il suo amore per il nostro Paese, descrivendo alcune bellissime caratteristiche dell’Italia e degli italiani.
Immagini semplici ma che ci contraddistinguono nella nostra genialità, ingegnosità, generosità e unicità.
La canzone lancia, infine un urlo di fiducia e speranza, confidando in un futuro di rinascita che possa far di nuovo sorridere.
Il brano, prodotto incredibilmente a distanza causa impossibilità di stare insieme, da Renato Droghetti e lo stesso  Nicola,  il quale ha cantato la canzone a casa con il suo microfono e la sua scheda audio,  racchiude il sound che si ritroverà nel disco previsto per l’autunno.
La supervisione è stata seguita da Manuel Auteri che partecipa al brano insieme ai cori di Chiara Todeschi. Il brano, inoltre  è accompagnato da un video girato anch’esso a distanza e diretto da  Rodolfo Rod Mannara.

Biografia:
Nicola Albertini nasce a Bologna il 21 aprile 1967.
All’età di 10 anni inizia studiare musica e in particolare il pianoforte.
Porta avanti gli studi di musica parallelamente alle scuole medie e superiori.
A 20 anni sostiene l’esame di maturità (Liceo Scientifico) e, come privatista esterno, l’esame di solfeggio e teoria musicale presso il conservatorio G.B. MARTINI di Bologna.
Purtroppo l’anno del servizio di leva e poi l’entrata nel mondo del lavoro non gli consentono di portare avanti gli studi di pianoforte come avrebbe sognato.
Nonostante il poco tempo Nicola continua a coltivare la passione musicale per diletto e passatempo, esibendosi in casa per la propria famiglia e per gli amici.
In casa sono famosi i giudizi della sua adorata figlia ALICE (12 anni – appassionata di youtubers), che gli dice : papà scrivi delle canzoni da vecchi !
La più bella è stata quando ha detto (Nicola ha una voce abbastanza rude) : Papà mi sa che Vasco Rossi  ti copia la voce!
Fin dall’adolescenza Nicola ha l’istinto di esprimersi e raccontarsi attraverso la musica, scrivendo canzoni, tanto che, tra i 20 e i 30 anni di età, prova ad entrare nel mondo della discografia presentando la propria produzione ad alcune case discografiche.
Qualche porta sul muso e l’impegno lavorativo (Nicola opera con intensità nel mondo del commercio) lo portano a decidere che la musica sarebbe rimasta il suo bellissimo hobby.
Nell’estate 2019 Nicola entra in contatto con SanLucaSound, una etichetta discografica bolognese gestita da Manuel Auteri e da Renato Droghetti.
Il rapporto con Manuel e Renato, iniziato per gioco (l’intenzione era solo quella di arrangiare e registrare alcune sue canzoni a titolo di svago) ma ben presto si è trasformato  in un progetto discografico che prevedeva inizialmente l’uscita di un primo singolo nell’aprile 2020.



lunedì 20 aprile 2020

“Due stelle in mezzo all’universo” il nuovo singolo di Ysé



Ysé torna con un nuovo singolo, un brano “sorpresa”, scritto ancora una volta con Renato Droghetti.
“Due stelle in mezzo all’universo” è la prova del groove contaminato dell’artista dove si applica il suo amore per le lingue alla musica.
Il testo scritto da Ysé, invita ad entrare in un mondo etereo dove parole in francese irrompono nel testo italiano per raccontare il potere dell’amore, paragonato ad un quadro di Matisse, una danza interminabile che non smetterà mai di smuovere gli animi umani e vincere sopra ogni difficoltà.
La produzione di Renato Droghetti per SanLucaSound con la supervisione di Manuel Auteri, anticipa l’uscita del suo primo EP previsto per i prossimi mesi.

