Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

sabato 29 agosto 2020

Giordano Cestari in radio il nuovo singolo “Chaturanga” , già disponibile nei digital store

 


Chaturanga è il nuovo singolo del cantautore modenese Giordano Cestari, brano già disponibile nei digital store, che darà il titolo al nuovo album in uscita nel 2021.

“Il videoclip è stato girato durante il lockdown 2020 a casa mia dal regista James Kye. Per sconfiggere il tempo durante questo isolamento forzato, ho scoperto un’inedita passione per la pittura in acrilico che mi ha portato a dipingere 50 tele in 2 mesi. Durante la realizzazione del video, ho quindi colto l’occasione per dipingerne una nuova ed inedita che è stata poi donata in beneficenza”.

 

Video: 


 

L’ artista, che ha pubblicato qualche anno fa il suo prima album “UN POSTO”, non si ferma e sta ultimando il suo nuovo album.

Grazie alla pubblicazione del suo primo disco, la vita di Giordano Cestari è cambiata: la sua notorietà è cresciuta insieme all’ ambizione di cercare nuovi orizzonti musicali. Ammettendo di avere poco a che fare con il main stream, “Chaturanga” si presenta come un cambio di rotta verso l’indie music. Esistono è vero già tante sfumature del pop, quindi se brani come “LUNA” e “NON BASTA” e la stessa “UN POSTO” hanno fatto tanto cantare e ballare durante i suoi live, qui siamo davanti ad un nuovo album che si presenta molto più ricco di testi e di generi musicali diversi dal precedente, una scelta artistica importante per questo cantautore di Modena.

 

Biografia

Giordano Cestari canta dall'età di 6 anni. Appresi i primi rudimenti musicali dal padre e diplomatosi in canto moderno all'Accademia di Musica Moderna, si scopre ben presto non solo cantante ma anche musicista versatile, suona infatti chitarra, armonica e basso. Facendosi notare nell'ambiente musicale modenese, prende parte a diverse band giungendo alla collaborazione con Amos Amaranti e alla produzione del suo primo cd di covers dal titolo "The Impossible Session”. Collabora in studio con diversi artisti tra i quali BRANDO, MAX dei BINARIO, i VITAMINA (band prodotta da Eros Ramazzotti) e AGNESE Manganaro.

Partecipa a diversi concorsi tra i quali il Festival di Castrocaro, il Premio Recanati, il Festival delle Arti di Bologna, il Premio Lunezia e la nota Accademia di Sanremo raggiungendo contatti importanti, tra i quali Marco Mazzoli dello ZOO di 105 che trasmette in diretta un suo brano ancora inedito. L'attività in studio, si alterna a quella live, apre infatti i concerti per artisti quali: TUCK & PATTY, JAMES TAYLOR QUARTET, e MAURIZIO VANDELLI in Piazza Grande a Modena insieme a Caterina Caselli, Mogol, Beppe Carletti dei Nomadi, i Rats e tanti altri. In seguito prende parte all'iniziativa "Note per L'Emilia" il concerto per gli alluvionati della bassa modenese. Nel 2017 esce "UN POSTO" il suo primo album. Nel 2021 uscirà il suo secondo album “CHATURANGA” anticipato dall’ononimo singolo “CHATURANGA” in uscita ad Agosto 2020.

mercoledì 26 agosto 2020

In libreria: Aforismi di luce di Claudio Borghi edito da Negretto Editore


La storia coincide con lo sviluppo immobile dell’eternità pensante, simultaneamente linea e circolo, forma indescrivibile entro la dimensione finita del tempo. La mente si fa storia se riesce a ristorare con l’acqua della visione ultima, ad alleviare il dolore di chi non riesce a elevarsi in volo a percepirla.” – Claudio Borghi

In tutte le librerie virtuali e fisiche dal 1° settembre 2020 sarà disponibile il nuovo libro di Claudio Borghi, “Aforismi di luce – Frammenti filosofici e teologici 1976-78” edito nella collana “Versi di versi” della casa editrice mantovana Negretto Editore.