Biografia
Francesca Madeo, in arte Ysé, nasce il 20 settembre 1997 a Sassuolo.
La musica è sempre stata una passione di famiglia, il padre calabrese ha lavorato da giovanissimo come radiofonico nel territorio ionico e poi a Modena. Il fratello maggiore è attualmente un richiesto dj dei locali modenesi più in voga. Fino all’età di 14 anni Francesca ha studiato danza, classica e moderna, lasciando sempre uno spazio di piacere per il canto. Abbandonata la danza, ha studiato chitarra e canto in una scuola musicale modenese. Tuttavia, seppur giovanissima, la passione per lo studio delle lingue straniere l’ha portata a intraprendere intensi percorsi di studio e soggiorni all’estero che hanno dato a Francesca questo suo groove contaminato e internazionale. Da qui il nome Ysé, dal francese, lingua alla quale è particolarmente legata.
Nel 2018 inizia a lavorare con la casa discografica bolognese San Luca Sound e a registrare in studio sotto la direzione artistica di Renato Droghetti e la supervisione di Manuel Auteri.
Il progetto prevede l’uscita nei prossimi mesi di un LP contenente una serie di cover e l’inedito “Waiting for me” scritto da lei insieme a Renato Droghetti.
Il brano diventa il primo singolo ufficiale, dal 2 Dicembre 2019 in rotazione su tutte le migliori radio italiane e presente sugli store digitali.
Viene realizzato anche il primo video clip ufficiale con la presenza alla regia di Federica Lecce.
Il 6 Aprile 2020 esce il secondo singolo, questa volta in italiano anche questa volta accompagnato da un Lyric video, scelta dettata dal grave problema che ha coinvolto il mondo e dall’impossibilità di uscire di casa.
Il brano anticipa l’uscita del suo primo EP previsto per i prossimi mesi.


Manuel Moscati in radio e negli store digitali con “Dimentica”



Il cantautore romano, tra i 65 giovani finalisti del Festival e dopo il successo alla Kënga Magjike 2018 in coppia con Becucci, sta preparando album e tour estivo
E’ davvero un periodo da incorniciare per Manuel Moscati, cantautore romano classe 1985, tra i più talentuosi artisti emergenti del panorama musicale italiano. E non solo, perché Moscati vanta importanti consensi anche fuori dai confini nazionali grazie al quarto posto assoluto collezionato in X Factor 4 Albania ed al trionfo, in coppia con Matteo Becucci, nella sezione Best Euro Trend alla Kënga Magjike 2018 con il brano Sempre.
Ora però è tempo di scalare le classifiche di gradimento italiane con l’uscita, prevista per venerdì 13 marzo, dell’atteso singolo Dimentica (Senza Dubbi Edizioni Musicali) con il quale l’artista si è garantito un posto nei 65 finalisti di Sanremo Giovani. Significativi gli apprezzamenti rivolti a Moscati dalla giuria selezionatrice della nota kermesse, capitanata da Amadeus, per un brano che ripropone quelle sonorità pop/rock tanto care alla sua produzione.
Disponibile e acquistabile sulle principali piattaforme digitali di download musicali (Spotify, Google Play, iTunes e AmazonMusic), Dimentica vanta le importanti firme, nella stesura di musica e testo, di Andrea Gallo (MinaCelentano, Viola Valentino, Mietta, Sugarfree…) e Massimo Tornese nonché la produzione di un gigante della specialità del calibro di Max Mungari (2020 Studio).
Anticipato dall’emozionante videoclip girato sulla scena di una Roma romantica tra il laghetto del Parco Centrale Eur e lo storico Cinema Farnese, con la straordinaria partecipazione degli attori Daniele Pompili e Carol Spizzichino per la regia di Francesco Maria Conti, la canzone parla: “…di una storia d’amore sulla carta conclusa ma con tutti quei tipici interrogativi del caso che lasciano aperta una speranza – racconta Manuel Moscati.- Un finale aperto, come piace a me, al quale ognuno può dare la sua interpretazione, il suo senso. E’ stato davvero significativo, per un capitolino doc come me, girare alcune scene all’interno del Cinema Farnese, tempio di una Roma d’altri tempi. Ci siamo presi un pochino di tempo in più prima di promuovere l’uscita di Dimentica perché abbiamo curato ogni minimo dettaglio come impone un brano che ha sfiorato la partecipazione alla sezione Giovani del Festival di Sanremo”.
Dimentica è soltanto il primo tassello di una mirata progettualità artistica che porterà Moscati alla prossima realizzazione di un album di inediti ed alla pianificazione di un tour estivo sui palchi delle principali città italiane.





domenica 19 aprile 2020

Luca Maris in radio con il nuovo singolo “Messaggio perfetto”




«Messaggio perfetto», l’amore per il prossimo, il nuovo singolo di Luca Maris.
Brano coerente con i suoi ideali di vita, porta in questa opera la sua vera identità, il rispetto per i suoi valori, maturati in un percorso di vita non facile ma dal quale ha saputo realizzare una filosofia esistenziale dove i sentimenti, le emozioni e la fede sono il filo conduttore che riverberano nelle vibrazioni dell’universo.
Luca Maris lancia un messaggio di amore per il prossimo con un linguaggio universale che appartiene a tutti, dal bambino al giovane all’adulto all’anziano come un dono ed una missione educativa.
Per Luca Maris la musica non è un punto di arrivo, ma il punto di partenza per un percorso umano da trasmettere alle persone in un anello che parte dal passato per legare il presente al futuro.
La sua arte è un dono che vuole condividere con generosità in tutta la sua bellezza ed intensità come dei “talenti” ricevuti da distribuire perché rendano frutti più proficui e non sterili o fini a sé stessi.
L’idea del brano di Luca Maris è quella di trasmettere, attraverso il linguaggio della canzone, un messaggio di amore per il prossimo in generale positivo.
Ci sono state e ci sono troppe occasioni negli ultimi anni che hanno portato alle cronache il mondo solo per avvenimenti gravissimi e preoccupanti.
Luca Maris con il suo nuovo brano Messaggio perfetto, invia un suo messaggio di amore per il prossimo, per cercare di invogliare le persone a porsi degli obbiettivi importanti e soprattutto ad attivarsi per realizzarli in modo positivo; scegliere il bene e non il male è il messaggio chiaro di Messaggio perfetto di Luca Maris, il non lasciarsi condizionare dalle mode e avere il coraggio di dire di no.

... noi tutti.…
…dobbiamo credere nell’amore per il prossimo…
…dobbiamo credere in noi stessi…
…dobbiamo credere in una vita sana e serena
…dobbiamo credere ed impegnarci per un futuro migliore…

BIOGRAFIA
Luca Maris, all’anagrafe Luca Marigliano (Napoli, 8 aprile 1977), è un cantautore e produttore discografico italiano, personaggio pubblico.
Nato sotto il segno zodiacale dell'ariete, è cresciuto ad Afragola (Città Metropolitana di Napoli in Campania)
Nel corso della sua carriera musicale, ha venduto oltre 100.000 copie di dischi ed è stato anche al 1mo posto della classifica generale di iTunes Italia oltre ad essere stato in classifica su spotify charts Italia e su radio airplay Italia oltre ad aver scalato le classifiche in alcuni paesi del mondo come per esempio: Olanda, Germania, Francia, Svizzera, Mexico.
Luca Maris vanta alcune partecipazioni a programmi televisivi nazionali come Al posto Tuo su Rai Due, Mistero su Italia Uno Mediaset, Pomeriggio Cinque su Canale 5 Mediaset, Striscia La Notizia su Canale 5 Mediaset, The Club su All Music.
La musica e il nome di Luca Maris, suscita interesse e spesso viene recensito ottimamente su diverse testate, riviste, blog, siti, nazionali e internazionali, come per esempio: V.I.P. Settimanale, Donna Glamour, Milano Today, Perugia Today, Napoli Today, Napoli Magazine, Afragola Informa, Kika Press, Spyit, Il Roma, Il Blog di Chartitalia, Vivaverdi S.I.A.E., La Nazione, ETiCinforma (Svizzera), Grandangolare (Germania), La Republic Cultural (Spagna), Jusbrasil (Brasile).
Ragazzino prodigio a 8 anni muove i primi passi nel mondo della musica napoletana, interpretando le canzoni classiche napoletane e si esibisce in eventi privati e pubblici e con molte esperienze fatte anche in giro per il mondo. In piu’ partecipa a della iniziative teatrali scolastiche, e debutta al Teatro Cinema Gelsomino di Afragola, ricoprendo anche dei ruoli importanti, come per esempio Lucariello in Natale in Casa Cupiello famosa commedia tragicomica scritta da Eduardo De Filippo nel 1931.
Nel 1999 si esibisce in qualità di ospite con canzoni classiche napoletane al programma televisivo “Casa Mosca” condotto dal giornalista sportivo Maurizio Mosca, in onda su Telenova emittente regionale lombarda.