È lo stesso autore che, sin dal principio nella premessa, presenta le fonti che hanno permesso le riflessioni presenti in “Aforismi di luce”:

Le fonti, seppur molteplici, sono chiare: il libro della Genesi, il Vangelo di Giovanni, l’Apocalisse, i presocratici, Platone, Aristotele, Plotino, Dionigi Aeropagita, Agostino, Meister Eckhart, Cusano, Pascal, Spinoza, Schelling, Novalis, Rimbaud, Nietzsche, Kierkegaard, Schopenhauer, i mistici cristiani, qualche teologo del Novecento, Bergson. L’ispirazione più forte mi venne dalle Enneadi di Plotino, da L’evoluzione creatrice di Bergson e dai Frammenti di Novalis, autentici timoni nella turbinosa navigazione metafisica.”

Claudio Borghi procede con l’avvertenza al lettore riguardo l’importanza dell’atteggiamento contemplativo (propriamente con l’accezione di “Insistenza prolungata dello sguardo o del pensiero su una fonte di meraviglia o di ammirazione”, dal lat. contemplatio -onis: cum templum, con lo spazio del cielo) per le parole che si andranno ad incontrare nei frammenti filosofici e teologi:

La speculazione nasce da parole come sorgenti molteplici di senso, progressivamente svelate: luce, tenebra, io, Dio, Unico, movimento unico, Opera, Disegno sono nuclei linguistici che riverberano potenza e generano le onde guida del pensiero. Lo stile è vertiginoso. Dalle sequenze come dai singoli frammenti emana una luce di scavo profondissimo, all’insegna di una ricerca assoluta, senza interlocutori, in cui avevo attinto una dimensione spirituale unica, una sorta di fascio bruciante di energia interiore. Parole e idee sembrano tratte da un flusso magmatico. Si intravede e intrasente un contatto, la vicinanza di un fondo – o di un apice – sempre imminente.”

Segue una nota critica, avente come titolo “Una metafisica della Figura”, firmata dal cultore di filosofia Davide Inchierchia, ed indirizzata all’esplicazione non solo dell’importante tema affrontato (l’Origine assoluta) ma, come si leggerà in questo estratto, l’accento cade anche sulla forma letteraria utilizzata: il frammento.

Per quanto il frammento, con la sua caratteristica a-sistematicità, costituisca senz’altro la cifra formale dell’opera, non si tratta di un testo ‘frammentario’. Nonostante il carattere visionario, a tratti rapsodico, di un flusso interiore a prima vista di difficile decifrazione, è possibile coglierne – quasi musicalmente, ad una lettura lenta – la pulsante trama unitaria. Come accade negli illustri esempi letterari o filosofici di pensiero aforistico cui l’Autore si volge più o meno direttamente (Pascal, Kierkegaard, Schopenhauer, ma soprattutto Novalis) negli Aforismi ricerca conoscitiva, riflessione speculativa e meditazione spirituale si fondono con sapienza cercando di attingere l’unico Centro: la Cosa ultima, l’Origine assoluta nella quale materia e coscienza, immanenza e trascendenza – anziché ipostasi separabili – entrano in risonanza quali emanazioni sostanziali di una viva Essenza che di sé permea ogni creatura ed ogni natura.” – Davide Inchierchia

“Aforismi di luce” è suddiviso in nove capitoli: “Trasformazioni”, “Il pensiero come visione”, “l’Universo”, “Il movimento unico”, “L’azione creatrice”, “Pensieri della sera (undici movimenti)”, “Nuove trame di luce”, “L’oasi nel profondo”, “Bianche schiume del molo”. Segue una postilla dell’autore e chiude la postfazione dell’editore Silvano Negretto dal titolo: “Dire l’indicibile”.

Ogni giocatore non soltanto gioca, ma è anche giocato. Come il gioco, l’opera poetico-artistica come la speculazione scientifico-filosofica sono esperienze in cui il fruitore – come l’autore – è coinvolto: eventi a cui l’uomo partecipa nel divenire suo proprio e della storia culturale del suo tempo. In sintonia con Sini e Gadamer, gli Aforismi di Borghi viaggiano sulla lunghezza d’onda di una “immaginazione creatrice” che, come annotavamo nella conclusione degli appunti di lettura a L’anima sinfonica (Negretto, 2017), ci pare protesa “ad una cultura del futuro, in direzione di una ricerca sempre in divenire, fonte di ulteriori stimoli per la poesia e la letteratura contemporanea”.” – Silvano Negretto

 

Le librerie, per eventuali richieste dei lettori, sono tenute a rivolgersi ai distributori regionali che sono indicate nel sito Negretto Editore.