Nel 1999 si esibisce in qualità di ospite con canzoni classiche napoletane al programma televisivo “Single” condotto dalla giornalista Gabriella Iafelice, in onda su Tele 37 emittente regionale toscana.
Nel 2000 si esibisce al programma televisivo “La Tremarella” in onda su Telemondo di Bientina (Pisa) .
Nel 2001 è ospite su 50 Canale a “Buon Pomeriggio” a Montacchiello (Pisa).
Nel 2002 è attore protagonista di una puntata al programma televisivo “Al posto tuo” condotto dalla giornalista Alda D’Eusanio, in onda su Rai Due.
Nel 2003 è ospite e si esibisce al programma televisivo “Debutto” di Marco Vigiani e Laura Toccafondi dal centro commerciale “I Gigli” di Campi Bisenzio (Firenze) e in onda su Teleregione.
Nel 2003 si esibisce in qualità di ospite con canzoni classiche napoletane al programma televisivo “Curriculum” condotto dalla giornalista Gabriella Iafelice, in onda su Odeon Tv.
Nel 2003 è attore protagonista di un servizio per “Striscia la notizia” con Ezio Greggio e Enzo Iacchetti, in onda su Canale 5 Mediaset.
Nel 2004 è ospite di una puntata al programma televisivo “The Club” condotto dal Vj Luca Abbrescia, in onda su All Music.
Nel 2005 esordisce discograficamente con "A te Mondo" prodotto da M.D. Produzioni e distribuito da Music Paradise. Il disco contenente canzoni classiche napoletane rivisitate negli arrangiamenti e 3 inediti. Il primo singolo inedito estratto dal titolo "Ines" feat. Tony Esposito, viene trasmesso da numerose emittenti radiofoniche. Il disco vende oltre 10.000 copie.
Nel 2005 insieme alla sua produttrice discografica Ines Diaz, idea, presenta e si esibisce per 4 puntate nel programma televisivo “Ora tocca a me” , in onda su Teleregione/Europa7 insieme ad altri artisti ospiti: Tony Esposito, Fred Jr Buscaglione (figlio di Fred Buscaglione), Bruno & Bellitamburi e Tommy Riccio.
Nel 2005 si esibisce insieme a Tony Esposito in un concerto al Palazzo dei Congressi di Lugano (Svizzera).
Nel 2005 viene invitato dal noto giornalista e conduttore televisivo Giorgio Fieschi al suo programma televisivo “Il Quotidiano” per un’intervista, in onda sulla TSI 1 a Lugano (Svizzera).
Nel 2005 viene intervistato dalla giornalista Simona Galli al programma televisivo “Via Vai”, in onda su Teleticino a Melide (Svizzera).
Nel 2005 è ospite di Roberta Capanni a “Linea Diretta” in onda su TVR Teleitalia a Campi Bisenzio (Firenze).
Nel 2005 è ospite di Salvatore Scaravilli e Mario Ciuffi  al programma televisivo “La Frustata” in onda su TVR Teleitalia a Campi Bisenzio (Firenze).
Nel 2006 insieme alla sua produttrice discografica Ines Diaz, idea, presenta e si esibisce nel programma televisivo “A te Mondo” per 4 puntate insieme ad altri artisti ospiti: Tony Esposito, Tony Cercola, Mario Da Vinci (Papà di Sal Da Vinci), Ciro Giorgio, Adele Fuccio, Enzo Musto, Rossella Feltri, Nando Mariano, Alfredo Minucci, Fabio Cozzolino, Maurizio, in onda su Napoli Nova e Sky 854.
Nel 2008 E’ ospite al Convegno a “Casa di Booklet” Associazione Audio Coop Mei Fest di Faenza, coordinato da Valerio Corzani, ospiti in quella occasione anche Teresa De Sio, Amir e Ciccio Merolla.
Nel 2010 esce il suo secondo disco questa volta di tutte canzoni inediti scritte nei testi e nelle musiche dallo stesso Luca Maris, intitolato "Quante storie..." prodotto da M.D. Produzioni e distribuito a livello nazionale da Top Records/Edel Italia e Mondadori store, il disco viene presentato al MEI (Meeting degli Indipendenti) di Faenza, viene bene accolto dal mercato italiano e estero, e viene inserito anche nella playlist di Rai Isoradio da Alessandro De Gerardis, il disco inoltre, viene presentato anche ad altre prestigiose occasioni, dal MMVV di Barcellona (Spagna), all’ASSOII-SUISSE di Zurigo e al Midem di Cannes, e vende oltre 10.000 copie confermando di fatto il successo del primo disco.
Nel 2010 si esibisce al Mercat de Musica Viva de Vic 2010 a Barcellona (Spagna).
Nel 2011 è ospite di un servizio a Mistero su Italia Uno Mediaset.
Nel 2012 è ospite da Barbara D’Urso a Pomeriggio Cinque su Canale 5 Mediaset.
Nel 2012 è ospite e si esibisce a Cantando Ballando su Canale Italia a Padova.
Nel 2012 è ospite e si esibisce su Romania Tv, dal Teatro Tendastrisce di Roma per la comunità Rumena in Italia, davanti a 8.000 persone, ospiti della serata anche i Jalisse.
Nel 2013 esce il singolo inedito dal titolo "Fuori e dentro noi" con annesso il videoclip musicale, testo e musica di Luca Maris, prodotto da M.D. Produzioni e distribuito da Top Records/Edel Italia e Mondadori store. Il singolo diventa una delle colonne sonore della Onlus "Un cuore per tutti...tutti per un cuore", Presidente il Prof. Ivo Pulcini. Tutto l'intero ricavato senza limite di tempo sarà devoluto all'Associazione. La donazione si propone di raccogliere fondi, al fine di consentire all'Associazione di realizzare progetti sociali nel settore della beneficenza e dell'assistenza alle persone che soffrono. Il singolo viene presentato allo spazio eventi Mondadori Multicenter di  Milano, sold out tra pubblico, artisti, giornalisti, radio e tv e ne da notizia anche il Televideo della Rai. Alcuni nomi illustri presenti quali Tony Esposito, Dario Salvatori, Massimo Luca. Inoltre il brano viene suonato da alcuni network come per esempio Radio Cuore, LatteMiele, Radio Reporter, Radio Fantastica, Radio Gamma, Radio Studio54 e il circuito delle 100 Radio piu’ belle d’Italia.
Nel 2013 è ospite e si esibisce alla 23a edizione al Derby del Cuore allo stadio olimpico di Roma davanti a 40.000 persone.
Nel 2013 è ospite e si esibisce al Premio Mario Musella al Castel Nuovo, alias Maschio Angioino di Napoli.
Nel 2013 è ospite e si esibisce al 4to Memorial Mino Reitano al Teatro Francesco Cilea di Reggio Calabria.
Nel 2013 è ospite dell'A.F.I. (Associazione Fonografici Italiani) e si esibisce presso Casa Sanremo di Sanremo.
Nel 2013 è ospite di Roberto Salvini a “Casa Roberto” in onda su Retecapri da Sanremo.
Nel 2013 è ospite e si esibisce al Gran Gala della Solidarietà per la ONLUS “Un cuore per tutti…tutti per un cuore”, presidente Prof. Ivo Pulcini, presso l’Hotel Sheranton di Roma. Presentatore della serata Fabrizio Frizzi, altri ospiti alla serata Sergio Cammariere, Little Tony, Manuela Villa, Massimo Di Cataldo.
Nel 2013 insieme alla sua produttrice discografica Ines Diaz, idea, presenta e si esibisce al programma televisivo “da Napoli nel Mondo” per 4 puntate insieme ad altri artisti ospiti Luciano Caldore, Elvya Garofano, Pino Moccia, in onda su Napoli Mia Tv e Sky 951 dgtv 641.
Nel 2013 è ospite e si esibisce alla 20° edizione di Miss Mamma Italiana, concorso nazionale di bellezza e simpatia, presso l’Hotel Fattoria la Principina di Principina Terra (Grosseto)
Nel 2014 esce il suo terzo disco di canzoni inedite dal titolo “E’ stupendo” prodotto da M.D. Produzioni e distribuito da Halidon, il disco conferma il successo dei precedenti dischi e vende oltre 10.000 copie.
Nel 2014 esce l’articolo sul disco “E’ stupendo” sulla rivista Vivaverdi del mese di ottobre della S.I.A.E.
Nel 2014 partecipa con Cristiano De Andrè, Francesco Baccini, Patrick Ray Pugliese, e tanti altri artisti, al corteo in seguito all’alluvione di Genova. La notizia esce anche su Repubblica di Genova.