 

Written by Alessia Mocci

Responsabile dell’Ufficio Stampa di Negretto Editore

 

Info

Sito Negretto Editore

http://www.negrettoeditore.it/

Acquista “Aforismi di luce”

https://www.ibs.it/aforismi-di-luce-libro-claudio-borghi/e/9788895967387

Postfazione “Dire l’indicibile”

https://oubliettemagazine.com/2020/05/15/dire-lindicibile-delleditore-silvano-negretto-la-postfazione-de-aforismi-di-luce-di-claudio-borghi/

Pagina Facebook Negretto Editore

https://www.facebook.com/negrettoeditoremantova/

Gruppo Facebook di discussione Utopia

https://www.facebook.com/groups/utopiadiscussionefilosofica/

 

Fonte

https://oubliettemagazine.com/2020/08/24/in-libreria-aforismi-di-luce-di-claudio-borghi-edito-da-negretto-editore/

mercoledì 19 agosto 2020

DAVIDE SARACINO: “IL MARE ADDOSSO” è il singolo d’esordio del giovane cantante leccese



Il brano reggaeton-pop pubblicato per Tyrus Records, racconta la leggerezza di un’estate vissuta fra giovani amori e notti spensierate.



«Il mondo quest’anno è stato vittima di una pandemia che ci ha privati di sentimenti come la spensieratezza e la serenità. Ecco perché con la mia canzone voglio comunicare la speranza e la gioia del poter vivere, anche quest’anno, l’estate. L’estate con le sue gioie, i suoi amori, le sue giornate indimenticabili e il mare» - dichiara il giovane cantautore leccese, alle prese col suo primo singolo.   


La canzone che omaggia la stagione estiva con un sound reggaeton-pop fresco e frizzante, è stata scritta da Stefano Paviani e Nicola Messadaglia. 




Radio date: 30 luglio 2020

Etichetta: Tyrus Records





BIO


Davide Saracino è un ragazzo leccese di vent’anni, con la passione per la musica. Studia flauto traverso da quando ha dieci anni e canto da poco più di un anno. Il suo passato non è dei più facili: nel 2017 è protagonista di un incidente stradale che costa la vita a suo padre e lo fa entrare in coma. Fortunatamente, dopo una dura lotta, Davide riesce a svegliarsi e a superare questa tragedia. Grazie alla caparbietà e alla forza che lo contraddistinguono, il giovane cantante riesce a trasformare una sfortuna in un motivo di rivalsa, decide così di dedicare tutto se stesso alla musica. A luglio 2020 pubblica il suo singolo d’esordio “Il mare addosso”, per Tyrus Records.     


Contatti e social

Instagram


FEDERICO AVALLONE feat. SHOOKER: “CIA CIAONE” è il nuovo singolo del cantautore milanese realizzato col giovane producer di Torino



Un testo dissacrante supportato da un sound solare ed energico, caratterizza il brano che celebra la ritrovata leggerezza a seguito del difficile periodo di pandemia mondiale.   





«Verso la fine della quarantena da COVID-19, lo scenario che ci si poteva prospettare per l’estate italiana era tutt’altro che definibile come “periodo di ripresa”.  In contrapposizione a questo c’era però un’incontrollabile necessità di riappropriarsi delle proprie vite e delle proprie abitudini, con la volontà di godere delle piccole cose che prima si davano per scontate». Federico Avallone




“Cia ciaone” nasce proprio per comunicare una rinnovata consapevolezza nell’apprezzare tutte quelle cose che prima erano date per ovvie e oggi vengono invece bramate. Per farlo, l’artista milanese sceglie però di usare un testo ironico e dissacrante, dotato di una buona percentuale di cinismo generazionale. Il brano, inizialmente nato come esperimento in vista di un concorso di songwriting, è stato poi preso e riarrangiato completamente da Shooker, giovane producer di Torino, che ha fin da subito percepito del potenziale nel progetto.  

Il sound energico e solare del pezzo è arricchito dall’inserimento di chitarre distorte, che svelano il passato artistico di matrice rock del cantautore milanese.