Nel 2014 è ospite di Roberto Salvini a “Da zero a cento” in onda su Telereporter a Milano.
Nel 2015 è ospite di diversi vernissage di successo a livello nazionale e internazionale organizzati dal noto manager della cultura Salvo Nugnes. Altri ospiti dei vernissage Cristiano De Andrè, Katia Ricciarelli, Vittorio Sgarbi, Silvana Giacobini, Dalila Di Lazzaro, Alessandro Sallusti, Francesco Alberoni, Giorgio Forattini, Antonino Zichichi.
Nel 2016 esce il singolo inedito dal titolo "Luna e Sole" (No al Razzismo SI alla Pace) e che vede come featuring l'artista Tony Esposito (al Tamborder, suono onomatopeico di uno dei suoi piu' famosi brani, kalimba de luna). Il singolo viene prodotto dalla M.D. Produzioni e distribuito da Believe Digital Italia. Il singolo ha avuto un successo pazzesco, facendo diventare Luca Maris l'artista dei record, è l'unico brano ad aver raggiunto tante volte la top ten Italia per tre anni consecutivi arrivando anche al primo posto della classifica generale di iTunes Italia. Il singolo vende oltre 25.000 copie. Un pezzo che non vede il suo successo fermarsi al confine italiano: in Svizzera, Olanda, Germania, Francia e Messico sono solo alcuni dei paesi dove ha scalato le classifiche facendosi imponentemente spazio tra le voci note del momento. Il brano è stato anche in classifica su spotify charts Italia e su radio airplay Italia con migliaia di passaggi radiofonici rilevati su oltre 100 radio su tutto il territorio nazionale e viene trasmesso anche da Radio Coop Italia nei punti vendita Coop Italia e viene rilevato anche su RTL 102.5, le visualizzazioni su YouTube sono oltre 5.000.000 e non sembrano arrestarsi nel tempo. "Il messaggio del brano è chiaro, forte e diretto, è a favore dell’unione dei popoli nel mondo, è a favore della pace ed è contro le guerre, il razzismo e la discriminazione razziale e territoriale. Il ritmo (movimento) di Luna e Sole, simboli della nostra esistenza, scandiscono giorni e notti indistintamente sulla terra, di qualsiasi essere vivente, di qualsiasi etnia, colore e sesso". Il testo del brano viene inserito anche sul sito  di MTV, Rockol e Wikitesti.
Nel 2016 è ospite di Sara Bellini su Teleticino da “In onda con voi” a Melide (Svizzera).
Nel 2017 è ospite di Estella Patelli su Roking TV da Caffè dell’Arte a Locarno (Svizzera).
Nel 2019 è ospite del noto video blogger Lambrenedetto XVI.
Nel 2019 il brano "Luna e Sole" (No al Razzismo SI alla Pace) è su tutti gli schermi MetroMusic delle Metropolitane di Roma, Milano e Brescia di TelesiaTv.
Nel 2019 partecipa al Festival di Napoli con il brano “Luntano senza e te”, testo e musica di Luca Maris, e gli viene conferito il premio speciale "Tu si 'na cosa grande".
Nel 2020 è ospite e si esibisce al Premio Lucio Dalla a Sanremo 2020, invito ricevuto dal Patron Maurizio Meli.