  

Radio date: 31 luglio 2020

Etichetta: Tyrus Under – licenza Rusty Records




BIO


Federico Avallone nasce a Milano il 5 maggio del 1988 e attualmente vive a Legnano. Nel 2006 prende le prime lezioni di canto e di musica fino a frequentare l’Accademia del suono di Milano (seguito da docenti del calibro di Paola Folli, Francesco Rapaccioli e Vera Calacoci). La sua voce viene spesso utilizzata in quel periodo per pubblicità radio/televisive diffuse sull’intero suolo nazionale. Tra il 2006 e il 2012 trascina la sua band di matrice hard rock americano “Rising Wind” in un’intensa attività live nel nord Italia e negli USA, arrivando a condividere il palco con Scorpions, Twisted Sister, Ratt, Cinderella e altre band storiche del rock anni 80.  Nel 2013 Avallone intraprende un nuovo percorso, questa volta in lingua italiana, con la band pop-rock “Redamour”, con la quale nel 2015 incide un album di undici tracce inedite. Nel 2016 Federico, sentendo il bisogno di cambiare e di vestirsi di atmosfere più raccolte e sussurrate, decide di avviare una carriera da solista. Il primo singolo si chiama “Alla Deriva” e viene pubblicato nel 2017 con la produzione di Kikko Palmosi, storico produttore dei Modà e altri big italiani. Pochi mesi dopo, avviene l’incontro col rapper Ranzy e, riscontrando fin da subito una forte affinità musicale, pubblicano assieme vari singoli tra i quali “Tempesta”. Dal 2018 ad oggi l’artista milanese alterna l’attività live alla stesura e produzione di numerosi provini e, nel luglio del 2020, in collaborazione col giovane producer torinese Shooker, presenta il singolo estivo “Cia Ciaone”, un brano energico e travolgente che tratta le tematiche post covid in chiave ironica e dissacrante. 


Shooker (all’anagrafe Riccardo Marantonio) nasce a Torino nel 2001. Le sue influenze musicali spaziano dal rock degli anni ‘80 alla musica elettronica degli anni 2000 e questo ampio range di ascolti gli ha permesso nel tempo di saper apprezzare e produrre egregiamente in generi diversi.  Dapprima DJ e in seguito producer, Riccardo decide di intraprendere gli studi alla facoltà di informatica musicale a Milano, affinando le sue tecniche di produzione ed evolvendosi come artista. Nell’aprile del 2020 pubblica il suo primo singolo, “Nebula”, che registra subito oltre 25.000 streams su Spotify. Nel luglio dello stesso anno produce il singolo “Cia Ciaone” in collaborazione con Federico Avallone. 





Contatti e social


FEDERICO AVALLONE


YouTube

Instagram

Facebook

TikTok 

Spotify 


SHOOKER

Spotify 

Instagram

Facebook




MIKY DEL CAMBIO “ALI DI CARTONE” è il nuovo singolo del cantautore potentino


Dopo aver partecipato a prestigiosi concorsi musicali e aver aperto i concerti di Enzo Avitabile, Eugenio Bennato, Antonio Maggio, Mario Rosini e Tricarico, il giovane artista presenta un nuovo singolo fra pop e black music.



«A volte bisogna solo lasciarsi andare in amore. È inutile cercare di chiudersi in una corazza. Nulla può difenderci dall’istinto di amare, tanto vale seguirlo e dargli ragione». Miky Del Cambio 


“Ali di cartone” è un brano che, senza filtri e barriere, rappresenta l’amore come unico modo di distruggere le “ali di cartone” che spesso usiamo per proteggerci, a causa della paura di soffrire. Il singolo che abbraccia pop e black music è stato scritto e prodotto dallo stesso Del Cambio. 


Radio date: 30 luglio 2020

Etichetta: Tyrus Records (in licenza Rusty Records)