Album in studio
2005 - A te mondo
2010 - Quante storie
2014 - E’ stupendo

Singoli
2013 - Fuori e dentro noi
2013 - Simme napulitane
2013 - Luntano senza e te
2013 - Complicato in amore
2016 - Luna e Sole (No al Razzismo SI alla Pace)

Duetti
Nel 2005 – Luca Maris (duet white con Tony Esposito) Ines
Nel 2010 – Luca Maris (duet white Monica Hill) Sale del Mare
Nel 2012 – Luca Maris (duet white Francesca Murgia) Sempre a pensare
Nel 2013 – Luca Maris (duet white Luciano Caldore) Simme napulitane
Nel 2013 – Luca Maris (duet white Anthony) Luntano senza e te
Nel 2013 – Luca Maris (duet white Pino Giordano e Ines Diaz) Complicato in amore

Premi e riconoscimenti
2011 – Targa “Non solo Gomorra Festival”
2013 – Targa “Premio Mario Musella”
2013 – Targa “Mino Reitano Memorial”
2013 – Targa “A.F.I.” Associazione Fonografici Italiani
2013 – Targa “AssoDeeJay” Associazione Nazionale DeeJay
2013 – Premio “La Milano Sanremo della canzone Italiana” R.E.A. Radio Televisioni Europee Associate
2019 – Premio “Tu si ‘na cosa grande” Festival di Napoli 2019

Produttore e Autore
Nel 2012 ha prodotto e scritto l’album “Ascoltami…” di Francesca Murgia (Top Records/Edel Italia e Mondadori store) il disco vende oltre 10.000 copie. Oltre ad aver firmato i brani della sopracitata interprete, ha scritto canzoni per Elvya Garofano “Our love forever” (in inglese), Monica Hill “Sale del mare”, Luciano Caldore “Simme napulitane”, Anthony “Luntano senza e te”, Pino Giordano “Complicato in amore”

La vita privata di Luca Maris
Anche se non si sa molto ma si vocifera che attualmente sia single, ha quattro figli di cui rendono straordinariamente felice l'artista napoletano. La prima figlia avuta dalla sua prima compagna e tre figli avuti dalla sua ex moglie Ines Diaz sua storica produttrice discografica di cui il sodalizio artistico si è sciolto nel 2016 insieme alla loro separazione coniugale prendendo di fatto ognuno di loro strade diverse.
Nel 2019 ha dichiarato pubblicamente il suo difficile periodo che lo ha visto lottare contro l’anoressia da stress per alcuni anni.
Luca Maris, è su wikipedia ed ha dei suoi account ufficiali, su Instagram, Facebook, Twitter, Linkedin.





Il Nucleo in radio e negli store digitali con il nuovo singolo “Cammina con me”



Dopo un lungo periodo di assenza, interrotto dall’apripista ”Cellule Impazzite”, Il Nucleo rilascia il secondo singolo, “Cammina Con Me, in uscita martedì 14 aprile, e anticipatore dell’album di inediti “Oltre”, la cui uscita è stata posticipata per la seconda metà dell’anno. “Cammina Con Me è una scelta che va di fuori del programma originale promozionale, ma della quale siamo più che felici. Dare una possibilità a questo brano è una gran cosa per noi. E’ uno di quelli in cui crediamo maggiormente e che ci rappresenta al meglio … non a caso è al n° 1 della tracklist del disco.”
La band reggiana, tornata in attività con tutta la formazione originale a fine 2018 (Andrea Zanichelli - voce e chitarra, Marcello Presi - chitarra, Mauro Buratti - basso e synth, Luca Canei - batteria), è dunque pronta ad anticipare un altro capitolo dell’atteso disco.

Negli scorsi giorni, attraverso i canali social e youtube, Andrea e la band stanno pubblicando diverse esibizioni live, unplugged e non, dai propri home studio, per riuscire a mantenere un rapporto stretto e diretto con i propri fans, in un periodo difficile come questo. In queste esibizioni chiamate “homesessions” si troveranno alcune anticipazioni del disco.
“Cammina Con Me”, come tutti gli altri brani, vede la produzione artistica “autodelegata” alla band stessa, affidata al leader della band Andrea Zanichelli, alla cabina di regia, dopo aver lavorato negli ultimi anni con vari artisti, sia alla parte musicale che alla parte visuale. Il nuovo singolo sarà accompagnato dall’omonimo videoclip, realizzato in collaborazione con Emilia Produzioni, la casa di produzione video fondata dallo stesso Andrea Zanichelli.
Il Nucleo ritornerà anche con le prime date live, appena questo sarà possibile, durante il nuovo anno.




sabato 18 aprile 2020

Nuova composizione per Fabio D’Amato “Heroes”



Fabio D’Amato, autore e compositore di musica pop, colonne sonore e jingle per spot pubblicitari, dopo l'ottimo riscontro ottenuto per il suo secondo album “Essential Songs 2”, e dopo l'uscita dei singoli "Peace" (con relativo videoclip), “ThankU” e “2.16”, propone una nuova composizione dal titolo “Heroes”, dedicata a tutta la realtà sanitaria impegnata a gestire l'emergenza Covid-19.