BIO


Miky Del Cambio, nasce a Potenza il 10 novembre 1992. All’età di 8 anni si avvicina al mondo del pianoforte da autodidatta e non lo abbandonerà più. Sin da giovanissimo frequenta accademie musicali di alto calibro che lo portano a conoscere artisti di spessore della musica italiana, primo fra tutti, il M° Ciro Caravano del gruppo “Neri per caso”, che decide di renderlo solista del coro di Pop, fondato nella città di Potenza. Da subito si dedica allo studio del Rhythm & Blues, genere che lo ha accompagnato sin da bambino, grazie ai vinili presenti in casa. Miky inizia a scrivere i suoi brani all’età di 16 anni e da allora non si è mai fermato. Con le sue canzoni ha la fortuna di partecipare ed ottenere risultati molto soddisfacenti in molti concorsi nazionali, fra cui Festival di Castrocaro, Area Sanremo, Premio Mia Martini, Tour Music Fest e tanti altri. Apre anche numerosi concerti di artisti fra cui Enzo Avitabile, Eugenio Bennato, Antonio Maggio, Mario Rosini, Tricarico. La sua prima pubblicazione sugli store digitali risale al 2016 con un album dal titolo “Indescrivibile”, contenente 9 brani. Subito dopo vengono rilasciati due singoli: “Snow” e “Ad occhi chiusi”. Nel 2017 scrive, produce e pubblica l’inno della squadra della sua città, il Potenza Calcio, che viene pubblicato esclusivamente su Youtube con il titolo “Domenica per te”. Da qui inizia a studiare e cercare nuove sonorità che possano ispirarlo e a creare le basi per uno studio di produzione discografica. Inizia il periodo di ricerca della giusta fusione tra RnB, musica nera e pop, e dopo un anno esce il singolo “Il tuo profumo addosso”, che riscuote anche un discreto successo sugli store digitali arrivando a totalizzare i 10mila stream su Spotify. Nel 2020 con distribuzione Artist First, vengono pubblicati altri due singoli: “Il viaggio” (che supera i 130.000 stream sugli store digitali) e “A volte sbaglio a volte no” che resta per ben 3 mesi (dal 10 Aprile -radio date- fino a luglio) nella Indie Music Like del Mei, fino ad arrivare alla posizione N°49 tra i singoli italiani più trasmessi in radio. Il 30 luglio 2020 pubblica il singolo “Ali di cartone”.




Contatti e social

Facebook

Instagram

Canale Youtube

Sito

Spotify

Twitter

 VEVO


sabato 8 agosto 2020

Antonella Rocca in radio con il nuovo singolo “Il gioco dell’amore”

 

Dopo “Soli io e te” ecco in radio il nuovo singolo della cantautrice siciliana Antonella Rocca “Il gioco dell’amore”, brano che parla dell’Amore, dal corteggiamento alla passione che ti porta a vivere sulla giostra della vita, vista come un gioco per arrivare poi alla felicità.

Gli arrangiamenti (mix e mastering) sono a cura del M° Luigi Pignalosa (tra le collaborazioni Mina, Audio2, Ivana Spagna, ecc..), con il quale la cantante, scoperta dall’ Avv. Concetta Petti e dal M° Vincenzo Capasso al Meeting Internazionale dello Spettacolo nel 2016 a Sorrento, ha cominciato un percorso artistico per la realizzazione del suo primo album.

Antonella: -“Il gioco dell'Amore” è nato proprio dall'amore verso la vita, che inizia dal momento in cui vieni al mondo per arrivare alla fase dell'innamoramento ed alla passione, che ti portano, grazie alla Fede, a vivere la vita stessa come un gioco per poi trovare la felicità. La regia del videoclip, girato a Brucoli (Augusta), è di Andrea Fazzino, con la partecipazione di Dario Bandiera, ballerino professionista (ha collaborato con alcuni artisti di fama internazionale) della Scuola di Ballo Panta Rei-.


Antonella Rocca, Autrice e Cantautrice siciliana, Nata a Catania, il 23.06.69. Organizzatrice di casting, eventi di vario genere, matrimoni, fiere, spettacoli e viaggi. Partecipa con l’Inedito “La Direzione” a Sanremo Doc 2016, vincendo il Premio The Voice. Esce il suo secondo inedito “Niente è Impossibile” insieme ad alcune cover di Mina, Simona Molinari e Arisa, artisti alle quali si ispira. Nel 2016 arriva alle semifinali di Castrocaro e di X-Factor. Dal 2017 studia con Maestro Pino Costa, canto Pop e Jazz e accede al Village Musica Academy di Caserta, con il maestro V. Capasso e Concetta Petti, che gli affida il Brano “Vai Dai” (di V. Capasso e L. Pignalosa). Diventa cantautrice e in un anno scrive 20 brani, testi e musica, tutti depositati alla SIAE, (Soli io e te, Nei Sogni Miei, Il Gioco dell’Amore, Sarò sempre con te ed altri). Al momento sta lavorando per realizzare un album, sempre arrangiato da Luigi Pignalosa. Scelta dal maestro Campagnoli, Direttore d’Orchestra del Festival Di Sanremo, è reduce dalla 4° Edizione Sanremo Senjor, dove si è classificata al Terzo Posto nella categoria cantautori (con Soli io e te, brano già premiato al Festival di Mascalucia con l’assegnazione da parte della giuria dei giornalisti con il premio Miglior Brano e Miglior Presenza Scenica). Per ben due volte presente nelle classifiche degli Indipendenti Emergenti Web.

Richiestissima nei Locali della movida catanese, partecipa a Sanremo Discovery dove si esibisce davanti a Roberto Rossi, presidente della Sony ed al contest Promuovi la tua Musica a Genova. Finalista al Premio Pino Daniele, Je So Pazzo, Una Voce per la Sicilia, NyCanta, e al Turmusic Fest, tutte edizioni 2020 con ’’Il gioco dell’Amore’’. Ad Agosto 2019 è uscita una pagina dedicata all’artista sulla rivista VIP.

venerdì 7 agosto 2020

GIANNI MENDES: “TE AMARÉ” è il singolo diventato subito tormentone grazie alla popolarità raggiunta su instagram dall’avvocato, cantautore e chitarrista italo brasiliano



Il co-fondatore del prestigioso studio legale italo americano TLRT, esce col suo singolo d’esordio: un travolgente brano latin pop co-prodotto da Tim Mitchell, il produttore di Shakira vincitore di svariati Grammy, con la collaborazione del batterista Lee Levin e del bassista Guillermo Vadala. 




te amare pic


"Te Amaré” è il singolo d’esordio del poliedrico Gianni Mendes, artista italo-brasiliano cresciuto a Bologna e trasferitosi a Miami per diventare un avvocato di fama internazionale. Ispirato da ritmi latini e brasiliani, l’artista ha co-prodotto il brano con Tim Mitchell, produttore multi-Grammy di Shakira. Al singolo hanno collaborato anche Lee Levin (batterista dei Bee Jees, Julio Iglesias e John Secada) e Guillermo Vadala (bassista di Ricky Martin, Jennifer Lopez e Laura Pausini)



Nel video ufficiale, la protagonista femminile è Candela Marquez, attrice spagnola di soap opera, molto conosciuta nel mercato ispanico.  Su YouTube il clip in pochi giorni ha raggiunto oltre 100k visualizzazioni.




Etichetta: GM MUSIC PUBLISHING GROUP LLC

Radio date: 31 luglio 2020



BIO

Gianni Mendes è un cantante, chitarrista e avvocato italo-brasiliano. 

Di madre brasiliana e padre italiano, nato in Brasile e cresciuto a Bologna, dopo aver completato un Master in legge a Miami, Mendes decide di trasferirsi definitivamente in America per diventare avvocato. Dopo un’esperienza lavorativa a Los Angeles in un prestigioso studio specializzato in contenziosi, Mendes decide di mettersi in proprio e, insieme ai suoi migliori amici, anche loro ragazzi italiani trasferiti in America, fonda il proprio studio legale nel 2009 - il TLRT - che raggiungerà un tal successo da esser nominato dai media italiani come uno dei più rispettati studi legali italo-americani della costa orientale. Negli anni, Mendes si dedica anche al mondo dei social acquisendo un grande seguito in particolare su Instagram. Parallelamente l’artista si dedica ad una sua altra grande passione: la chitarra (è stato uno dei pochi studenti di Enrique de Melchor e Manolo Sanlucar, entrambi “miti” della chitarra gitana e flamenca). A luglio 2020 pubblica il singolo d’esordio "Te Amaré”, co-prodotto con Tim Mitchell, produttore multi-Grammy di Shakira. Nel brano collaborano anche Lee Levin (batterista dei Bee Jees, Julio Iglesias e John Secada) e Guillermo Vadala (bassista di Ricky Martin, Jennifer Lopez e Laura Pausini). 