Videoclip ufficiale al seguente link: 





Di seguito le parole dell’artista:
“Sono giorni difficili, complicati, perché siamo in guerra contro un nemico invisibile, una guerra combattuta con poche armi a disposizione, ma con tanto coraggio, soprattutto da chi ha deciso di essere lì, in prima linea, al pronto soccorso, nelle corsie degli ospedali, nelle sale di rianimazione.
Sono ormai settimane che leggo storie di infermieri e medici che mettono in pericolo la propria vita facendo orari impossibili, senza riposare mai. Uomini e donne che hanno deciso di anteporre la vita di chi ha bisogno alla propria. Foto, racconti, video di persone che, con estremo coraggio, affrontano qualsiasi ostacolo pur di salvare vite, con dedizione, dando fondo a tutte le proprie energie, come pugili che non vogliono gettare la spugna e che si ostinano a rimanere in piedi nonostante i pugni subiti.
Tante sensazioni, tanti pensieri che mi hanno portato a sedermi di fronte alla mia amata tastiera. Mi sono immaginato davanti ad un pianoforte a coda, seduto tra le corsie degli ospedali, circondato da personale medico. Ho chiuso gli occhi, ho appoggiato le mani sulla tastiera del mio pianoforte ed ho iniziato a suonare. Così è nato "Heroes", un brano dettato dal cuore e dedicato a tutti i medici ed infermieri per dire loro grazie. Grazie per la pazienza, la fatica, il peso delle giornate, per le piccole e grandi vittorie. Grazie per tutto quello che state facendo. Grazie per essere gli eroi di questo pianeta”

venerdì 17 aprile 2020

Ester feat Dj-V in radio e nei digital store con “Figli del Mare”



Da oggi è disponibile per il download e lo streaming su tutte le piattaforme digitali il brano “Figli del mare”, nuovo singolo della giovane cantante comasca Ester, vincitrice dell’Anime Vocal Contest di Lucca Comics & Games 2019, la gara canora nazionale già ribattezzata dalla stampa come il “Sanremo delle sigle dei cartoon”.
Si tratta della canzone originale ispirata al film “I figli del mare” del regista Ayumu Watanabe, tratto dall’omonimo manga di Daisuke Igarashi distribuito in dvd e blue-ray da Dynit in concomitanza con l’uscita del brano.

L’arrangiamento, curato da DJ-V, è ispirato dalle oniriche atmosfere evocate dalla pellicola, in bilico tra spiritualità e surrealismo, rese ancor più intense dalla potente voce di Ester, proveniente dal mondo del musical e del K-pop, per la quale sono già in preparazione altre novità in uscita a breve, sempre su etichetta Latlantide.


In radio il nuovo singolo dei Blonde Brothers “Io Resto a Casa Mia”



In attesa dell’uscita del nuovo Album "Emozioni Fast Food", posticipata vista la situazione di isolamento in tutta Italia, il brano esorta tutti noi a rimanere a casa così: “Andrà tutto bene”. 
Il testo si sviluppa paragonando questa situazione di disagio ad una partita di Calcio, Sport nazionale che unisce le folle e lo spirito di appartenenza. Il tutto collegato da un ritornello molto orecchiabile che richiama gli Hashtags più popolari di questo periodo: #andràtuttobene #iorestoacasa. 
Il brano è arrangiato dal Produttore Discografico Alberto Rapetti in stile elettro-reggae con delle matrici Country in struttura pop radiofonico.
Lo spirito con il quale è stato creato il brano è il Mantra ripetuto nel ritornello: “Io Resto a casa mia, Andrà tutto bene, Io resto a casa mia, Ci abbracceremo insieme”