Contatti e social

Instagram

Twitter

Facebook

Spotify

Official site




FRASSI: “UNDICI” è il nuovo singolo del cantautore di Bollate


Il frizzante brano che cita la serie “Stranger Things”, segue il successo di “Ci abbracceremo forte”, la canzone il cui video ha superato 1milione di visualizzazioni su Facebook.  


Frassi- Undici- copertina pic


Dopo il successo del più introspettivo “Ci Abbracceremo forte”, Frassi svela ora il suo lato artistico leggero e scanzonato col brano estivo “Undici”. 

Si tratta di una vera e propria dichiarazione d’amore che omaggia nel testo la serie americana “Stranger Things”, attraverso citazioni della cultura anni ‘80, riferimenti al Sottosopra, alle biciclette e, ovviamente, al nome della protagonista del telefilm, proprio nel titolo. 


L’arrangiamento del pezzo è di Stefano Fumagalli, che ha creato un suono in perfetto equilibrio fra la modernità elettronica e i suoni “gameboy” anni ‘80. La tromba è stata suonata da Andrea Baroldi già trombettista di Sting e dei Thegiornalisti.




Il videoclip è stato girato dalla Freeze Frame srl e vede come protagonisti la top model Chiara Cervello e la prestigiosa scuola di ballo “Lo.Ve dance” di Veronica Loglisci. Sceneggiato e diretto dal regista Alessandro Danini, la direzione della fotografia è stata affidata a Francesco Belstetti.

«Il videoclip è un sorriso dal primo all’ultimo secondo, in un misto di festa, ma con una storia dietro che rappresenta l’incontro tra i due mondi: il sogno e la realtà… e i sogni si realizzano!» Frassi

Autoproduzione


BIO


Frassi (Gianluca Frassinelli), nasce a Vasto in provincia di Chieti nel 1972. Lombardo di adozione – vive a Bollate in provincia di Milano – nel 2001 entra a far parte della band rock metal “Dr brown”. Nell’ottobre 2003 Frassi comincia invece la sua carriera da solista dedicandosi a progetti pop-rock. Fondamentale l’incontro con Luca De Bernardi che lo aiuta nelle sonorità e negli arrangiamenti dei pezzi, fino alla realizzazione del primo demo intitolato “Frassi”, contenente 5 brani in italiano. E proprio durante la realizzazione del cd, Frassi fa la conoscenza di Daniele Murroni, eclettico chitarrista, reduce dall’esperienza pluriennale con i Gold. Altro incontro importante è quello con Fabio Falcone, voce de “La Differenza” gruppo classificatosi secondo a Sanremo giovani 2005. L’attività live diventa parte essenziale del lavoro artistico di Frassi, e le melodie pop dei brani acquisiscono una veste man mano più rock, grazie anche alla collaborazione artistica con musicisti di alto livello come Marco Baron, Luca Lombardo, Roberto Baron, Roberto Botturi. 

Nel 2006 entra far parte della casa di produzione e distribuzione “Vivamusic”. E diventa essenziale qui l’incontro col suo produttore Pierpaolo Sticca con cui avvierà una collaborazione.

Il 6 giugno del 2015 Frassi viene colpito da un grave problema di salute: una miocardite fulminante. Ma fortunatamente si risolve per il meglio e l’accaduto diventa un segnale che spinge l’artista a vivere con ancora più consapevolezza la passione per la musica

Intanto parte per l’Africa, in Camerun, per un progetto sportivo legato al basket (Frassi è stato un allenatore di basket semiprofessionistico) e si laurea nel 2016 in Scienze delle relazioni internazionali. Dopo la pubblicazione di vari singoli in italiano e in inglese, torna col brano “Ci abbracceremo forte”, il cui video supera 1 milione di visualizzazioni su Facebook. Ma il singolo ha avuto anche uno obiettivo benefico: l’amministrazione comunale di Bollate ha deciso infatti di valorizzare e far diventare questa canzone la colonna sonora del dopo COVID-19: la maglietta con il logo del Comune e con quello del brano (creato da Sofia Picca), è stata messa in vendita con lo scopo di raccogliere fondi per l’emergenza cittadina causata dal corona virus. A luglio 2020 segue l’uscita del singolo “Undici”, accompagnato dal video che ha come protagonista la top model Chiara Cervello.





Contatti e social:

Canale Youtube Frassitheartist

Canale Youtube a tema musica

Facebook

Instagram

Spotify